I canali di LiBeRWEB: editori  |  biblioteche  |  librerie  |  libri&ragazzi
Copertina dell'ultimo numero di LiBeR - Fare clic per visualizzare la presentazione
Servizi LiBeR
Schede Novità
Rubriche e argomenti
di letteratura per ragazzi
Speciale
Saggio leggere
Gli indirizzari
I sondaggi di LiBeR
Produzione editoriale
La guida Librazzi
Logo - fai clic per visualizzare Guida Librazzi
 zoom editoria  progetto del mese  la cassetta degli attrezzi  scelti per voi
 segnali di lettura
+ archivio   
Bookmark and Share
Il diritto di leggere classico
Un progetto a cura del gruppo BILL, Biblioteca della legalità

Classici per ragazzi di ieri e di oggi scelti e raccontati da insegnanti, editori, scrittori..., legati alla Biblioteca della legalità, dell’omonima Fattoria di Isola del Piano (Pesaro-Urbino)


C’è chi ne racconta con dovizia di particolari il primo incontro, nell’infanzia; chi in famiglia ha una figlia che chiama Bianca e una tartaruga di nome Dinosaura (forse ammiratori di una celebre scrittrice sarda?); chi ha avuto la fortuna di abitare in un quartiere fornito di una piccola libreria tenuta da una coppia di appassionati librai... Per tutti l’incontro con certi libri è stato sicuramente un momento significativo della vita e per tutti è sicuramente valida la definizione di classici (proposta n. 2) di Calvino nel suo Perché leggere i classici. Dice Calvino:”Si dicono classici quei libri che costituiscono una ricchezza per chi li ha letti e amati...”. Ed sono sicuramente arricchimento e amore i sentimenti che all’unisono esprimono i nostri autori nell’incontro o anche nella rilettura dei loro classici preferiti.
I libri selezionati e presentati sono poco più di venti, tra testi per ragazzi e opere per adulti. Si va dai classici di ieri, come I viaggi di Gulliver di Jonathan Swift, tratteggiato dalla docente e appassionata promotrice della lettura Marta Marchi: anche nell’ottica di un testo adatto a una lettura corale con i ragazzi, per trattare in classe argomenti come: amministrare la giustizia, governare un popolo, definire lo scopo delle scienze e delle arti… e altro, fino al recente La vita davanti a sé dello scrittore lituano, naturalizzato francese, Gary Romain, uscito in Francia nel 1975. La storia è quella del piccolo musulmano Momò, allevato da una ex prostituta ebrea sopravvissuta ad Auschwitz, in un quartiere multietnico di Parigi. L’affresco è quello di una umanità colorata e sorprendente che fa della vita un’arte, tra dolori, miserie e imprevisti di ogni sorta..., un’immagine così intensa e profonda dell’umanità, che somiglia molto a quella di molte periferie di oggi, tanto da far gridare al nostro lettore/critico (A. Riccioni) - parafrasando la celebre frase di Flaubert - “Momò c’est moi”.
Da encomiare come ogni testo di presentazione contenga tutta una serie di utili informazioni extratestuali relative all’opera: le vicende editoriali, le trasposizioni, vuoi teatrali, cinematografiche o fumettistiche, gli illustratori che le hanno affrontate... e altro. Nella guida è inserita anche una sezione antologica con una quindicina di brani tratti dai testi presentati, un elenco di classici, divisi tra quelli di un tempo e quelli di oggi, presentati in ordine alfabetico per titolo, alcuni suggerimenti di titoli reperibili in versione audiolibro, un indice delle immagini e un divertito e divertente ritratto autoironico di un tipico membro del gruppo BILL.

Claudio Anasarchi

Il diritto di leggere classico
Giannino Stoppani, 2019
111 p. : ill. ; 24 cm

Informazioni:
Associazione Fattoria della legalità
Bill - Biblioteca della legalità
Piazza Umbeto I, snc
60130 – Isola del Piano (Pesaro Urbino)
Tel.    3357312544
E-mail:    info@bibliotecadellalegalita.it
www.bibliotecadellalegalita.it

Nuova ed.
Twitter
LiBeR su Facebook

LiBeR su Facebook
Servizi di LiBeRWEB
Convegni
Iniziative del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi di Campi Bisenzio
Elenco delle iniziative
Iscrizioni on-line
Newsletter
Logo Newsletter
La newsletter mensile che puoi ricevere gratuitamente nella tua casella di posta elettronica
Archivio delle newsletter

Iscriviti alla newsletter