I canali di LiBeRWEB: editori  |  biblioteche  |  librerie  |  libri&ragazzi
Copertina dell'ultimo numero di LiBeR - Fare clic per visualizzare la presentazione
Servizi LiBeR
Schede Novità
Rubriche e argomenti
di letteratura per ragazzi
Speciale
Saggio leggere
Gli indirizzari
I sondaggi di LiBeR
Produzione editoriale
La guida Librazzi
Logo - fai clic per visualizzare Guida Librazzi
 zoom editoria  progetto del mese  la cassetta degli attrezzi  scelti per voi
 segnali di lettura
+ archivio   
Bookmark and Share
Tu, di che genere sei?
Storie del maschile e del femminile a cura della Biblioteca di Vezzano Padergnone e Terlano

Due percorsi bibliografici per i più piccoli (3-7 anni) curati da Angela Dal Gobbo e altri due indirizzati, uno alle bambine e ai bambini della scuola primaria, l’altro alle ragazze e ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado, curati dallo staff di Equilibri (Eros Miari, Davide Pace e Gabriella Zucchini): in quattro opuscoli una selezione bibliografica di narrativa sull’identità di genere

Come notava Francesca Ferruzzi (collaboratrice della cooperativa Equilibri di Modena, con esperienza decennale nel campo della promozione della lettura e della letteratura per l’infanzia) in una indagine sugli stereotipi sessisti, apparsa su LiBeR n. 93 (2012), sembra ancora molto diffuso un pregiudizio che considera ormai scomparsi gli stereotipi sessisti nei libri per l’infanzia “dettato dalla convinzione” asserisce la ricercatrice “che ‘i tempi sono cambiati’, che ‘ora c’è la parità’, e che quindi i mutamenti sociali degli ultimi decenni si riflettano naturalmente anche nella letteratura per ragazzi. Questo pregiudizio impedisce di vedere tutti quegli elementi (iconografici, linguistici, concettuali) che invece entrano diffusamente negli albi illustrati, e che contribuiscono a creare l’immaginario dei bambini e delle bambine che leggono quei libri, secondo modelli di genere precisi e discriminatori”.
Ben vengano, dunque, queste ricognizioni bibliografiche, che vanno a indagare l’incidenza del fenomeno in tutti i generi e in tutte le fasce d’età interessate dalla produzione editoriale per l’infanzia. Si parte dalla definizione di sé (età 3-5 anni) declinata da una successione di temi: la ricerca dell’identità, la crescita e il continuo cambiamento, l’affermazione e accettazione di sé, l’esplorazione del mondo in autonomia, l’insorgere dei differenti temperamenti (6-7 anni) e una sezione finale in cui sono presentati libri di scrittori che hanno voluto modificare alcune fiabe trasformando in attivo il ruolo passivo di alcuni personaggi – che, guarda caso, sono di solito femminili. Si tratta di variazioni sulla fiaba di Cappuccetto Rosso, dove però la bambina non soccombe. Entrare in relazione con gli altri è il passo successivo alla definizione di sé e diventano importanti i temi della diversità e della “normalità”.
I libri presi in esame raccontano dal di dentro come è e come si sente chi viene considerato “diverso”, per scoprire magari somiglianze inaspettate.
Una sezione riguarda l’esplorazione del corpo attraverso manuali da consultare, con una panoramica dei migliori testi che affrontano l’educazione sessuale. Infine libri sui primi palpiti d’amore e sulla famiglia, anche sui tipi di famiglia omogenitoriale di cui tanto si parla negli ultimi tempi.
I percorsi per ragazzi e adolescenti sono in prima istanza quelli che raccontano la complessa realtà di oggi: così gli eroi diventano schiappe, gli amori diventano “altri amori”, le famiglie si allargano, le certezze cieche si restringono. Non è il trionfo dell’incerto: è il trionfo delle possibilità. I percorsi proposti sono organizzati su temi particolari: la costruzione e definizione delle identità, individuali e di gruppo, le relazioni amicali e sentimentali, la ricerca di somiglianze e la scoperta delle differenze, la consapevolezza delle identità di genere nei diversi contesti storici e culturali, la rivendicazione e l’affermazione dei propri e degli altrui diritti. Non mancano riferimenti ai classici e ai filoni narrativi - in particolare al filone avventuroso – che tradizionalmente si ricollegano alla letteratura di genere. Sensibilità e attenzione è stata posta anche su altri libri, un po’ speciali, come quelli destinati a chi già legge libri “da grandi” (oltre 13 anni); o fumetti e illustrati; o libri introvabili, se non in cataloghi di biblioteche; ma anche film e saggi per approfondimenti. Testi introduttivi dedicati a ogni sezione e citazioni bibliografiche arricchite di foto a colori delle copertine dei libri presentati, brani di testo e riassunti del contenuto.

Claudio Anasarchi

Tu, di che genere sei? : storie del maschile e del femminile nei libri per bambini e ragazzi. 1. Chi sono io? : identità, cambiamenti, crescita, autonomia
Biblioteca intercomunale di Vezzano Padergnone e Terlano, 2013

Tu, di che genere sei? : storie del maschile e del femminile nei libri per bambini e ragazzi. 2. Come tu mi vedi : diversità, maschile e femminile, corpo, amore, famiglia
Biblioteca intercomunale di Vezzano Padergnone e Terlano, 2013

Tu, di che genere sei? : storie del maschile e del femminile : un percorso bibliografico per bambine e bambini della scuola primaria
Biblioteca intercomunale di Vezzano Padergnone e Terlano, 2013

Tu, di che genere sei? : storie del maschile e del femminile : un percorso bibliografico per ragazze e ragazzi della scuola secondaria di primo grado
Biblioteca intercomunale di Vezzano Padergnone e Terlano, 2013

Informazioni:
Biblioteca intercomunale di Vezzano Padergnone e Terlano
Piazza San Valentino, 3
38070 – Vezzano (TN)
Tel.    0461340072
Fax    0461340710
E-mail: vezzano@biblio.infotn.it
    http://www.biblioteca.comune.vezzano.tn.it
Nuova ed.
Twitter
LiBeR su Facebook

LiBeR su Facebook
Servizi di LiBeRWEB
Convegni
Iniziative del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi di Campi Bisenzio
Elenco delle iniziative
Iscrizioni on-line
Newsletter
Logo Newsletter
La newsletter mensile che puoi ricevere gratuitamente nella tua casella di posta elettronica
Archivio delle newsletter

Iscriviti alla newsletter