I canali di LiBeRWEB: editori  |  biblioteche  |  librerie  |  libri&ragazzi
Copertina dell'ultimo numero di LiBeR - Fare clic per visualizzare la presentazione
Servizi LiBeR
Schede Novità
Rubriche e argomenti
di letteratura per ragazzi
Speciale
Saggio leggere
Gli indirizzari
I sondaggi di LiBeR
Produzione editoriale
La guida Librazzi
Logo - fai clic per visualizzare Guida Librazzi
 progetto del mese  la cassetta degli attrezzi segnali di lettura  scelti per voi
 zoom editoria
Bookmark and Share
Lo scienziato pubblico e privato

Noi, Galileo e la Luna
Sabina Colloredo, ill. di Sonia Maria Luce Possentini
Carthusia, 2018, 64 p.
(Storie libere)
€ 13,50 ; Età: da 9 anni

Noi, Galileo e la Luna inaugura Storie libere, la collana di narrativa illustrata della collaborazione tra l’editore Carthusia e l’Università di Padova, con la quale l’Ateneo si avvia a celebrare l’ottocentesimo anniversario di vita, che festeggerà nel 2022.
La collana si propone di regalare al lettore le storie di uomini e di donne che da Padova, con la forza delle loro idee e la libertà di pensiero, hanno contribuito ad arricchire il mondo. Come Galileo Galilei, che nella città patavina visse anni fondamentali del suo percorso scientifico ed esistenziale.
Sabina Colloredo e Sonia Maria Luce Possentini presentano il padre della scienza moderna attraverso gli sguardi delle due Virginie, la sorella del celebre scienziato e la figlia prediletta, che non a caso portava il nome della sorella amatissima, e che visse a Padova con il padre fino all’età di dieci anni. Le voci delle due giovani, figure fondamentali nella vita dello scienziato, offrono un ritratto inedito, che mette insieme aspetti noti e meno, pubblici e privati, reali o immaginati della sua vita. Nella prima parte, la sorella rievoca episodi degli anni giovanili, l’apparizione del Contro il portar la toga, per esempio, il poemetto sull’inutilità delle uniformi che nascondevano l’uomo e soprattutto i suoi pensieri, che Galileo declamava per le strade di Pisa circondato dai suoi allievi. Si sofferma poi sulle sue passioni, l’amore per la musica, per l’osservazione, e su episodi leggendari come quello della caduta dei gravi dalla Torre pendente. Nella seconda la parola passa alla figlia. La bambina descrive il padre con ammirazione, affetto e trasporto nei momenti legati alla quotidianità. Ne emerge un Galileo sospeso tra pubblico e privato, ben definito dalle parole dell’autrice e dalle tavole di Sonia Maria Luce Possentini. Una fotografia privata e pubblica di alcuni momenti salienti della vita del grande scienziato. Completano la pubblicazione le schede biografiche dei personaggi principali del racconto, sul metodo scientifico, sui luoghi della città vissuti da Galileo. Un insieme di informazioni cui si accede anche da rimandi numerici posti lateralmente sulle pagine del racconto. Strumenti utili a verificare quanto suggerito da una storia libera che merita di essere letta.

Francesca Brunetti
(da LiBeR 122)

Nuova ed.
Twitter
LiBeR su Facebook

LiBeR su Facebook
Servizi di LiBeRWEB
Convegni
Iniziative del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi di Campi Bisenzio
Elenco delle iniziative
Iscrizioni on-line
Newsletter
Logo Newsletter
La newsletter mensile che puoi ricevere gratuitamente nella tua casella di posta elettronica
Archivio delle newsletter

Iscriviti alla newsletter