I canali di LiBeRWEB: editori  |  biblioteche  |  librerie  |  libri&ragazzi
Copertina dell'ultimo numero di LiBeR - Fare clic per visualizzare la presentazione
Servizi LiBeR
Schede Novità
Rubriche e argomenti
di letteratura per ragazzi
Speciale
Saggio leggere
Gli indirizzari
I sondaggi di LiBeR
Produzione editoriale
La guida Librazzi
Logo - fai clic per visualizzare Guida Librazzi
 progetto del mese  la cassetta degli attrezzi segnali di lettura  scelti per voi
 zoom editoria
Bookmark and Share
Un albo illustrato pluripremiato

Oh-Oh!
Chris Haughton; trad. di C. Stancati
Lapis, 2012, p. 40
(I Lapislazzuli)
€ 13,50 ; Età: da 2 anni

Il tema del cucciolo alla ricerca della madre non è insolito. In Oh-Oh!, tuttavia, ci sono elementi narrativi e soprattutto grafici che rendono l’albo, caratterizzato da un ritmo fiabesco, molto coinvolgente. Il racconto inizia con la rottura di un equilibrio quando un “gufetto” cade dal nido e la vicenda prosegue con lo svolgimento drammatico che coinvolge il piccolo alla ricerca della madre. Non manca il classico aiuto che gli viene dato da uno scoiattolo un po’ saccente. Il ricongiungimento della mamma al figlio conclude felicemente la vicenda.
L’impostazione grafica è molto originale: i buffi personaggi, tratteggiati con lieve ironia, si stagliano su pagine a forti colori, su cui spiccano bianche parole e su pagine bianche parole color seppia. Una visibilità, da sequenza cinematografica, si ha del gufo in caduta libera: girando una pagina ridotta a metà: l’oh-oh e il tump… tump… tump… del piccolo sono segnati da un tragitto raffigurato da linee bianche discontinue. Lo scoiattolo, che assiste alla scena, accorre in aiuto del gufo che dice di essersi perso e vuole la mamma. Lo scoiattolo gli chiede com’è fatta la sua mamma. “Grande grandissima” risponde il gufo, e il roditore lo porta da un orso. Ma c’è un ulteriore chiarimento, “ha le orecchie a punta”, allora lo conduce da un coniglio; e ancora, “ha gli occhi grandi” e gli presenta una rana. Per fortuna la rana conosce la madre del piccolo e insieme corrono da lei. Una suggestiva immagine testimonia il tenero, amorevole incontro. I gufi insieme allo scoiattolo e alla rana si ritrovano nel nido a mangiar biscotti in una bellissima grande scena in cui l’albero scuro con gli animali in controluce si staglia su un tramonto infuocato. Nell’ultima tavola, la sorpresa: gli occhi spalancati di mamma-gufo, dello scoiattolo e della rana, guardano il “gufetto” che sta per cadere. E la semplice storia è pronta per essere riletta, perché al bambino piace risentire un racconto che l’ha tenuto col fiato sospeso e l’ha coinvolto affettivamente.
Il libro ha avuto molti premi (in particolare il premio “Miglior libro da leggere ad alta voce”). È stato tradotto in diverse lingue, decretando il successo dell’autore-illustratore irlandese per questa sua opera prima.

Maria Letizia Meacci
(da LiBeR 98)
Nuova ed.
Twitter
LiBeR su Facebook

LiBeR su Facebook
Servizi di LiBeRWEB
Convegni
Iniziative del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi di Campi Bisenzio
Elenco delle iniziative
Iscrizioni on-line
Newsletter
Logo Newsletter
La newsletter mensile che puoi ricevere gratuitamente nella tua casella di posta elettronica
Archivio delle newsletter

Iscriviti alla newsletter