I canali di LiBeRWEB: editori  |  biblioteche  |  librerie  |  libri&ragazzi
Copertina dell'ultimo numero di LiBeR - Fare clic per visualizzare la presentazione
Servizi LiBeR
Schede Novità
Rubriche e argomenti
di letteratura per ragazzi
Speciale
Saggio leggere
Gli indirizzari
I sondaggi di LiBeR
Produzione editoriale
La guida Librazzi
Logo - fai clic per visualizzare Guida Librazzi
 progetto del mese  la cassetta degli attrezzi segnali di lettura  scelti per voi
 zoom editoria
Bookmark and Share
Omaggio a Rodari

Sette e uno
Dana Alison Levy, Bernard Friot, Ulrich Hub, Yu Li-Qiong, Jorge Luan, Beatrice Masini, Gianni Rodari, Daria Wilke
Ill. di Mariachiara Di Giorgio
Einaudi Ragazzi, 2017, 79 p.
€ 15,90 ; Età: da 8 anni

Accade raramente di trovare tra le pagine di un libro una frase che fa capolino e ci impone un cambio di rotta nella lettura come quando, a colpo d’occhio, troviamo una monetina che luccica tra i granelli di sabbia e la raccogliamo, stringendo nel pugno un piccolo segreto da conservare. È accaduto con il libro Sette e uno, curato da David Tolin che ha raccolto sette autori attorno alla favola Uno e sette di Gianni Rodari e li ha invitati a riscrivere una sinfonia di sette racconti, tanti quanti sono i bambini protagonisti della favola dello scrittore di Omegna pubblicata nella celebre raccolta Favole al telefono nel 1962 che inizia così: "Ho conosciuto un bambino che era sette bambini. Abitava a Roma, si chiamava Paolo e suo padre era un tramviere". Ma il piccolo protagonista abita anche a Parigi e a Berlino, anche a Mosca e a Nuova York, a Shanghai e a Buenos Aires e in ogni paese ha un nome diverso e parla una lingua diversa e ha abitudini diverse, ma crescerà assieme agli altri, così non si faranno la guerra perché assieme sono un solo uomo. Un messaggio sintetico dal respiro universale sulle note del quale ogni autore di Sette e uno ha raccontato il proprio bambino: sette come i racconti e uno perché l’ultimo racconto è un omaggio alla favola di Rodari e un inno a quel modo ludico di dialogare con il mondo. Ecco il valore delle parole, strette nella mano e nel cuore, capaci di “costruire una nuova geografia umana” come scrive Tolin, che ha voluto restituire ai lettori, a distanza di qualche decennio, lo sguardo di un uomo consapevole qual era Gianni Rodari. Non solo. Nelle parole che introducono questa sinfonia di racconti, si sente una particolare vibrazione appena percepibile, che svela il segreto che ognuno di noi conserva nel proprio cuore: la memoria di una voce che ci ha accarezzato, ci ha incoraggiato e ci ha protetto e ci ha, poi, lasciati andare a incontrare sette e …molti più di uno adulti nel mondo. Ecco la monetina tra i granelli di sabbia, il tesoretto che teniamo nascosto, la misura del nostro essere nel mondo da bambini, quali siamo stati, e da adulti quali siamo diventati, con le parole che sanno fare capolino tra le storie.

Adolfina De Marco
(da LiBeR 117)

Nuova ed.
Twitter
LiBeR su Facebook

LiBeR su Facebook
Servizi di LiBeRWEB
Convegni
Iniziative del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi di Campi Bisenzio
Elenco delle iniziative
Iscrizioni on-line
Newsletter
Logo Newsletter
La newsletter mensile che puoi ricevere gratuitamente nella tua casella di posta elettronica
Archivio delle newsletter

Iscriviti alla newsletter