I canali di LiBeRWEB: editori  |  biblioteche  |  librerie  |  libri&ragazzi
Copertina dell'ultimo numero di LiBeR - Fare clic per visualizzare la presentazione
Servizi LiBeR
Schede Novità
Rubriche e argomenti
di letteratura per ragazzi
Speciale
Saggio leggere
Gli indirizzari
I sondaggi di LiBeR
Produzione editoriale
La guida Librazzi
Logo - fai clic per visualizzare Guida Librazzi
 progetto del mese  la cassetta degli attrezzi segnali di lettura  scelti per voi
 zoom editoria
Bookmark and Share
Fiaba allegorica spassosa sul potere

La regina delle rane non può bagnarsi i piedi
Davide Calì, ill. di Marco Somà
Kite, 2013, p. 32
€ 16,00 ; Età: da 6 anni

La vita ristagna placida nella comunità delle rane, fra oziosi intrattenimenti musicali e nell’anarchica caccia alle mosche, finché un giorno qualcosa di piccolo e luccicante piomba da chissà dove e finisce in acqua. Le rane perlustrano il fondo e una di loro ne riemerge con l’oggetto misterioso in testa: una corona. Niente sarà più come prima allo stagno. Una rana con la corona non può che essere la migliore di tutte, la Regina delle Rane, e mentre il popolo festante applaude a gran suffragio l’eletta, tutte si chiedono cosa deve fare una regina delle rane. Poiché nemmeno lei lo sa, un gruppetto di saggi si premura di deliberare a uso dei sudditi l’elenco dei privilegi: potrà dare ordini a tutti, non dovrà più bagnarsi i piedi, avrà una ninfea tutta sua, non farà più alcuna fatica e soprattutto avrà diritto (insieme ai preziosi consiglieri) a essere servita delle mosche più grasse. Ma accidentalmente, durante una dimostrazione di tuffi, la corona torna in fondo alle acque torbide; senza quel simbolo in testa la regale “rana della provvidenza” perde tutti i poteri, e il popolo si affretta a rinnegarla e oltraggiarla a colpi di palle di fango.
Storia “rodariana” spassosa ed etica, fiaba allegorica attuale e sovversiva sul potere, con i suoi feticci e le sue derive populistiche. Parole e immagini si raccontano a vicenda, e davvero non si sa a chi dare maggior merito nel condurre la storia. Le illustrazioni dialogano contemporaneamente con il lettore e con il testo, che sanno interpretare con ironia e originalità.
Ti perderesti in ogni pagina e allo stesso tempo non vedi l’ora di voltarla e lanciarti alla scoperta di nuove invenzioni e dettagli; di gustarti a fondo la geniale intuizione di quell’ambientazione liberty fatta di architetture, accessori e irresistibili caricature anni ’20: un evidente lavoro di ricerca e sperimentazione che punta dritto alla leggerezza dell’esito finale, con il risultato di stimolare la curiosità del lettore e incoraggiare la sua immaginazione. Fra gli altri recenti lavori di questo giovane artista non dimenticheremo facilmente la grande sensibilità psicologica con la quale ha reso le atmosfere de Il bambino di vetro di Silei.

Fausto Boccati
(da LiBeR 100)

Nuova ed.
Twitter
LiBeR su Facebook

LiBeR su Facebook
Servizi di LiBeRWEB
Convegni
Iniziative del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi di Campi Bisenzio
Elenco delle iniziative
Iscrizioni on-line
Newsletter
Logo Newsletter
La newsletter mensile che puoi ricevere gratuitamente nella tua casella di posta elettronica
Archivio delle newsletter

Iscriviti alla newsletter