I canali di LiBeRWEB: editori  |  biblioteche  |  librerie  |  libri&ragazzi
Copertina dell'ultimo numero di LiBeR - Fare clic per visualizzare la presentazione
Servizi LiBeR
Schede Novità
Rubriche e argomenti
di letteratura per ragazzi
Speciale
Saggio leggere
Gli indirizzari
I sondaggi di LiBeR
Produzione editoriale
La guida Librazzi
Logo - fai clic per visualizzare Guida Librazzi
Libri e ragazzi - Argomenti - Argomenti - Le doppie notti dei tigli - I 25 libri - Lezione 13 – Lessico famigliare
  Stampa la pagina corrente  Mostra la mappa
Le doppie notti dei tigli – Corso tenuto da Antonio Faeti, Bologna, ottobre 2009 - maggio 2010

Lezione 13 – Lessico famigliare
Lessico famigliare (1963)
di Natalia Ginzburg, 1916-1991

Una famiglia speciale che rappresenta, da sola, tutta un'Italia emblematica, sapiente, lucida nella forza intellettuale e coraggiosa nelle scelte politiche. Una storia unica che congiunge l'Italia di Leone a quella di Carlo, sempre comprendendo il coraggio delle scelte, fino alla morte per le torture subite a via Tasso e la capacità di rinnovare profondamente la ricerca storica.
Ma Natalia può davvero offrire agli adolescenti il senso più vero e profondo di uno straordinario itinerario culturale, perché sa valersi di una lingua limpidamente gradevole, che affascina e diverte, pur rispettando la complessità di una lunga stagione storica. Il lessico, infatti, non si lega a un intimismo privato, del tutto chiuso nei confronti di vicende, pubbliche tragedie, peripezie che rendono cupa e sofferente l'Italia tra le due guerre. Qui la famiglia non è il baluardo in cui nascondersi e soprattutto non è un alibi come quelli che in Italia servono a giustificare tanti pessimi comportamenti. Gli scambi, gli incontri, la partecipazione a grandi fatti storici, la vivacità del rapporto con la cultura pervadono questo lessico, poiché esso consente di tener vivo il colloquio con una città straordinaria, quella Torino di Giulio Einaudi, di Cesare Pavese, di Augusto Monti, dello stesso Leone Ginzburg in cui nasceva, nel 1933, la casa dello Struzzo, la memorabile dispensatrice di cultura che con le sue collezioni ha scandito il cammino di un robusto rinnovamento di tutta la nostra cultura.
Pensando alla creazione di un rapporto degli adolescenti con la lettura, si devono accostare al suo Lessico gli altri libri in cui, con ottiche molto diverse, Natalia ha ritratto ancora altre famiglie. Forse fra questi, il più utile per il raffronto è La famiglia Manzoni, mentre Le piccole virtù precede il Lessico e Caro Michele ne prolunga gli sviluppi.

Il pittore di riferimento è Carlo levi (1902-1975)
 
Nuova ed.
Twitter
LiBeR su Facebook

LiBeR su Facebook
Servizi di LiBeRWEB
Convegni
Iniziative del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi di Campi Bisenzio
Elenco delle iniziative
Iscrizioni on-line
Newsletter
Logo Newsletter
La newsletter mensile che puoi ricevere gratuitamente nella tua casella di posta elettronica
Archivio delle newsletter

Iscriviti alla newsletter