http://www.liberweb.it
Biblioteche
Il più completo panorama on-line sul mondo delle biblioteche per ragazzi in Italia: dove sono, le attività e i progetti, i libri più prestati. 

L'indirizzario di LiBeRWEB

Galleria delle biblioteche
Interroga la base di dati di LiBeRWEB sulle biblioteche per ragazzi in Italia

Moduli
Per richiedere l'inserimento di biblioteche non presenti nella base di dati

Strumenti e iniziative

In difesa delle biblioteche 
LiBeRWEB dà il suo sostegno alle iniziative che l'Associazione Italiana Biblioteche e altre associazioni intraprendono in difesa delle biblioteche, minacciate da tagli alle risorse e gravi episodi di censura

Segnali di lettura
Le interviste con i bibliotecari e le segnalazioni dei prodotti delle biblioteche impegnate nella promozione della lettura

I progetti
Documentazione dei progetti più significativi nel campo delle biblioteche per ragazzi, a cura del Centro regionale servizi per le biblioteche per ragazzi di Campi Bisenzio

Almeno questi! La bibliografia di base della biblioteca per bambini e ragazzi
Un supporto per lo sviluppo delle raccolte librarie per bambini e ragazzi

Indagine sui servizi bibliotecari per bambini e ragazzi in Toscana
Un'indagine promossa dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

Convegni e seminari
Le iniziative formative convegnistiche che sviluppano il confronto sulle biblioteche per ragazzi e sulla promozione della lettura

I libri più prestati
Biblioteche di tutta Italia informano su quali sono stati i libri e le collane più prestati nel corso dell'anno: per scoprire i libri più graditi dai ragazzi italiani

Saggio leggere
Il catalogo della Sezione documentazione di letteratura per l’infanzia della Biblioteca di Villa Montalvo di Campi Bisenzio



Moduli

Tutte le biblioteche attive nel settore dei libri per ragazzi possono fornire i dati sulla propria attività da inserire nell’indirizzario di LiBeRWEB

L’inserimento nell’indirizzario è totalmente gratuito.

Dei dati forniti non sarà reso pubblico l’indirizzo di e-mail, in quanto è disponibile un servizio di smistamento dei messaggi che gli utenti di LiBeRWEB invieranno ale biblioteche tramite il nostro sito.

Idest s.r.l garantisce la modifica o la cancellazione dei dati, anche dopo la loro pubblicazione in Internet, a quanti ne faranno richiesta scrivendo al Responsabile dati, all’indirizzo indicato in fondo.

Modulo per l'inserimento di biblioteche

Compila la richiesta di inserimento on-line,
oppure scarica il modulo editori Modulo in formato pdf e le note per la compilazione ,
da restituire per posta all’indirizzo di LiBeRWEB c/o Idest
via Ombrone 1
50013 Campi Bisenzio FI
oppure tramite fax al n. 055 8953344
oppure via e-mail a liberweb@idest.net




Indagine sui servizi bibliotecari per bambini e ragazzi in Toscana

CENTRO REGIONALE DI SERVIZI PER LE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI

Logo Centro Regionale


Il Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi costituito da Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio presso la Biblioteca di Villa Montalvo ha realizzato nell’ottobre 2005 un’indagine sui servizi bibliotecari per bambini e ragazzi in Toscana..
L’indagine è stata condotta nell’ottobre 2005 tramite la somministrazione di un questionario a tutte le biblioteche di ente locale della Toscana, con l’obiettivo di compiere un’analisi dello stato dei servizi rivolti a bambini e ragazzi nell’attività delle biblioteche pubbliche.
Il questionario proponeva una serie di domande utili a una analisi della tipologia dei servizi bibliotecari: nella prima parte erano richiesti i dati della biblioteca (rilevati alla data del 31 dicembre 2004) e le notizie sui servizi e le attività che essa offre ai bambini e ragazzi; la seconda parte era relativa a una valutazione della Campagna “Bambini e ragazzi @lla tua biblioteca” dal 15 novembre al 15 dicembre 2004, qui non elaborata.
Hanno complessivamente risposto al questionario 130 biblioteche, che costituiscono il campione dell’ analisi qui pubblicata, che può essere suddivisa in due parti: la prima relativa ai dati quantitativi, la seconda ai dati qualitativi.

Documentazione




Seminari e convegni

CENTRO REGIONALE DI SERVIZI PER LE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI

Logo Centro Regionale


Iniziative di formazione e aggiornamento per bibliotecari, insegnanti e operatori impegnati nelle biblioteche ragazzi e scolastiche, programmate con il coordinamento di LiBeR e l'organizzazione di Idest

 

Al momento non ci sono iniziative in corso



Archivio delle iniziative

Consulta o richiedi la newsletter per essere aggiornato sulle iniziative di LiBeR

 

[ 31|03|2015 ]   Bologna Children’s Book Fair - http://www.bookfair.bolognafiere.it

" Helga Schneider "
Biografia e bibliografia della vincitrice della 59esima edizione del Premio Ceppo per l'infanzia e per l'adolescenza
Argomento: Incontri: Incontro con Helga Schneider

[ 01|12|2014 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Pistoia, a Helga Schneider il premio Ceppo per l'infanzia e l'adolescenza "
Il Tempo del Ceppo, manifestazione culturale, promossa dall’Accademia Pistoiese del Ceppo; il Premio Ceppo per l’Infanzia e l’adolescenza 2015 va ad Helga Schneider
Argomento: Incontri: Scrivere per testimoniare contro ogni sopruso

[ 01|12|2014 ]   Comune di Pistoia - https://www.comune.pistoia.it

" L’edizione 2015 del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’adolescenza va a Helga Schneider "
Decima edizione del Tempo del Ceppo, manifestazione culturale promossa dall’Accademia Pistoiese del Ceppo, conclusa con il 59° Premio Internazionale Ceppo conferito a Helga Schneider
Argomento: Incontri: Scrivere per testimoniare contro ogni sopruso

[ 30|10|2014 ]   Libera Università dell’Autobiografia - http://www.lua.it

" Caro diario… L’irresistibile ascesa del genere autobiografico (vero o presunto) nella narrativa per ragazzi di oggi "
Informazioni inerenti al seminario sul genere autobiografico nella narrativa per ragazzi promosso dal Comune di Campi Bisenzio, dalla Regione Toscana e organizzato dal Centro servizi per le biblioteche per ragazzi della Biblioteca di Villa Montalvo di Campi Bisenzio con il coordinamento della rivista LiBeR [Demetrio, Duccio]
Argomento: Incontri: Caro diario

[ 18|10|2014 ]   Piananotizie - http://www.piananotizie.it

" Caro diario… convegno alla Biblioteca di Villa Montalvo "
Informazioni sul convegno in programma giovedì 30 ottobre dalle 9.30 alle 13 al Municipio di piazza Dante (sala Sandro Pertini) dal titolo Da Cuore al Diario di una schiappa
Argomento: Incontri: Caro diario

[ 17|10|2014 ]   In Vitro - http://progettoinvitro.it

" Seminario Caro Diario a Campi Bisenzio "
Programma del seminario Caro diario, L’irresistibile ascesa del genere autobiografico (vero o presunto) nella narrativa per ragazzi di oggi
Argomento: Incontri: Caro diario

[ 15|10|2014 ]   Alice nel paese dei bambini - http//www.alicenelpaesedeibambini.it

" Caro diario... "
Informazioni sul seminario per bibliotecari e operatori del settore del libro per ragazzi: Caro diario... L’irresistibile ascesa del genere autobiografico nella narrativa per ragazzi di oggi
Argomento: Incontri: Caro diario

[ 14|10|2014 ]   Penna e blog-notes - http://pennaeblog-notes.blogspot.it

" Caro diario... L’irresistibile ascesa del genere autobiografico nella narrativa per ragazzi "
Programma del seminario che si terrà a Campi Bisenzio giovedì 30 ottobre 2014
Argomento: Incontri: Caro diario

[ 14|10|2014 ]   Libera Università dell’Autobiografia - http://www.lua.it

" Caro Diario...l’irresistibile ascesa del genere autobiografico (vero o presunto) nella narrativa per ragazzi di oggi "
Informazioni sull’intervento di Duccio Demetrio Autobiografichevolmente Introspezione e costruzione identitaria nella scrittura di sé al seminario di giovedì 30 ottobre 2014 a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: Caro diario

[ 14|10|2014 ]   Scoopsquare - http://www.scoopsquare.com

" Caro diario...: l'irresistibile ascesa del genere autobiografico nella narrativa per ragazzi - Convegno del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi "
Segnalazione del convegno Caro diario...: l'irresistibile ascesa del genere autobiografico nella narrativa per ragazzi
Argomento: Incontri: Caro diario

[ 12|03|2014 ]   La vita scolastica

" Una nuova esplorazione del mondo: Roberto Mussapi vince il premio laboratorio Ceppo Ragazzi "
Informazioni relative a Roberto Mussapi e all’incontro che terrà, il 18 marzo, nella Biblioteca di villa Montalvo a Campi Bisenzio [Tagliaferri, Ilaria]
Argomento: Incontri: L'avventura della poesia

[ 09|03|2014 ]   Il Sole 24 Ore (Domenica)

" La parola a Pistoia "
Informazioni relative al 58° Premio letterario internazionale Ceppo Pistoia
Argomento: Incontri: L'avventura della poesia

[ 01|03|2014 ]   Informatore Coop

" Bambini e letture "
Informazioni relative al convegno “Infanzia, lettura, biblioteche: un mondo di storie contro la crisi” organizzato il 4 marzo 2014 a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: Infanzia, lettura, biblioteche: un mondo di storie contro la crisi

[ 24|02|2014 ]   Scuola dell’infanzia - http://www.giuntiscuola.it

" Il Premio laboratorio Ceppo ragazzi 2014 e L'avventura della poesia "
Roberto Mussapi, vincitore del premio Ceppo per l’infanzia e l’adolescenza, e la Ceppo Ragazzi Lecture L'avventura della poesia, realizzata dal poeta con sei parole chiave utilizzate anche per costruire i 100 libri Ceppo Ragazzi LIBER 2014
Argomento: Incontri: L'avventura della poesia

[ 24|02|2014 ]   La vita scolastica - http://www.giuntiscuola.it

" Il Premio laboratorio Ceppo ragazzi 2014 e L’avventura della poesia "
Informazioni su Roberto Mussapi, vincitore del Ceppo per l’infanzia e sul Progetto Educativo Lettori Uniti del Ceppo l’adolescenza e sul giorno della premiazione
Argomento: Incontri: L'avventura della poesia

[ 13|02|2014 ]   Letteratura-per-ragazzi.it - http://www.letteratura-per-ragazzi.it

" Infanzia, lettura, biblioteche "
Informazioni sul convegno Infanzia, Lettura, Biblioteche. Un mondo di storie contro la crisi organizzato dalla Biblioteca di Villa Montalvo con la collaborazione di LiBeR
Argomento: Incontri: Infanzia, lettura, biblioteche: un mondo di storie contro la crisi

[ 11|02|2014 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Infanzia, lettura, biblioteche "
Informazioni sul convegno Infanzia, Lettura, Biblioteche. Un mondo di storie contro la crisi organizzato dalla Biblioteca di Villa Montalvo con la collaborazione di LiBeR
Argomento: Incontri: Infanzia, lettura, biblioteche: un mondo di storie contro la crisi

[ 22|11|2013 ]   Wherevent - http://www.wherevent.com

" Là dove abitano le storie "
Informazioni sul seminario Là dove abitano le storie. Libri, letture e illustrazioni per i più piccoli organizzato dalla Biblioteca di Villa Montalvo
Argomento: Incontri: Là dove abitano le storie

[ 22|11|2013 ]   BoBoBo - http://www.bobobo.it

" Là dove abitano le storie "
Informazioni sul seminario Là dove abitano le storie. Libri, letture e illustrazioni per i più piccoli organizzato dalla Biblioteca di Villa Montalvo
Argomento: Incontri: Là dove abitano le storie

[ 22|11|2013 ]   Istituto degli Innocenti - http://www.istitutodeglinnocenti.it

" Là dove abitano le storie. Libri, letture e illustrazioni per i più piccoli "
Informazioni sul seminario Là dove abitano le storie. Libri, letture e illustrazioni per i più piccoli organizzato dalla Biblioteca di Villa Montalvo
Argomento: Incontri: Là dove abitano le storie

[ 20|11|2013 ]   AIB-WEB - http://www.aib.it

" Là dove abitano le storie. Libri, letture e illustrazioni per i più piccoli "
Programma del convegno Là dove abitano le storie. Libri, letture e illustrazioni per i più piccoli, organizzato dalla Biblioteca di Villa Montalvo
Argomento: Incontri: Là dove abitano le storie

[ 10|05|2013 ]   Salone Internazionale del libro Torino - http://www.salonelibro.it

" Bebè, Bimbi e libri. Bookstock Village. Un report e una proposta "
Segnalazione della conferenza Orientarsi nella produzione editoriale per la fascia d’età 0-6
Argomento: Incontri: Orientarsi nella produzione editoriale per la fascia d’età 0-6

[ 01|04|2013 ]   Nati per Leggere Piemonte - http://www.regione.piemonte.it

" Salone del Libro 2013: Speciale Premio Nati per Leggere "
Al Salone del Libro di Torino la consegna dei premi e un incontro con LiBeR su Bebè, bimbi e libri
Argomento: Incontri: Orientarsi nella produzione editoriale per la fascia d’età 0-6

[ 22|03|2013 ]   Scaldapensieri - http://scaldapensieri.blogspot.it

" ImperdibiLibri a Campi Bisenzio. I migliori 50 titoli del 2012 per ragazzi "
Informazioni relative all’incontro “Imperdilibri”, svoltosi a Campi Bisenzio (Firenze) presso la biblioteca di Villa Montalvo , organizzato dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi, con la collaborazione di LiBeR
Argomento: Incontri: ImperdibiLibri

[ 15|03|2013 ]   Fermataspettacolo - http://www.fermataspettacolo.it

" ImperdibiLibri: prima rassegna critica sul mondo editoriale per bambini e ragazzi "
In rassegna i 50 migliori titoli pubblicati nel 2012. Informazioni relative all’incontro “Imperdilibri”, svoltosi a Campi Bisenzio (Firenze) presso la biblioteca di Villa Montalvo , organizzato dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi, con la collaborazione di LiBeR [Neri, Noemi]
Argomento: Incontri: ImperdibiLibri

[ 12|03|2013 ]   La Nazione

" ImperdibiLibri "
I migliori testi del 2012
Argomento: Incontri: ImperdibiLibri

[ 10|03|2013 ]   Alice nel paese dei bambini - http://www.alicenelpaesedeibambini.it

" ImperdibiLibri "
Rassegna critica sulla recente produzione editoriale per bambini e ragazzi, che si terrà Giovedì 14 marzo a Campi Bisenzio [Picech, Rosella]
Argomento: Incontri: ImperdibiLibri

[ 05|03|2013 ]   Letteratura-per-ragazzi - http://www.letteratura-per-ragazzi.it

" ImperdibiLibri "
Rassegna critica sulla recente produzione editoriale per bambini e ragazzi, che si terrà Giovedì 14 marzo a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: ImperdibiLibri

[ 20|02|2013 ]   Piana Notizie

" ImperdibiLibri: alla Biblioteca di Villa Montalvo si parla di libri per ragazzi "
Nuovo appuntamento con le iniziative del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi alla Biblioteca di Villa Montalvo
Argomento: Incontri: ImperdibiLibri

[ 06|02|2013 ]   Youfeed - http://www.youfeed.it

" Campi Bisenzio: “ImperdiLibri” alla Biblioteca di Villa Montalvo "
La prima rassegna critica sulla recente produzione editoriale promossa dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi che si terrà giovedì 14 marzo alla Biblioteca di Villa Montalvo dalle 9.30 alle 13
Argomento: Incontri: ImperdibiLibri

[ 06|02|2013 ]   Notizie della Piana - http://notiziedellapiana.wordpress.com

" Campi Bisenzio: “ImperdiLibri” alla Biblioteca di Villa Montalvo "
La prima rassegna critica sulla recente produzione editoriale promossa dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi che si terrà giovedì 14 marzo alla Biblioteca di Villa Montalvo dalle 9.30 alle 13
Argomento: Incontri: ImperdibiLibri

[ 06|02|2013 ]   Piana Notizie

" ImperdiLibri alla Biblioteca di Villa Montalvo "
Giovedì 14 marzo la prima rassegna critica sulla recente produzione editoriale
Argomento: Incontri: ImperdibiLibri

[ 03|12|2012 ]   AIB - http://www.aib.it

" Bebè, bimbi e libri. Seminari del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi "
Segnalazione dell’incontro con Rita Valentino Merletti e Luigi Paladin, centrato sui temi della lettura e dei libri per la fascia d’età 0-6 anni. Dell’incontro sono previste tre edizioni [Motta, Marta]
Argomento: Incontri: Bebè, bimbi e libri

[ 03|12|2012 ]   Provincia di Pisa - http://www.provincia.pisa.it

" Bebè, bimbi e libri. Seminari del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi "
Incontro a Pisa per le reti bibliotecarie pisana, livornese , lucchese e di Massa Carrara promosso dalla Regione Toscana, Comune di Campi Bisenzio, organizzato da Biblioteca di Villa Montalvo con la collaborazione di LiBeR e con il patrocinio del coordinamento regionale toscano Nati per Leggere
Argomento: Incontri: Bebè, bimbi e libri

[ 07|11|2012 ]   Gonews - http://www.gonews.it

" Alla scoperta dei giovani lettori, ultimi due appuntamenti alla Biblioteca Ragionieri "
Incontri per avviare una riflessione su temi di interesse e buone pratiche che possano essere d’aiuto per il bibliotecario, l’educatore e il genitore nell'ambito della promozione della lettura per i ragazzi dagli 11 ai 14 anni
Argomento: Incontri: Alla scoperta dei giovani lettori

[ 26|10|2012 ]   Biblioteca Ernesto Ragionieri di Sesto

" Alla scoperta dei giovani lettori "

Argomento: Incontri: Alla scoperta dei giovani lettori

[ 17|10|2012 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Sesto Fiorentino: capire chi sono e cosa leggono gli adolescenti "
In biblioteca gli incontri Alla scoperta dei giovani lettori
Argomento: Incontri: Alla scoperta dei giovani lettori

[ 11|10|2012 ]   Gonews - http://www.gonews.it

" Alla scoperta dei giovani lettori, tre appuntamenti alla biblioteca Ragionieri 18 ottobre, 8 e 22 novembre "
La biblioteca Ragionieri di Sesto Fiorentino (FI) si pone l’obiettivo di coinvolgere e appassionare ancora di più alla lettura i giovani di età compresa tra gli 11 e i 14 anni partendo dal progetto Alla scoperta dei giovani lettori
Argomento: Incontri: Alla scoperta dei giovani lettori

[ 10|10|2012 ]   Notizie della Piana - http://notiziedellapiana.wordpress.com

" Sesto Fiorentino: Alla scoperta dei giovani lettori, incontri alla Biblioteca "
Giovani lettori crescono. A cosa si appassionano i lettori tra gli 11 e i 14 anni? Come scelgono i propri libri? A queste domande cercherà di rispondere un ciclo di incontri che prenderà il via alla biblioteca Ragionieri di Doccia dal 18 ottobre
Argomento: Incontri: Alla scoperta dei giovani lettori

[ 10|10|2012 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Sesto F.no: Alla scoperta dei giovani lettori. Al via in biblioteca gli incontri sulla promozione della lettura rivolta ai ragazzi "
La biblioteca Ragionieri si pone l’obiettivo di coinvolgere e appassionare ancora di più alla lettura i giovani di età compresa tra gli 11 e i 14 anni partendo dal progetto Alla scoperta dei giovani lettori
Argomento: Incontri: Alla scoperta dei giovani lettori

[ 20|09|2012 ]   Alice nel paese dei bambini - http://www.alicenelpaesedeibambini.it

" Bebè bimbi e libri "
Lettura e libri per bambini 0-6 anni. Incontri con gli autori di Libro fammi grande (vedi recensione), organizzati dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi di Campi Bisenzio [Picech, Rosella]
Argomento: Incontri: Bebè, bimbi e libri

[ 18|09|2012 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Bebè bimbi e libri "
Incontro sui temi della lettura e dei libri per la fascia d’età 0-6 anni. Villa Montalvo, 27 settembre 2012. Incontro tenuto da Rita Valentino Merletti e Luigi Paladin e centrato sui temi della lettura e dei libri per la fascia d’età 0-6 anni
Argomento: Incontri: Bebè, bimbi e libri

[ 18|09|2012 ]   Mondo Editoriale - http://www.mondoeditoriale.com

" Bebè bimbi e libri, seminario in Toscana "
Nei mesi di settembre, novembre e dicembre sono previsti tre edizioni, in diverse città della Toscana, del seminario Bebè bimbi e libri, tenuto da Rita Valentino Merletti e Luigi Paladin e centrato sui temi della lettura e dei libri per la fascia d’età 0-6 anni
Argomento: Incontri: Bebè, bimbi e libri

[ 12|09|2012 ]   Alice nel paese dei bambini - http://www.alicenelpaesedeibambini.it

" Bebè bimbi e libri "
Lettura e libri per bambini 0-6 anni. Incontri con gli autori di Libro fammi grande (vedi recensione), organizzati dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi di Campi Bisenzio [Picech, Rossella]
Argomento: Incontri: Bebè, bimbi e libri

[ 30|07|2012 ]   Minori.it

" Bebè, bimbi e libri "
Seminario del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Argomento: Incontri: Bebè, bimbi e libri

[ 27|07|2012 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Bebè, bimbi e libri "
I prossimi appuntamenti alla Biblioteca di Villa Montalvo
Argomento: Incontri: Bebè, bimbi e libri

[ 25|04|2012 ]   Prìncipi & Princìpi - http://principieprincipi.blogspot.it

" Approfondire la Fiera "
Giornata di approfondimento sui temi emersi nella kermesse bolognese, organizzata dalla rivista Liber nelle sale della Biblioteca di Villa Montalvo, a Campi Bisenzio, vicino Firenze
Argomento: Incontri: Il sapore del nuovo e altri percorsi editoriali

[ 30|11|2011 ]   Sesto.tv - htttp://www.sestotv.net

" A bordo pagina: Differenza, disabilità e libri per ragazzi "
Argomento: Incontri: A bordo pagina "

[ 28|11|2011 ]   La vita scolastica - http://www.giuntiscuola.it

" A bordo pagina: Differenza, disabilità e libri per ragazzi "
Argomento: Incontri: A bordo pagina "

[ 23|11|2011 ]   Il Nuovo Corriere di Firenze

" Differenza e disabilità nei volumi per ragazzi "
Argomento: Incontri: A bordo pagina "

[ 17|11|2011 ]   Il Nuovo Corriere di Firenze

" Il convegno in programma il 2 dicembre "
Editori per ragazzi disabili a confronto a Villa Montalvo
Argomento: Incontri: A bordo pagina "

[ 15|11|2011 ]   Scuola dell’infanzia - http://www.giuntiscuola.it

" A bordo pagina, convegno su libri per ragazzi e disabilità "
Argomento: Incontri: A bordo pagina "

[ 15|11|2011 ]   Comunità Piergiorgio onlus - http://www.piergiorgio.org

" A bordo pagina. Differenza, disabilità e libri per ragazzi "
Argomento: Incontri: A bordo pagina "

[ 10|11|2011 ]   Il Nuovo Corriere di Firenze

" Crossover allo staccio "
Argomento: Incontri: Crossover allo staccio "

[ 08|11|2011 ]   Mondo Editoriale - http://www.mondoeditoriale.com

" A bordo pagina. Differenza, disabilità e libri per ragazzi "
Convegno a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: A bordo pagina "

[ 08|11|2011 ]   Il Nuovo Corriere di Firenze

" Come cambia la letteratura per ragazzi: ce lo dice Crossover "
Argomento: Incontri: Crossover allo staccio "

[ 04|11|2011 ]   Metropoli

" Crossover allo staccio "
Argomento: Incontri: Crossover allo staccio "

[ 01|11|2011 ]   Il Nuovo Corriere di Firenze

" Si torna a discutere in biblioteca con il seminario Crossover "
Argomento: Incontri: Crossover allo staccio "

[ 28|10|2011 ]   Biblioragazzi - http://biblioragazzi.wordpress.com

" Crossover allo staccio "
Seminario. Campi Bisenzio, 10 novembre 2011
Argomento: Incontri: Crossover allo staccio "

[ 07|10|2011 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Crossover allo staccio "
Un seminario a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: Crossover allo staccio "

[ 31|10|2011 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" La lettura raccontata in biblioteca "
Secondo appuntamento, a Sesto Fiorentino, con l'attrice Alessia Canducci
Argomento: Incontri: La lettura raccontata "

[ 29|09|2011 ]   Il Nuovo Corriere di Firenze

" Scienza e letteratura nell’era della conoscenza "
Argomento: Incontri: Scienza e letteratura nell’era della conoscenza "

[ 21|09|2011 ]   Il Nuovo Corriere di Firenze

" Villa Montalvo: Scienza e letteratura nell’era della conoscenza "
Argomento: Incontri: Scienza e letteratura nell’era della conoscenza "

[ 15|09|2011 ]   Letteratura-per-ragazzi - http://www.letteratura-per-ragazzi.it

" Scienza e letteratura nell'era della conoscenza "
Argomento: Incontri: Scienza e letteratura nell’era della conoscenza "

[ 12|09|2011 ]   La Nazione

" Libri per ragazzi: Villa Montalvo diventa capitale "
Argomento: Incontri: Scienza e letteratura nell’era della conoscenza "

[ 02|09|2011 ]   intoscana.it - http://www.intoscana.it

" Scienza e letteratura nell'era della conoscenza "
A Villa Montalvo un seminario sulla letteratura per bambini e ragazzi
Argomento: Incontri: Scienza e letteratura nell’era della conoscenza "

[ 02|09|2011 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Scienza e letteratura nell’era della conoscenza a Campi Bisenzio "
Informazioni relative al seminario che si svolgerà alla Biblioteca di Villa Montalvo (Sala Nesti) Giovedì 29 settembre 2011 con orario 9.30-13.00
Argomento: Incontri: Scienza e letteratura nell’era della conoscenza "

[ 31|08|2011 ]   Il Nuovo Corriere di Firenze

" Scienza e letteratura nell’era della conoscenza "
Argomento: Incontri: Scienza e letteratura nell’era della conoscenza "

[ 14|04|2011 ]   La Nazione

" Villa Montalvo: educatori e bibliotecari a confronto "
Argomento: Incontri: Premesse e promesse editoriali "

[ 08|04|2011 ]   Il Nuovo Corriere di Firenze

" Aperte le iscrizioni al meeting del 21 aprile sull’editoria per ragazzi "
Argomento: Incontri: Premesse e promesse editoriali "

[ 10|12|2010 ]   La scuola possibile - http://www.lascuolapossibile.it

" La lettura condivisa "
Esperienze, storie, figure per giovani lettori con necessità speciali
Argomento: Incontri: La lettura condivisa

[ 30|11|2010 ]   Biblioteca Salaborsa - www.bibliotecasalaborsa.it

" La lettura condivisa "
Argomento: Incontri: La lettura condivisa

[ 30|11|2010 ]   Comunità Piergiorgio onlus - http://www.piergiorgio.org

" La lettura condivisa "
Esperienze, storie, figure per giovani lettori con necessità speciali
Argomento: Incontri: La lettura condivisa

[ 24|11|2010 ]   Il Nuovo Corriere di Firenze

" I giovani, le mode e la lettura "
Incontro per bibliotecari a Villa Montalvo
Argomento: Incontri: La lettura condivisa

[ 11|11|2010 ]   Alice nel paese dei bambini - http://alicenelpaesedeibambini.it

" Seminari e corsi "
Argomento: Incontri: Gioco e narrazione

[ 10|11|2010 ]   Forum del libro - http://forumdellibro.org)

" La lettura condivisa "
Esperienze, storie, figure per giovani lettori con necessità speciali
Argomento: Incontri: La lettura condivisa

[ 08|11|2010 ]   Mondo Editoriale - http://www.mondoeditoriale.com

" Appuntamenti con LiBeR a Exposcuola 2010 "
Argomento: Incontri: LiBeR a Exposcuola

[ 07|11|2010 ]   La bibliotechina - http://labibliotechina.blogspot.com

" La lettura condivisa: esperienze, storie, figure per giovani lettori con necessità speciali "
Convegno su libri per ragazzi e disabilità, giovedì 2 dicembre, Biblioteca di Villa Montalvo di Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: La lettura condivisa

[ 06|11|2010 ]   Agenzia Nazionale per lo Sviluppo

" Exposcuola & Young: una porta aperta sul futuro della scuola "
Argomento: Incontri: LiBeR a Exposcuola

[ 05|11|2010 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" La lettura condivisa "
Esperienze, storie, figure per giovani lettori con necessità speciali
Argomento: Incontri: La lettura condivisa

[ 01|11|2010 ]   News Crawler - http://www.newscrawler.it

" Appuntamenti con LiBeR a Exposcuola "
Argomento: Incontri: LiBeR a Exposcuola

[ 31|08|2010 ]   Regione Toscana - http://www.regione.toscana.it

" Le briciole di Pollicino "
La semantica al servizio della ricerca nella narrativa per ragazzi
Argomento: Incontri: Le briciole di Pollicino

[ 31|08|2010 ]   Giovanna Renzini - http://www.giovannarenzini.it

" Le briciole di Pollicino alla biblioteca di Firenze "
Seminario sulla semanticità nella narrativa per ragazzi
Argomento: Incontri: Le briciole di Pollicino

[ 27|08|2010 ]   Letteratura-per-ragazzi - http://www.letteratura-per-ragazzi.it

" Le briciole di Pollicino "
Argomento: Incontri: Le briciole di Pollicino

[ 27|08|2010 ]   Giovanna Renzini - http://www.giovannarenzini.it

" Le briciole di Pollicino alla Biblioteca di Firenze "
Argomento: Incontri: Le briciole di Pollicino

[ 30|07|2010 ]   La compagnia del libro - http://www.lacompagniadellibro.tv2000.it

" Dalla parte delle bambine, o no? "
Riflessioni relative al seminario dal titolo “Ombelico generation. Bambine e ragazzine tra letteratura e società” organizzato da Liber, il prestigioso trimestrale che dal 1988 svolge un utilissimo lavoro di informazione e analisi sulla letteratura per ragazzi [Barella, Cecilia]
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 29|07|2010 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Appuntamento d’autunno alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze "
Argomento: Incontri: Le briciole di Pollicino

[ 06|07|2010 ]   Mondo Editoriale - http://www.mondoeditoriale.com

" Le briciole di Pollicino, seminario a Firenze "
Seminario sulla semanticità nella narrativa per ragazzi
Argomento: Incontri: Le briciole di Pollicino

[ 26|06|2010 ]   BiblioRagazzi - http://biblioragazzi.wordpress.com

" Le briciole di Pollicino "
La semantica al servizio della ricerca nella narrativa per ragazzi
Argomento: Incontri: Le briciole di Pollicino

[ 10|05|2010 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Una biblioteca nel pallone. Le Oblate ai Mondiali di calcio in Sudafrica " Informazioni relative alle iniziative presso la biblioteca delle Oblate di Firenze, in occasione dei campionati del mondo in Sudafrica
Argomento: Incontri: Una biblioteca nel pallone

[ 09|04|2010 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Editoria allo staccio. Ci sono ancora diamanti in cantina? "
Argomento: Incontri: Ci sono ancora diamanti in cantina

[ 22|03|2010 ]   Leggere Leggerci - http://www.leggereleggerci.it

" La sindrome di Stendhal "
Nuove indagini sugli adolescenti e la lettura
Argomento: Incontri: L'altra sindrome di Stendhal

[ 08|03|2010 ]   Mondo Editoriale - http://www.mondoeditoriale.com

" L’altra sindrome di Stendhal "
Seminario a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: L'altra sindrome di Stendhal

[ 05|03|2010 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" L’altra sindrome di Stendhal "
Nuove indagini sugli adolescenti e la lettura
Argomento: Incontri: L'altra sindrome di Stendhal

[ 04|03|2010 ]   Il Nuovo Corriere di Firenze

" L’altra sindrome di Stendhal "
Argomento: Incontri: L'altra sindrome di Stendhal

[ 18|02|2010 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Nuove Iniziative del Centro regionale a Villa Montalvo "
Argomento: Incontri: L'altra sindrome di Stendhal

[ 05|02|2010 ]   Manifestazioni - http://www.manifestazioni.com

" Ci sono ancora diamanti in cantina? "
Le risposte della Fiera di Bologna alle attese dei lettori
Argomento: Incontri: Ci sono ancora diamanti in cantina

[ 01|02|2010 ]   Andersen

" Adolescenti e lettura "
Argomento: Incontri: L'altra sindrome di Stendhal

[ 28|01|2010 ]   Manifestazioni - http://www.manifestazioni.com

" L'altra sindrome di Stendhal "
Nuove indagini sugli adolescenti e la lettura
Argomento: Incontri: L'altra sindrome di Stendhal
Argomento: Incontri: L'altra sindrome di Stendhal

[ 27|01|2010 ]   Il Nuovo Corriere di Firenze

" Editoria allo staccio a Villa Montalvo "
Argomento: Incontri: L'altra sindrome di Stendhal

[ 25|11|2009]   La Nazione Firenze

" Editoria per ragazzi e psicoanalisi "
Incontro dal titolo "Dal brutto anatroccolo al Piccolo principe" con Adalinda Gasparini nell'ambito delle iniziative della biblioteca
Argomento: Incontri: Infanzia di sogno e grande letteratura

[ 19|11|2009]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Editoria allo staccio - V serie "
Presentazione dell'incontro di Adalinda Gasparini "Dal Brutto Anatroccolo al Piccolo Principe: una lettura psicoanalitica", nell'ambito degli incontri di orientamento su novità  e tendenze dell'editoria per ragazzi, presso la Biblioteca di Villa Montalvo
Argomento: Incontri: Infanzia di sogno e grande letteratura

[ 19|11|2009]   Dosson - http://www.dosson.it

" La casa sull'albero, con Domenico Bartolini "
Informazioni relative all’incontro di Domenico Bartolini, presso la Biblioteca di Casier (TV), nell’ambito del progetto di formazione e promozione della lettura La casa sull’albero – Uno sguardo sulla promozione della lettura
Argomento: Incontri: La casa sull'albero

[ 18|11|2009]   La Repubblica News - http://www.larepubblicanews.it

" La casa sull'albero 2009: libri e ragazzi oggi "
Informazioni relative all'incontro di Domenico Bartolini ,presso la Biblioteca di Casier (TV), nell'ambito del progetto di formazione e promozione della lettura La casa sull'albero - Uno sguardo sulla promozione della lettura
Argomento: Incontri: La casa sull'albero

[ 16|11|2009]   Eventi e Sagre - http://www.eventiesagre.it

" La casa sull'albero 2009 "
Informazioni relative all'incontro di Domenico Bartolini, presso la Biblioteca di Casier (TV), nell'ambito del progetto di formazione e promozione della lettura La casa sull'albero - Uno sguardo sulla promozione della lettura
Argomento: Incontri: La casa sull'albero

[ 15|11|2009]   Time to lose - http://www.time-to-lose.it

" Domenico Bartolini - La casa sull'albero 2009 "
Informazioni relative all'incontro di Domenico Bartolini, presso la Biblioteca di Casier (TV), nell'ambito del progetto di formazione e promozione della lettura La casa sull'albero - Uno sguardo sulla promozione della lettura
Argomento: Incontri: La casa sull'albero

[ 11|11|2009]   Virgilio.it - http://firenze.virgilio.it

" Editoria allo staccio "
Informazioni relative al ciclo di incontri di orientamento su novità  e tendenze dell'editoria per ragazzi presso la biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: Editoria allo staccio

[ 01|11|2009]   Virgilio.it - http://firenze.virgilio.it

" Editoria allo staccio - V serie "
Informazioni relative al ciclo di incontri di orientamento su novità  e tendenze dell'editoria per ragazzi presso la biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: Editoria allo staccio

[ 01|11|2009]   Fidest - http://fidest.wordpress.com

" Editoria allo staccio "
Calendario della quinta serie di incontri di orientamento su novità  e tendenze dell'editoria per ragazzi presso la biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: Editoria allo staccio

[ 22|10|2009]   Infocultura, Confartigianato Prato

" Quando i libri diventano mediatori interculturali "
Presentazione dell'incontro di Vinicio Ongini presso la biblioteca di Villa Montalvo il 27 ottobre 2009. Segnalazione degli altri due incontri per il mese di novembre: il 12 con Federico Maggioni e il 26 con Adalinda Gasparini
Argomento: Incontri: Se la detective arriva dall'Africa

[ 16|10|2009]   Cultura Toscana - http://www.cultura.toscana.it

" Novembre 2009. Programma degli incontri di orientamento su novità  e tendenze dell'editoria per ragazzi per il mese di novembre "
Gli incontri avranno luogo presso la Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: Editoria allo staccio

[ 16|10|2009]   Letteratura-per-ragazzi - http://www.letteratura-per-ragazzi.it

" Editoria allo staccio - Quinta serie "
Programma degli incontri di orientamento su novità  e tendenze dell'editoria per ragazzi nel periodo di ottobre e novembre. Gli incontri avranno luogo presso la Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: Editoria allo staccio

[ 13|10|2009]   La Nazione

" Seminario Villa Montalvo Culture a confronto "
Presentazione dell'incontro di Vinicio Ongini e Maria Rosaria Colagrossi, nell'ambito degli incontri di orientamento su novità  e tendenze dell'editoria per ragazzi, presso la Biblioteca di Villa Montalvo [Quercioli, Maria Serena]
Argomento: Incontri: Se la detective arriva dall'Africa

[ 10|10|2009]   Alaaddin.it - http://www.alaaddin.it

" Infanzia di sogno e grande letteratura "
Dal Brutto Anatroccolo al Piccolo Principe - Breve introduzione al seminario che si terrà  presso la Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio il giorno 26 novembre 2009
Argomento: Incontri: Infanzia di sogno e grande letteratura

[ 01|10|2009]   Il Pepeverde

" Editoria allo staccio - Ottobre-Novembre 2009 "
Informazioni relative agli incontri di orientamento su novità  e tendenze dell'editoria per ragazzi presso la Biblioteca di Villa Montalvo
Argomento: Incontri: Editoria allo staccio

[ 01|10|2009]   Mondo Editoriale - http://www.mondoeditoriale.com

" Editoria allo staccio a Campi Bisenzio "
Programma degli incontri di orientamento su novità  e tendenze dell'editoria per ragazzi nel periodo di ottobre e novembre. Gli incontri avranno luogo presso la Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: Editoria allo staccio

[ 01|10|2009]   Alice nel paese dei bambini - http://www.alicenelpaesedeibambini.it

" Biblioteca di Villa Montalvo "
Programma degli incontri di orientamento su novità  e tendenze dell'editoria per ragazzi nel periodo di ottobre e novembre
Argomento: Incontri: Editoria allo staccio

[ 29|09|2009]   Regione Toscana - http://www.regione.toscana.it

" Ottobre: in Toscana piovono libri sui tipi da biblioteca "
Centinaia di eventi: anche una lettura psicoanalitica del Brutto Anatroccolo [Banchini, Mauro]
Argomento: Incontri: Infanzia di sogno e grande letteratura

[ 15|09|2009]   Campi Bisenzio Wordpress - http://campibisenzio.wordpress.com

" Riparte Editoria allo staccio V serie "
Incontri di orientamento su novità  e tendenze dell'editoria per ragazzi nel periodo di ottobre-novembre 2009. Programma degli incontri di orientamento su novità  e tendenze dell'editoria per ragazzi nel periodo di ottobre e novembre
Argomento: Incontri: Editoria allo staccio

[ 15|09|2009]   Groups Yahoo - http://it.groups.yahoo.com

" Editoria allo staccio - V serie "
Calendario della quinta serie di incontri di orientamento su novità  e tendenze dell'editoria per ragazzi presso la biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: Editoria allo staccio

[ 04|08|2009]   Fidest - http://fidest.wordpress.com

" Editoria allo staccio "
Presentazione dell'incontro di Vinicio Ongini presso la biblioteca di Villa Montalvo il 27 ottobre 2009. Segnalazione degli altri due incontri per il mese di novembre: il 12 con Federico Maggioni e il 26 con Adalinda Gasparini
Argomento: Incontri: Editoria allo staccio

[ 04|08|2009]   Comix - http://www.komix.it

" Marco Pellitteri: lezioni e seminari "
L'autore de Il Drago e la Saetta sarà  protagonista di una serie di incontri a Rimini, Firenze e Campi Bisenzio [Caci, Davide]
Argomento: Incontri: Sette parole chiave del fumetto in Italia

[ 20|04|2009]   Cultura Toscana - http://www.cultura.toscana.it

" Maggio 2009 - Programma degli incontri di orientamento su novità  e tendenze dell'editoria per ragazzi "
Gli incontri avranno luogo presso la Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: Editoria allo staccio

[ 20|03|2009]   Letteratura-per-ragazzi - http://www.letteratura-per-ragazzi.it

" Editoria allo staccio - Quarta serie "
Calendario degli incontri della quarta edizione di Editoria allo staccio
Argomento: Incontri: Editoria allo staccio

[ 15|03|2009]   Genitori.it - http://www.genitori.it

" Bologna Children's Book Fair 2009: il lettore nella rete "
Informazioni relative all'incontro "Il lettore nella rete: il futuro dell'editoria per ragazzi nell'era del web", che si terrà  nell'ambito di Bologna Children's BooK Fair 2009
Argomento: Incontri: Il lettore nella rete

[ 10|03|2009]   Editoriaragazzi.com - www.editoriaragazzi.com

" Bologna Children's Book Fair 2009 "
Programma dell'intervento "Il lettore nella rete il futuro dell'editoria per ragazzi nell'era del web"
Argomento: Incontri: Il lettore nella rete

[ 01|02|2009]   La Compagnia del Libro - http://www.lacompagniadellibro

" Dalla parte delle bambine, o no? "
Critica all'abitudine dei media di banalizzare le mode e i comportamenti precocemente femminili delle bambine [Barella, Cacilia] 
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 28|01|2009]   Talk Rai - http://www.talk.rai.it

" My body is my business "
Riflessione sul fenomeno dell'adolescenza precoce nelle bambine [Velonà , Federica]
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 28|01|2009]   Genitori.it - http://www.genitori.it

" L'allarme dei sociologi: adolescenza sempre più precoce "
Breve sunto del seminario"Ombelico generation? Bambine e ragazzine tra letteratura e società"
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 24|01|2009]   Il Corriere di Prato

" L'immaginario delle teenager promuove le storie di Twiligth e i fumetti Manga "
Villa Montalvo Seminario di LiBeR per educatori
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 24|01|2009]   La Nazione

" Ballano su YouTube, vestono Winx, disdegnano la Nutella "
Un convegno squarcia il velo sui segreti delle bambine dai 9 al 12 anni [Quercioli, Serena] 
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 24|01|2009]   Volevoesserejomarch - http://volevoesserejomarch.blogspot.com

" Ombelico generation "
Breve sunto del seminario "Ombelico generation? Bambine e ragazzine tra letteratura e società", attraverso gli occhi e le osservazioni di una partecipante
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 23|01|2009]   La Repubblica

" Ombelico generation: ecco le Lolite di 9-12 anni "
Forme di "lolitismo" precoce interessano le bambine: se ne parla nel Seminario di Campi Bisenzio [Montanari Laura]
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 23|01|2009]   Animare.it - http://www.animare.it

" Dall'ombelico al cuore "
Riflessioni sul seminario "Ombelico generation? Bambine e ragazzine tra letteratura e società" [Tommasi, Gianni]
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 22|01|2009]   Repubblica.it - http://www.repubblica.it

" Rossetto, dieta e seduzione così le fatine diventano lolite "
Indicazione delle tematiche che verranno affrontate durante il seminario"Ombelico generation? Bambine e ragazzine tra letteratura e società"
[Montanari, Laura]
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 21|01|2009]   Il Corriere di Prato

" Le letture delle ragazze a Villa Montalvo  "
Seminario "Ombelico generation?" a Villa Montalvo per conoscere le letture delle bambine e delle ragazzine
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 19|01|2009]   L'Unità

" Condannate a una vita in rosa? "
L'editoria come riflesso dell'omologazione delle ragazzine ai modelli sociali ed estetici proposti dai diversi media [Trinci, Manuela]
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 15|01|2009]   Librazzi - http://www.librazzi.it

" Seminario a Campi Bisenzio: Ombelico generation? Bambine e ragazzine tra letteratura e società  "
Presentazione del seminario del 23 gennaio presso la Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 13|01|2009]   Biblioragazzi - http://biblioragazzi.wordpress.com

" Bambine e ragazzine tra letteratura e società  "
Presentazione e programma del seminario
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 12|01|2009]   Alice nel paese dei bambini - http://www.alicenelpaesedeibambini.it

" Ombelico generation? Bambine e ragazzine tra letteratura e società  "
Programma del seminario "Ombelico generation? Bambine e ragazzine tra letteratura e società" presso la biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 10|01|2009]   Intoscana - http://www.intoscana.it

" Ombelico generation? Bambine e ragazzine tra letteratura e società  "
Un seminario a Campi Bisenzio, venerdì 23 gennaio, per parlare delle "piccole donne" di oggi: davvero sognano tutte di fare le veline? - Presentazione del seminario
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 09|01|2009]   Leggeretutti - http://www.mystaff.it/leggeretutti.it

" Ombelico generation? Bambine e ragazzine tra letteratura e società  "
Informazioni sommarie sul seminario del 23 gennaio presso la Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 09|01|2009]   Rapallonia - http://rapallonia.webnode.com

" Fanciulle nuvolose, fanciulle catodiche "
Segnalazione dell'intervento di Marco Pellitteri a Campi Bisenzio, presso la biblioteca di villa Montalvo, in occasione del seminario "Ombelico generation? Bambine e ragazzine tra letteratura e società"
Argomento: Incontri: Ombelico generation

[ 03|01|2009]   Il Corriere di Firenze

" Ombelico generation: letture per ragazze "
Informazioni sul seminario "Ombelico generation? Bambine e ragazzine tra letteratura e società" che si terrà  presso la Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio il 23 gennaio 2009
Argomento: Incontri: Ombelico generation




Convegni Nuovi segnali di lettura

Le iniziative convegnistiche, promosse dalla Regione Toscana e dal Comune di Campi Bisenzio con il coordinamento di LiBeR, la collaborazione di Equilibri  e l'organizzazione di Idest, che sviluppano il confronto sulle biblioteche per ragazzi e sulla promozione della lettura in Italia.
La promozione della lettura è risultata in questi anni al centro dell’attività delle biblioteche e delle scuole e merita un continuo approfondimento in relazione a vari fenomeni, quali, tra gli altri, la crescita delle offerte editoriali, l’evoluzione dei comportamenti di lettura di bambini e ragazzi, le attività di valorizzazione delle raccolte delle biblioteche e le molteplici professionalità e metodiche attualmente impegnate sul campo.
La principale finalità dei convegni è quella di fornire uno spaccato sulla situazione della promozione della lettura nelle biblioteche per ragazzi e di favorire occasioni qualificate di aggiornamento e di confronto fra gli operatori.
I convegni sono affiancati da uno "Spazio prodotti di promozione della lettura" a disposizione di biblioteche, librerie ed editori per la presentazione di progetti, materiali, attività e prodotti editoriali.

Moduli
Indagine sui servizi bibliotecari per bambini e ragazzi in Toscana
Seminari e convegni
Archivio delle iniziative
Almeno questi!
In difesa delle biblioteche
Saggio leggere




Dentro e Fuori

Disabilità, inclusione e cultura dell’infanzia

Convegno

Promosso da Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio

organizzato da Biblioteca Tiziano Terzani - Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

in collaborazione con LiBeR

Giovedì 8 novembre 2018

Ore 9.30-17.00
Campi Bisenzio
Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini - Piazza Dante 36

I libri per bambini e ragazzi offrono un patrimonio prezioso di storie che allargano lo sguardo sulla diversità e di letture che trasformano i limiti in occasioni di scoperta. Interessanti e multisfaccettate sono infatti le figure con disabilità che popolano l’attuale panorama letterario per l’infanzia, affascinanti e innovative le proposte editoriali che tengono conto delle molteplici esigenze che un giovane lettore può avere.
Dopo "Storie ad accesso libero. Prospettive e percorsi di inclusione intorno al libro per ragazzi" che nel 2017, con grande risposta da parte del pubblico, ha indagato proprio questi temi, LiBeR, Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio propongono nel 2018 una seconda edizione del convegno volto ad approfondire il legame tra storie narrate e disabilità.
In che modo le pratiche narrative possono contribuire a promuovere l’inclusione? Come si intrecciano le storie di carta che danno voce alla disabilità con quelle su palcoscenico o su schermo? E come possono le storie concorrere a costruire occasioni di incontro e di fruizione allargata della cultura, nei suoi diversi ambiti?
Sono alcuni degli interrogativi da cui muoverà il convegno. A partire da essi si varcheranno le soglie del libro per sconfinare in ambiti attigui, in un’ottica di scambio e feconda contaminazione che metterà in relazione i termini del dentro e del fuori, binomio particolarmente significativo nella riflessione che concerne la disabilità e l’inclusione. Dentro e fuori le pagine, dentro e fuori la comunità, dentro e fuori le possibilità di fruizione della cultura: le declinazioni sono molteplici e significativo è l’apporto che ciascuna può portare al confronto. Con un approccio multidisciplinare si intrecceranno pertanto punti di vista e professionalità – dalla psicologia al teatro, dall’educazione museale allo storytelling, dalla letteratura al cinema - in favore della condivisione di riflessioni e buone pratiche capaci di promuovere, nel quotidiano, la conoscenza, l’accoglienza e la valorizzazione della disabilità.
Con una struttura dinamica che vedrà alternarsi relazioni, voci d’autore e tavole rotonde, ma anche proiezioni e rassegne di esperienze, il convegno sarà gratuito e rivolto principalmente a bibliotecari, insegnanti, educatori e a chiunque si occupi di libri e cultura per bambini e ragazzi.

Programma

Mattina

9.00-9.30 – Registrazione dei partecipanti

9.30-9.45 – Saluti istituzionali

Coordinamento dei lavori, Direzione di LiBeR

10.00-10.45
Relazione: Filippo Mittino
Includere: ma cosa significa davvero?
Che cosa significa per un bambino o un ragazzo con e senza disabilità il sentirsi parte (dentro) o escluso (fuori) da una comunità? Una riflessione sul concetto di inclusione e sulle strategie, anche basate sulle pratiche narrative, che in contesti educativi e culturali (primo fra tutti quello scolastico) possono concorrere a favorirla.

10.45-11.30
Relazione: Elena Corniglia
In gioco c’è il piacere di leggere!
Incursioni e occasioni di accessibilità sul terreno del libro-gioco
Il libro gioco è un oggetto di confine, terreno di positiva contaminazione tra modalità conoscitive e relazionali diverse e che, come tale, suggerisce un’inattesa attinenza con la questione della lettura accessibile. Attraverso un'esplorazione di esperienze editoriali con una forte componente ludica si cercherà quindi di cogliere le  potenzialità inclusive di volumi che invitano a riconsiderare la fisicità, l’interazione, il coinvolgimento del lettore, anche con disabilità, e in definitiva il suo porsi significativamente tra il fuori e il dentro del libro.

11.30-12.15
Relazione: Emiliano Fasano
Biografie di plastilina: la vita nelle opere di Adam Elliot
Il cinema di animazione del regista australiano Adam Elliot è dedicato a membri della sua famiglia affetti da disabilità: dalla sintesi tra creazione plastiche ed emozioni dei personaggi nascono biografie che raccontano vissuti e fragilità, presentati non in modo tragico o ispiratore, ma come aspetti inseparabili dall’esistenza umana.

12.15-13.00
Voce d’autore: Luigi Dal Cin
Raccontare la disabilità ai più piccoli - La forza vitale della narrazione
La disabilità va raccontata ai più piccoli? Va raccontata in classe? E, se sì, come va raccontata? Ci sono adulti che, dinnanzi a difficoltà, non trovano le parole adeguate e allora preferiscono non dire. Ma i bambini continuano a fare domande, continuano ad attendere risposte. I bambini hanno bisogno di parole.

Pomeriggio

14.00-14.45
Voci d’autore: Monica Taini
Il rumore del silenzio
L’autrice del libro La bambina che andava a pile (Uovonero) riflette su che cosa abbia significato mettere su carta le contraddizioni, le sofferenze e i lati umoristici della sordità: paradossalmente infatti il linguaggio scritto è stato spesso più una barriera che un aiuto per molte persone sorde ed è fondamentale la diffusione di testi che tengano conto di certe specificità. Seguiranno una serie di giochi sulla LIS e alcuni atti “apparentemente scontati” che diano inizio a una riflessione condivisa sull'importanza della comunicazione.

14.45-15.15
Relazione: Elena Rocco e Giovanna De Appolonia
Storytelling e cultura accessibile
Lo storytelling ha un valore conoscitivo ed educativo notevole poiché non attiva un pensiero di tipo logico e razionale, descrittivo, analitico ma si avvale dell’emozione e si esprime attraverso le metafore e l’immaginazione. Divulgare l’arte, la storia, le scienze attraverso il linguaggio dello storytelling può diventare un’esperienza di apprendimento accessibile a tutti. Radio Magica parte da questo presupposto e rilanciala radio come mezzo che può accorciare le distanze attraverso laboratori di radio education, produzioni multimediali ed eventi di livestorytellingper tutti.

15.15-16.15
Tavola rotonda
Musei, festival, teatro e storie: esperienze di cultura accessibile
Moderatore: Elena Rocco
Relatori: Michela Tonelli (Palazzo delle Esposizioni di Roma), Ada Francesconi (Le Galline Volanti)
In che modo uno spettacolo teatrale, un festival o un percorso museale possono aprirsi a un pubblico di bambini e ragazzi con disabilità? A partire da alcune significative esperienze, nate in ambito diverso ma unite da una comune e nodale dimensione narrativa, si cercherà di riflettere sulle premesse, sulle difficoltà ma anche sulle potenzialità e sui risvolti inattesi che la costruzione di una cultura realmente accessibile implica e svela.

16.15-16.45
Dibattito e interventi del pubblico

17.00 – Chiusura dei lavori

Chi sono i relatori

Informazioni

Sede del convegno
Palazzo Comunale - Sala Consiliare | Piazza Dante 50013 Campi Bisenzio
Come raggiungere la sede del seminario

Iscrizioni
La partecipazione è gratuita, previa iscrizione.
Modulo di iscrizione online

Segreteria
Idest srl – Villa Montalvo – Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8966577 – E-mail: convegni@idest.net




Storie ad accesso libero

Prospettive e percorsi di inclusione intorno al libro per ragazzi

Convegno

Promosso da Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio
organizzato da Biblioteca Tiziano Terzani - Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
in collaborazione con LiBeR

Venerdì 10 novembre 2017
Ore 9.30-17.00
Campi Bisenzio
Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini
Piazza Dante

Un convegno dedicato al rapporto tra letteratura per l’infanzia e disabilità: un rapporto delicato e poliedrico che sta dando vita a proposte di grande valore ma anche a confronti articolati sulla diversità e sulla sua effettiva valorizzazione in ambito educativo e culturale.
I libri accessibili, costruiti cioè per risultare fruibili anche in caso di difficoltà comunicative, motorie, sensoriali o di lettura, e i libri capaci di raccontare la disabilità con sguardo lucido e appassionato, saranno i protagonisti del seminario e l’oggetto del confronto di diversi attori del mondo editoriale. Studiosi, scrittori, editori, librai, pedagogisti e bibliotecari porteranno i loro contributi concorrendo a delineare le luci e le ombre di un ambito editoriale dalle straordinarie potenzialità.
Alla condivisione di buone pratiche utili alla costruzione di esperienze di lettura aperte e accoglienti si accompagneranno rassegne di progetti e risorse di particolare qualità e riflessioni sui risvolti di una cultura, quella dell’inclusione, a tutt’oggi in costruzione. Al fine di garantire adeguato spazio a ciascuno di questi aspetti, il programma vedrà susseguirsi relazioni, testimonianze e tavole rotonde, arricchite da un’esperienza pratica di lettura accessibile e multisensoriale.
Rivolto a bibliotecari, insegnanti, educatori e a chiunque si occupi di libri per bambini e ragazzi, il seminario intende offrire spunti preziosi e strumenti pratici che aiutino a orientarsi e operare proficuamente in favore di un’educazione alla lettura che parli davvero a tutti i bambini.

Il convegno si inquadra nella campagna di promozione “Ma dove? In biblioteca” promossa dall’Assessorato alla Cultura della Regione Toscana, che quest’anno vede la collaborazione dell’Assessorato alla Sanità, al Welfare e alla Integrazione socio-sanitaria della Regione Toscana e ha come tema caratterizzante l’accessibilità collegato alla III Conferenza regionale toscana sulla Disabilità, dal titolo “Toscana Accessibile”, che si svolgerà il 13-14 ottobre.

Programma

Mattina

9.00-9.30 – Registrazione dei partecipanti

9.30-9.45 – Saluti istituzionali

Coordinamento dei lavori Direzione di LiBeR

10.00-10.45
Elena Corniglia
Strade aperte per una lettura accessibile
Storie da toccare, guardare, ascoltare, da dire con la voce e con le mani, da raccontare con o senza le parole: i libri accessibili sono un invito a esperienze di lettura multiformi e aprono possibilità inattese di scoperta di sé e dell’altro. Uno sguardo sulle proposte editoriali più recenti e interessanti di questo settore sarà lo spunto per evidenziale le potenzialità creative – esplorate o sopite - di questi volumi e i percorsi inclusivi che da essi possono nascere.

10.45-11.30
Silvana Sola
Percezione, visione, lettura, intenzione
ovvero differenza e
comunanza nei libri per ragazzi

La diversità è motore narrativo straordinario e tante sono, oggi, le storie che della diversità offrono un ritratto appassionato e sfaccettato. A partire dal lavoro di selezione e dalle riflessioni raccolte all’interno del saggio Un altro sguardo: storie e figure di diversabilità nella letteratura per l’infanzia (Cooperativa Culturale Giannino Stoppani, 2016), si esploreranno le proposte, italiane e internazionali, che meglio rappresentano il fecondo rapporto tra letteratura per l’infanzia e disabilità.

11.30-12.30
Tavola rotonda
Leggere l’inclusione: teorie e pratiche a confronto
Con Antonella Capetti, Elena Giacomin, Della Passarelli
coordina: Francesca Romana Grasso

La parola inclusione è accolta nel sistema educativo e scolastico come superamento della parola integrazione,  rimandando a un modello culturale di applicazione tutt’altro che facile. Un’insegnante, una libraia,un’editrice e una pedagogista si confronteranno sullo scarto esistente tra quella che appare come una cultura in costruzione e le pratiche rinvenibili nella quotidianità, delineando il ruolo che il libro può assumere all’interno di questa cornice.

12.30-13.00
Voce d’autore
Gabriele Clima
Amicizia e disabilità contro i pregiudizi

Il sole fra le dita, è una storia di amicizia, di crescita e di riscatto che vede protagonisti un ragazzo dal passato difficile e un compagno gravemente disabile. A partire dalla genesi e dai contenuti del romanzo, l’autore proporrà una riflessione su come la diversità possa diventare occasione di narrazione e dar vita a una storiache coinvolge e tocca nel profondo.

13.00-14.00 – Pausa

Pomeriggio

14.00-14.20
Piccola lettura accessibile: I libri di Camilla
a cura di Accaparlante
Le letture ad alta voce sono momenti di condivisione ed esplorazione fantastica preziosi. Il format Storie per tutti fa sì che di tali momenti possano godere anche bambini con disabilità sensoriali o comunicative. Il racconto di questo particolare progetto, per voce dei suoi diretti ideatori, si accompagnerà a un’esperienza pratica di lettura ad alta voce con proiezione del testo in simboli e traduzione simultanea in LIS di uno dei titoli della collana I libri di Camilla.

14.20-15.30
Tavola rotonda
Vesti nuove per storie note: come si rendono accessibili un albo e un libro?
Con Sante Bandirali, Mariapia Rizzi, Pietro Vecchiarelli
coordina: Enrico Angelo Emili
Come si conciliano l’esigenza di rendere un libro fruibile anche a lettori con Bisogni Educativi Speciali (BES) e la fedeltà allo spirito e allo stile del volume originale? Professionisti esperti di diverse tipologie di libri accessibili – tattili, in simboli, in LIS, ad alta leggibilità - si confrontano sul tema, evidenziando i pensieri e i processi che portano alla costruzione di adattamenti di valore, gli equilibri che si creano tra codici ed esigenze diverse, la difficoltà e al contempo l’importanza di fare dell’adattamento un lavoro incentrato sulla qualità.

15.30-16.00
Laura Beretta
Biblioteche e accessibilità della lettura
Il ruolo delle biblioteche è centrale nella promozione di una cultura dell’inclusione che passi anche attraverso i libri. Con riferimento alle linee guida dell’AIB e dell’IFLA,alle iniziative nazionali e ai progetti di singole realtà bibliotecarie si proverà a delineare il percorso fatto e ancora da fare per rendere le biblioteche dei luoghi a misura anche di lettori con disabilità.

16.00-16.30
Giulia Natale
Il digitale per i bisogni speciali di lettura
Le possibilità che il digitale offre nei confronti dei giovani lettori con disabilità sono in aumento quanto a qualità e quantità. Attraverso una rassegna di eBook, App e strumenti specifici si metteranno in evidenza le proposte tecnologiche più interessanti attualmente disponibili e si condivideranno alcune riflessioni sulle potenzialità di quest’ambito, sfruttate o da sfruttare, per venire incontro e soddisfare bisogni speciali di lettura.

16.30-17.00 – Dibattito e interventi del pubblico

17.00 – Chiusura dei lavori

Documentazione

Chi sono  i relatori

00pdf_small Prospettive e percorsi di inclusione intorno al libro
Una bibliografia a cura della Bbiblioteca Luigi Crocetti di biblioteconomia, archivistica e scienze della documentazione, aggiornata al 28 settembre 2017

Informazioni

Sede del convegno
Palazzo Comunale - Sala Consiliare | Piazza Dante 50013 Campi Bisenzio
Come raggiungere la sede del seminario

Iscrizioni
La partecipazione è gratuita, previa iscrizione.
È possibile iscriversi contattando la segreteria oppure effettuando l’iscrizione online

Segreteria
Idest srl – Villa Montalvo – Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8966577 – Fax 055 8953344 - E-mail: convegni@idest.net




Storie ad accesso libero - I relatori

sante bandirali 2015.jpg Sante Bandirali è editore e traduttore, cofondatore e direttore editoriale della casa editrice uovonero. Per uovonero ha tradotto fra l'altro le opera omnia di Siobhan Dowd (Premio Andersen 2012 per Il mistero del London Eye e finalista Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2016 per Il riscatto di Dond) e della serie Hank Zipzer il Superdisastro di Henry Winkler e Lin Oliver (Premio Asti d'Appello Junior 2015 e Premio Microeditoria di Qualità 2015). Come scrittore ha pubblicato la raccolta di racconti EAN 13 e altri disastri (Edizioni Uroboros, 2012).


Laura Beretta. Laureata in Lettere moderne con indirizzo Bibliografia e biblioteconomia, è bibliotecaria dal 2002; attualmente è in servizio presso il Sistema bibliotecario BRIANZABIBLIOTECHE. Il suo interesse
professionale è indirizzato ai temi dell’accessibilità all’informazione, della promozione della lettura per persone con difficoltà e all’integrazione delle tecnologie nei servizi bibliotecari dedicati. Docente di corsi di formazione e aggiornamento, nel 2008 ha pubblicato per AIB “Leggere al buio: disabilità visiva e accesso all’informazione nell’era digitale”. E’ componente delGUSpec, Gruppo di studio AIB sui servizi bibliotecari per utenze speciali.



Antonella Capetti.jpg Antonella Capetti è nata a Grosio, in provincia di Sondrio, nel 1967. Ha cominciato a leggere prima dei 5 anni e da allora non ha più smesso. Ha lavorato per 17 anni nella scuola dell’infanzia, per poi passare alla scuola primaria, dove insegna italiano dal 2004. La passione per la lettura, e soprattutto per gli albi illustrati, caratterizza da sempre il suo lavoro: dal 2013 le attività con i suoi alunni sono quotidianamente documentate sul blog Apedario, in cui racconta la sua scelta di insegnare a leggere e scrivere utilizzando gli albi. Dallo scorso anno collabora con esperti e librerie per la condivisione di questo stile pedagogico e didattico attraverso corsi di formazione rivolti a insegnanti e educatori. Ha pubblicato filastrocche e brevi storie, ed è autrice di due albi: Il salone di bellezza, illustrato da Alessandra Capozza per La Margherita e Che bello!, illustrato da Melissa Castrillon per Topipittori. A giugno 2016 ha autoprodotto e pubblicato Io potrei essere tutto, che raccoglie 108 poesie scritte e liberamente scelte dai suoi 54 alunni.



Gabriele Clima.jpg Gabriele Clima. Scrittore e illustratore per l’infanzia, ha pubblicato più di 150 libri per diverse fasce d’età, dai cartonati per la prima infanzia agli albi illustrati, alla narrativa per i primi lettori, ai romanzi per giovani adulti. Tiene incontri e laboratori sulla lettura e la scrittura, proponendo la letteratura per ragazzi come strumento potentissimo per comprendere la realtà contemporanea. Per questo molti suoi libri toccano tematiche sociali quali la guerra, il disagio, la diversità, l’integrazione. È autore di numerosi libri per adolescenti e preadolescenti, fra i quali L’albero delle storie, Piemme 2015, Il sole fra le dita, San Paolo 2016, Continua a camminare, Feltrinelli 2017. È membro dell’ICWA, Associazione Italiana Scrittori per l’Infanzia. I suoi libri sono stati tradotti in una quindicina di lingue. Con Il sole fra le dita ha vinto il Premio Andersen 2017 per il miglior libro oltre i 15 anni.



Elena Corniglia.JPG Elena Corniglia è dottoressa in Letteratura, filologia e linguistica italiana, specializzata in Letteratura per l’infanzia. Si è occupata per alcuni anni di comunicazione sociale e ricerca ed è oggi formatrice e redattrice. Per l’associazione Area onlus di Torino, in particolare, cura le attività dedicate ai libri accessibili come il database di recensioni consultabile sul portale Di.To, la mostra Vietato Non Sfogliare e i laboratori per bambini e adulti. Dal 2013 collabora con LiBeR, con un’attenzione particolare al rapporto tra letteratura per l’infanzia e disabilità.



Enrico Angelo Emili.jpg Enrico Angelo Emili. PhD in Didattica e Pedagogia Speciale, presso l'Università di Bologna - Dipartimento di Scienze dell'Educazione. Svolge le sue ricerche nell'ambito dei disturbi specifici di apprendimento (DSA), della letteratura accessibile, della didattica inclusiva e delle tecnologie per l'autonomia. È socio corrispondente SIPeS (Società Italiana di Pedagogia Speciale) e socio ordinario dell'IBBY (International Board on Books for Young People) Italia.



Elena Giacomin.jpg Elena Giacomin, laureata in Lettere e filosofia, indirizzo Storia dell'arte, si occupa dal 2006 di progetti interculturali e di educazione alla cittadinanza rivolti a bambini e ragazzi in collaborazione con associazioni, scuole ed enti pubblici. Nel 2013, assieme Ad Anna e Barbara, ha aperto ad Arezzo la libreria specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull’albero, di cui coordina i progetti formativi e di promozione alla lettura



Francesca Romana Grasso.jpg Francesca Romana Grasso. Pedagogista, Dottore di Ricerca in Scienze dell’Educazione e studiosa di letteratura per l'infanzia, collabora con servizi educativi, sociali, sanitari e culturali. Referente scientifica dei circoli di studio e della comunità di pratiche sorti intorno al Manifesto di Alleanze educative, è tra le organizzatrici del Festival per l'infanzia e le famiglie Family Care, del bando di idee Illustrazioni in movimento e della mostra itinerante Sguardi d’infanzia. Presiede l’associazione di promozione sociale Edufrog



giulia natale.jpeg Giulia Natale è del 1972 ed è quindi stata una "bambina piccola” negli anni in cui fiorivano le case editrici specializzate e la letteratura per l’infanzia trovava in Italia nuovi scaffali e tante famiglie. Ne è stata gioiosamente condizionata, infatti, ha iniziato lavorando presso la casa editrice Lapis per poi dedicarsi, con le tre figlie nate nel frattempo, ai nuovi linguaggi digitali. È proprio dalle sue figlie che arrivano i maggiori stimoli nel sondare questo settore, incredibilmente ricco e generoso. Scrive sul blog personale paddybboks e su riviste di settore. È autrice, consulente editoriale e tiene corsi di formazione sul digitale.



Roberto Parmeggiani.jfif Roberto Parmeggiani, 1976, Bologna (Italia). Scrittore ed educatore, laureato presso l’Università di Bologna in Scienze dell’Educazione. È presidente dell’Associazione Centro Documentazione Handicap, che gestisce la più grande biblioteca specializzata su temi legati alla disabilità e per la quale realizzaincontri di formazione per insegnanti, operatori sociali, educatori e genitori. Ha pubblicato vari libri per bambini e raccolte di racconti. Dopo aver vissuto due anni in Brasile, oltre che in italiano, scrive e pubblica anche in portoghese. Tra i libri pubblicati: La lezione degli alberi (Massimiliano Piretti Editore, 2016); La nonna addormentata (Kalandraka, 2015); Mi fido di te (Edizioni dell’Immacolata, 2015); Il tempo più bello – Un giorno a Venezia (Massimiliano Piretti Editore, 2013); L’omino macchino e la sfida della tavoletta – La comunicazione e la logica della lentezza (Erickson, 2009).



Della Passarelli.jpg Della Passarelli è nata e vive a Roma. Nel 1990 ha fondato la Sinnos, casa editrice che da subito ha avuto come obiettivo quello di pubblicare libri per bambini e ragazzi che lasciassero il “segno”. La convinzione che i libri, la loro diffusione e l’accesso garantito alla lettura siano vitali per una società democratica, più giusta e con più speranza per il futuro, ha spinto lei e la Sinnos a dar vita a diversi progetti nazionali per il sostegno alla lettura, fra cui “Le Biblioteche di Antonio” (dedicato alla memoria di Antonio Spinelli, cofondatore della casa editrice). Oltre all’impegno prioritario della Sinnos, Della Passarelli insegna all’American University of Rome “Letteratura e lingua italiana”.



Maria Pia Rizzi.JPG Mariapia Rizzi è interprete certificata di Lingua dei Segni italiana e specializzata in ambito educativo e dell’accessibilità. Vive e lavora a Siena dove, dal 2010, coordina i progetti per MPDFonlus. L’associazione lavora per e con la comunità sorda alla progettazione di eventi culturali accessibili, produzione di materiale educativo e formazione e aggiornamento delle figure professionali specializzate. È curatrice di Stella, una pubblicazione realizzata in collaborazione ad un team di esperti di Lingua dei Segni e traduzione, un progetto linguistico e culturale prima ancora di un libro.



Silvana Sola. Laureata in pedagogia si occupa da molti anni di letteratura per l'infanzia e l'adolescenza. Co-fondatrice della libreria per ragazzi Giannino Stoppani di Bologna e dell'Accademia Drosselmeir, corso di alta formazione sull'editoria per l'infanzia e l'adolescenza e le buone pratiche di educazione alla lettura.
Formatore in percorsi pedagogici e di ricerca editoriale rivolti agli insegnanti, ai bibliotecari, ai genitori, conduttore in incontri con i ragazzi,  ideatore di progetti volti a riflettere sul tema del libro come necessario mediatore di relazione. Formatrice per il Cepell, Centro per il Libro e la Lettura. Docente in Storia dell'Illustrazione all'ISIA di Urbino, coordinatrice del Biennio Specialistico in illustrazione. Presidente di Ibby Italia.
Tra le pubblicazioni 2015/2017 co-curatela di:
- Nei libri il mondo, letteratura per ragazzi, inclusione  e figure migranti
- Sport. Figure e parole dai libri per ragazzi, sport e territorio di democrazia
- Nome di battaglia Provvisorio, Resistenza e valori etici
- Un altro sguardo, disabilità e rappresentazione
- Children's Books On Art
Ha firmato, assieme a Paola Vassalli, il volume I nostri anni '70, Corraini Editore, 2016.
Ha co-firmato le scelte per la mostra di illustrazione, e curato l'introduzione al catalogo, di Illustrazione per ragazzi. Eccellenze Italiane, Istituto di Cultura Italiana di Madrid in collaborazione con Bologna Chidren's Book Fair (mostra itinerante Madrid, Bologna, Berlino, Sofia, Pechino e in altre sedi).

storie per tutti.JPG Storie per tutti è un progetto di letture ad alta voce accessibili per bambini dai 3 agli 8 anni. Noi raccontastorie siamo un gruppo volontario di persone disabili e non, con competenze nell'educazione, nella letteratura per l'infanzia, nell'illustrazione, nella musica e nel cinema e portiamo avanti questo progetto in collaborazione con il Centro Documentazione Handicap di Bologna. Il progetto nasce perché crediamo che l’accesso alla cultura e all’arte in tutte le sue forme sia un diritto di tutti e che esse debbano essere pensate prendendo in considerazione le diverse abilità. Al convegno parteciperanno: Belén Sotelo Fernández, Camilla Mantovanelli, Francesco Tanganelli


Pietro Vecchiarelli.JPG Pietro Vecchiarelli, classe 1969, lavora presso il Centro di Produzione del Libro e del Materiale Didattico della Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi Onlus di Roma. Dal 2003 si occupa di editoria tattile illustrata, sia come ideatore che come editore e promotore culturale. È curatore delle collane editoriali Sotto a chi tocca!, Tocca a te!, Ukupata e Do it. È inoltre ideatore delle manifestazioni itineranti promozionali Di che colore è il vento,Aptica,A spasso con le dita- Le Parole della solidarietà e del Concorso Nazionale di editoria tattile adattata Tocca a te!. Nel 2016 in collaborazione con lo scaffale d’arte del Palazzo delle Esposizioni ha presentato la manifestazione Sensi Unici.




​Migranti sulle rotte della letteratura per ragazzi

Convegno

Promosso da Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio

Organizzato da Biblioteca Tiziano Terzani - Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

in collaborazione con la rivista LiBeR

Giovedì 20 aprile 2017
Ore 9.30-17.00
Campi Bisenzio
Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini
Piazza Dante

Raccontare oggi i migranti, mentre il Mediterraneo — storicamente mare della mediazione e della ricerca di un’identità condivisa — propone tragiche mareggiate di corpi e di storie, e il luogo di approdo offre, oltre a iniziative di generosa accoglienza e umanità, un clima di ostilità e pregiudizio, è diventato molto difficile. Occorre, prima di tutto, porsi numerose domande, a proposito dei migranti di questi anni, che sono diversi da quelli della storia anche recente: non sono viaggiatori né avventurieri, non sono conquistatori né mercanti. Chi sono allora e quali frammenti di immaginario fiabesco e letterario dei luoghi di provenienza depositano sulle nostre rive? Di quali storie nutrono i loro sogni i bambini che provengono dai paesi di lingua e di cultura araba oggi presenti sul nostro territorio? E i bambini italiani, che per decenni hanno frequentato un immaginario intermediale da Mille e una notte come reagiscono a quanto di nuovo sta giungendo a noi dall'altra sponda del mare? In un tempo in cui è egemone una letteratura consolatoria o di evasione, nonostante uno dei compiti più importanti della letteratura sia quello di sollevare lo sguardo sul presente, anche se perturbante, con quali libri, con quale narrativa è necessario affrontare la realtà? C’è ancora spazio per uno scaffale interculturale che muova l’immaginazione, la voglia di leggere e di confrontarsi dei bambini e dei ragazzi con le differenze? Quale ruolo e funzione positiva possono avere in questo senso le buone pratiche messe in opera da scuole, biblioteche e associazioni culturali? Tante domande alle quali storici, sociologi, studiosi di letteratura per l’infanzia, bibliotecari e insegnanti cercheranno di dare risposta.

Programma

Mattina

9.00-9.30 – Registrazione dei partecipanti

9.30-10.15 – Saluti istituzionali

Coordinamento dei lavori Direzione di LiBeR

10.15-11.00
Laura D’Alessandro – Il Mediterraneo tra complessità, identità e movimento

11.00-11.45
Vinicio Ongini – Se la fantasia cavalca con l’integrazione: in viaggio con il velo, il turbante, la kippah

11.45-12.15
Voci d’autore
Takoua Ben Mohamed  – Sotto il velo (Beccogiallo) l’autrice di graphic novel si racconta

12.15-13.00
Michele Rak – Dalle fate migranti al New-tale

13.00-14.00 – Pausa

Pomeriggio

14.00-14.45
Angela Dal Gobbo – Figure nella notte: storie di migranti nei libri per bambini e ragazzi

14.45-15.15
Voci d’autore
Igiaba Scego  – Prestami le ali, letteratura e vita di una scrittrice afroitaliana

15.15-16.00
Matteo Biagi e lo staff dei lettori di Qualcunoconcuicorrere – Percorso di lettura tra i libri per ragazzi e giovani adulti

16.00-17.00
Tavola rotonda
Esperienze di accoglienza e integrazione
Coordina Luisa di Tolla, Polo regionale di documentazione interculturale, Biblioteca Lazzerini di Prato
Intervengono:
- Gabriella Carrè (Biblioteche civiche di Torino) e Silvia Pipino, antropologa e operatrice sociale (Cooperativa Progetto Tenda) – L’esperienza della Biblioteca civica di Torino, in collaborazione con la Cooperativo Progetto Tenda e le scuole del territorio, di integrazione e accoglienza attraverso la lettura, i giochi di ruolo e l'incontro con i testimoni.
- Maria Luisa Albano (Istituto Superiore “Perito-Levi” Sezione Liceo classico, Eboli, Salerno) L’Islam spiegato dai ragazzi ai ragazzi.

Informazioni

I relatori

Sede del convegno
Palazzo Comunale - Sala Consiliare | Piazza Dante 50013 Campi Bisenzio
Come raggiungere la sede del seminario

Iscrizioni
La partecipazione è gratuita, previa iscrizione.
È possibile iscriversi contattando la segreteria oppure effettuando l’iscrizione online

Iscrizione on line

 

Segreteria
Idest srl – Villa Montalvo – Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8966577 – Fax 055 8953344 - E-mail: convegni@idest.net




Relatori del convegno "Migranti sulle rotte della letteratura per ragazzi"

Foto del relatoreMaria Luisa Albano
È laureata in Lingue (Arabo ed Inglese) presso l’Orientale di Napoli, Dottore di Ricerca in Politica e Diritto della Regione Euro-Mediterranea dell’Università di Enna. Attualmente insegna presso il Liceo Classico Perito-Levi di Eboli. Ideatrice e coordinatrice di molti progetti didattici per la diffusione della letteratura araba per bambini e per ragazzi in traduzione italiana nelle scuole italiane.Collabora con le Ambasciate del mondo arabo, in particolare con l’Ufficio Culturale dell’Ambasciata Egiziana a Roma. Ha fondato l’Associazione Culturale “Mediterranea Civitas” che si occupa da oltre un decennio di progetti interculturali. Tra i suoi lavori la curatela e la traduzione dall’arabo del romanzo per ragazzi dell’Egiziano Yaqub al-Sharuny Il tesoro dell’Isola delle sirene (Sinnos), l’antologia di autori egiziani per ragazzi Il Cavallo che non nitriva più (Universitalia). Ha curato la pubblicazione degli atti del progetto didattico “L’Islam spiegato dai ragazzi ai ragazzi” (Il Saggio).

Foto del relatoreTakoua Ben Mohamed
Nata a Douz in Tunisia nel 1991, cresciuta a Roma sin dall'infanzia. Graphic journalist e sceneggiatrice, disegna e scrive storie vere a fumetti su tematiche sociali per la promozione del dialogo interculturale ed interreligioso. Diplomata all’Accademia di cinema d'animazione Nemo Academy of Digital Arts di Firenze. Studia giornalismo a Roma. Autrice del catalogo Woman story, ha fondato "il fumetto intercultura" all'età di 14 anni, grazie agli studi in giornalismo e all'attivismo in associazioni giovanili, culturali e umanitarie di volontariato. Ha ricevuto molti riconoscimenti tra i quali quello della Comunità tunisina a Roma e e quello della Repubblica Italiana; il riconoscimento giornalistico Premio Prato Città Aperta; il Premio Speciale Moneygram Award 2016. Ha collaborato con Village Universel, Italianipiù. Collabora con la redazione Rete Near Antidiscriminazione dell'Unar, Riccio Capriccio, Ana Lehti (Finlandia) e la produzione Fargo Enterainment. Autrice per Beccogiallo del graphic novel Sotto il velo.

Foto del relatore

Matteo Biagi e la redazione di Qualcunoconcuicorrere

Matteo Biagi è nato a Piombino (Livorno) nel 1971. Vive e lavora a Firenze, ma quando può se ne va in giro per il mondo. Dopo la laurea in Lettere e un'esperienza di otto anni come educatore con i ragazzi delle periferie e con i non vedenti, dal 2007 insegna Lettere alle scuole medie.
È redattore di LibriCalzelunghe e membro del Comitato Scientifico di Libernauta, uno dei massimi progetti italiani di promozione della lettura per gli adolescenti.
Nel 2012 da vita, insieme ad un nutrito gruppo di alunni ed ex alunni, al blog www.qualcunoconcuicorrere.org, webzine che recensisce libri, film e musica. Dal 2014 i redattori del blog collaborano con biblioteche, librerie, case editrici e festival per la realizzazione e la conduzione di eventi legati alla promozione della lettura tra i ragazzi.

Foto del relatore www.qualcunoconcuicorrere.org nasce in classe da un laboratorio di lettura fondato sul modello dei circoli e dal 2012 si sposta sul web. Oggi la redazione, composta da 20 ragazzi tra i 12 e i 19 anni, pubblica una recensione e un incipit a settimana, e articoli di cinema, musica, interviste.

Dal 2014 organizza appuntamenti pubblici: cicli di incontri, maratone di lettura, presentazioni su YouTube. Inoltre, i redattori sono stati chiamati a presentare autori (Fukuda, De Fombelle, Zannoner, Ceda e Magnone), a partecipare da ospiti a Festival e al Salone del Libro, a convegni, a collaborare alla realizzazione di antologie scolastiche.

Foto del relatoreGabriella Carrè
È laureata in Pedagogia a indirizzo psicologico. È in servizio presso il Comune di Torino dal 1979, prima in ambito educativo e dal 1993 nel Sistema bibliotecario della città. Ha lavorato come responsabile di una biblioteca dal 2001 al 2010 e attualmente coordina le attività per ragazzi e le scuole delle Biblioteche civiche torinesi. In questo ambito, svolge laboratori di promozione del libro e della lettura rivolti a classi di ogni ordine di scuola, individualmente o in collaborazione con enti e associazioni.

Foto del relatoreLaura D’Alessandro
Laureata in “Sociologia” (Università degli Studi di Roma La Sapienza), lavora come ricercatrice presso un ente pubblico di ricerca. Ha conseguito un Master di II livello in “Cittadinanza europea e integrazione euromediterranea. I beni e le attività culturali come fattore di coesione e sviluppo” (Università degli Studi Roma Tre). Giornalista pubblicista, collabora con varie riviste. Nel suo saggio Mediterraneo crocevia di storia e culture (L’Harmattan, 2015, Premio Internazionale “Letteratura”, sezione Saggio edito, Istituto Italiano di Cultura di Napoli), dà conto della letteratura più suggestiva sul Mediterraneo degli ultimi trenta anni, da Braudel ad oggi.

Foto del relatoreAngela Dal Gobbo
Si colloca in Italia tra gli esperti di illustrazione e letteratura per l’infanzia. Collabora continuativamente con la rivista LiBeR, pubblica recensioni e articoli su riviste di settore e non. Conduce corsi di formazione su illustrazione e letteratura per l’infanzia per bibliotecari operatori, insegnanti e genitori; ne ha curati in numerose città italiane, in particolare per i bibliotecari di Sala Borsa a Bologna, della Biblioteca centrale ragazzi di Roma e per gli insegnanti dei Nidi del Comune di Bologna, a Milano, a Brugherio e Dalmine, a Trento e a Bolzano, a Udine e a Codroipo, e in molti altri centri minori. È consulente del gruppo di coordinamento nazionale Nati per Leggere e collabora alla redazione del catalogo nazionale. È iscritta all’ordine dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia dal 2010. Ha fatto parte di diversi comitati, tra l’altro è stata membro del comitato scientifico NPL-IFLAnel 2009 e nel 2008 membro della giuria del premio “Gianni Rodari per la città di Roma”. Ha partecipato a trasmissioni radiofoniche della RAI su temi della letteratura per l’infanzia.

Foto del relatoreLuisa Di Tolla
Dal 2015 lavora come Responsabile del servizio intercultura presso l’Istituto culturale e di documentazione “A. Lazzerini” di Prato. È Referente del progetto Polo regionale di documentazione interculturale, finanziato dalla Regione Toscana e curato dall’Istituto culturale Lazzerini, che realizza servizi (documentazione specialistica su immigrazione ed interculturalità; prestito di libri nelle lingue dei migranti; attività di formazione per operatori interculturali; consulenza a progetti interculturali) per biblioteche, scuole e associazioni toscane. Si è occupata inoltre di ristrutturare completamente il sito web del Polo (www.polointerculturale.toscana.it) e, con il proprio staff,  ne cura gli aggiornamenti.
È co-coordinatore del gruppo di redazione social media per la biblioteca; è inoltre redattore della rubrica interculturale di Facebook #oggisileggeinlingua e anche del profilo Twitter della biblioteca.

Foto del relatore

Vinicio Ongini
È stato maestro per vent’anni. Attualmente lavora come esperto presso la Direzione generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione del Ministero dell’Istruzione. Autore di libri per bambini e di numerosi saggi e ricerche sul campo. Tra questi: Le altre cenerentole. Il giro del mondo in 80 scarpe, (Sinnos, 2009) e Noi domani. Un viaggio nella scuola multiculturale, (Laterza, 2011). Ha ideato iniziative e programmi di formazione sui temi della lettura in contesti multiculturali. Tra questi: “La didattica dei personaggi ponte”

Foto del relatore

Silvia Pipino
È laureata in Antropologia Culturale ed Etnologia. Dal 2010 lavora come operatrice sociale per la Cooperativa Sociale Progetto Tenda onlus in progetti di accoglienza e orientamento realizzati in collaborazione con il Comune di Torino nell'ambito del Sistema di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR), in iniziative di sensibilizzazione sul tema della migrazione forzata, nella promozione del dialogo interculturale.

Foto del relatoreMichele Rak
Membro dell’European Panel for the European Heritage Label - The European Union (Brussels) dal 2012. Uno dei 13 esperti indipendenti nominati dal Parlamento Europeo per selezionare i siti dell’identità e del patrimonio europeo (Decision 1194/2011/EU). Membro del ISPF (Istituto per il pensiero scientifico e filosofico moderno, CNR – Milano-Napoli). Socio Corrispondente dell’Accademia dell’Arcadia. P.I. Principal Investigator per la ricerca in area umanistica presso il Parlamento europeo.
Storico delle idee lavora alla configurazione dell’identità culturale italiana ed europea attraverso il patrimonio culturale, i linguaggi d’arte e la loro influenza sul cambiamento sociale, la funzione dei musei e delle mostre d’arte, la composizione del pubblico e le motivazioni dell’attrattività.
Ha realizzato per l’UE e la Regione Abruzzo il Virtual Museum of Photography nel quadro del Programma Cultura 2000 (2003). Coordinatore del progetto sulla comunicazione radiotelevisiva Rai-Treccani (1989-1990) sul modello dell’accordo tra l’Enciclopedia Britannica e la BBC. Ha progettato per IBM-Rai uno Zoo virtuale (1990). Ha fondato e diretto l’Osservatorio permanente europeo sulla lettura (2000-2010).
Già Ordinario dell’Università di Siena, Palermo, Napoli (1965-2010) ha diretto Dipartimenti nelle Università di Palermo e di Siena e la Scuola di Dottorato di ricerca in Scienze del testo. Nel settore della storia della cultura e dei linguaggi delle arti è uno degli studiosi europei della cultura della Modernità e del Barocco con i suoi generi e linguaggi (la fiaba, la pittura, gli ex-voto, il patrimonio delle comunità monastiche e laiche, il teatro, la festa).
I suoi libri sono stati pubblicati da Arnoldo Mondadori, Bruno Mondadori, Il Mulino, Einaudi, Feltrinelli, Garzanti, Marsilio e altri editori. Per Arnoldo Mondadori dirige la collana Libri per la comunicazione.
Scrive romanzi sull’arte (GEMS-Milano). Ha scritto per la Rai lo sceneggiato radiofonico Capriccio e per il teatro I racconti dell’Orco.

Foto del relatore
Foto di Simona Filippini
Igiaba Scego
È nata in Italia, a Roma, da una famiglia di origini somale. Dopo la laurea in Letterature Straniere presso la Sapienza di Roma, ha svolto un dottorato di ricerca in Pedagogia all’Università di Roma Tre e attualmente si occupa di scrittura, giornalismo e ricerca avente come centro il dialogo tra le culture e la dimensione della transculturalità e della migrazione. Collabora con molte riviste che si occupano di migrazione e di culture e letterature africane tra cui Latinoamercica, Carta, il Ghibli e Migra. Collabora con Internazionale. Tra i suoi lavori più recenti: Roma negata (Ediesse, 2104), Adua (Giunti, 2015) e di prossima pubblicazione nel settore ragazzi: Prestami le ali. Storia di Clara la Rinoceronte (Rrose Selavy)

 




A bordo pagina

CENTRO REGIONALE DI SERVIZI PER LE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI

Logo Centro Regionale


Differenza, disabilità e libri per ragazzi

Secondo convegno su libri per ragazzi e disabilità


Promosso da Regione Toscana | Comune di Campi Bisenzio

Organizzato da Biblioteca di Villa Montalvo | Centro di servizi per le biblioteche per ragazzi

Con la collaborazione di LiBeR
e il patrocinio di Ibby Italia

Venerdì 2 dicembre 2011
Ore 9.30-17.00

Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini - Piazza Dante - Campi Bisenzio


Dopo “La lettura condivisa”, prima edizione del convegno sul tema della disabilità e dei libri per ragazzi tenutosi nel dicembre 2010, un nuovo appuntamento di aggiornamento e riflessione sul tema.
Tre i tavoli dove dialogano scrittori, pedagogisti, illustratori per l'infanzia, per tre diverse prospettive tematiche: la rappresentazione della disabilità, la dislessia, il disagio interiore. 

Programma  

Ore 9.30-10.00
Saluti
Emiliano Fossi, assessore alle Politiche educative e culturali del Comune di Campi Bisenzio
Chiara Silla, dirigente del Settore Biblioteche, Archivi e Istituzioni culturali della Regione Toscana

Intervento
Come la biblioteca può accogliere il disagio
Maria Letizia Sebastiani, direttrice della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Ore 10.00-12.00
Figure e differenze: la rappresentazione della disabilità nei libri per ragazzi
Con l’introduzione ai lavori di Marcella Terrusi (Alma Mater Studiorum - Università degli Studi di Bologna), l’intervento di Michele Ferri (illustratore per l’infanzia) e il contributo di Silvana Sola (docente di illustrazione ISIA di Urbino): per suscitare e condividere letture e visioni attorno al leggere e raccontare la differenza.

Ore 12.00-13.00
Dibattito

Ore 14.00-15.00
Leggere la dislessia
Un dialogo fra l’esperienza di Guido Quarzo, scrittore e insegnante e di Enrico Angelo Emili (Alma Mater Studiorum - Università di Bologna e USR-ER, Referente DSA - Ufficio IX Bologna) con prospettive poetiche e letterarie e aggiornamento su strategie, ausili, nuovi orizzonti di ricerca.

Ore 15.00-15.30
Idiot
Lettura/spettacolo dell'albo danese Idiot, di Oscar K e Dorte Karrebæk, Host & Son (2009).
Anna Amadori (Teatro Reon) presenta il progetto curato e voluto dalla Cooperativa Culturale Giannino Stoppani e dal centro Accendi molti fuochi. Nato dalla convinzione che la letteratura e l’illustrazione siano due linguaggi in grado di affrontare temi anche difficili, ardui, sia per gli adulti che per i bambini il reading racconta con le figure, il testo e il corpo dell’attrice un albo unico il cui tema centrale è il dolore psichico.


Ore 15.30-16.30
ll disagio interiore
Manuela Trinci (psicoterapeuta) offre un percorso di letture in relazione ai temi dell’interiorità e della crescita;  Anna Bergonzini (psicopedagogista) porta il racconto della esperienza del centro polifunzionale “Accendi molti fuochi”.

Ore 16.30-17.00
Dibattito



Spazio materiali e prodotti bibliografici
Ha affiancato il convegno uno Spazio materiali e prodotti bibliografici e di promozione della lettura a disposizione di biblioteche, librerie, editori, ed enti per la presentazione di progetti, cataloghi, materiali, attività e prodotti editoriali.

Una bibliografia a cura della Biblioteca Luigi Crocetti della Regione Toscana


Informazioni e iscrizioni

Chi sono i relatori
Il centro Accendi molti fuochi

I lavori del convegno sono stati trasmessi in diretta, a cura della tv digitale SestoTV, sulla home del portale InToscana  sulla home del portale InToscana: http://www.intoscana.it/ 
La registrazione video dei lavori del convegno è disponibile in YouTube: http://www.youtube.com/watch?v=aWicjBI7E9c

Sede
Palazzo Comunale - Sala Consiliare | Piazza Dante 50013 Campi Bisenzio

Segreteria e iscrizioni
Idest srl | Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio | Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Convegno “A bordo pagina” – I relatori

Anna Bergonzini, pedagogista, ha lavorato per molti anni nei Comuni della provincia di Bologna in qualità di responsabile dei Servizi educativi, scolastici e sociali e per il Comune di Bologna in qualità di coordinatrice pedagogica dei Servizi educativi, occupandosi anche del tema della disabilità con particolare attenzione all’integrazione educativa e scolastica. A partire dal 2002 a tutt’oggi svolge attività libero professionale presso il Dipartimento Salute Mentale dell’AUSL Bologna – Area Dipartimentale di Neuropsichiatria dell’ Infanzia e dell’Adolescenza - per il coordinamento delle attività del Centro per bambini e adolescenti  “Accendi Molti Fuochi”. Oltre al coordinamento delle attività Centro,  svolge attività legate alle relazioni interistituzionali, alla promozione della salute mentale, al coordinamento di gruppi di lavoro, alla predisposizione di progetti e all’organizzazione di percorsi formativi a tema. Si occupa del coordinamento tecnico e organizzativo delle Rassegne “Gli scrittori raccontano la fatica di crescere” promosse dal Servizio NPIA – Centro “Accendi Molti Fuochi” .

Enrico Angelo Emili è dottorando in Pedagogia del XXV ciclo, con borsa, presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bologna. Oggetto della sua ricerca sono di disturbi specifici di apprendimento (DSA) e l'efficacia degli strumenti compensativi (in particolare della sintesi vocale). Nel 2003, Emili si laurea in Scienze dell’Educazione, con voti 110 e l. e nel 2007 si laurea in Scienze della Formazione Primaria (e corso aggiuntivo di sostegno) con voti 110 e l. Nel 2008 partecipa a un corso di perfezionamento Post Lauream in “Comunicare e insegnare con la LIM” presso l’Università di Firenze. Insegnante di scuola primaria e formatore sui temi della didattica inclusiva e dei DSA, dall' a.s. 2010-11 è distaccato presso l’USR-ER, Ufficio IX di Bologna come referente dei Disturbi Specifici di Apprendimento (Prov. Bologna) e del  progetto regionale ProDSA. In ambito accademico Emili collabora a diversi progetti sulla sperimentazione delle nuove tecnologie nella didattica, tra cui: il progetto Ministeriale “Classi 2.0”, il progetto Firb “Learning For All” e il Laboratorio Inclusione e Tecnologie (Lab-Int) della Facoltà di Scienze della Formazione, Università di Bologna.

Michele Ferri, pittore, illustratore, scultore è nato a Fano (Pesaro) nel 1963. Ha seguito una formazione artistica e musicale diplomandosi presso la Scuola d’Arte “F. Mengaroni” di Pesaro, il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro e l’I.S.I.A. di Urbino. Nel 1988 abbandona l’attività di musicista per dedicarsi alla pittura e al disegno. Grazie a una borsa di studio europea nel 1993 si stabilisce a Parigi per uno stage presso lo studio grafico ”Polymago”. Nel 1994 esce il suo primo libro Simon et le géant per le edizioni Albin Michel Jeunesse di Parigi con cui inizia la sua carriera di autore e illustratore. Il successo del libro Paroles d’espoir (“Parole di speranza”, Albin Michel 1995) lo ha fatto conoscere ed apprezzare dal grande pubblico francese. Seguiranno per lo stesso editore  Le Prophète (“Il profeta”, 1996) di K. Gibran, tradotto in Germania, Svezia e Corea, Paroles des poètes d’aujourd’hui (“Parole di poeti di oggi”, 1997), Paroles à guerir (“Parole di guarigione”, 1999), Feuilles d’herbe (“Foglie d’erba”, 2001) un’antologia di poesie tratte dal capolavoro di W. Whitman  e Paroles de paix (“Parole di pace”, 2003) con testi scelti dallo scrittore Bernard Clavel. Ha collaborato con le Edizioni San Paolo di Milano illustrando la collana “Salmi per voce di bambino” in cui i testi biblici sono reinterpretati dalla scrittrice Giusi Quarenghi, e il libro Gattilene, una raccolta di poesie e nonsense per bambini di Paolo De Benedetti. Inoltre per Orecchio Acerbo di Roma ha illustrato Il Cacciatore di Nino De Vita, scelto dalla rivista LiBeR come uno dei migliori libri illustrati del 2006, e Il Narratore di Saki. Le sue immagini hanno accompagnato ancora le poesie di Paolo De Benedetti per MC Editore raccolte nel volume Gatti in cielo. Ultima sua opera come autore e illustratore è Le Nuage Immobile per le Edizioni Sarbacane di Parigi scelto come testo di narrativa per le scuole secondarie francesi. Nel 2010 pubblica Io ti domando per l’editore Rizzoli, una nuova versione illustrata dell’Antico Testamento a opera di Giusi Quarenghi. Ha collaborato anche con la stampa francese e italiana, con diverse agenzie di comunicazione grafica di Parigi e realizzato per varie stagioni i manifesti per il teatro “J. Vilar” di Suresnes (Parigi). Nel 2003 Michele Ferri torna in Italia per dedicarsi anche all’attività pittorica, da sempre parallela a quella di illustratore, e all’insegnamento. Nel 2003 e nel 2007 è stato scelto per rappresentare l’Italia alla Biennale Internazionale di Bratislava. Nel 2010 è stato selezionato come miglior illustratore da IBBY Italia. Le sue opere sono state esposte in diverse mostre personali e collettive a Parigi, Nantes, Montreuil, Francoforte, Bruxelles, Tokyo, Barreiro (Portogallo), Milano, Roma, Bologna, Torino, Pordenone, Vicenza, Padova, Reggio Emilia, Pesaro, Bergamo, Sàrmede. Ha insegnato “Illustrazione 2” e “Iconografia” presso l’I.S.I.A. di Urbino oltre a tenere workshop di illustrazione presso la stessa Isia di Urbino, l’I.S.I.A. di Firenze, l’Accademia di Belle Arti di Bologna, i Musei di Genova Nervi, i Musei Civici di Pesaro e altre istituzioni pubbliche e private.

Guido Quarzo è nato a Torino nel 1948,  laureato in pedagogia , ha lavorato per molti anni nella scuola elementare sia come insegnante sia come formatore. Si è occupato in modo particolare di teatro per ragazzi, scrivendo testi, organizzando laboratori e spettacoli. Dal 1989 ha iniziato a pubblicare testi di narrativa e poesia per bambini e ragazzi e da allora i suoi lavori sono stati acquistati dalle maggiori case editrici del settore.
Alcuni suoi lavori sono tradotti in spagnolo, inglese e olandese.
Ha vinto numerosi premi letterari.
Nel 1999 ha lasciato l’insegnamento per dedicarsi completamente alla scrittura e agli incontri di lettura presso scuole e biblioteche.

Silvana Sola, pedagogista-libraia, è co-fondatrice della libreria per ragazzi Giannino Stoppani di Bologna e della Cooperativa Culturale Giannino Stoppani. Si occupa da oltre vent'anni di letteratura per l'infanzia dividendosi tra la libreria, l'organizzazione di eventi sui temi dell'illustrazione, dell'arte, del libro e della lettura, e la formazione degli adulti. È docente al “Centro Studi Accademia Drosselmeier” di Bologna. Insegna Storia dell’Illustrazione all’ISIA di Urbino. Ha seguito e curato la pubblicazione Dromedari e Cammelli, realizzata per il Comune di Bologna in occasione dell'anno europeo dedicato all'Handicap. Ha curato per Ibby Italia, assieme a Marcella Terrusi, La differenza non è una sottrazione, edizioni Lapis.

Marcella Terrusi, Dottore di Ricerca in Pedagogia, è allieva di Antonio Faeti; libraia e formatrice specializzata in libri per ragazzi, curatrice di mostre e cataloghi di illustrazione, attualmente collabora con Alma Mater Studiorum Università di Bologna, con le cattedre di Letteratura per l’Infanzia e Iconologia e Iconografia; per la sua ricerca dedicata all’albo illustrato contemporaneo, ha soggiornato e offerto lectures a New York (Parsons The New School for Design), a Cambridge (Anglia Ruskin University), a Parigi. È attiva nella sezione italiana di Ibby, International Board on Books For Young People e collabora con la Fiera del Libro per Ragazzi nello spazio incontri Caffè degli illustratori. Attualmente vive e lavora a Bologna.

Manuela Trinci è psicoterapeuta infantile con formazione psicoanalitica. Fa parte del gruppo toscano della Società Italiana di Psicoterapia psicoanalitica Infanzia e Adolescenza e dell’Associazione Europea di Psicopatologia dell’Infanzia e dell’Adolescenza. A un intenso lavoro clinico accompagna l’attività di supervisore presso il Servizio per l’infanzia e l’adolescenza del Dipartimento Salute Mentale Area Nord e Sud dell’AUSL di Bologna. È docente presso la scuola di specializzazione di Neuropsichiatria Infantile dell’Università di Firenze e presso il Master dei disturbi alimentari della medesima Facoltà. Fra le sue pubblicazioni: Il bambino che gioca (1993). Microbi, tutti i bambini nascono piccini (2003). Con Nicoletta Polla Mattiot, Se l’amore tradisce. Adultere, infedeli, sognatrici e ingannate (2007).




La lettura condivisa

CENTRO REGIONALE DI SERVIZI PER LE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI

Logo Centro Regionale


Esperienze, storie, figure per giovani lettori con necessità speciali

Convegno su libri per ragazzi e disabilità

Promosso da
Regione Toscana
Comune di Campi Bisenzio

Organizzato da
Biblioteca di Villa Montalvo – Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

Con il patrocinio di Ibby Italia
logoibby_90

Giovedì 2 dicembre 2010

Biblioteca di Villa Montalvo
Campi Bisenzio

 
Un libro può aiutare a vivere meglio, a condividere la gioia della scoperta nella relazione, ad esercitare il diritto alla ricerca del senso e della bellezza, a sperimentare la libertà dell’immaginazione e la forza di cambiamento della letteratura. Un libro è un modo per prendere parte della comunità dei lettori, una riserva di gioia e di piacere nel tempo quotidiano.
Di lettori con necessità speciali, di inclusione, di titoli, modi e luoghi per difendere e valorizzare l’esperienza della lettura anche e soprattutto quando l’accesso al libro è difficile a causa di disabilità motorie, cognitive, percettive, cognitive si parla in questa giornata di formazione e dibattito, ispirata al volume curato da Ibby Italia La differenza non è una sottrazione e al lavoro di ricerca del Centro di Documentazione su Libro per ragazzi e disabilità di Oslo.
Le prospettive e le buone pratiche internazionali suggeriscono che molto resta da fare perché ogni bambino abbia accesso a buoni libri capaci di andare incontro alle sue necessità specifiche.
Si può cominciare dal dialogo e dal confronto delle esperienze per scambiarsi strumenti e interrogativi utili. I relatori del convegno sono docenti, bibliotecari, autori, psicoterapeuti e arteterapeuti che dedicano il loro lavoro quotidiano ai libri e alla lettura con i bambini, impegnandosi nei luoghi del libro e dell’educazione, dove fra libro, bambino e mediatore prende vita una relazione sempre speciale e unica.
Il racconto delle loro esperienze e riflessioni vuole suggerire percorsi possibili, titoli e luoghi di riferimento, per tracciare trame e itinerari pratici per leggere anche con i bambini ciechi, dislessici, sordi,  per conoscere l’editoria impegnata in questa direzione, nella convinzione profonda che ogni lettore sia speciale e che il tema della differenza riguardi noi tutti.



Programma

9.00-9.30 - Registrazione dei partecipanti

9.30 – Saluti dei rappresentanti di:
Comune di Campi Bisenzio
Regione Toscana
Ibby Italia


I sessione – La differenza non è una sottrazione

10.00 – Relazione
Marcella Terrusi, Dottore di Ricerca in Letteratura per l’infanzia, Università di Bologna
La differenza non è una sottrazione: disabilità e libri in viaggio
La rete internazionale dell’Ibby e il lavoro sui migliori libri per ragazzi e la disabilità: pratiche, materiali e riflessioni a confronto per nuove ricerche e letture


10.40 – Tavola rotonda
Ci riguarda
Il punto di vista di autori, illustratori, studiosi a vario titolo impegnati fra libro e lettore, fra lettura e necessità speciali

Partecipano:
Antonio Ferrara, scrittore
Arianna Papini, autrice e illustratrice, arteterapeuta
Silvana Sola, libraia specializzata, docente di Storia dell’illustrazione, Isia
Manuela Trinci, psicoterapeuta

Coordina Marcella Terrusi


12.00 - Dibattito
13.00 - Buffet


II sessione – La lettura sensibile

14.00 – Relazione
Enrica Polato, Dottoranda di Ricerca in Pedagogia Speciale, Università di Padova
Per immaginare, la mente ha bisogno di immagini
Il libro tattile come mediatore per l’immaginazione, l’alfabetizzazione e la relazione dei bambini con deficit visivo in età prescolare. Elementi di criticità, spunti per la riflessione


14.40 – Tavola rotonda
Esperienze: quale libro per quale lettore?
Testimonianze su strumenti, luoghi, modi per offrire libri e pratiche utili a lettori con sordità, dislessia, necessità speciali

Partecipano:
Silvia D’Intino, Fondazione Benedetta d’Intino, Milano
Favole a merenda: un'esperienza di laboratorio di lettura con bambini con disabilità di comunicazione

Giovanna Di Pasquale, pedagogista, rivista Accaparlante
“L’handicap fuori dalla riserva”. Libri come ponti: l’esperienza di una rivista

Laura Russo, Leggimi! Bianconero e Sinnos
Superare le barriere tipografiche: una collana di narrativa diversa, ma per tutti

Beatrice Vitali - Fondazione Gualandi
Attenzioni utili per tutti e fondamentali per i bambini sordi

Coordina Enrica Polato


16.00 - Dibattito
17,00 - Fine lavori

Materiali

Chi sono i relatori

Una bibliografia a cura della Biblioteca Luigi Crocetti della Regione Toscana


Informazioni e iscrizioni

Iscrizioni
La partecipazione è gratuita, previa iscrizione che può essere fatta on line 

Sede
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 – Fax 055 8959601

Come raggiungere la Biblioteca di Villa Montalvo 


Segreteria e iscrizioni:
Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net 




La lettura condivisa: chi sono i relatori

Silvia D’Intino è nata a Milano nel 1955, ha conseguito il diploma di maturità classica e il diploma del corso biennale universitario di tecnico di istituti medico-biologici. Ha lavorato presso l’Istituto di Igiene dell’Università di Milano in qualità di tecnico di laboratorio facendo test sugli anticorpi anti-rosolia,anti-toxoplasmosi su donne in gravidanza, e altri test su vaccini. Nel 1986,in seguito alla nascita della prima figlia, ha lavorato come collaboratrice esterna alla rivista Topolinodella Walt Disney. Nel 1994,alla nascita del Centro Benedetta D’Intino,ha lavorato come volontaria con i bambini con difficoltà motorie e di comunicazione,partecipando a laboratori di cucina e altre attività pomeridiane. Nel 1998 si è costituita l’associazione volontari del Centro Benedetta D’Intino di è presidente. Dalla nascita della Biblioteca speciale del Centro,nel 2007,lavora come collaboratrice nel team organizzativo della biblioteca,scegliendo i libri,collaborando alla modifica degli stessi,partecipando ai laboratori di lettura,al servizio prestito libri.

Giovanna Di Pasquale, pedagogista e lettrice appassionata, lavora da molti anni presso il Centro Documentazione Handicap di Bologna. Insieme ad Annalisa Brunelli ha curato, sulle pagine della rivista HPAccaparlante, numerosi contributi sulla letteratura, e sulla letteratura dell’infanzia in particolare, come strumento di mediazione tra la propria e l’altrui esperienza e di dialogo non solo fra le storie ma anche fra le vite, anche delle persone che convivono con una disabilità o in condizioni di difficoltà.
Il filo conduttore delle riflessioni proposte a insegnanti, educatori, genitori in questi anni, nasce, infatti dalla convinzione che quando il mondo a cui l’altro ci introduce è di segno difficile, portatore di quella faccia della realtà con cui è più faticoso e pauroso tenere aperti i legami (la malattia, la morte, l’incapacità, la dipendenza) la buona letteratura amplifica la sua capacità di mediazione e, introducendo elementi di collegamento e di apertura, si fa strumento di migliore conoscenza e comprensione.

Antonio Ferrara è nato a Portici (NA), nel 1957. Nel capoluogo campano ha conseguito il diploma di maturità in arte applicata, lavorando poi come grafico. Ha lavorato per sette anni presso una comunità alloggio per minori. Durante questo periodo si è accostato sempre più intensamente alla psicologia dell’età evolutiva. Vive e lavora a Novara.
Ha partecipato a numerose personali e collettive di pittura e di illustrazione, tra cui New York, Barcellona, Montreuil, Bordeaux, Teheran, Tokyo, Hiroshima, Osaka, Nagasaki, Innsbruck, Milano, Venezia, Torino, Genova, Bologna, Napoli, Trieste, Bari, Novara, Vercelli, Bergamo. Collabora, con articoli e illustrazioni, con riviste come Carrer, Vogue, Arctop, 999, Il Piccolo Missionario (Nigrizia), Signo. Ha pubblicato con diverse case editrici, come Mondadori, Salani, Interlinea, Falzea, Tolbà, Fatatrac, Artebambini, Nuove Edizioni Romane. Suoi testi sono stati tradotti in inglese, francese, spagnolo, arabo, ebraico, albanese, tigrino, telugu. Tiene laboratori di illustrazione e scrittura creativa “per emozioni” per ragazzi, insegnanti, detenuti, degenti, presso scuole, biblioteche, librerie, carceri, associazioni culturali, ospedali.

Arianna Papini vive a Firenze ed è attualmente Direttore Editoriale e Artistico della casa editrice Fatatrac. Ha insegnato Teoria dei linguaggi formali al Corso di Laurea in Disegno Industriale (Facoltà di Architettura di Firenze). Ha tenuto corsi presso l’Istituto Tecnico Elsa Morante e il Liceo Artistico di Firenze, l’Accademia Drosselmeier di Bologna, Artelier di Padova, l’Associazione Illustratori di Milano e l’ISIA di Urbino dove dal 2008 insegna Illustrazione agli studenti del secondo anno. Collabora con il Master di Illustrazione di Macerata e con quello per l’editoria di Padova. Svolge libera professione come scrittrice, illustratrice e pittrice. Collabora con scuole e biblioteche per la diffusione della lettura tra i bambini, effettua corsi di aggiornamento per insegnanti e bibliotecari. Nell’ambito della promozione alla lettura fino dagli anni ’80 tiene ogni anno numerosi laboratori artistici con bambini in età scolare e pre scolare, con particolare attenzione e impegno presso i nidi, anche per quanto riguarda i corsi di aggiornamento agli educatori. Sta ultimando la specializzazione quadriennale post laurea alla Scuola internazionale Art Therapy di Bologna, svolgendo tirocini mirati verso setting madre-bambino. Ha scritto e illustrato più di sessanta libri per La Nuova Italia, Fatatrac, Edicolors, Lapis, Città Aperta, Carocci, Avvenire con i quali ha vinto numerosi premi. Ha partecipato a più di cinquanta mostre tra personali e collettive, in Italia e all’estero. Volontaria presso il reparto di oncoematologia pediatrica per l’associazione Helios, alcuni suoi testi editi e inediti sono messi in scena dall’attrice Miriam Bardini nei reparti pediatrici degli ospedali.

Enrica Polato, è insegnante di scuola dell’Infanzia, specializzata per l’insegnamento ai bambini con deficit psicofisico e deficit visivo. Laureata in Scienze dell’Educazione, per nove anni Tutor nel Corso Aggiuntivo per le attività di sostegno presso l’Università di Padova, corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria. Cultore di materia e attualmente Dottoranda di Ricerca  nell’area della Pedagogia Speciale. Appassionata di letteratura per l’infanzia, con particolare riferimento ai libri che parlano di diversità, difficoltà, deficit e ai libri che i bambini (con e senza deficit) possono leggere insieme, perché raccontano storie usando più codici (nero e Braille, nero e LIS, nero e icone della Comunicazione Aumentativa ed Alternativa…).

Laura Russo è insegnante di scuola superiore a Roma e autrice e traduttrice di libri per ragazzi. È l'ideatrice, insieme a Biancoenero edizioni, della collana Leggimi! Si occupa della ricerca dei testi per la collana, della loro traduzione e cura, per Biancoenero e Sinnos editrice.

Silvana Sola, pedagogista-libraia, è co-fondatrice della libreria per ragazzi Giannino Stoppani di Bologna e della Cooperativa Culturale Giannino Stoppani. Si occupa da oltre vent'anni di letteratura per l'infanzia dividendosi tra la libreria, l'organizzazione di eventi sui temi dell'illustrazione, dell'arte, del libro e della lettura, e la formazione degli adulti. È docente al “Centro Studi Accademia Drosselmeier” di Bologna. Insegna Storia dell’Illustrazione all’ISIA di Urbino. Ha seguito e curato la pubblicazione Dromedari e Cammelli, realizzata per il Comune di Bologna in occasione dell'anno europeo dedicato all'Handicap. Ha curato per Ibby Italia, assieme a Marcella Terrusi, La differenza non è una sottrazione, edizioni Lapis.

Marcella Terrusi, Dottore di Ricerca in Pedagogia, è allieva di Antonio Faeti; libraia e formatrice specializzata in libri per ragazzi, curatrice di mostre e cataloghi di illustrazione, attualmente collabora con Alma Mater Studiorum Università di Bologna, con le cattedre di Letteratura per l’Infanzia e Iconologia e Iconografia; per la sua ricerca dedicata all’albo illustrato contemporaneo, ha soggiornato e offerto lectures a New York (Parsons The New School for Design), a Cambridge (Anglia Ruskin University), a Parigi. È attiva nella sezione italiana di Ibby, International Board on Books For Young People e collabora con la Fiera del Libro per Ragazzi nello spazio incontri Caffè degli illustratori. Attualmente vive e lavora a Bologna.

Manuela Trinci è psicoterapeuta infantile con formazione psicoanalitica. Fa parte del gruppo toscano della Società Italiana di Psicoterapia psicoanalitica Infanzia e Adolescenza e dell’Associazione Europea di Psicopatologia dell’Infanzia e dell’Adolescenza. A un intenso lavoro clinico accompagna l’attività di supervisore presso il Servizio per l’infanzia e l’adolescenza del Dipartimento Salute Mentale Area Nord e Sud dell’AUSL di Bologna. È docente presso la scuola di specializzazione di Neuropsichiatria Infantile dell’Università di Firenze e presso il Master dei disturbi alimentari della medesima Facoltà. Fra le sue pubblicazioni: Il bambino che gioca (1993). Microbi, tutti i bambini nascono piccini (2003). Con Nicoletta Polla Mattiot, Se l’amore tradisce. Adultere, infedeli, sognatrici e ingannate (2007).

Beatrice Vitali, pedagogista e Arte terapeuta, lavora alla Fondazione Gualandi a favore dei sordi.
Coordina la progettazione pedagogica del nido d’infanzia Il cavallino a dondolo e realizza percorsi rivolti a bambini sordi per favorire la comunicazione e la relazione attraverso il gioco.




La lettura, nonostante...

La lettura, nonostante... Libri e ragazzi, tra promozione e rimozione
Convegno - Campi Bisenzio, Villa Montalvo
31 gennaio-1 febbraio 2008

Quinto convegno nazionale delle biblioteche per ragazzi “Nuovi segnali di lettura”

Convegno promosso da:
Regione Toscana
Comune di Campi Bisenzio
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

con il coordinamento della rivista LiBeR
e la collaborazione di Equilibri

Si parla ancora di crisi della lettura. Si parla anche di più e con insistenza di crisi della lettura giovanile e degli adolescenti in particolare. Si parla di un’editoria per ragazzi che cambia strutturalmente: nella produzione e nella distribuzione, con una concentrazione sempre maggiore dei produttori e una omologazione dell’offerta. Si fa zapping, si chatta, si scrive una nuova lingua sintetica per stare nello spazio scomodo di un sms, si infila il libro nel carrello della spesa, si cercano isole coi famosi e non il tesoro. Eppure, si legge ancora.
Eppure, ancora, l’attività di promozione, educazione e formazione del lettore non demorde e la lettura si ostina a cercare lettori, nonostante un territorio accidentato in cui isole felici e profonde arretratezze debbono convivere. E ancora, a leggere di più, sono bambini e ragazzi.
Per chi ancora si muove su questo territorio, per chi si ostina a proporre lettura, il convegno ha offerto spunti per approfondire, confrontarsi, dialogare.

Gli atti del convegno:
- scheda del libro
- per acquistare il libro

Programma

Iniziative collaterali:

Sede del convegno
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 - Fax 055 8959601

Segreteria
Idest srl - Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307 – 055 8966577 - Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




La lettura, nonostante... - Programma

La lettura, nonostante... Libri e ragazzi, tra promozione e rimozione
Convegno - Campi Bisenzio, Villa Montalvo
31 gennaio - 1 febbraio 2008

Giovedì 31 gennaio 2008

8.30-9.30 - Registrazione dei partecipanti

9.30 – Saluti
Emiliano Fossi, assessore alle Politiche culturali del Comune di Campi Bisenzio
Paolo Cocchi, assessore alle Politiche culturali della Regione Toscana

I sessione: La lettura sorpassata?
Leggere (e far leggere) è sempre più una questione di muscoli: bisogna sgomitare forte, infatti, per far trovare posto alla lettura tra le abitudini degli italiani: adulti e bambini, nel tempo libero e a scuola. Eppure leggere si può e forse si deve. Perché leggere sembra così difficile? Perché è così importante?

Coordina: Chiaretta Silla, Regione Toscana

10.00 - Per leggere: dal libro ai media. Condizioni, politiche e tendenze della lettura in Italia
Michele Rak, docente di Storia della critica e della storiografia letteraria (Università di Siena)

10.35 - Un giorno da leggere
Proiezione e backstage del cortometraggio (regia di Anna di Francisca, soggetto e sceneggiatura di Michele Rak, 2007, dur. 10’) realizzato nell'ambito del progetto "Il lettore di libri in Italia", promosso da Ministero della ricerca scientifica e dal Gruppo di ricerca della Sezione Letteratura, cultura visuale e comunicazione della Scuola di dottorato in Scienze del testo dell'Università di Siena

11.05 - Qualcosa di nuovo… sms dalla lettura possibile
Loredana Perego, insegnante-bibliotecaria scuola secondaria

11.20 - Le “storie” necessarie. Leggere tra cura, formazione e divertimento
Manuela Trinci, psicologa e psicoterapeuta

11.55 - Qualcosa di nuovo… sms dalla lettura possibile
Fabrizio Fiocchi, insegnante di scuola secondaria

12.10 - Dibattito

13.00 - Buffet

Giovedì 31 gennaio 2008

II sessione: Libri da leggere o da consumare?
Costruire lettori o spacciare lettura? Quale di questi compiti si assume oggi l’editoria per ragazzi? E sono davvero impegni inconciliabili? Dalla formazione all’intrattenimento: quale può essere l’approdo del percorso compiuto dalle collane editoriali per giovani lettori? Tra intrattenimento e impegno, le nuove linee dell’editoria per ragazzi: evoluzione delle collane editoriali, tendenza per la ricerca dell’evento, modelli di successo…

Coordina: Roberto Denti

14.30 - Grandi speranze? Libri che ho visto, libri che vedo, libri per far leggere
Roberto Denti, libraio e scrittore

15.00 - Qualcosa di nuovo… sms dalla lettura possibile
Contare le stelle
Emilio Varrà, Associazione Hamelin

15.15 – In equilibrio critico. Evidenze e paradossi del panorama editoriale
Domenico Bartolini, Riccardo Pontegobbi – Direzione di LiBeR

15,50 - Qualcosa di nuovo… sms dalla lettura possibile
Simonetta Bitasi, esperta di promozione della lettura

16,05 - Voci da dentro: fare libri a 360 gradi
Beatrice Masini, scrittrice, traduttrice, editor

16,40 - Qualcosa di nuovo… sms dalla lettura possibile
Almeno questi! Presentazione della terza edizione della bibliografia di base della biblioteca per ragazzi
Selene Ballerini, documentalista (redazione di LiBeR Database

16.55 - "Estratto" dallo spettacolo teatrale:
E per questo resisto. Voci e musiche per ricordare la Shoah
Alessia Canducci, voce recitante; Flexus (Daniele Brignone, basso; Gianluca Magnani, voce, chitarre, tastiere; Enrico Sartori, batteria, percussioni)

17,45 - Dibattito

18.00 - Fine sessione

Venerdì 1 febbraio 2008 

III sessione: La lettura possibile
Nonostante non sembri andare di moda, nonostante sembri voler assecondare facili mode, nonostante la dittatura del mercato, nonostante la palla sia rotonda e il libro abbia tanti spigoli… ci sono ancora lettori ostinati e ostinati costruttori di lettori. E ci sono ancora scrittori che continuano ostinatamente a regalarci la materia prima per la lettura. La lettura è dunque un'ipotesi ancora possibile? La risposta (positiva) è nell'incontro con una grande autrice anglosassone.

Coordina: Carla Poesio 

9.30 - Dialogo sulla lettura possibile
Eros Miari, esperto di promozione della lettura

10,00 - Anne, anteprima
Letture di Alessia Canducci

10,30 - Dialogo sulla lettura: incontro con Anne Fine
condotto da Gabriela Zucchini e Alfonso Noviello, Equilibri
Interprete Giuditta De Concini

12,45 - Anne, congedo
Letture di Alessia Canducci

13,00 - Fine lavori

Segreteria: Idest, via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio (FI), tel 055 8944307, fax 055 8953344, e-mail: convegni@idest.net

Sede del convegno
: Biblioteca di Villa Montalvo, Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio (FI), tel. 055 8959600, fax 055 8959601

 




La nuova biblioteca per ragazzi

Convegno sulla situazione delle biblioteche per ragazzi
Campi Bisenzio, Villa Montalvo
2-3 dicembre 1999

Accompagnato da un notevole successo di pubblico si è svolto nei giorni 2 e 3 dicembre 1999 a Campi Bisenzio, presso la Villa Montalvo, il convegno nazionale "La nuova biblioteca per ragazzi" promosso da Regione Toscana, Provincia di Firenze e Comune di Campi Bisenzio con il patrocinio dell'Associazione Italiana Biblioteche.
Il convegno, organizzato dalla Biblioteca Gianni Rodari di Campi Bisenzio con il coordinamento della rivista LiBeR, si è rivolto in primo luogo ai bibliotecari delle biblioteche pubbliche e scolastiche e a chi si occupa professionalmente di lettura e libri per ragazzi - insegnanti, editori, librai, operatori culturali.
I lavori si sono articolati in tre sessioni di lavoro dedicate a: ruolo funzioni e identità della biblioteca per ragazzi, libri per ragazzi e promozione della lettura, Internet e multimedialità e hanno consentito di fornire un ampio e approfondito panorama sull'attuale situazione delle biblioteche per ragazzi e di favorire un'occasione qualificata di aggiornamento e di confronto fra gli operatori.

Il convegno è stato affiancato da una "Vetrina di progetti e attività", con spazi a disposizione di oltre 30 biblioteche ed editori per la presentazione di progetti, materiali, prodotti editoriali.

/cmp/Convegni/nuova biblioteca.pdf Gli atti del seminario in formato .pdf

Convegno promosso da
Comune di Campi Bisenzio
Regione Toscana

Organizzato da
Biblioteca Gianni Rodari
di Campi Bisenzio
con il coordinamento della rivista LiBeR

Segreteria e organizzazione dei seminari Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
tel. 055 8944307 - Fax 055 8953344
convegni@idest.net




Il senso di leggere

Convegno sulla situazione della lettura giovanile
Campi Bisenzio, Villa Montalvo
26-27 maggio 2004

Quarto convegno nazionale delle biblioteche per ragazzi “Nuovi segnali di lettura”

Si discutono oggi i sintomi di una crisi della lettura giovanile, riscontrabili nel calo della lettura particolarmente accentuato nella fascia d’età degli adolescenti, nella diminuzione delle vendite librarie e nei fenomeni di “massificazione” che riguardano le attuali offerte editoriali. Questi elementi non sono stati però ancora sufficientemente analizzati e, soprattutto, manca un’analisi approfondita delle cause che li hanno determinati.
Il convegno ha contribuito a questa analisi offrendo agli operatori un’utile occasione di approfondimento e di confronto.
Il “senso di leggere” allude a una delle funzioni del libro che per diversi anni ha sostenuto la crescita della lettura giovanile e del mercato editoriale per bambini e ragazzi. Nel mondo delle relazioni e dei sentimenti dell’infanzia e dell’adolescenza il libro svolge infatti un’importante funzione, consentendo di incontrare vicende e tematiche perlopiù legate al mondo delle relazioni interpersonali e sentimentali, al centro degli interessi e del vissuto infantile e adolescenziale, tali da attivare processi di partecipazione emotiva e di immedesimazione che hanno motivato il successo dell’editoria per ragazzi per tutti gli anni ’90.
Oggi la concorrenza degli altri media nell’ambito dei consumi culturali e dell’uso del tempo libero si propone particolarmente forte anche su questi aspetti: dalla tv al web, dagli “squillini” agli sms, la vita delle giovani generazioni appare sempre legata al mondo delle relazioni con i coetanei, ma il “passaparola” che ha sancito l’alleanza tra ragazzi e libri appare sempre più contaminato e appannato dall’interferenza di altri collanti relazionali. La promozione della lettura deve tener conto di questa situazione e adeguare le proprie strategie di intervento.
In continuità con le precedenti iniziative convegnistiche della serie “Segnali di lettura”, il convegno ha proposto elementi di riflessione sull’attualità dell’editoria per bambini e ragazzi, vista anche attraverso i vari “sensi del leggere” che caratterizzano l’infanzia e l’adolescenza dei nostri giorni.

Programma
Un resoconto del convegno di Maria Letizia Meacci
Gli atti del convegno

Convegno promosso da 

Comune di Campi Bisenzio
Regione Toscana

Organizzato da
Biblioteca Gianni Rodari
di Campi Bisenzio
con il coordinamento della rivista LiBeR
e la collaborazione di Equilibri

Segreteria e organizzazione dei seminari:
Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
tel. 055 8944307 - Fax 055 8953344
convegni@idest.net




Cronaca del Convegno nazionale per le biblioteche

Riflessioni e spunti per analizzare le motivazioni alla lettura
per bambini e ragazzi, e proporre nuove idee

di Maria Letizia Meacci

“Il senso di leggere. La situazione della letteratura giovanile” è il tema di Segnali di lettura, IV Convegno nazionale delle biblioteche per ragazzi, svoltosi a Villa Montalvo il 26 e 27 maggio 2004, che si è aperto con un riconoscimento a Roberto Denti per la sua dedizione alla lettura giovanile nel compimento dei suoi splendidi ottant’anni. L’assoluta centralità per le biblioteche pubbliche è un impegno base delle istituzioni culturali ribadito con forza dal Coordinatore di Cultura e Sport della Regione Toscana che apre il Convegno, seguito dalle puntualizzazione di Domenico Bartolini di LiBeR sullo stato delle cose. Alle tante domande poste rispondono i primi relatori della tavola rotonda: Roberto Denti, Eros Miari, Francesca Lazzarato.
Il panorama che fa Roberto Denti non è roseo. C’è una crisi dell’editoria che segue la moda del momento, affidando i suoi prodotti al marketing; i bambini hanno preso a noia la lettura fin dalle elementari, con un abbandono impressionante nella scuola media. Non ci sono roghi o censure in atto nei riguardi dei libri, ma una propaganda più subdola in mano ai media. Sottolinea poi che noi adulti, insegnanti compresi, non diamo l’esempio di assiduità alla lettura.
Eros Miari
si chiede che cosa è stato fatto dopo l’ultimo Convegno del 2002 per agire su una situazione che deve essere aggredita dimenticando i dati, ma soprattutto che cosa abbiamo fatto per farli leggere o per farli smettere di leggere. Invita al dibattito mentre auspica un progetto nazionale coordinato.
Francesca Lazzarato
spiega con una metafora come è ancora possibile salvare la lettura. Il lupo dell’Appennino che si credeva estinto è riapparso in Francia, così anche noi e i lupacchiotti potenziali o ostinati lettori, non siamo estinti, ma stiamo organizzando le strategie per riapparire. La lettura necessita di un investimento culturale e istituzionale a livello nazionale. Le grandi concentrazioni editoriali badano alla redditività e si affidano al marketing e alle grandi catene di vendita, ma a esse si contrappongono editori indipendenti che offrono prodotti “diversi” perché è ancora possibile combinare cultura e guadagno. Spetta a noi mettere in moto nei nostri ragazzi quella curiosità che li spinga in una ricerca diversificata, segreta come il percorso dei lupi dell’Appennino. È seguito un vivace dibattito. Denti fa presente come oggi si punti molto sulla lettura dei piccoli, anche se non ci si deve fidare sempre delle immagini che magari illustrano un testo banale e scontato. Raccomanda l’incontro con la fiaba e il racconto attraverso la lettura ad alta voce, e si rammarica perché non è stato sostituito il libro di narrativa per la scuola media uguale per tutti e a scopo didattico, perché consideriamo ancora i bambini persone di serie B, perché non sono state allestite biblioteche scolastiche in tutte le scuole e infine perché non ci siamo dati da fare per conoscere e amare i libri da proporre oltre Stilton e i Piccoli brividi. Famiglie e scuola, sottolinea Miari, hanno abdicato al loro ruolo educativo con un ritorno al criterio dell’utilità perché leggere “aiuta”. La biblioteca, continua, è il luogo dove si sono nascosti i lupi dell’Appennino e i bibliotecari possono far uscire il libro dal tunnel esplicando quella funzione pedagogica che faceva paura quando esisteva, ma che forse dovrebbe essere riportata alla luce perché il bibliotecario, che fa delle scelte con un gusto che va oltre a quello del lettore-consumatore, diventa a tutti gli effetti educatore. L’assunzione di responsabilità è importante per Francesca Lazzarato perché i bambini decifrano il mondo dei grandi dove troppe sono le risposte contraddittorie, perciò la pagina scritta deve riprendere un posto di primo piano per stabilire punti di riferimento precisi e far tornare quelle esperienze emotive che affinano il personale gusto di lettura. La lettura non è solo divertimento, è anche solitudine e fatica di fronte a una pagina scritta che solleciti domande e che rappresenti “altro” alle offerte di mercato.
“Solo con i loro occhi: il mondo dei minori a partire dai minori” è il tema dell’intervento dello psicologo e psicoterapeuta Domenico Barrilà, che porta il suo punto di vista di vent’anni di professione con una ricchezza di esempi di “vita vissuta”. Un bambino tende a credere che l’adulto voglia sempre il suo bene, perciò abbassa le sue difese (ne è esempio la pedofilia). L’adulto da parte sua ha l’obbligo morale di mettersi dalla parte del bambino, di aiutarlo a crescere. Quali sono i gradini da superare?
Il primo è la logica privata. Il bambino si muove in tale logica nei primi cinque anni di vita perché pensa: “Io, se dimostro che sto male si occupano di me”.
È uno stile di vita di cui scopre i vantaggi e, se assecondato, sarà quello stile che sceglierà per sempre visto che funziona. Il secondo gradino è l’abuso di soggettività del mondo adulto. I ragazzi vogliono gestire la loro vita ma nel contempo con la libertà desiderata, vogliono amore e comprensione. Ciò investe il concetto di appartenenza del minore che “appartiene” a se stesso, mentre gli adulti ne dovrebbero essere solo i custodi. Nella realtà le cose stanno in modo diverso. Gli adulti che sono sicuri in buona fede e credono in quello che fanno, devono ridurre la fiducia nel loro punto di vista, cercando di capire il minore, toccare il tasto giusto per far emergere le sue qualità positive, altrimenti uno stato di inadeguatezza gli farà perdere il coraggio di tollerare anche l’insuccesso. Non dobbiamo dimenticare, conclude Barrilà, ciò che ha scritto un ragazzo sfortunato: “Diteci che di fronte a voi non contano i fallimenti, ma il fatto che noi esistiamo”.
Giusi Quarenghi
prende a prestito una frase di Calvino per sviluppare il suo tema: “ Chi comanda al racconto è l’orecchio”. L’orecchio è quello verde del bambino. Il legame narrante alto è generazionale, e si realizza con l’apertura a rivoli di storie non assestate su un gusto medio, ma scelte in percorsi laterali con più alti significati. A un immaginario autopensato e confezionato, pronto all’uso del consumatore, se ne contrappone un altro capace di far sognare. Una scrittura facile presuppone una lettura facile. Crescere, invece, significa essere preparati ad aprirsi a parole nuove, a interpretazioni nuove. Ai più piccoli, che si impegnano in una sorta di lettura globale, vanno raccontate storie di sentimenti affidati a metafore della natura, a similitudini, a paesaggi. Per i più grandi storie aperte con più domande che risposte, più complesse che semplici, perché esporsi alla complessità significa atteggiarsi in modo diverso per prepararsi ad avere coraggio. I tempi sono duri, ma come il marinaio usa l’andatura di bolina (prendere il vento per andare controvento), occorre conoscere e usare il vento che cambia come energia per cambiare direzione e andare dove va per scoprire “altro”.
Chiara Innocenti legge un’intervista alla scrittrice sudamericana Graciela Montes. L’autrice parla della sua scrittura che conserva la sua memoria bambina con appassionati sentimenti: tristezza, allegria, slanci, desideri smisurati, amarissime frustrazioni e forti emozioni tipiche dell’infanzia. Amore, odio, rivalità, amicizia, invidia, ammirazione, avidità e generosità sono impersonate dai personaggi delle sue opere. (Altrondo, Fatecontromostri Mostricontrofate (Salani) e Valentino somiglia a…Piemme). La rappresentazione dell’universo affettivo infantile non sempre crea un legame forte con il lettore, anche se si tratta di scritti con tutti i crismi psicopedagogici; ci sono anche personaggi adulti che affascinano i ragazzi perché l’elemento della loro formazione di lettori è dovuto al caso, al destino.
La Montes nei suoi incontri guarda i ragazzi negli occhi e loro non si vergognano di dire ciò che pensano, ciò che li turba, ciò che li fa sognare. Instancabili allacciano ciò che hanno letto alla loro esperienza quotidiana. C’è crisi di lettura in Italia come in altre parti del mondo perché sta cambiando sia lo spazio sociale della lettura come cambia la sua stessa definizione. Conclude l’intervista con accenni al suo saggio La frontiera indomita, quella terza zona in cui il bambino crea laboriosamente i suoi piccoli universi, in cui ogni immagine, ogni lettura , ogni gioco lascia traccia. Si sommano significati, si sommano storie, si costruiscono “città”.
Sul tema “L’avventura del leggere come apertura su di sé e sul mondo”, Franco Cambi vede un lettore che con il libro, veicolo basico di fare esperienza, entra in un percorso di conoscenza e di crescita, di comunicazione e di apprendimento, un percorso che si apre sull’ignoto, rivoluzionando il suo percepire e il suo sapere e rimandandolo verso altri spazi del mondo e altri modi per attraversarlo. Si entra nel mondo per vivere l’avventura di un viaggio attraverso cui formarsi e prendere consapevolezza del proprio sviluppo interiore. La vita interiore ha sede nella coscienza, centro-motore di ogni soggetto, che va coltivata, potenziata, nutrita e sviluppata anche attraverso la scrittura di sé (diari) e le letture. La lettura interiore e personale è la tecnica di base dell’atto del leggere che implica raccoglimento e dialogo tra soggetto e libro. Nel rapporto con il libro il soggetto dilata il proprio orizzonte interiore, fa proprie le esperienze altrui che in lui rimarranno. L’atto di lettura nell’io in crescita si sviluppa ora in senso emotivo, ora in senso razionale attraverso la varietà di libri di svago, di studio, di riflessione, di informazione. La narrazione si apre a varie forme (poesia, romanzo, saggio..) che mediano l’interiorità in maniera diversa potenziandola in proporzione alla varietà dei testi. Se durante la crescita il leggere corrisponde al bisogno di sondare il mondo e se stesso, se nella giovinezza la lettura si fa strumento professionale e scelta personalizzata, nell’età adulta il libro “diventa compagno di strada” perché ancora e sempre è strumento di formazione.
A Maurizio Caminito il compito di illustrare il “Leggere e scrivere nel web”. In rete c’è il grado zero della scrittura, in quanto viene usata in maniera semplice e schematica con poche parole per una lettura veloce come sono le e-mail e le chat. La chat ha una base ludica perché si può entrarvi come entrare in un salotto e fare conversazione in tempo reale. I prodotti narrativi sono pochi, privi di fascino e troppo prevedibili. I libri-game, nati dal gioco di ruolo, si sono esauriti come prodotto editoriale ma hanno prodotto una scrittura fuori rete con l’esplosione dei videogames. Questo fenomeno ne genererà altri sulla comunicazione multimediale. Il relatore presenta alcuni siti web sulla scrittura-lettura. Blog offre due utilizzi: diario personale e contenitore di notizie. È uno spazio di scrittura e creatività che può essere attivato in biblioteca con i ragazzi. Un sito che si contrappone a Blog è il Bomber carta, un circolo di lettura che propone libri da leggere. Caminito rimanda gli approfondimenti sulle tematiche trattate ai suoi articoli apparsi via via su LiBeR.
La TV dei bambini come ‘collante sociale’ è l’argomento della relazione di Giovanna Guerzoni, che illustra la ricerca della cattedra di antropologia dell’Università di Bologna: I bambini della TV e la TV dei bambini”. Nella prima parte la televisione viene affrontata come un testo in cui si rispecchiano i modelli culturali veicolati. Nella seconda parte viene studiata l’etnografia dei media, cioè l’antropologia entra direttamente con chi vuole studiare comunicando il punto di vista del nativo, in questo caso i bambini di IV elementare, per poterne cogliere l’esperienza. La ricerca ha messo in evidenza come la TV-narrazione sia un collante relazionale con trame di materiale variegato attraverso cui i bambini ricreano il proprio mondo. Il collante relazionale si presenta sotto tre profili. Nel primo sono evidenziati i rapporti di genere per cui i bambini raccontano di TV secondo il sesso: più rigido il posizionamento dei maschi, più flessibile quello delle femmine Anche i modi di leggere il materiale è differenziato: i maschi si soffermano più sugli aspetti dell’azione mentre le femmine sono più attente agli aspetti relazionali affettivi dei personaggi. Il secondo profilo riguarda la violenza. I bambini sembrano essere esperti di come funziona il linguaggio televisivo, non sono infatti apparsi passivi cognitivamente. La violenza è sentita come soglia ambivalente tra fiction e realtà. I bambini si chiedono il perché di tante violenze che vedono al telegiornale, mentre nella fiction “un po’ ci vogliono”. Il terzo punto si sofferma sul modello di identità. Guardando la televisione i bambini inglobano visioni di mondi lontani che vengono inclusi nel loro mondo. La TV esce dalla TV e viene reinterpretata nel gioco di “far finta che…” in termini di fantasia e di informazione. La TV diviene così cultura condivisa, gioco, interazione, specchio di sé e degli amici e offre l’opportunità per parlare, scrivere, disegnare facendo emerge una fruizione diversa vista dai bambini. Occorre chiedere una buona TV perché trasmette sapere con cui fare i conti. È per questo che l’antropologia non la demonizza ma la considera una risorsa da cogliere.
Anna Parola
, libraia e consulente del settore ragazzi della fiera internazionale del libro di Torino, prospetta nel suo intervento “Facciamo leggere?” le conquiste della letteratura giovanile nell’ambito della Fiera. Uno spazio scenografico per l’arte contemporanea, libri e film. Laboratori ad alta voce nella città di Torino. Esperienza con il libro attraverso il concorso “Libri in gioco” (5 finalisti delle scuola elementare e 5 della media ospiti della fiera). Il forum “Voltapagina”per scrivere ciò che si vuole sul libro letto. Circuito d’autore che cura, anche con altre realtà, l’incontro dei ragazzi con autori italiani e stranieri. La fiera rappresenta così la conclusione di un lavoro a monte cui possono partecipare molti bambini e ragazzi.
“Il grande gioco del narrare” segna l’ incontro con David Almond, condotto da Eros Miari ed Emilio Varrà. L’ autore di Skellig, Contare le stelle, Occhi di cielo, Il grande gioco (Mondadori), dei quali sono stati letti brani significativi durante l’intervista, ha prima parlato di sé, delle sue origini, nel nord del Paese, a New Castle, in cui ancora vive, perché è da questa regione periferica, a margine, che sono nati i suoi libri. La biblioteca è stata fondamentale per diventare uno scrittore per ragazzi, ambito in cui si muove con libertà ed energia. Non sa se è autore di una letteratura fantastica o di fantasy, il suo intento è quello di rendere vivo il libro con una narrazione in cui esistono presenze non necessariamente reali. I bambini credono e non credono ma l’importante è che ci possano credere. Ci sono cose misteriose nei libri e si riferisce in particolare ai miti. I luoghi rappresentati sono tutti quelli che i ragazzi, spesso troppo protetti, dovranno affrontare perché per crescere hanno bisogno di correre pericoli reali. Nella narrazione il ragazzo fugge, ha un’avventura ma poi ritorna a casa. Il tema della morte si trova nei libri di Almond perché fa parte della quotidianità. “Io sono ottimista, dice, ma ho bisogno della morte per tornare alla vita. Le storie mettono insieme le cose che si sono spezzate, frammentate con la morte”. Un altro punto importante delle storie è dare il nome a persone e a cose come segno di identità. È seguito un dibattito con domande sia sulla vita dello scrittore sia sulle sue narrazioni che nascono e seguono un processo creativo come atto liberatorio. Sono ragnatele di scritture (frasi, paragrafi, appunti) che si intersecano fino a liberarsi in un filo unico: così dal caos nasce la linearità della pubblicazione.
La collaborazione di Equilibri, che ha in Eros Miari il suo mentore, ha vivacizzato in vari momenti il Convegno. La rivista Fuorilegge (il n. 0 è stato distribuito ai partecipanti) è stata pensata per i ragazzi e le ragazze che amano leggere, parlare, discutere e anche per quelli che leggono poco (per ora!) e per gli adulti curiosi di leggere i ragazzi e discutere con loro. Vittoria Negro in “Vorrei che fosse amore” presenta spezzoni da film famosi in cui si parla di lettura e di poesia. Ricordiamo qualche titolo: I cento passi, Il signore degli anelli, L’attimo fuggente, Il cielo sopra Berlino, Shakespeare in love. Frammenti che Fuorilegge suggerisce ai ragazzi invitandoli a trovare strade diverse per entrare nelle storie e farle proprie. Chiara Carminati con “Parla parola” indica un luogo dove le parole trasgrediscono le regole e diventano preziose e malandrine: la poesia, cui i fuorilegge possono accostarsi leggendo e creando rime. La voce tenera e squillante di Alessia Canducci ha accompagnato vari interventi, soprattutto leggendo pagine di Almond, per far entrare i partecipanti nel mondo fantastico della narrazione, ma soprattutto per far capire come la voce, quella che narra, non quella che recita, è ancora, a dispetto di tutte le diavolerie moderne, l’attrazione chiave del mondo del libro.




Il senso di leggere - Programma

26 maggio 2004

08,30 Registrazione dei partecipanti  
09,30 Saluto delle autorità e presentazione del convegno  
10,00 Lo stato delle cose Roberto Denti, Francesca Lazzarato ed Eros Miari discutono di libri, lettori e non lettori Coordinamento: direzione di LiBeR
 
12,00 Dibattito
 
13,00 Buffet
 
14,00 Vorrei che fosse amore
Appuntamento fuorilegge con Vittoria Negro
14,30 Solo con i loro occhi. Il mondo dei minori a partire dai minori
Domenico Barrilà
15,15 "Chi comanda al racconto è l'orecchio"
Giusi Quarenghi
16,00 Caro lettore ti scrivo...
Lettere dal Sudamerica di Graciela Montes presentate da Chiara Innocenti
16,45 Facciamo leggere? Progetti per la promozione della lettura
17,00

Dibattito

27 maggio 2004

09,00 Perla parola
Appuntamento fuorilegge con Chiara Carminati
09,30 L'avventura del leggere come apertura su di sé e sul mondo
Franco Cambi
10,15 Leggere e scrivere nel web
Maurizio Caminito
11,00 La tv dei bambini come "collante sociale"
Giovanna Guerzoni
11,45 Facciamo leggere? Una fiera lunga un anno Anna Parola
12,15 Dibattito
13,00 Buffet
 
14,00 Contare le stelle
Appuntamento fuorilegge con Alessia Canducci
14,30 Il grande gioco di narrare
David Almond Incontro condotto da Eros Miari ed Emilio Varrà
16,00 Dibattito
17,00 Compiti per le vacanze Chiusura Fuorilegge

Spazio prodotti di promozione della lettura Esposizione e distribuzione di “materiali minori” e di “letteratura grigia”, cataloghi editoriali, progetti e prodotti editoriali editi da enti che lavorano nel settore del libro per ragazzi.


I relatori

- David Almond
(scrittore)
- Domenico Barrilà (psicoterapeuta)
- Franco Cambi (docente di Pedagogia generale, Università di Firenze)
- Maurizio Caminito (studioso di sistemi multimediali per le biblioteche)
- Alessia Canducci
(attrice)
- Chiara Carminati
(scrittrice)
- Roberto Denti (libraio, scrittore e studioso di letteratura per l'infanzia)
- Giovanna Guerzoni (docente di Antropologia culturale, Università di Bologna)
- Chiara Innocenti (studiosa di letteratura per l'infanzia)
- Francesca Lazzarato (studiosa di letteratura per l'infanzia)
- Eros Miari (esperto in promozione della lettura)
- Graciela Montes (scrittrice)
- Vittoria Negro (studiosa di letteratura per l'infanzia)
- Anna Parola (libraia e consulente Settore Ragazzi della Fiera Internazionale del libro di Torino)
- Giusi Quarenghi (scrittrice)
- Emilio Varrà (studioso di letteratura per l'infanzia)

Si ringrazia la Fiera Internazionale del libro di Torino per la collaborazione all'organizzazione dell'incontro con David Almond

 



Nuovi segnali di lettura

Convegno sulla situazione della lettura giovanile
Campi Bisenzio, Villa Montalvo
5-6 dicembre 2002

Terzo convegno nazionale delle biblioteche per ragazzi “Nuovi segnali di lettura”

"Nuovi Segnali di lettura" ha dato appuntamento ai bibliotecari delle biblioteche pubbliche e scolastiche e a chi si occupa professionalmente di lettura e libri per ragazzi - insegnanti, editori, librai, operatori culturali - il 5 e 6 dicembre 2002 a Campi Bisenzio presso Villa Montalvo, con i percorsi, le metodologie e le suggestioni della promozione della lettura.
Il convegno prosegue l’impegno avviato con il precedente seminario “Segnali di lettura”, tenutosi nel giugno 2001 sempre a Villa Montalvo. 
La promozione della lettura è risultata in questi anni al centro dell’attività delle biblioteche e delle scuole e merita un continuo approfondimento in relazione a vari fenomeni, quali, tra gli altri, la crescita delle offerte editoriali, l’evoluzione dei comportamenti di lettura di bambini e ragazzi, le attività di valorizzazione delle raccolte delle biblioteche e le molteplici professionalità e metodiche attualmente impegnate sul campo.
I lavori del convegno hanno preso le mosse da questo scenario e si sono articolati in tre sessioni di lavoro.

Programma

Gli atti

Convegno promosso da
Comune di Campi Bisenzio
Regione Toscana
Provincia di Firenze


Organizzato da
Biblioteca Gianni Rodari
di Campi Bisenzio
con il coordinamento della rivista LiBeR
e la collaborazione di Equilibri

Segreteria e organizzazione dei seminari Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
tel. 055 8944307 - Fax 055 8953344
convegni@idest.net




Nuovi segnali di lettura - Programma

5 dicembre 2002

9,30 Saluto di Adriano Chini (Sindaco di Campi Bisenzio)

I sessione. Prove tecniche di trasmissione: il libro per ragazzi e le sue contaminazioni
La promozione del libro per bambini e ragazzi non può esaurirsi in biblioteca, a scuola o in libreria. Il libro deve saper uscire dai propri tradizionali confini e accettare la contaminazione con altri media: dal teatro alla radio e alla televisione, dal cinema a internet, alla stampa quotidiana e periodica. Modalità, rischi, vantaggi e svantaggi di queste contaminazioni.

10,00 Pappapero. Il libro alla radio - Federico Taddia (esperto di comunicazione radio-televisiva)
10,30 Libri a teatro - Mafra Gagliardi (studiosa di Teatro/Ragazzi)
11,00 La scrittura contaminata - Paola Zannoner (scrittrice)
11,30 Presentazione del volume Libriamoci! Guida ai servizi delle biblioteche pubbliche degli enti locali in Toscana Intervento di Mariella Zoppi (Assessore alla Cultura della Regione Toscana)
12,00 Le regioni per leggere. Tavola rotonda sulle politiche regionali di promozione della lettura con Erica Gay (Regione Piemonte), Ornella Foglieni (Regione Lombardia), Rosaria Campioni (Regione Emilia Romagna). Coordina Gian Bruno Ravenni (Regione Toscana)
13,00 Pausa con buffet

II sessione. Ci scusiamo per la promozione. Lettura in azione
Ritorna “Lettura in azione”: dopo l’esperienza del 2001 un nuovo appuntamento con la vetrina di esperienze di promozione della lettura, qui presentate come solitamente vengono proposte a bambini e ragazzi. Una rinnovata rassegna di progetti per “far leggere” che proporrà alla platea degli addetti ai lavori le motivazioni, le metodologie e i percorsi bibliografici del proprio operare.

14,30 L’officina della scienza, vetrina presentata da Editoriale Scienza (Trieste)
L’accarezzalibro, vetrina presentata da Equilibri (Modena)
15,30 L'occhio incantato. Libri di figure raccontati agli adulti, vetrina presentata da Angela dal Gobbo (Udine)
Processo al libro, vetrina presentata da Silvia Campanile, Annamaria Lovo, Maria Rosaria Musella e Paola Parlato di Leggere per… (Napoli)
16,30 L’ho divorato tutto d’un fiato, vetrina presentata da Librotondo (Genova)
Librillo. Il virus della lettura, vetrina presentata da Alessia Canducci (Riccione)
17,30 Fine lavori

. 6 dicembre 2002 .

III sessione . The day after. L’editoria per ragazzi nell’epoca della globalizzazione
C’era una volta la lettura… c’è ancora? Dopo una stagione di grande ricchezza, l’editoria per ragazzi sembra segnare il passo. Nuove parole d’ordine – come attualità, tendenze, pulsioni, mode – s’impongono anche come risultato delle suggestioni e delle imposizioni dettate dagli scenari editoriali internazionali che si muovono in un’ottica di globalizzazione delle risorse e dei risultati. Le biblioteche, impegnate a promuovere la lettura, devono fare i conti anche con questa multiforme realtà.

9,30 La lettura ai tempi del mercato - Jack Zipes (direttore del Center for German and European Studies Press. Università del Minnesota - USA)
10,30 È ancora possibile creare oggi il lettore di domani? - Rita Valentino Merletti (studiosa di letteratura per l'infanzia)
11,00 Piccoli lettori, grandi consumatori - Giovanni Peresson (studioso di editoria)
11,30 Fuorilegge. La lettura bandita. Un progetto per chi non si arrende alla non-lettura - Eros Miari (esperto in promozione della lettura)
12,00 I relatori rispondono alle domande del pubblico. Coordina: Carla Poesio (studiosa di letteratura per l'infanzia)
13,00 Pausa con buffet
14,30 Un pomeriggio fuorilegge - Contributi di: Melvin Burgess (intervista filmata), Valter Baruzzi, Chiara Carminati, Giovanni Del Ponte, Anna Parola, Beniamino Sidoti, Paola Zannoner
17,30 Fine lavori

Spazio prodotti di promozione della lettura
Esposizione e distribuzione di “materiali minori” e di “letteratura grigia”, cataloghi editoriali, progetti e prodotti editoriali editi da enti che lavorano nel settore del libro per ragazzi.




Segnali di lettura

Convegno sulla situazione della lettura giovanile
Campi Bisenzio, Villa Montalvo
7-8 giugno 2001

Primo convegno della serie "Nuovi segnali di lettura" sulle esperienze di promozione della lettura per bambini e ragazzi in biblioteca

Il 7 e 8 giugno 2001 si è tenuto a Campi Bisenzio, presso Villa Montalvo il Seminario "Segnali di lettura", promosso da Comune di Campi Bisenzio, Regione Toscana e Provincia di Firenze, con il patrocinio dell'Associazione Italiana Biblioteche, Sezione Toscana e del Provveditorato agli Studi di Firenze.
Il Seminario, organizzato dalla Biblioteca Gianni Rodari di Campi Bisenzio con il coordinamento della rivista LiBeR e la collaborazione di Equilibri - piccola società cooperativa di Modena, era rivolto ai bibliotecari delle biblioteche pubbliche e scolastiche e a chi si occupa professionalmente di lettura e libri per ragazzi: insegnanti, editori, librai, operatori culturali.
La principale finalità dell'iniziativa è stata quella di fornire a tutti i partecipanti uno spaccato sull'attuale situazione della promozione della lettura nelle biblioteche per ragazzi e di favorire un'occasione qualificata di aggiornamento e di confronto fra gli operatori.

Sessioni di lavoro
I lavori del seminario erano articolati in due sessioni:
-  La prima sessione (giovedì 7 ore 9.30-13.00), "Parole di lettura" è stata dedicata ad analizzare quali siano state negli ultimi anni le tappe più significative delle attività di incentivazione della lettura, i più importanti attori, le principali metodologie adottate.
-  La seconda sessione (giovedì 7 ore 14.30-19.00 e venerdì 8 ore 9.15-13.00), "Lettura in azione", ha offerto una vetrina di esperienze di promozione della lettura, presentate come solitamente vengono proposte a bambini e ragazzi. 
"Lettura in azione" non voleva essere una rassegna del "meglio", né un tentativo di stabilire canoni, piuttosto una raccolta di testimonianze che, senza pretesa di esaustività, ambiscono a presentare progetti di provata efficacia, offrendo a chi lavora in quest'ambito l'occasione per dare conto del proprio operato, di presentarlo e motivarlo a una platea di addetti ai lavori ampia e qualificata.

Spazio prodotti di promozione della lettura
Il seminario era affiancato da uno "Spazio prodotti di promozione della lettura" a disposizione di biblioteche, librerie ed editori per la presentazione di progetti, materiali, attività e prodotti editoriali.

Programma

Gli atti

Convegno promosso da
Comune di Campi Bisenzio
Regione Toscana

Organizzato da
Biblioteca Gianni Rodari
di Campi Bisenzio
con il coordinamento della rivista LiBeR
e la collaborazione di Equilibri

Segreteria e organizzazione dei seminari Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
tel. 055 8944307 - Fax 055 8953344
convegni@idest.net




Segnali di lettura - Programma

Giovedì 7 giugno 2001

9,30 Saluti di Adriano Chini (Sindaco di Campi Bisenzio), Mariella Zoppi (Assessore alla Cultura
della Regione Toscana) e Elisabetta Del Lungo (Assessore alla Cultura della Provincia di
Firenze)
Saluto di Massimo Rolle (Presidente dell'AIB Sezione Toscana)

I sessione. Parole di lettura

Sono passati quasi trent'anni da quando, a Milano, Roberto Denti e Gianna Vitali hanno dato vita alla Libreria dei Ragazzi - la prima, in Italia, specializzata in libri per bambini e ragazzi - inaugurando così la stagione di una pratica allora sconosciuta: la promozione della lettura.
Da allora quali sono state le tappe significative delle attività di incentivazione della lettura, quali gli attori e le metodologie?

Coordina Gian Bruno Ravenni - Regione Toscana

10,00 Preistoria e attualità della promozione della lettura. L'esperienza di un osservatore tra
libri e iniziative
(Roberto Denti)

10,30 Noi leggeremo un giorno per dispetto. La promozione omeopatica e altre inoculazioni
(Luca Ferrieri)

11,00 Il libro in una stanza. La lettura tra contagio e promozione (Eros Miari)

11,45 Come un romanzo. Spettacolo di Giorgio Scaramuzzino (Teatro dell’Archivolto di Genova)
basato sull’omonimo saggio di Daniel Pennac

13,00 Pausa con buffet

II sessione. Lettura in azione

La natura viva e perennemente in azione della promozione della lettura mal sopporta le regole del dibattito e della riflessione puramente teorica. Segnali di lettura prova a interpretare questo dinamismo attraverso la proposta di "Lettura in azione", prima vetrina di esperienze di promozione della lettura, che verranno presentate come solitamente vengono proposte a bambini e ragazzi. Non è certamente una rassegna del meglio, né un tentativo di stabilire canoni, piuttosto una raccolta di testimonianze che, senza pretesa di esaustività, ambiscono a presentare progetti di provata efficacia, offrendo a chi lavora in quest'ambito l'occasione per dare conto del proprio operato, di presentarlo e motivarlo ad una platea di addetti ai lavori ampia e qualificata.

14,15-18,00 Rassegna di gruppi e operatori

18,00-19,00 Spazio a disposizione dei bibliotecari: comunicazioni su esperienze di promozione
della lettura svolte in biblioteche della Toscana

Venerdì 8 giugno 2001

09,15-10,15 Rassegna di gruppi e operatori

10,15-11,15 Roberto Anglisani legge Villa Ghiacciaossa (dal romanzo di A. Horowitz)

11,30-13,00 Benvenuti a Villa Montalvo-Ghiacciaossa! Incontro con Anthony Horowitz
autore di Nonnina, Villa Ghiacciaossa, Diamanti al cioccolato, L’aiutante del
diavolo
(tutti editi da Mondadori, che si ringrazia per la collaborazione)
Anthony Horowitz sarà intervistato da Angela Ragusa

Hanno dato la loro adesione per la sessione "Lettura in azione"

- Associazione Baba-Umpa (Milano) con Laboratorio Baba-Umpa! Lettura e animazione del libro per bambini (età 3-6 anni)
- Caterina Pastura, Libreria Hobelix (Messina) con I nostri antenati. Percorsi di lettura alla scopperta dei nuovi autori e dei personaggi antichi (età 8 - 11 anni)
- Colibrì, Cooperativa per la promozione dei servizi di biblioteca (Brescia) con Raccontastorie (età 4-7 anni)
- Compagnia della Luna Crescente (Imola) con Libriamoci. Pagine selezionate di repertorio di due pubblici lettori (età 4-7 anni)
- Compagnia Drammatico Vegetale (Ravenna) con Il baule delle storie (età 4-8 anni)
- Cooperativa Damatrà (Udine) con Abitatori di storie. Un’ora per assaporare il piacere di abitare l’ascolto (età 6-10 anni)
- Daniela Fini (Modena) con Letture da ascoltare e da vedere (7-11 anni)
- Elvira Mastrolilli (Molfetta) con I libri parlanti (età 6-10 anni)
- Equilibri, Piccola società cooperativa (Modena) con Festivalibro: Nonnina e le altre. Storie da ascoltare e da scegliere (età 8-12 anni)
- Ferruccio Filippazzi (Milano) con Storie di lupi e di stelline. Assaggi di letture con musica dal vivo (età 6-8 anni)
- Giancarlo Migliorati (Bergamo) con Alieni. Un percorso di lettura
- Hamelin, Associazione culturale, Giordana Piccinini e Emilio Varrà (Bologna) con Se le storie salvassero la vita (età 11-15 anni)
- Tangram (Vimercate) con Brrr… Brrr… Brividi di paura (età 6-9 anni)
- Valter Baruzzi-Timpetill, Associazione culturale (Imola) con Una storia lunga un’ora. Tante storie intrecciate (età 6-10 anni)

Spazio prodotti di promozione della lettura

"Materiali minori" e di "letteratura grigia", editi dagli enti che lavorano nel settore del libro per ragazzi, saranno a disposizione dei partecipanti al Seminario.

Il seminario, che si terrà presso Villa Montalvo (via Limite) a Campi Bisenzio (FI), si rivolge ai bibliotecari delle biblioteche pubbliche e scolastiche e a chi si occupa professionalmente di lettura e libri per ragazzi: insegnanti, editori, librai, animatori e operatori culturali.




Seminari del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

Giornate di formazione e aggiornamento per bibliotecari e operatori impegnati nei servizi per bambini e ragazzi promosse dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi.
Il Centro è stato istituito presso la Biblioteca di Villa Montalvo nel 2004 in base a una convenzione tra Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio - rinnovata per il triennio 2007-2009 - al fine di assicurare a tutte le biblioteche pubbliche toscane sia la consulenza professionale in riferimento allo sviluppo e all'organizzazione delle raccolte e dei servizi per bambini e ragazzi, sia l'aggiornamento e la formazione di bibliotecari toscani impegnati nell'area dei servizi per bambini e ragazzi.
Il Centro offre alle biblioteche per ragazzi toscane:
- consulenza sulla formazione delle raccolte di libri per bambini e ragazzi;
- documentazione di progetti nel settore delle biblioteche per ragazzi;
- una biblioteca specializzata nell'area della lettura, dell'analisi dei fenomeni editoriali e letterari relativi al libro per ragazzi, delle biblioteche per ragazzi, dell'illustrazione nel campo della letteratura per l'infanzia;
- una newsletter elettronica con notizie di iniziative, siti web utili, novità del settore;
- supporto al servizio di reference on-line della Regione Toscana "Chiedi in biblioteca", con l'obiettivo di mettere a disposizione dei cittadini una risorsa e una professionalità altamente qualificata nel settore "servizi e documenti per bambini e ragazzi";
- organizzazione di giornate seminariali e occasioni formative inerenti l'organizzazione, i servizi e le attività delle biblioteche per ragazzi.

Moduli
Indagine sui servizi bibliotecari per bambini e ragazzi in Toscana
Seminari e convegni
Archivio delle iniziative
Almeno questi!
In difesa delle biblioteche
Saggio leggere




Letteratura per l’infanzia e mondo digitale

Seminario

Promosso da Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio

organizzato da Biblioteca Tiziano Terzani - Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

in collaborazione con LiBeR

Mercoledì 17 aprile 2019
Ore 9.30-12.30
Campi Bisenzio
Limonaia di Villa Montalvo


Quali sono i legami della letteratura per l’infanzia con il mondo del digitale? In che modo i contenuti interattivi delle storie − che intrecciano parole, immagini in movimento, musica – influenzano la lettura?
Il seminario si propone di aprire una riflessione sui legami tra libri per bambini, mondo digitale pedagogia della lettura.

Contributi di:

Stefania Carioli, dottore di ricerca in Scienze della formazione e autrice del volume Narrazioni digitali nella letteratura per l’infanzia (FrancoAngeli, 2018)

Eva Francescutto, redazione della casa editrice Minibombo.

Informazioni

Sede del seminario
Limonaia di Villa Montalvo - Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Come arrivare a Campi Bisenzio

Iscrizioni
La partecipazione è gratuita, previa iscrizione.
Modulo di iscrizione online

Segreteria
Idest srl – Villa Montalvo – Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8966577 – E-mail: convegni@idest.net




Reale e immaginario, unitevi!

Ceppo Ragazzi Lecture 2018 di Francesco D’Adamo
Vincitore del 62 Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2018

Mercoledì 21 febbraio 2018
Ore 9.30 -12.30
Campi Bisenzio (Firenze)
Sala Consiliare “Sandro Pertini”

Lo scrittore Francesco D’Adamo leggerà la sua lectio (non) magistralis, scritta in occasione del conferimento del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2018, a cura di Paolo Fabrizio Iacuzzi e Ilaria Tagliaferri.

6 parole chiave per una letteratura per ragazzi non vietata agli adulti
Emigrazione – Sfruttamento – Coraggio – Crescere –Diversità- Indignazione
Per ognuna delle parole scelte da Francesco D’Adamo verrà brevemente presentato un libro di altri autori per ragazzi, italiani e stranieri, usciti negli ultimi anni: una piccola selezione di qualità per costruire un dialogo trasversale sulla letteratura per ragazzi.

Con la partecipazione delle classi 1 AE e 2 A del Liceo Scientifico Anna Maria Enriques Agnoletti, sede associata di Campi Bisenzio

Per leggere la motivazione vedi la scheda su Francesco D'Adamo al Premio

La lectio, oltre che a Campi Bisenzio, sarà proposta anche alla Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi di Bologna e al Salone del Libro di Torino, e sarà pubblicata sul numero 118 di LiBeR (aprile-giugno 2018).

Francesco D’Adamo è nato nel 1949 a Milano, dove attualmente vive, da profughi istriani arrivati in Italia dopo la seconda Guerra Mondiale. Si è laureato in Lettere Moderna all’Università di Milano, ha insegnato materie letterarie nelle scuole superiori e negli istituti tecnici, per poi dedicarsi alla scrittura. Il suo primo libro è stato pubblicato nel 1990 ed è un romanzo noir per adulti Overdose che parla delle imprese di un gruppo di ragazzi drogati. Nello stesso anno scrive per una antologia curata da Massimo Moscati per Oscar Mondadori intitolata Nero italiano. 27 racconti il racconto 50 grammi di eroina. Nel 1996, in collaborazione con Rosaria Guacci, cura Nero di seppia, costituito da 15 racconti che trattano il binomio giallo-cibo. Sul finire degli anni ’90 ha iniziato a scrivere per i ragazzi, definiti da lui stesso “adulti che hanno qualche anno in meno”. Nel 1999 ha pubblicato il romanzoLupo Omega (Edizioni EL), finalista ai premi Cassa di Risparmio di Cento, Città di Penne e Castello di Sanguinetto. Il suo romanzo Storia di Iqbal (Edizioni EL 2001), ispirato alla vicenda reale del pakistano Iqbal Masih e della sua lotta contro lo sfruttamento dei minori, è stato vincitore del Premio Cento 2002, ed è stato tradotto e pubblicato negli Stati Uniti. Nel 2004 il libro è stato segnalato dall’American Library Association come libro “raccomandato e degno di nota”, e ha avuto il Premio Christopher Awards (USA). Impegnato, indignato, appassionato, Francesco D’Adamo è un autore di letteratura civile. Tra i suoi titoli pubblicati: Radio Niente, (De Agostini); L’astronave e Vil Coyote, (Mondadori), Johnny il seminatore, (Fabbri), Storia di Ismael che ha attraversato il mare, De Agostini, 2009. Con il libro Oh freedom (Giunti, 2014) D’Adamo ha raccontato la storia di due famiglie di schiavi attraversano il paese dall’Alabama all’Illinois, negli Stati Uniti di metà ‘800, guidate dalla figura leggendaria di Peg Leg Joe, che le aiuterà a raggiungere quella che veniva definita una sorta di Canaan, una “Terra Promessa” dove finalmente i neri avrebbero riacquistato la libertà. Il libro Papà sta sulla torre (Giunti, 2017) è una storia di amicizia e di speranza che ha come sfondo l’Italia della crisi, delle fabbriche che chiudono lasciando intere famiglie sul lastrico e di lavoratori forti e determinati che non ci stanno e decidono di protestare contro le ingiustizie.
Uno dei suoi ultimi libri, pubblicato per Giunti editore nel 2015, è Dalla parte sbagliata: la speranza dopo Iqbal, nel quale ci porta a seguire, a dicei anni dalla morte di Iqbal, la vite di Fatima e Maria, ormai ventenni. Una, Fatima, emigrata in Italia, lavora come domestica e vive sradicata in una terra che non l'accoglie, l'altra, Maria, rimasta in Pakistan, continua la lotta per i diritti, scontrandosi oltre che con lo sfruttamento economico, con il fondamentalismo.

Informazioni

Incontro organizzato da:
Biblioteca Tiziano Terzani – Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

in collaborazione con LiBeR
e con il 62° Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia

Il Premio è offerto da Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia.
Al premio è legata la manifestazione Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi per la recensione scritta e multimediale, sostenuto da Banca del Chianti.

L’incontro è rivolto a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi.

Iscrizioni
La partecipazione è gratuita, previa iscrizione.
È possibile iscriversi contattando la segreteria oppure effettuando l’iscrizione online
Sede
Comune di Campi Bisenzio - Sala Consiliare “Sandro Pertini”
Piazza Dante 36 – 50013 Campi Bisenzio (FI)

Come raggiungere Campi Bisenzio

Segreteria

Idest srl – Villa Montalvo – Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




All’osteria delle storie

L’immaginario alimentare e la cucina nei libri per bambini e ragazzi

Campi Bisenzio, Sala consiliare Sandro Pertini
Giovedì 1 dicembre 2016
Ore 9.30-13.00

Seminario promosso da
Comune di Campi Bisenzio
Regione Toscana

Organizzato dal
Centro servizi per le biblioteche per ragazzi

della Biblioteca Tiziano Terzani - Villa Montalvo a Campi Bisenzio
con il coordinamento della rivista LiBeR

Mai, come negli ultimi tempi, il cibo e la sua preparazione hanno abitato i territori dell’immaginario collettivo, occupando ogni angolo dei media, diventando protagonisti nelle trasmissioni televisive dedicate alla gastronomia e aperte alle sfide da consumarsi ai fornelli, popolando il web di food blogger e di siti di ricette, invadendo la produzione editoriale di libri e riviste, imponendo alla ribalta chef master e junior. Insomma un vero trionfo, che non risparmia l’editoria per bambini e ragazzi dove si moltiplicano, sia sul fronte della divulgazione che su quello della narrativa, libri rivolti ai piccolissimi come ai ragazzi e ai giovani adulti: fiabe con rape giganti, principi cuochi e pentolini magici, albi illustrati e libri per imparare parole e cose, allegri ricettari e impeccabili manuali di cucina, racconti e romanzi con investigacuochi, piadine pericolose, ricette della felicità, delizie per sua Maestà, sapori di altri continenti, senza dimenticare intramontabili e mitiche fabbriche di cioccolato e torte in cielo.
Nel seminario il tema verrà analizzato sotto vari aspetti: dalle forme dell’immaginario — dispositivo in continua mutazione che orienta e regola i nostri consumi, sia che imponga scelte di qualità, prodotti tipici e certificati, sia che recuperi i dolci della memoria — al cibo quale elemento centrale nella lunghissima storia della narrazione fiabica, dai pilastri di quella biblioteca gourmet che ormai affolla gli scaffali di biblioteche e librerie, alla cucina vista dall’interno, raccontata dalla viva voce di un vero chef.

Programma

8.30-9.30 - Registrazione dei partecipanti

9.30 – Saluti
Monica Roso, assessore alle Politiche culturali del Comune di Campi Bisenzio

Coordinamento dei lavori: Direzione di LiBeR

10.00 – Una gastronomia fiabesca
Franco Cambi
Il cibo con il suo ricco immaginario ha attraversato con mutamenti e declinazioni diverse la lunghissima storia della narrazione fiabica per approdare alla letteratura per l’infanzia, rimanendo elemento centrale.

10.45 – Biblioteca gourmet
Manuela Trinci
A partire dagli albi illustrati per proseguire con i tanti libri dai titoli “appetitosi”, il cibo è da sempre presente nei libri per bambini e ragazzi, in una fusione di realtà e fantasia che solletica la curiosità.

11.30 – Pausa

11.45 – L’educazione di un cuoco
Leonardo Lucarelli

Leonardo Lucarelli racconta il suo percorso di crescita come cuoco e ribalta molti luoghi comuni sul business del cibo: una storia personale originale e autentica narrata in Carne trita (Garzanti, 2016).

12.30 – Dibattito

13.00 - Fine lavori

I relatori

Franco Cambi è nato a Firenze nel 1940. Già professore ordinario di Pedagogia Generale presso l’Università di Firenze è considerato uno dei più autorevoli specialisti della materia. È stato Direttore del Dipartimento di Scienze dell'educazione e dei Processi Culturali e Formativi dell'Ateneo fiorentino e Presidente dell’IRRE-. Ha fondato la rivista Studi sulla formazione, una pubblicazione che si occupa di Pedagogia, nata nel 1997 e collocata nel Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Firenze. Dirige inoltre diverse collane di studi pedagogici presso numerose case editrici. I suoi studi si sono concentrati su differenti ambiti dell’educazione e a oggi ha all’attivo la pubblicazione di oltre sessanta volumi, oltre ad un cospicuo numero di articoli. Collabora con LiBeR.

Manuela Trinci, psicologa e psicoterapeuta infantile, studiosa di letteratura per l’infanzia e saggista. vive e lavora a Pistoia. È membro di importanti associazioni professionali (Spsia, Aepea, e Sismi). Collabora con Dina Vallino, a Milano, nei seminari di Consultazione partecipata. Si occupa della formazione di educatori per la fascia 0-6 anni per conto di diversi comuni e centro studi toscani. È supervisore nei servizi materno-infantili dell’AUSL di Bologna. Insegna presso l’Ateneo Fiorentino e presso l’Accademia Drosselmeier, dei librai e giocattolai italiani, Bologna. Collabora con L’Unità, Gli Asini e diversi periodici (Donna Moderna, Io e il mio bambino, Donna e mamma), e Radio 24. Scrive abitualmente su LiBeR. È autrice di molti libri e pubblicazioni scientifiche.

Leonardo Lucarelli nasce nel 1977 a Dalhousie, in India e a quattro anni si trasferisce in Umbria. Si diploma in Restauro e Conservazione dei Beni Culturali e poi, a Roma, si laurea in Antropologia. Per sostenersi nel corso degli studi, intraprende una carriera di cuoco che lo porta in giro per tutta l'Italia, e nel 2006 ha il suo primo incarico da chef. Interrompe di tanto in tanto l'attività in cucina per compiere lunghi viaggi in moto, i cui reportage vengono pubblicati su varie riviste. In questo momento vive e lavora a L'Aquila. È autore di Carne trita (Garzanti, 2016) dove – oltre l'ossessione per i cuochi in tv, la moda dei libri di ricette e delle recensioni stellate, le copertine dei settimanali patinati – racconta, in prima persona, la sua vita da vero cuoco.

Informazioni e iscrizioni

Sede del seminario
Comune di Campi Bisenzio - Sala Consiliare “Sandro Pertini”
Piazza Dante 36 – 50013 Campi Bisenzio (FI)
Come raggiungere Campi Bisenzio

Segreteria
Idest - via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio (FI)
tel 055 8944307, fax 055 8953344
convegni@idest.net
www.liberweb.it




Rosa, Celeste... Arcobaleno: per un'educazione alla parità di genere

Giornata di studio

Giovedì 22 settembre 2016 dalle ore 14.00 alle 18.30 a Firenze presso Istituto degli Innocenti - Salone Brunelleschi si terrà un incontro promosso dall'Istituto  degli Innocenti sul tema della parità di genere.
Il concetto di genere - vale a dire il ruolo socialmente e tradizionalmente attribuito a uomini e donne - è oggi al centro di ampi dibattiti e discussioni che non sempre traggono origine dalla reale conoscenza del fenomeno. L'Istituto degli Innocenti intende fornire un contributo di riflessione per meglio comprendere e per favorire un superamento degli stereotipi di genere e del pregiudizio omofobo in ambito scolastico-educativo e sociale.
La giornata di studio vuole essere un'occasione per avvicinarsi al concetto di "educazione alla parità di genere" attraverso l'analisi delle molteplici sfaccettature con cui esso si presenta: dalla costruzione in ambito educativo di modelli di mascolinità e femminilità rigidi e anacronistici che non lasciano spazio alla grande diversità delle personalità umane, all'analisi del pregiudizio omofobo e di come prevenirlo anche in relazione alla presenza crescente di famiglie omogenitoriali, fino alle implicazioni che gli stereotipi di genere possono produrre all'interno di contesti culturali diversi e su come sia possibile lavorare a sostegno della parità di genere attraverso una riflessione multidimensionale e interculturale.
Durante la giornata i partecipanti potranno assistere allo Spettacolo conferenza "Rosa celeste" e saranno coinvolti in alcuni workshop sui temi oggetto di riflessione grazie alla collaborazione di soggetti con cui l'Istituto degli Innocenti collabora tra cui l'Associazione Famiglie Arcobaleno, l'Associazione interculturale Nosotras e il Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi toscane attivo presso la Biblioteca Tiziano Terzani di Campi Bisenzio.
L'iniziativa offre infine l'opportunità di conoscere in modo interattivo e partecipato le risorse che l'Istituto degli Innocenti mette a disposizione per approfondire ed aggiornarsi sul tema dell'educazione alla parità di genere, sia attraverso la Biblioteca Innocenti ed il ricco sistema di documentazione, sia attraverso un'offerta formativa specifica.

Programma

14,00 - Accoglienza dei partecipanti
14.30 - Presentazione giornata e introduzione ai lavori
15,30 - Workshop tematici:

  1. Genere e intercultura (Associazione Nosotras e Istituto degli Innocenti)
  2. Famiglie omogenitoriali e pregiudizio (Associazione Famiglie Arcobaleno e Istituto degli Innocenti)
  3. Genere letteratura ed educazione (Servizio di documentazione Biblioteca Gianni Rodari e Biblioteca Innocenti)

17,00 - Spettacolo conferenza Rosaceleste
18,30 - Conclusioni

Informazioni

L'incontro è rivolto a insegnanti, educatori, assistenti sociali, psicologi e quanti sono attivi in ambito sociale ed educativo

Sede
Istituto degli Innocenti. Sala Brunelleschi. Piazza della Santissima Annunziata 12 - 50122 Firenze

Iscrizioni
È prevista una quota di partecipazione di 15,00 euro (da versare in loco). La quota è comprensiva di un ingresso omaggio al rinnovato Museo degli Innocenti (aperto il 24 giugno u.s.).

Per la partecipazione al convegno è necessaria l'iscrizione
Scheda d'iscrizione da compilare
Inviare scheda compilata a: formazione@istitutodeglinnocenti.it




Nuovi strumenti di informazione bibliografica nel settore del libro per ragazzi

Seminario per bibliotecari promosso dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi in Toscana

 

Campi Bisenzio, 30 gennaio 2007
Biblioteca di Villa Montalvo – Via di Limite 15, Campi Bisenzio – ore 9.30-13.00

LiBeR Database è sul web, mentre le strade di BNI e LiBeR - le due iniziative più importanti nel panorama della informazione bibliografica sul libro per ragazzi - si incontrano per dare vita a una nuova stagione della serie libri per ragazzi della Bibliografia Nazionale Italiana. Nel seminario verranno presentate le caratteristiche di questa collaborazione e verrà proposta una riflessione sulle scelte e le soluzioni più significative del lavoro di informazione bibliografica in questo settore.

Presentazione 
Emiliano Fossi (Assessore alle politiche culturali del Comune di Campi Bisenzio)
Antonia Ida Fontana (Direttrice della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze) 

I libri per ragazzi nella BNI
La collaborazione tra BNCF e LiBeR per la serie Libri per ragazzi della Bibliografia Nazionale Italiana
Relazione a cura di Antonella Galeotti e Marta Ricci (Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze)

La versione on-line di LiBeR Database
Presentazione delle caratteristiche documentarie e delle funzionalità del software
Relazione e dimostrazione a cura di Domenico Bartolini e Riccardo Pontegobbi (LiBeR)

Come raggiungere la sede del seminario

----------------------
Seminario promosso dal
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 - Fax 055 8959601 

Segreteria e organizzazione dei seminari Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
tel. 055 8944307 - Fax 055 8953344
convegni@idest.net




La letteratura fantastica, primo patrimonio dell’umanità

Lecture di Silvana De Mari

Vincitrice del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2016
per il libro Hania: il Cavaliere di Luce (Giunti, 2015)

Mercoledì 16 marzo 2016
Ore 10.00-12.30
Campi Bisenzio
Sala Consiliare “Sandro Pertini”

La scrittrice Silvana De Mari leggerà la sua lectio (non) magistralis, con il “Decalogo del fantasy”: 10 parole chiave per definire un genere letterario. E’ stata scritta in occasione del conferimento del Premio Ceppo per l’infanzia e l’adolescenza 2016 a cura di Paolo Fabrizio Iacuzzi e Ilaria Tagliaferri.

“10 ESEMPLARI DEL FANTASY”
A ognuna delle parole scelte da De Mari viene brevemente presentato un libro di altri autori per ragazzi, italiani e stranieri, usciti negli ultimi anni: una piccola selezione di qualità per costruire un dialogo trasversale sul fantasy.

"100 LIBRI CEPPO RAGAZZI-LIBER"
Presentazione dei percorsi di lettura per gli studenti della scuola primaria e secondaria a partire dai libri presentati nel corso delle 10 edizione del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’adolescenza con libri di consigliati. I libri saranno esposti nella mostra bibliografica “10 anni del Premio Ceppo Ragazzi”, allestita presso la Biblioteca San Giorgio di Pistoia. Scopri quali sono: ( http://goo.gl/2btvWC )

Con la partecipazione delle classi 2 E e 3 D del Liceo scientifico Anna Maria Enriques Agnoletti sede associata di Campi Bisenzio, e della classe  2 E della scuola media statale Giovanni Verga di Campi Bisenzio.

Silvana De Mari vince il Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2016 per l’impegno contro discriminazioni e violenze, che emerge da opere narrative di straordinaria efficacia espressiva, nelle quali il trionfo del bene sul male si rivela come un grido di umanità che porta il fantasy oltre la distinzione fra scrittura per ragazzi e scrittura per adulti e diventa la chiave di lettura più stimolante a comprendere la nostra contemporaneità. I temi cari alla scrittrice sono complessi e scomodi. Elfi, nani, orchi, draghi e umani diventano uno strumento, magico ed efficace, per parlare di ingiustizie, persecuzioni, discriminazioni, ribellioni in forma di favola, e per sottolineare l'importanza di valori come la lealtà, il coraggio e la cavalleria nella lotta costante tra bene e male. Leggi la motivazione completa (link: )

Silvana De Mari è nata nel 1953 in provincia di Caserta e vive a Torino, è specializzata in chirurgia generale e in psicologia cognitiva, ha praticato la professione di chirurgo in Italia e in Africa e attualmente si occupa di psicoterapia. Non si definisce una scrittrice, ma un medico che scrive. E scrive libri fantasy di straordinario successo internazionale. Gli ultimi libri usciti sono Il gatto dagli occhi d'oro, che tratta il tema dell'infibulazione (Giunti, 2014), e Hania. Il Cavaliere di Luce (Giunti Editore 2015) con il prequel Hania. Il regno delle Tigri bianche (Giunti Editore 2015), che inaugurano una nuova trilogia fantasy (link a http://www.giunti.it/autori/silvana-de-mari/).
La saga degli ultimi – che comincia nel 2004 con L'ultimo elfo (Salani), un piccolo Elfo emarginato come "diverso" che potrebbe essere l'ultimo della sua specie, e si conclude nel 2012 con L'ultima profezia del mondo degli uomini - L'Epilogo, (Fanucci) – l’ha consacrata l'autrice italiana per ragazzi più diffusa nel mondo. Ma è L'ultimo orco (Salani 2005) a segnare il passaggio dalla letteratura per ragazzi al genere fantasy. Silvana De Mari aggiunge un altro tassello alla grande serie nel 2011, con Io mi chiamo Yorsh (Fanucci), e fa un balzo indietro con un prequel che introduce il mitico personaggio Yorsh, da cui tutto il ciclo ha inizio. La produzione letteraria di Silvana De Mari comprende, tra l'altro, i racconti L'ultima stella a destra della luna (Salani, 2000)e i saggi Il drago come realtà (Salani, 2007), sulla letteratura fantastica e La realtà dell'orco (Lindau, 2012) sulla storia degli ultimi due secoli vista attraverso la letteratura fantastica.
I suoi libri sono tradotti in una ventina di lingue e hanno ricevuto premi importanti: nel 2004 con L'ultimo elfo vince il Premio Bancarellino e il Premio Andersen, in Francia Le Prix Immaginare, come miglior libro fantasy nel 2005, in Usa il premio ALA American Library Association 2006. (www.silvanademari.com).

Informazioni

Incontro organizzato da:
Biblioteca Tiziano Terzani – Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
in collaborazione con LiBeR

in collaborazione con il 60° Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia


L’incontro è rivolto a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi. La partecipazione è gratuita, previa iscrizione:
iscrizioni online.

Sede
Comune di Campi Bisenzio - Sala Consiliare “Sandro pertini”
Piazza Dante 36 – 50013 Campi Bisenzio (FI)
Come raggiungere Campi Bisenzio

Segreteria
Idest srl - Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Young Adults: lettori e letture senza confine

Convegno 

Promosso da Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio

Organizzato da Biblioteca Tiziano Terzani - Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

in collaborazione con LiBeR e Equilibri

Giovedì 17 dicembre 2015
Ore 9.30-17.15
Campi Bisenzio
Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini
Piazza Dante

La letteratura YA è fiction scritta, pubblicata e diffusa per il target degli adolescenti e dei giovani adulti. Questo comparto editoriale e i relativi servizi nell’ambito delle biblioteche pubbliche hanno generato una grande quantità di opere e di letteratura critica. D’altronde, il difficile passaggio tra l’infanzia e l’età adulta è nella lettura un tempo difficile da affrontare: è nell’adolescenza che spesso si consuma un abbandono della lettura e della letteratura e dunque risulta strategica l’attenzione verso questa fascia d’età.

Il convegno proporrà una riflessione su chi sono, cosa vogliono, come dialogare con gli adolescenti e i giovani adulti, su dove sta andando la letteratura per YA. Ma anche per conoscere e valorizzare esperienze nate in ambito di biblioteche, scuole, blog e social reading, laddove la lettura viene promossa con mezzi e potenzialità nuovi. Il tutto con il supporto di sociologi, esperti di letteratura per adolescenti, studiosi di narratologia, bibliotecari, insegnanti autori e promotori della lettura.

Programma

Mattina

9.00-9.30 – Registrazione dei partecipanti

9.30-9.45 – Saluti istituzionali

Coordinamento dei lavori Direzione di LiBeR

9.45-10.25
Federico Capeci – “Generazione YA: un identikit”

10.25-11.10
Gabriela Zucchini – “Adolescenti da leggere: dove va la letteratura Young Adult?”

11.10-12.00
Esperienze di promozione della lettura: dalla parte delle biblioteche
"Libernauta: concorso a premi per terrestri curiosi da 14 a 19 anni" (iniziativa a cura del Sistema Documentario Integrato Area Fiorentina con il coordinamento di Scandicci Cultura) -  Interviene Stefano De Martin
"Extratime: per condividere parole, note e immagini" (blog a cura della Rete bibliotecaria Cremonese) - Interviene Roberta Cirimbelli, saranno presenti alcuni redattori del blog

12.00-12.40
Stefano Calabrese – “Bestseller YA: tra sociologia della lettura e narratologia”

12.40-13.00
Esperienze di promozione della lettura: dalla parte delle scuole
"La pagina che non c'era: scrittori tra i banchi" (a cura di ISS Pitagora di Pozzuoli) - Interviene Maria Laura Vanorio

13.00-14.00 – Pausa

Pomeriggio

14.00-14.40
Franco Neri – "I servizi del Polo regionale di documentazione interculturale di Prato: biblioteche pubbliche, raccolte multilingue, seconde generazioni"
Enrica Battista - "Lo scaffale multilingue della Biblioteca Lazzerini: una finestra sul mondo per le seconde generazioni (il caso dei libri arabi)"

14.40-15.15
“Chi ha paura della letteratura Ado?”
Video-intervista ad Annie Rolland a cura di Caterina Ramonda e Davide Pace

15.15-16.00
Nicola Cavalli – “Social reading: la lettura si promuove online”

16.00-17.00
Esperienze di promozione della lettura: dalla parte degli educatori
"Lettori in movimento", tavola rotonda.
Intervengono Eros Miari (Fuorilegge), Matteo Biagi (Qualcunoconcuicorrere.org), Nicola Galli Laforest (Xanadu).

17.00-17.15 – Conclusioni

I relatori

Informazioni

Sede

Palazzo Comunale - Sala Consiliare | Piazza Dante 50013 Campi Bisenzio
Come raggiungere la sede del seminario

Segreteria
Idest srl - Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Chi sono i relatori

YOUNG ADULTS
lettori e letture senza confine



Convegno del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Promosso da Regione Toscana | Comune di Campi Bisenzio
Organizzato da Biblioteca Tiziano Terzani con la collaborazione di LiBeR
In collaborazione con Equilibri – Modena

Giovedì 17 dicembre 2015

Chi sono i relatori

Federico Capeci

Federico Capeci è Chief Digital Officer e CEO Italy di TNS, istituto di ricerche di mercato leader nel mondo, ed è tra i più noti e apprezzati ricercatori in Italia sulle tematiche digitali. Research manager in Coca-Cola Italia prima, poi AD di OTO Research (Gruppo Fullsix), ha fondato nel 2008 Duepuntozero Research (Gruppo DOXA) con risultati sempre in crescita e clienti di alto profilo. Frequent speaker in importanti convegni e ambiti accademici sui temi legati alla comunicazione nei social media, alla reputazione online, alla social media analysis e alla co-creation, insegna Digital Marketing alla Business School de Il Sole 24 Ore e Ricerche di mercato all’Università Cattolica di Milano.

Argomenti: Svogliati, incompetenti, senza valori, senza mordente: così vengono spesso descritti i nostri giovani. E poi c'è il web: che li distrae, li impigrisce, li allontana dalla vita reale e annichilisce le loro relazioni...
Il libro di Federico Capeci #Generazione 2.0 (FrancoAngeli, 2014) la vede in modo diverso.
Partendo da una ricca mole di dati, frutto di più di 15.000 interviste, l'autore propone una lettura del binomio giovani-web che, oltrepassando gli stereotipi, interpreta e riconosce l'originalità, le capacità, i valori e l'entusiasmo di un'intera generazione. Una generazione che si è costruita la sua identità nel mondo digitale, anzi nel partecipativo e collaborativo web 2.0.
E allora, che cosa hanno portato nelle vite di questi ragazzi i social network, i blog e i forum? Come ne hanno influenzato i tratti, le relazioni e le abitudini? Come cambia la semantica del loro linguaggio? E come si può dialogare con loro?
Socialità, Trasparenza, Immediatezza, Libertà, Esperienza (in una parola: S.T.I.L.E.) sono gli elementi chiave che i genitori e le Istituzioni, il mondo della formazione e le imprese dovrebbero adottare per capirli e coinvolgerli.
È una generazione nata dalle ceneri delle certezze delle generazioni precedenti, in debito di fiducia e opportunità; eppure, a dispetto di tutto ciò - ci sfida l'autore - ha i talenti giusti per il tanto invocato cambio di rotta del nostro Paese.


Gabriela Zucchini

Gabriela Zucchini. Laureata in Lettere Moderne, ricercatrice, ha pubblicato articoli e contributi di carattere storico e saggistico. Studiosa di letteratura per ragazzi, si dedica ad attività di educazione alla lettura, progettando e conducendo percorsi tematici rivolti ai ragazzi e alle ragazze delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Svolge attività di formazione per insegnanti, bibliotecari e genitori. È curatrice della collana editoriale Perleggere di Equilibri, fa parte della redazione di Fuorilegge e collabora con la rivista LiBeR.

Argomenti: Chi sono i giovani adulti? Rappresentano un’età della vita o un target commerciale? Perché è importante leggere in età giovanile? Esiste una editoria specifica per giovani adulti? E una letteratura per giovani adulti? Quali sono le tendenze e le proposte editoriali rivolte ai YA? E quali gli sviluppi di questa editoria?


La redazione di Extratime Blog

Sito internet: http://www.extratimeblog.it/ 
Pagina facebook blog: Extratime-blog
Instagram blog: extratimeblog
Presentazione del progetto: video su Youtube

Eleonora Bello, quarantasei anni, bibliotecaria del Comune di Pandino (CR) dal 2002. Fa parte della redazione di Extratime Blog dalla sua fondazione nel 2012.
Ama riempire occhi e cuore di bellezza: immagini, emozioni e storie.
Per questo adora i libri, i luoghi d’arte e le persone.


 

Cinzia Carotti. Nasce a Cremona in compagnia della neve il 2 febbraio 1987. Frequenta il Liceo Scientifico Tecnologico e dopo vari lavori "libreschi" sceglie di laurearsi in Scienze Letterarie con indirizzo Filosofico ed Estetico.
Si destreggia nella vita fra biblioteche, giornalismo e grafica pubblicitaria.
Divora libri e film sin da piccola e con altrettanta voracità ne scrive su diverse piattaforme on-line. Da due anni, precisamente dal 2014, collabora a vario titolo con la biblioteca comunale di Crema e sempre da due anni scrive per il Extratime Blog.


Roberta Cirimbelli. Bibliotecaria dal 2005 in vari comuni della Rete Bibliotecaria Cremonese.
In questi anni, ha potuto mettere in campo la propria passione per la letteratura per bambini e ragazzi in diversi progetti.
In particolare, ha realizzato una serie di letture animate organizzate dalla Rete Bibliotecaria in collaborazione con il Centro di Neuropsichiatria Infantile di Crema, nei quali è stato coinvolto un gruppo di bambini disabili.
Nel 2012 con un gruppo di colleghi ha fondato Extratime Blog, di cui è ancora oggi redattrice.
Monica Cruini, classe 1990, una laurea in storia dell'arte e un futuro non ben definito. Blogger da un anno, ha conosciuto Extratime Blog durante la partecipazione alla Dote Comune presso la Biblioteca di Crema.
Attualmente vive a New York, ama la Storia dell'Arte Contemporanea e leggere le biografie degli artisti.

Raffaele Grasselli, classe 1979, è ragioniere per caso e bibliotecario per scelta.
È incappato in tutti gli step: da utente di biblioteca passando per il servizio civile fino ad essere Diplomato IAL Operatore Tecnico dei Servizi di Biblioteca, Archivio e Museo e saltare dall’altra parte del bancone. Dal 2008 è il primo bibliotecario professionista del comune di Vailate (CR) ed è tra i fondatori di Extratime Blog nel 2012, dove è redattore e capo redazione ( o “Supremo Censore” come viene definito dai colleghi). Ama l’arte moderna dal 1950 ad oggi, le auto d’epoca, la poesia e la musica elettronica.


Elena Severgnini, laureata in lettere moderne, ha amato i libri fin da bambina.
Nel 2007 è entrata per caso in biblioteca e non ne è ancora uscita.
Si è sempre interessata alla promozione alla lettura per bambini e ragazzi.
Partecipa a Extratime Blog dal 2014.

Damiana Tentoni, classe 1966, maturità classica, laurea in Conservazione dei Beni Culturali, lavora dal 1993 presso la Biblioteca e il Museo Civici di Pizzighettone.
Collabora con Extratime Blog dal 2014.
Interessi: storia dell'arte, storia, sfrenata passione per libri, musei e cani.


Valentina Tosi è nata in provincia di Mantova nel freddo dicembre del 1982 mentre: Marquez vinceva il Nobel per la letteratura, usciva l’album di Michael Jackson “Thriller” il più venduto al mondo, e uno sconosciuto s’introduceva nelle stanze private della regina Elisabetta per chiacchierare con lei, del più e del meno, per 15 minuti. Nella vita è bibliotecaria dal 2006, si è laureata a Parma in Giornalismo nel 2010; beve preoccupanti quantità di caffè, non ho mai perso una puntata di “Gilmore Girls”, ed è sempre connessa (almeno ad internet).
Partecipa a diversi blog, ma quello sul quale scrivi contenuti originali è Extratime Blog di cui fa felicemente parte dal settembre 2014.


Stefano Calabrese

Stefano Calabrese insegna Comunicazione narrativa nell'Università di Modena e Reggio Emilia, Letteratura per l'infanzia nella Libera Università di Bolzano e Semiotica del testo allo IULM. Si è formato nell'Università di Bologna con Ezio Raimondi e ha di recente pubblicato www.letteratura.global. Il romanzo dopo il postmoderno (Einaudi, 2005) e più di recente La comunicazione narrativa (Bruno Mondadori, 2010), Retorica e scienze neurocognitive (Carocci, 2013), Letteratura per l'infanzia. Fiaba, romanzo di formazione, crossover (Bruno Mondadori, 2013), Anatomia del best seller. Come sono fatti i romanzi di successo (Laterza, 2015).

Argomenti: Negli ultimi anni si è registrato l'incremento mondiale della vendita di romanzi a fronte di una decrescita complessiva della saggistica. Analizzando crossover e testi YA quali la serial fiction di Harry Potter, la trilogia di Twilight o Hunger Games, si comprende come le ragioni di questo incremento siano molteplici ma facilmente sintetizzabili intorno al desiderio dei lettori/spettatori di immergersi nelle finzioni narrative e viverle in modo prolungato, identificandosi con i protagonisti. Ciò spiega anche la tendenza intermediale dei grandi editori mondiali - per cui i best seller di questo tipo vengono subito adattati in film, videogame e graphic novel.




Franco Neri

neri_182

Franco Neri è direttore dell'Istituto culturale e di documentazione Lazzerini, coordinatore della rete documentaria pratese e dei servizi del Polo regionale di documentazione interculturale. Dal 2000 al 2002 ha ricoperto l’insegnamento di “Teoria e tecniche della catalogazione e classificazione” presso l’Università degli studi di Pisa; dal 2013 vi insegna “Istituzioni di Biblioteconomia”. Intensa l’attività scientifica e di docenza sui temi della catalogazione descrittiva del libro antico e  catalogazione semantica, della biblioteconomia scolastica  e didattica della biblioteca, del  lifelong learning, della biblioteconomia interculturale.

I servizi del Polo regionale di documentazione interculturale: biblioteche pubbliche, raccolte multilingue, seconde generazioni
In Italia attualmente l’unica esperienza di cooperazione su base regionale è rappresentata dal Polo regionale di documentazione interculturale (www.polointerculturale.toscana.it) che fa capo alla Biblioteca Lazzerini di Prato, a seguito di una convenzione attiva dal 2003 con la Regione Toscana.
Una offerta di servizi alle biblioteche pubbliche ed alle scuole toscane  orientata alla formazione ed aggiornamento degli operatori, alla consulenza per l’organizzazione di servizi, raccolte e attività interculturali, ma il cui nucleo fondamentale è rappresentato dal servizio di prestito dello Scaffale circolante multilingue (5300 titoli nelle lingue di comunità di recente immigrazione), e ora dal nuovo servizio Scaffale circolante carcerario.
Attraverso l'esame dei prestiti effettuati con lo Scaffale circolante alle biblioteche e scuole toscane negli ultimi 3 anni è possibile cogliere, in filigrana, l'emergere di sensibilità ed attenzione nei confronti della lettura di testi in lingua per due gruppi di età: 10-13 anni, e 14-19.
La relazione si concentra inoltre sulle peculiarità e sul modificarsi degli stili di lettura di giovani migranti di seconda/terza  generazione presso la Biblioteca Lazzerini di Prato.


Maria Laura Vanorio

Maria Laura Vanorio. Nata a Napoli nel ’74, si laurea in Lettere Moderne con una tesi sull’Ungaretti francese. Dottore di ricerca in italianistica, oggi insegna italiano e latino al liceo “Pitagora” di Pozzuoli. È autrice di un volume sulla ricezione italiana di Paul Valéry e di diversi saggi sulla letteratura contemporanea. Oggi si occupa di didattica della letteratura ed è tra gli ideatori del concorso “La pagina che non c’era”. Tra i suoi interessi la traduzione letteraria, ha dato voce tra gli altri a Régis Jauffret, Françoise Sagan, Georges Simenon.

Il progetto lapaginachenoncera.it
Il progetto di lettura creativa "La pagina che non c’era" è rivolto agli alunni delle scuole superiori di I e II grado; esso nasce nel 2010 ad opera di un gruppo di insegnanti nell'Istituto Superiore "Pitagora" di Pozzuoli, in una delle realtà scolastiche più complesse  e variegate della Campania.
I suoi obiettivi principali sono la promozione della lettura e l’integrazione tra saperi diversi; l’idea guida del concorso è di superare la diffidenza dei ragazzi nei confronti dell’atto della lettura con un gioco letterario, perché il piacere di leggere e la capacità di scrivere non possono essere trasmessi con metodi impositivi.
Il concorso
Il concorso si svolge a Napoli ma è aperto alle scuole del territorio nazionale; i ragazzi che partecipano devono leggere uno più libri tra quelli che ogni anno vengono selezionati, incontrare i loro autori e poi inserire una "pagina che non c'era" in un punto a scelta del testo, imitandone lo stile e le scelte linguistiche e rispettandone la coerenza narrativa.
Gli elaborati inviati dai ragazzi sono valutati da una giuria scientifica che ne seleziona cinque per ciascuno dei libri in concorso; le cinquine finaliste sono sottoposte ai rispettivi autori: sono loro a scegliere chi li ha imitati meglio, cogliendo lo spirito della loro opera e producendo la più convincente "variazione sul tema". Il premio consiste in libri, abbonamenti a cinema e a teatro, stage in casa editrice etc.
La manifestazione offre l’occasione ai più giovani, spesso distanti dal mondo della lettura, di ritrovarsi intorno alla pagina scritta, favorendo in tal modo un fecondo confronto e una relazione di crescita sia tra loro sia con gli adulti. In tal senso l’incontro con gli scrittori, operazione che si inserisce nell’ambito delle cosiddette “buone pratiche”, consente agli studenti di entrare in contatto con gli autori dei romanzi senza la mediazione degli adulti e senza distanze gerarchiche e costituisce un momento fondamentale del successivo processo creativo.
La sezione "L'immagine che non c'era" è coordinata da docenti di scienze: i partecipanti si dedicano alla lettura di un libro di divulgazione scientifica e consegna è di elaborare un'immagine o un grafico che spieghi uno dei concetti illustrati nel testo.
Dall'edizione 2014/2015 è stata infine varata la sezione "La tavola che non c'era", in cui i ragazzi devono inserire una tavola in un fumetto invece di una pagina in un testo narrativo, integrando le competenze letterarie con quelle grafiche.
I numeri
Negli anni sono state organizzate cinque edizioni del Festival "Scrittori tra i banchi",  ed il progetto ha coinvolto più di  sessanta scuole sul territorio nazionale;  sono stati invitati ventuno autori e la giuria del concorso ha ricevuto più di 500 elaborati.
Gli autori
"La pagina che non c'era":
Andrea Bajani, Maurizio de Giovanni, Viola Di Grado, Gaetano Di Vaio, Giuseppe Genna, Nicola Lagioia, Sergio Lombardi, Andrej Longo, Valerio Magrelli, Marco Malvaldi, Margherita Oggero, Valeria Parrella, Paolo Piccirillo, Luca Rastello, Antonio Scurati, Paola Soriga, Andrea Tarabbia, Paolo Zanotti.
"L'immagine che non c'era":
Amedeo Balbi, Andrea Baldassarri, Nicola Nosengo.
"La tavola che non c'era":
Francesco Barilli, Manuel De Carli.
Le case editrici
Adelphi, Beccogiallo, Bompiani, Einaudi, e/o, Mondadori, Nutrimenti, Ponte alle Grazie, Rizzoli, Sellerio, Zanichelli.
I nostri seminari
Hanno tenuto seminari e lezioni durante il festival "Scrittori tra i banchi": Stefano Bises, Alessandra Coppola, Francesco de Cristofaro, Cristiano De Majo, Pier Paolo De Martino, Gabriele Frasca, Alessandro  Gallo, Benedetta Gargano, Eugenio Lucrezi, Gianni Maffei, Luciana Mignola, Matteo Palumbo, Miriam Rebhun, Riccardo Rosa, Francesca Russo, Pasquale Scherillo, Gennaro Schiano, Enza Silvestrini, Paolo Trama, Marco Viscardi.
Premi e partner
Il progetto è patrocinato dai Comuni di Napoli e di Pozzuoli ed ha ottenuto due riconoscimenti nazionali: Premio Mibac 2012 come miglior progetto per la promozione della lettura e Premio Gutenberg 2013. Per la quinta edizione ha beneficiato del contributo del Forum delle Culture (bando Forum scuole).
Nel gennaio 2015 gli organizzatori de "La pagina che non c'era" si sono costituiti in  Associazione per riuscire a coinvolgere un numero maggiore di scuole e per aprirsi alla società civile; l'organizzazione opera  in rete con due associazioni che perseguono gli  stessi fini con le quali ha in programma una serie di appuntamenti.
Presentazioni, convegni, altre attività
maggio 2011: il progetto è presentato al Salone del Libro di Torino
giugno 2011: la premiazione si svolge nell'ambito della manifestazione "Un'altra galassia"
giugno 2012: la premiazione si svolge presso il Comune di Napoli, ed il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris premia i vincitori
giugno 2014: la premiazione si svolge nell'ambito della Giornata di Studi "Buoni lettori buoni scrittori", organizzata presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “Federico II” di Napoli in collaborazione con l'Università di Napoli "L'Orientale" e la Società italiana per lo studio della Modernità letteraria
ottobre 2014: il progetto è presentato al Bookcity di Milano con laboratori didattici per le scuole.
marzo 2015: per presentare la neonata Associazione si proietta presso il cinema "La Perla" di Pozzuoli il documentario "Largo Baracche" di Gaetano Di Vaio, uno degli autori del nostro concorso.
ottobre 2015: il progetto è presentato al Bookcity di Milano con laboratori didattici per le scuole.
ottobre 2015: il progetto è presentato al convegno Le storie siamo noi a Firenze.

 

Caterina Ramonda

Caterina Ramonda. Si occupa di biblioteche, libri, sviluppi del digitale con un denominatore comune: bambini e ragazzi. Coordina le attività delle biblioteche dell’Unione del Fossanese. Redattrice del blog Le Letture di Biblioragazzi <http://biblioragazziletture.wordpress.com>, scrive su Andersen e Biblioteche Oggi. Ha pubblicato per Bibliografica La biblioteca per ragazzi raccontata agli adulti (2011), La biblioteca per ragazzi (2013), Come costruire un percorso di lettura tra biblioteca e scuola (2014) e Come far leggere i bambini. Otto percorsi per 6-10 anni (2015)


Annie Rolland

Annie Rolland è psicologo clinico e medico. Dopo una pratica in clinica psichiatrica di un decennio, ora esercita come psicoterapeuta in uno studio privato. Dal 1997, Annie Rolland è docente di Psicologia clinica e patologia presso l'Università di Angers.
Il suo interesse per la ricerca nell’ambito della letteratura per l'infanzia è direttamente collegato al suo lavoro nel campo della psicoterapia infantile e dell'adolescenza.

 

Nicola Cavalli

Nicola Cavalli, dottore di ricerca in Qualità della Vità nella Società dell'Informazione, è membro dell'Osservatorio sui Nuovi Media dell'Università di Milano Bicocca, direttore editoriale di Ledizioni, amministratore delegato di Libreria Ledi Srl, membro della commissione digitale dell'AIE, fondatore di LibrInnovando e da sempre appassionato e studioso della rivoluzione digitale nel settore editoriale e dell'educazione.

Argomenti: Il social reading è un'attività che può coniugare utilizzo dei nuovi media con la lettura lineare tradizionale, inserendo elementi di socialità mediata dai media nell'attività solitaria della lettura. Sotto questo punto di vista può essere visto come un modo per coniugare lo sviluppo delle capacità peculiari di entrambe le attività ed essere un incentivo alla lettura lineare tradizionale, senza entrare in concorrenza con la lettura "snack" proposta dai social media e dall'ambiente online. Il contributo analizzerà cosa si intende per social reading, esponendo alcune case histories virtuose di promozione della lettura attraverso i nuovi media. 

 

Eros Miari

Eros Miari vive a Modena, dove è nato nel 1958. Dal 1983 si occupa di libri per ragazzi e di promozione della lettura. Nel 1999 è stato tra i fondatori della cooperativa Equilibri, per la quale costruisce progetti per biblioteche, editori, scuole e librerie, tutti finalizzati a far leggere bambini e ragazzi. Sempre nel 1999 ha pubblicato per Mondadori A che libro giochiamo?. Dal 2001 e fino all’ultima edizione è stato tra i curatori del programma Bambini e Ragazzi del Salone Internazionale del Libro di Torino. È tra i fondatori del progetto Fuorilegge sito internet e progetto che mette in rete la voglia di leggere dei giovani lettori. Insieme a Gabriela Zucchini cura Perleggere collana di saggi sull’educazione alla lettura dei ragazzi pubblicata da Equilibri. È curatore dal 2009 del piccolo festival Libr’aria, libro e lettori all’aria aperta (Albinea) e dal 2013 di altreStorie. Passioni civili e sentimenti sociali (Crema).

 

Matteo Biagi 

biagi_182Matteo Biagi, nato nel 1971, laureato in Lettere, ha svolto la professione di educatore fino al 2007, anno in cui ha iniziato ad insegnare nelle scuole secondarie di I grado. Studia la letteratura per adolescenti e giovani adulti e dà vita, nel 2012, al blog www.qualcunoconcuicorrere.org.

Il blog qualcunoconcuicorrere.org
Il blog qualcunoconcuicorrere.org nasce nasce in classe, da un'idea dell'ora di Narrativa incentrata non sul libro unico proposto dall'insegnante alla classe, ma su una vasta rosa di titoli presentati all'inizio dell'anno. Ogni alunno legge un libro, poi ne parla alla classe, cercando di motivare i compagni a leggerlo a loro volta.
Nel 2012, al termine del percorso triennale con una classe particolarmente coinvolta, nacque l'idea di non "disperdere" questo patrimonio,  di continuare a consigliarci libri a vicenda anche se non più vincolati dalle necessità "didattiche", e di provare ad aprirlo all'esterno, con la speranza di raggiungere giovani lettori anche al di fuori della cerchia ristretta della prima redazione. Qualcuno con cui correre è, in primis, il titolo di uno dei romanzi che sistematicamente, giunti in terza, suscita i maggiori entusiasmi tra i lettori “forti”, ma è anche, in secondo luogo, un’espressione che condensa in modo potente la metafora dell’importanza del libro, e della lettura, nel processo di crescita, e del suo magico potere di accelerarne il cammino.
Il progetto è proseguito con l'adesione volontaria di alcuni ragazzi delle mie classi successive e di ragazzi provenienti da altre scuole, e oggi ha ampiamente varcato i confini in cui è nato. Vi collaborano attivamente più di 20 ragazzi, dalla seconda media al triennio delle scuole superiori.
Alcuni dei ragazzi della redazione, inoltre,  si sono trasformati in organizzatori e conduttori di incontri e presentazioni. Negli ultimi due anni abbiamo collaborato con biblioteche, librerie, festival, e ideato autonomamente momenti di promozione della lettura. Qualcunoconcuicorrere è stato presentato al Salone del Libro nell'ambito dell'evento "La buona lettura."
www.qualcunoconcuicorrere.org
http://www.qualcunoconcuicorrere.org/wordpress/chi-siamo

Nicola Galli Laforest

Pedagogista, socio di Hamelin, si occupa di promozione della lettura sul territorio nazionale in particolare con attività per adolescenti. Tiene corsi di formazione per insegnanti e bibliotecari ed è redattore della rivista Hamelin. Storie, figure, pedagogia.





Baby libri

Come nasce un lettore

Seminario

Promosso da
Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio

Organizzato da
Biblioteca Tiziano Terzani - Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

in collaborazione con LiBeR
e A BI BOOK. Festival della lettura per la prima infanzia - Brescia

Lunedì 5 ottobre 2015
Ore 9.30-13.00
Campi Bisenzio
Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini
Piazza Dante

I primi anni di vita del bambino lettore sono un periodo dai confini dolci e sfumati, un tempo “lungo”, estremamente importante per la vita di ciascuno, durante il quale dovrebbe avvenire il primo incontro con il libro. Il seminario intende esplorare il tema dei libri e della lettura nella fascia d’età prescolare – e in particolare nei primi tre anni di vita – attraverso una pluralità di contributi: a partire dall’analisi della produzione editoriale basata sulle risorse documentarie di LiBeR e LiBeR Database, per affrontare una riflessione sulle scoperte delle neuroscienze e sui recenti studi di psicologia dell’età evolutiva e cognitiva e analizzare il rapporto dei bambini con i libri, per finire con la testimonianza di un importante autore per l’infanzia.

Programma

Ore 9,00 - 9,30
Registrazione dei partecipanti

Ore 9,30 - 9,45
Saluti
Monica Roso, Vicesindaco di Campi Bisenzio

ore 9,45 - 10,15
Introduzione ai lavori
Baby libri a rapporto
Criticità ed eccellenze di un settore in espansione
Direzione di LiBeR

ore 10,15 - 11,00
Libri che sanno di buono
La ricerca di libri validi per la fascia 0-3 anni
Luigi Paladin
Psicologo, bibliotecario, esperto di letteratura per l’infanzia. Autore, con Rita Valentino Merletti, di Libro fammi grande: leggere nell’infanzia (Idest, 2012) e Nati sotto il segno dei libri: il bambino lettore nei primi mille giorni di vita (Idest, 2015)

ore 11,00 - 11,30
Fare letteratura per l’infanzia
L’esperienza di Babalibri
Francesca Archinto
Editrice di Babalibri

ore 11,30 - 12,30
Incontro con Emile Jadoul
Scrittore e illustratore belga per l’infanzia. Il suo albo Le mani di papà (Babalibri, 2013) ha vinto il Premio Nati per Leggere nel 2014 nella sezione “Nascere con i libri (6-18 mesi)”.

12,30 – 13,00
Dibattito e conclusioni

Informazioni

Sede
Palazzo Comunale - Sala Consiliare | Piazza Dante 50013 Campi Bisenzio
Come raggiungere la sede del seminario

Segreteria
Idest srl - Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Scrivere per testimoniare contro ogni sopruso

Lecture di Helga Schneider

Vincitrice del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’adolescenza 2015

Mercoledì 18 marzo 2015
Ore 10.00-12.30
Campi Bisenzio
Sala Consiliare “Sandro Pertini”

La scrittrice Helga Schneider leggerà la sua lectio (non) magistralis, scritta in occasione del conferimento del Premio Letterario Ceppo Pistoia per l’infanzia e l’adolescenza.

6 parole chiave per una letteratura per ragazzi non vietata agli adulti
Guerra • Madre • Discriminazione • Abuso • Fuga • Natura

Le sei parole chiave individuate nell’opera di Helga Schneider sono state utilizzate per costruire la bibliografia "100 Libri Ceppo ragazzi-LiBeR", per gli studenti della scuola primaria e secondaria, che verrà presentata durante l’incontro.
A ognuna delle parole scelte verrà inoltre affiancato un libro di qualità di altri autori per ragazzi, italiani e stranieri: una piccola selezione che conferma ancora una volta come sia possibile, attraverso i libri e le storie, costruire un dialogo importante tra temi trasversali.

Presentazione dei percorsi di lettura
"100 LIBRI CEPPO RAGAZZI-LIBER"
Per gli studenti della scuola primariae secondaria a partire dalle parole chiave di Helga Schneider

A cura di Paolo Fabrizio Iacuzzi e Ilaria Tagliaferri

Con la partecipazione della classe 3 A del Liceo scientifico Anna Maria Enriques Agnoletti sede associata di Campi Bisenzio


Helga Schneider
Nata in Slesia nel 1937, Helga Schneider a quattro anni fu abbandonata insieme al fratello minore dalla madre, decisa a divenire ausiliaria delle SS e guardiana nei campi di concentramento. Il suo percorso esistenziale avrebbe potuto trasformarsi in un incubo, e invece è approdato alla salvezza grazie alla scrittura e all’attenta opera di testimone del passato. Dal 1995, anno di pubblicazione con Adelphi de Il Rogo di Berlino – il suo esordio autobiografico, un vero e proprio caso letterario – Helga Schneider è diventata una scrittrice di grande successo, e ha pubblicato numerosi libri spaziando dalla vita vissuta ai titoli per ragazzi. Il filo rosso che unisce tutte le sue storie è il dramma del nazismo, visto attraverso gli occhi dei giovani protagonisti.
Ha pubblicato con la casa editrice Adelphi i romanzi per adulti: Il rogo di Berlino (1995), Lasciami andare madre (2001), L’usignolo dei Linke (2004); con Einaudi Io, piccola ospite del Führer (2006) e Il piccolo Adolf non aveva le ciglia (2007).
Con Salani ha pubblicato i libri per ragazzi: Stelle di cannella (2002), L’albero di Goethe (2004), Heike riprende a respirare (2008), Rosel e la strana famiglia del signor Kreutzberg (2010) e i romanzi per adulti La baracca dei tristi piaceri (2009) e I miei vent’anni (2012).

Helga Schneider sarà presente anche alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna, dove martedì 31 marzo alle ore 17 presso il Caffè degli Autori (tra il pad. 29 e 30). presenterà la Ceppo Ragazzi Lecture e sarà intervistata da Paolo Fabrizio Iacuzzi e Ilaria Tagliaferri, in collaborazione con LiBeR. Coordina Giovanni Nucci.

Informazioni
Incontro organizzato da:
Biblioteca di Villa Montalvo – Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
in collaborazione con LiBeR

In collaborazione con il 59° Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia
 
L’incontro è rivolto a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi. La partecipazione è gratuita, previa iscrizione:
iscrizioni online.

Sede
Comune di Campi Bisenzio - Sala Consiliare “Sandro pertini”
Piazza Dante 36 – 50013 Campi Bisenzio (FI)
Come raggiungere Campi Bisenzio

Segreteria
Idest srl - Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Il potente spettacolo della realtà nelle storie

Ceppo Ragazzi Lecture 2017 di Fabio Geda

Vincitore del 61 Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2017

Mercoledì 15 marzo 2017
Ore 10.00-12.30
Campi Bisenzio (Firenze)
Sala Consiliare “Sandro Pertini”

Lo scrittore Fabio Geda leggerà la sua lectio (non) magistralis, scritta in occasione del conferimento del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2017, a cura di Paolo Fabrizio Iacuzzi e Ilaria Tagliaferri.

6 parole chiave per una letteratura per ragazzi non vietata agli adulti
Assenza • Solitudine • Ricordi • Fuga • Libri • Pericolo
Per ognuna delle parole scelte da Fabio Geda verrà brevemente presentato un libro di altri autori per ragazzi, italiani e stranieri, usciti negli ultimi anni: una piccola selezione di qualità per costruire un dialogo trasversale sulla letteratura per ragazzi.

Con la partecipazione delle classi 1 AE e 2 A del Liceo Scientifico Anna Maria Enriques Agnoletti, sede associata di Campi Bisenzio.

Fabio Geda vince il Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2016 – Pistoia Toscana Capitale Italiana della Cultura perché trasmette ai ragazzi, attraverso le sue storie, “la magia della narrazione e l’empatia”, dando loro la possibilità di crescere, di costruirsi delle opinioni e di diventare altro da sé. Come scrive nella lectio (non) magistralis, “Ceppo Ragazzi Lecture 2017”: “Le narrazioni influiscono in modo potentissimo nella costruzione dell’uomo e della donna in quanto cittadini. Le nostre opinioni su ogni cosa germinano dai racconti di cui ci nutriamo, e sulla base di quei racconti, di quelle opinioni, andiamo a votare, a fare la spesa, interagiamo con la nostra famiglia e con il nostro prossimo”.
Attraverso un percorso letterario concreto e autentico, che si snoda su sei parole chiave, Fabio Geda con grazia e lucidità racconta ai giovani lettori l’assenza, la solitudine, i ricordi, i libri e il pericolo tenendo sempre in primo piano il nutrimento che le storie offrono, la loro capacità di far acquisire ai lettori la consapevolezza della propria identità, dei propri desideri, e autentiche aspirazioni “una consapevolezza non da poco, visto che le storie educano alla complessità del mondo aiutandoci a scrivere la storia più importante di tutte: la storia del nostro futuro”.
Vedi la scheda su Geda al Premio: http://paolofabrizioiacuzzi.it/autore/fabio-geda/. La lectio, oltre che a Campi Bisenzio, sarà letta anche alla Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi di Bologna e al Salone del Libro di Torino, e sarà pubblicata sul numero 114 di LiBeR (apr.-giu. 2017).

Fabio Geda Fabio Geda è nato nel 1972 a Torino, dove vive. Laureato in Scienze della Comunicazione, dopo aver prestato servizio civile come obiettore di coscienza, ha deciso di diventare educatore per i servizi sociali del Comune di Torino, dapprima con i minori di strada a San Salvario e dal 2000 in case alloggio per adolescenti in prevalenza stranieri. Nel 2007 ha esordito come scrittore con la casa editrice torinese Instar libri: Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani è la storia di un ragazzino rumeno che attraversa l'Europa alla ricerca del nonno. Il romanzo ha riscosso un successo immediato di critica e pubblico, ed è stato selezionato per le fasi finali del Premio Strega (presentato da Valeria Parrella e Diego De Silva). E' stato giudicato Miglior Esordio 2007 per la redazione di Fahrenheit Radio3 e ha vinto il Premio del Giovedì "Marisa Rusconi". Nel 2008, sempre da Instar libri, è uscito il secondo romanzo, L'esatta sequenza dei gesti. Ad aprile 2010 è uscito per Baldini Castoldi e Dalai Nel mare ci sono i coccodrilli: storia vera di Enaiatollah Akbari, un successo tradotto in 32 paesi e vincitore del Premio Libro dell'anno per Fahrenheit. Nel 2011 ha pubblicato La bellezza nonostante, che ha inaugurato la nuova collana “Inaudita Big” di Transeuropa. Si tratta di un racconto in forma di monologo di un maestro che ha insegnato per trent'anni in un carcere minorile. Sempre nel 2011 esce per Baldini e Castoldi L’estate alla fine del secolo, un romanzo che si muove nel tema intergenerazionale condito dalla memoria e dalle incomprensioni familiari, in cui Geda mescola sapientemente le varie fasi della vita, dall’infanzia alla vecchiaia, mettendo a confronto un nipote che incontra per la prima volta suo nonno, allontanatosi per incomprensioni familiari e che porta con sé l’esperienza delle leggi razziali e della clandestinità vissute in prima persona durante la Seconda Guerra Mondiale. Nel 2014, per Einaudi, Geda pubblica Se la vita che salvi è la tua, un romanzo tanto denso quanto ricco di avventure, ma anche di interrogativi e di riflessioni, e nello stesso anno pubblica per la collana AllaCarta di Edt un reportage intitolato Itadakimasu, avente come oggetto la città di Tokyo. Nel 2015 Geda ha dato vita, assieme a Marco Magnone, alla saga distopica Berlin, che comprende i volumi I fuochi di Tegel (2015), L’alba di Alexanderplatz (2016) e La battaglia di Gropius (2016), tutti pubblicati da Mondadori. Protagonisti della saga sono un gruppo di adolescenti sopravvissuti a un virus che, nel 1978, ha devastato la città di Berlino, privandola della presenza degli adulti. Geda scrive su Linus e La Stampa. Collabora stabilmente con la Scuola Holden, il Circolo dei Lettori di Torino e la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura.Gioca nell'Osvaldo Soriano Football Club, la Nazionale Italiana Scrittori.

Informazioni

Incontro organizzato da:
Biblioteca Tiziano Terzani – Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
in collaborazione con LiBeR
e con il 61° Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia

L’incontro è rivolto a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi.

Sede
Comune di Campi Bisenzio - Sala Consiliare “Sandro pertini”
Piazza Dante 36 – 50013 Campi Bisenzio (FI)
Come raggiungere Campi Bisenzio

Segreteria
Idest srl - Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Caro diario...

CENTRO REGIONALE DI SERVIZI PER LE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI

Logo Centro Regionale


L’irresistibile ascesa del genere autobiografico nella narrativa per ragazzi di oggi

Campi Bisenzio, Sala consiliare Sandro Pertini, 30 ottobre 2014

Seminario promosso da
Comune di Campi Bisenzio
Regione Toscana

Organizzato dal
Centro servizi per le biblioteche per ragazzi

della Biblioteca di Villa Montalvo di Campi Bisenzio
con il coordinamento della rivista LiBeR

Da Cuore al Diario di una schiappa, la strada percorsa nella letteratura per ragazzi dalle storie in forma di diario è lunga e spaziosa. Già il romanzo di De Amicis fu bestseller per il suo tempo, così come lo furono poi Il giornalino di Giamburrasca di Vamba e Papà Gambalunga della Webster, per non dimenticare la saga di Bibi, eroina nordica uscita dalla penna della Michaelis e del Diario per antonomasia lasciatoci in dono da Anne Frank. Tutte pietre miliari di un genere letterario che oggi, nell’epoca delle comunicazioni di massa e del dominio dei social network, ha rinverdito le sue  fortune mutando spesso nelle forme e nel senso. Il diario, nato come esercizio di esplorazione di sé e di ricerca identitaria, è oggi uno strumento narrativo che apre – nei media digitali come nei più tradizionali mondi finzionali della letteratura infantile – a un’ampia platea di relazioni sociali e formative, a un’importante area di condivisione di affetti e sentimenti. Motivi questi, tra gli altri, che sostengono l’adesione entusiastica di ragazzi e adolescenti al genere.
In questo incontro ci si chiederà dunque, cos’è veramente un diario, quali sono le caratteristiche che lo rendono tale, e soprattutto in ambito romanzesco quali sono le differenze che ormai caratterizzano la folta produzione di genere che sta invadendo gli scaffali delle librerie e delle biblioteche per ragazzi.

Programma

8.30-9.30 - Registrazione dei partecipanti

9.30 – Saluti
Monica Roso, assessore alle Politiche culturali del Comune di Campi Bisenzio

Coordinamento dei lavori: Direzione di LiBeR

10.00 – Autobiografichevolmente
Introspezione e costruzione identitaria nella scrittura di sé
Duccio Demetrio
, direttore della Libera università dell’Autobiografia di Anghiari
L’istinto autobiografico obbedisce a un bisogno di fare un po’ di ordine nei ricordi, nelle storie, nelle memorie che abitano la vita di ciascuno di noi. Ma, scegliendo il genere autobiografico nella prospettiva di ripercorre la nostra storia con l’intento di scrivere un testo che ci assomigli in modo verisimile non possiamo che affidarci a un codice di carattere cronologico, narrativo in senso stretto, biografico dotato di regole e attenzioni. Un’ autobiografia nasce personale e si trasforma in un’esperienza corale. È un genere, per tali ragioni, che attrae o respinge, anzi sovente fa paura: poiché ci chiede un serio impegno autoanalitico e introspettivo, risvegliando fantasmi del passato sgraditi: connessi a errori, a sensi di colpa, a ferite dell’animo e del corpo.

10.45 – Specchi di carta
Panoramica ed evoluzione del genere letterario più amato dai ragazzi
Fausto Boccati
, libraio
Nell’esperienza del lettore il fascino del termine “diario” nasce dalla duplice natura dei territori che costeggia: da un lato esercizio estremamente privato di esplorazione di sé e, dall’altro, particolare forma di letteratura autobiografica. Nel continuo rimando fra questi versanti, nel diario reale da una parte e in quello letterario dall’altra si con-fondono, con le più variabili gradazioni, intenzioni e aspettative diverse: verità e falsità, uso funzionale ed estetico della lingua, individualismo e racconto di un destino collettivo, rivelazione e silenzio. Scrittori ed editori mettono oggi a disposizione dei ragazzi una vasta offerta di romanzi nella forma di diario; e d’altra parte molti adolescenti tengono un diario –anzi, sono tante le persone che lo abbandonano quando si sentono fuori da questa stagione della vita. Una panoramica per riflettere su come le proposte editoriali correnti incrociano bisogni e aspettative dei giovani lettori.

11.30 – Pausa

11.45 – Scrivere per resistere
Diari… voci di libertà e di resistenza
Gabriela Zucchini, esperta di promozione della lettura
Scrivere per resistere: è questa l’urgenza che induce tanti preadolescenti e adolescenti in tempo di guerra – da Anne Frank a Dawid Rubinowicz, da Ana Novac a Thura al-Windawi – a impugnare la penna per confrontarsi con un mondo capovolto. Recuperando così, attraverso la scrittura, la possibilità di misurarsi con quella dimensione umana che il mondo sembra negare, con il male che irrompe su di loro e dentro di loro, con la speranza irrinunciabile nel futuro, la forza delle loro passioni, i conflitti tipici dell’età, il segreto della crescita. I diari diventano allora amici insostituibili, ai quali si affida quotidianamente il racconto del proprio vissuto storico e personale, consentendo ai giovani autori di ribadire, attraverso le parole, la propria esistenza, di continuare ad esistere, cioè di r-esistere, consegnando alla pagina scritta la missione di salvare la loro storia e la loro esperienza.

12.30 – Il diario di Facebook
Maurizio Novigno – Formatore e scrittore
Il Diario FB come primo fondamentale confronto con la categoria di autobiografia, forme linguistiche della scrittura di sé su FB, narrarsi costruendo un personaggio attraverso Format, Avatar, Social Mascotte di FB e breve rassegna di progetti scolastici per l’evoluzione di questo “Diario” in materiale indipendente dalla griglia Facebook e dall’Agorà virtuale.

12.45 – Dibattito

13.00 - Fine lavori

I relatori

Duccio Demetrio - Già professore ordinario di Filosofia dell’educazione e di Teorie e pratiche della  narrazione all’Università degli studi di Milano-Bicocca, ha fondato e dirige la Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari (Ar), Graphein. Società di pedagogia e didattica della scrittura (www.lua.it), Accademia del silenzio. Tra le sue opere più note, su questi temi: Raccontarsi (Cortina, 1996), Autoanalisi per non pazienti (Cortina 2003); La scrittura clinica (Cortina, 2008); Perché amiamo scrivere (Cortina, 2011); I sensi del silenzio. Quando la scrittura si fa dimora (Mimesis, 2012). La religiosità della terra (Cortina, 2013)

Fausto Boccati – Da più di venti anni libraio presso la storica Libreria dei ragazzi di Milano dove, oltre a comprare, vendere e consigliare libri, conduce laboratori sulla lettura, i mestieri del libro e il ruolo del libraio, con bambini delle scuole primarie di primo e secondo grado. Tiene incontri di aggiornamento per bibliotecari e insegnanti; collabora con la rivista LiBeR e il sito www.Movieforkids.it, con recensioni e articoli sulla letteratura per l’infanzia.

Gabriela Zucchini - Laureata in Lettere Moderne, ricercatrice, ha pubblicato articoli e contributi di carattere storico e saggistico. Esperta di letteratura per ragazzi, si dedica ad attività di promozione della lettura, progettando e conducendo percorsi tematici rivolti ai ragazzi e alle ragazze delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Svolge attività di formazione per insegnanti, bibliotecari e genitori. Fa parte di Equilibri, della redazione di Fuorilegge e collabora con la rivista LiBeR.


Informazioni e iscrizioni 
L'iscrizione può essere fatta on line a questa pagina web
La partecipazione è gratuita e le iscrizioni saranno accolte fino a esaurimento posti.

Segreteria: Idest, via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio (FI), tel 055 8944307, fax 055 8953344, e-mail: convegni@idest.net




L'avventura della poesia

CENTRO REGIONALE DI SERVIZI PER LE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI

Logo Centro Regionale


Lecture di Roberto Mussapi
Vincitore del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’adolescenza 2014

6 parole chiave per una letteratura per ragazzi
non vietata agli adulti
Percorsi di lettura elaborati a partire dalle parole chiave dell’opera di Mussapi: Viaggio Natura Mare Voci Amore Volo

Quando la letteratura invita i ragazzi a uscire dal guscio, a salpare in cerca del proprio destino, alla ricerca del “tesoro nascosto”

A cura di Paolo Fabrizio Iacuzzi e Ilaria Tagliaferri

In collaborazione con il 58° Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia

Martedì 18 marzo 2014
Ore 10.00-12.30
Campi Bisenzio
Biblioteca di Villa Montalvo – Sala nesti

Roberto Mussapi è uno dei maggiori poeti di fama internazionale, pubblicato da Mondadori e tradotto in molti paesi del mondo, acclamato da poeti come Yves Bonnefoy e Wole Soyinca. Nato a Cuneo nel 1952 vive a Milano. Poeta e drammaturgo, è critico del quotidiano "Avvenire" e curatore della collana di poesia per l'editore Jaca Book. Autore di saggi critici e opere narrative, presenterà in anteprima proprio a Pistoia in occasione del 58 Premio Internazionale Ceppo la sua opera omnia in uscita per Ponte alla Grazie. Ha tradotto e curato le opere di molti autori classici e contemporanei, tra i quali Melville, Beckett, Thomas, Coleridge, Stevenson, Heaney, Whitman.
La produzione di Mussapi rivolta ai bambini e ai ragazzi, pubblicata da Salani, spazia da opere originali in versi e in prosa alla riscrittura delle fiabe tradizionali, da antologie sui grandi temi della letteratura internazionale all'adattamento contemporaneo dei grandi classici di tutte le letterature. Per l’edizione del Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi 2014, che si svolgerà a Pistoia il 18 marzo 2014 presso la Sala Maggiore del Palazzo Comunale grazie al sostegno di Giorgio Tesi Group e Fondazione Giorgio Tesi Group, sono stati proposti ai ragazzi, per elaborare recensioni scritte e multimediali, i seguenti volumi di Mussapi: il racconto  Il capitano del mio mare (2012), la riscrittura de Le metamorfosi (2012) e il poema in versi e in prosa L’incoronazione degli uccelli nel giardino (2010); Mussapi ha inoltre proposto alcuni classici, tutti editi da Giunti Editore, che con Giunti Scuola e Librerie Giunti al Punto collabora con il Premio-Laboratorio: Canto di Natale di Charles Dickens (Giunti 2012, trad. di Davide Sala), L’isola del tesoro (Giunti 2011, trad. di Libero Bigiaretti) e Odissea: le avventure di Ulisse (Dami 2011, riscrittura di Stelio Martelli, nome d'arte di Mino Milani).

Informazioni

Incontro organizzato da:
Biblioteca di Villa Montalvo – Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
in collaborazione con LiBeR

In collaborazione con il 58° Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia
Comunicato stampa dell'Accademia del Ceppo

L’incontro è rivolto a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi. La partecipazione è gratuita, previa iscrizione.

Sede
Biblioteca di Villa Montalvo – Sala Nesti – Via di Limite 15 – 50013 Campi Bisenzio (FI)
Come raggiungere la biblioteca

Segreteria
Idest srl - Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Giornate seminariali del novembre 2004

Seminario
Firenze, 4-5 novembre 2004
Auditorium del Consiglio Regionale Toscano

Seminari per i bibliotecari toscani che lavorano nelle sezioni ragazzi delle biblioteche pubbliche

L’Assessorato alla Cultura della Regione Toscana ha promosso per il periodo 15 novembre-15 dicembre 2004 una vasta campagna di comunicazione centrata sul pubblico giovanile (in modo specifico bambini e ragazzi fino a 14 anni) con l’obiettivo di dare la più ampia visibilità alle iniziative delle biblioteche pubbliche toscane rivolte a questa fascia di cittadini e con l’auspicio che tali attività di promozione perdano sempre più il carattere di estemporaneità ed episodicità per diventare servizi strutturati della biblioteca pubblica.
Nel quadro di questa iniziativa, nei giorni 4 e 5 novembre 2004 si sono svolte a Firenze, nell'Auditorium del Consiglio Regionale Toscano, due giornate seminariali rivolte per i bibliotecari toscani che lavorano nel settore delle biblioteche per ragazzi.
Le due giornate, organizzate da Idest, erano articolate in quattro sessioni di lavoro.
La prima sessione era dedicata a una presentazione delle nuove Linee guida per i servizi bibliotecari per ragazzi dell’IFLA, affidata ad Antonella Agnoli.
Le altre erano sessioni tematiche, rispettivamente dedicate a:
- Servizi e progetti per la prima infanzia e i genitori (compreso il progetto Nati per leggere), con il coordinamento di Giovanna Malgaroli
- Servizi multimediali e Internet, con il coordinamento di Maurizio Caminito
- Servizi e risorse per il lavoro interculturale, con il coordinamento di Vinicio Ongini.

Le tre sessioni tematiche, che hanno ospitato anche comunicazioni di alcune esperienze e progetti tra i più significativi sia a livello toscano che nazionale, hanno avuto un taglio operativo, teso alla discussione di problemi concreti.
Per questo era stato messo a disposizione un modulo per la raccolta di suggerimenti sui temi suddetti da parte degli operatori. Gli argomenti proposti saranno erano stati utilizzati dagli esperti incaricati del coordinamento delle sessioni seminariali, i quali hanno organizzato le loro relazioni e la discussione tenendo conto di quanto segnalato dagli operatori.

Programma

 

/cmp/Convegni/bibliografia.pdf Bibliografia di riferimento proposta dalla Biblioteca dei Servizi Bibliografici della Regione Toscana (in formato .pdf)

Seminario promosso dal
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 - Fax 055 8959601 

Segreteria e organizzazione dei seminari Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
tel. 055 8944307 - Fax 055 8953344
convegni@idest.net




Giornate seminariali del novembre 2004 - Programma

Giovedì 4 novembre 2004

8,30  Registrazione dei partecipanti
 
9,00  Saluto di Mariella Zoppi, Assessore alla Cultura della Regione Toscana
 
 
Prima sessione. Le nuove Linee guida per i servizi bibliotecari per ragazzi dell'IFLA
 
Una presentazione delle nuove Linee guida proposte dall’IFLA: gli standard e il quadro di riferimento per la progettazione dei servizi bibliotecari rivolti a bambini e ragazzi: la definizione delle diverse tipologie di utenza, i diritti da garantire, il personale e la promozione dei servizi.
 
9,30  Presentazione delle nuove Linee guida
 Antonella Agnoli, consulente bibliotecaria
 
 Comunicazioni
 
 Biblioteche per ragazzi: una priorità
 Susanna Giaccai, Regione Toscana
13,00   Buffet
 
 
Seconda sessione. Servizi e progetti per la prima infanzia e i genitori 
 
Gli ultimi anni hanno espresso una grande vitalità nei servizi delle biblioteche rivolti agli utenti più piccoli, a partire dalla grande diffusione del progetto Nati per Leggere
Le biblioteche contribuiscono così all’affermazione di nuove modalità di lettura, con spazi dove i bambini possono utilizzare libri gioco, albi e racconti illustrati, favorendo anche la possibilità di vivere insieme ai propri familiari l’esperienza della lettura. 
Quali sono le esperienze più significative, le modalità di partecipazione al progetto Nati per Leggere e quali i problemi più rilevanti in questo ambito di servizi?
 
14,00 Relazione introduttiva  
  Giovanna Malgaroli, Gruppo nazionale di coordinamento di Nati per leggere
 
 Comunicazioni
 
 Un'esperienza positiva non solo per i bebè
 
Tiziana Nanni, Biblioteca Sala Borsa, Bologna 
 
  Per promuovere genitori-lettori
 
Grazia Asta, Biblioteca Isolotto, Firenze 
 

  Venerdì 5 novembre 2004

 

Terza  sessione. Servizi e risorse per il lavoro interculturale
 
Conoscere culture diverse e le diverse origini dei cittadini oggi è possibile grazie anche alle biblioteche pubbliche, che attraverso i propri scaffali multiculturali offrono documenti che testimoniano della realtà e delle storie di chi arriva da fuori per vivere insieme a noi. Con la presenza di fondi librari in lingue straniere è anche possibile supportare una varietà di richieste degli utenti e andare incontro alle esigenze delle minoranze linguistiche. Quali sono i principali problemi che si pongono nell’organizzazione di questi servizi, quali progetti possibili in piccole strutture o nelle grandi città, quali le linee per lo sviluppo degli scaffali interculturali e le loro relazioni tra le diverse istituzioni presenti sul territorio?
 
9,00 Relazione introduttiva  
  Vinicio Ongini, studioso di intercultura
 
  Comunicazioni
 
 Una biblioteca come spazio d'incontro
 
Bruna Ricca (Biblioteca interculturale ADLIS, Pinerolo) 
 
 Scaffali multiculturali in città
 Mariarita Chiapperini
(Biblioteche comunali di Perugia)
 
 
 
 
Quarta  sessione. Servizi multimediali e Internet
 
Molte biblioteche dispongono di sezioni multimediali e di postazioni PC per l’accesso a Internet a disposizione degli utenti, con modalità definite nei loro regolamenti. 
Da queste postazioni gli utenti possono consultare i cataloghi in linea delle biblioteche italiane e straniere, accedere alle risorse informative disponibili sul Web, avere a disposizione caselle di posta elettronica, consultare cataloghi e documenti su CD. 
Quali sono i più importanti aspetti organizzativi, quali le risorse proponibili, le iniziative per la loro promozione, le modalità di accesso e i consigli per una navigazione sicura dei minori nel Web?
 
14,00  Relazione introduttiva  
 Maurizio Caminito, studioso di sistemi multimediali per le biblioteche
 
 Comunicazioni
 
 La didattica del multimediale
 
Maria Stella Rasetti, Biblioteca Renato Fucini, Empoli 
 
 Weblioteca dei ragazzi
 Claudio Burdese, Biblioteche civiche torinesi

 




Infanzia, lettura, biblioteche: un mondo di storie contro la crisi

CENTRO REGIONALE DI SERVIZI PER LE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI

Logo Centro Regionale


Convegno
Promosso da:
Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio

Organizzato da:
Biblioteca di Villa Montalvo – Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
in collaborazione con LiBeR

Con il patrocinio della sezione AIB Toscana  aiba11 e di Save The ChildrenLogo Save The Children


Martedì 4 marzo 2014
Ore 9.30-13.00 - Campi Bisenzio
Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini - Piazza Dante

Programma

Ore 9,00 - 9,30
Registrazione dei partecipanti

Ore 9,30 – 9,45
Saluti istituzionali
Monica Roso, Vicesindaco di Campi Bisenzio
Francesca Navarria, funzionario del Settore Biblioteche, archivi e istituti culturali della Regione Toscana

ore 9,45 - 10,30
Le biblioteche come luoghi comunitari
Stefano Parise, Presidente dell’Associazione Italiana Biblioteche
Quali funzioni, per sopravvivere, le biblioteche pubbliche dovranno affiancare a quelle tradizionali di studio e di ricerca per attrarre i cittadini del XXI secolo? Certamente quelle di luoghi in grado di integrare alta tecnologia, stimolare processi di innovazione creativa, promuovere sistemi sostenibili e migliorare la qualità della vita, diventando anche incubatori di capacità individuali e di comunità.

ore 10,30 - 11,15
Povero chi... non legge”
Giulio Cederna, curatore dell’Atlante dell’infanzia (a rischio) di Save the Children
La crisi economica che attanaglia l’Italia affonda le sue radici in un grave deficit di conoscenze: lo dice il Governatore della Banca d’Italia, lo ribadiscono le ultime ricerche Ocse sulle competenze degli italiani e le stesse analisi dell'Atlante dell’Infanzia (a rischio) di Save the Children. Con la cultura si mangia: come e perché promuovere la lettura tra i bambini può dare un contributo fondamentale a combattere la povertà... Soprattutto in tempi di crisi.


ore 11,15 - 12,00
L'Eroe e la Schiappa
…ovvero perché per affrontare il viaggio verso il futuro i ragazzi hanno bisogno di storie
Davide Morosinotto, Teo Benedetti, scrittori
Due giovani scrittori (ottimisti per definizione!) si confrontano a suon di letteratura sul futuro dei giovani lettori i quali, come i protagonisti di molti racconti, si trovano spesso con le spalle al muro, in situazioni difficili da affrontare, con la prospettiva, talvolta, di vivere da schiappa. Ma, non tutto è perduto... la riscossa è a portata di mano, come ci insegnano le brevi storie che verranno proposte in lettura.

Informazioni

L’incontro è rivolto a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi. La partecipazione è gratuita, previa iscrizione.

Sede
Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini - Piazza Dante, 36 – Campi Bisenzio
Come raggiungere la sede del convegno

Iscrizioni
Il modulo è accessibile a partire dalla pagina iscrizioni on-line

Segreteria
Idest srl - Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net

 




Là dove abitano le storie

Là dove abitano le storie

Libri, letture e illustrazioni per i più piccoli

Convegno

Promosso da
Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio

Organizzato da
Biblioteca di Villa Montalvo - Centro di servizi per le biblioteche per ragazzi

in collaborazione con LiBeR

Con la collaborazione di SDIAF  logosdiaf_90

Con il patrocinio della sezione AIB Toscana  aiba11
e del Coordinamento regionale toscano di Nati per Leggere logonatiperleggere_90

Giovedì 12 dicembre 2013
Ore 9.30-17.00

Campi Bisenzio
Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini
Piazza Dante

Qual è lo stato di salute del comparto editoriale rivolto ai piccolissimi lettori?
È vero che in questo settore, nonostante la notevole crescita delle novità avvenuta negli ultimi anni, è difficile trovare dei buoni libri da proporre e quali sono le più ricorrenti criticità che questa produzione presenta? Quali sono le chiavi che ci consentono di aprire nuovi percorsi di lettura e spalancare le porte di un immaginario ricco e complesso? Cosa significa parlare di libri “visti dalla parte dei bambini”, e, come è possibile arricchire, tramite il libro, la lettura e la narrazione, la vita dei bambini fin da quando vengono al mondo, e ancor prima? Quanto è importante e possibile iniziare prestissimo con un’opera di promozione del libro e della lettura? Quali libri utilizzare con i lettori più piccoli e quali evitare? Come illustrazione e voce possono cooperare con la narrazione per rendere il libro un’esperienza indimenticabile?
Tante le domande, innumerevoli le risposte che questo seminario intende esplorare insieme a bibliotecari, insegnanti, educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi.

LiBeRWEB Video

Registrazione audio dei lavori del convegno

Programma

Mattino

Ore 9,00 - 9,30
Registrazione dei partecipanti

Ore 9,30 – 10,00
Saluti istituzionali
- Monica Roso, Vicesindaco di Campi Bisenzio
- Francesca Navarria, Funzionario del Settore Biblioteche, archivi e istituti culturali della Regione Toscana
- Sandra Di Majo, coordinatore regionale Nati per Leggere per le biblioteche

NARRARE CON I LIBRI
ore 10,00 - 10,30
L'offerta editoriale
La fatica di trovare libri “a cinque stelle”. Un report sulla produzione editoriale per la fascia d’età 0-6 anni
- Direzione di LiBeR

ore 10,30 - 11,00
Quello che non va
- Gruppi di valutazione per individuare aspetti di criticità su alcuni libri campione
ore 11,00 - 12,00
- Restituzione in plenaria del lavoro di gruppo
ore 12,00 - 13,00
I libri visti con gli occhi dei bambini
- Il gioco della torre
- 20 libri di base e 5 del cuore
- Luigi Paladin, psicologo, bibliotecario, esperto di letteratura per l’infanzia

Pomeriggio

ore 14,00 - 16,00
Workshop in contemporanea:

1. Workshop
NARRARE CON LE ILLUSTRAZIONI
Alberi, Facce, e altri Colori

- Antonella Abbatiello, illustratrice

2. Workshop
NARRARE CON LA VOCE
Come condurre i bambini nella pancia del lupo

- Flavia Manente, promotrice della lettura, formatrice progetto NPL

ore 16,00 - 17,00
Restituzione in plenaria delle relatrici
Cosa abbiamo fatto con la voce e con le illustrazioni
- Nelle pancia del lupo c'è...
- Appeso all'albero c'è...

Conclusione

Informazioni

Sede
Palazzo Comunale - Sala Consiliare | Piazza Dante 50013 Campi Bisenzio
Come raggiungere la sede del convegno

Segreteria
Idest srl - Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Tendenze: una parola con vari versanti

Suggerimenti e piste offerte dalla Fiera di Bologna per un panorama critico della recente produzione libraria

Biblioteca di Villa Montalvo
Campi Bisenzio
Martedì 16 aprile 2013
Ore 9.30-12.30

Programma
Introduce e coordina
Carla Poesio
studiosa di letteratura per ragazzi

Interventi di:
Lodovica Cima, scrittrice ed editor della casa editrice San Paolo
Matteo Corradini, scrittore

Chi sono i relatori


Informazioni e iscrizioni
L’incontro, rivolto a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi, è promosso da
Regione Toscana
Comune di Campi Bisenzio


Organizzato da
Biblioteca di Villa Montalvo – Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Con la collaborazione di LiBeR

SEDE: Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Come raggiungere la biblioteca
Incontro promosso da:
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 – Fax 055 8959601
E-mail: biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it

Segreteria e iscrizioni:
Iscrizione online 
Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Tendenze: una parola con vari versanti – Chi sono i relatori

Carla Poesio, laureata in Lettere moderne e Lingue, dopo un periodo di insegnamento nella Scuola Media è stata comandata presso il Centro Didattico Nazionale di Studi e Documentazione di Firenze, Sezione di Letteratura giovanile. È passata poi, sempre con comando, all’Ufficio culturale del Ministero Affari Esteri, con attività sempre nell’ambito del Libro per l’infanzia e la gioventù. Ha poi intrapreso un’attività free-lance con docenze presso Enti pubblici e privati rivolta principalmente all’aggiornamento di insegnanti e bibliotecari. È consulente della Fiera del Libro per ragazzi di Bologna. È stata ed è membro di giurie in Italia e all’estero nel campo del libro per ragazzi. Collabora a giornali e riviste specializzate di Letteratura giovanile.

Nato nel 1975, Matteo Corradini è ebraista e scrittore. Pubblica con Rizzoli e Salani. Dottore in Lingue Orientali con specializzazione in lingua ebraica, si occupa di creazione, didattica della Memoria, espressione. È tra i curatori del festival scrittorincittà (Cuneo). Fa parte del team di lavoro del MEIS, Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah (Ferrara). Collabora alle testate Andersen e Avvenire - Popotus. Prepara conferenze musicali e regie teatrali. Ha vinto il primo Premio nazionale Alberto Manzi. È TrattoVip, e la Fila gli ha dedicato un TrattoPen.

Lodovica Cima è nata a Lecco nel 1964, ma vive e lavora a Milano, dove si è laureata in Letteratura italiana comparata alla Letteratura inglese. Da vent’anni lavora nell'editoria per ragazzi, dapprima come redattrice in case editrici librarie (Signorelli, Vita e Pensiero, Cetem, De Agostini, Giunti) e poi, dal 1996 come autrice. Ha ideato e diretto per 9 anni la collana di narrativa per la scuola di base "LA GIOSTRA DI CARTA" per Bruno Mondadori Editori. Ha fatto parte dell’equipe di specialisti che ha steso l’enciclopedia della letteratura De Agostini. Collaborazione con riviste specializzate (Letture in cui è titolare della rubrica "ragazzi", Il Giornalino, Famiglia Oggi, Famiglia Cristiana, Il Segnalibro, Popotus/Avvenire, Vita scolastica).
Tiene corsi di aggiornamento per insegnanti sull'educazione alla lettura, incontri con bambini, ragazzi e genitori nelle scuole, incontri di lettura animata anche per bambini della scuola dell’infanzia.
Da 10 anni insegna al Master in Editoria organizzato dalla FONDAZIONE MONDADORI e dall’Università Statale di Milano. Dal 2005 al 2008 è stata professore a contratto presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e ha insegnato Elementi di pedagogia e didattica museale. Dal 2006 è responsabile editoriale dell’ area RAGAZZI del gruppo editoriale  San Paolo. Scrive storie, romanzi e fiabe che si trovano in libreria. http://www.lodovicacima.it




ImperdibiLibri

Prima rassegna critica sulla recente produzione editoriale per bambini e ragazzi promossa dal Centro di servizi per le biblioteche per ragazzi

Biblioteca di Villa Montalvo
Campi Bisenzio
Giovedì 14 marzo 2013
Ore 9.30-12.30

Programma

Roberto Denti, scrittore e studioso di letteratura per l’infanzia
Fausto Boccati
, libraio
I migliori libri del 2012
Una rassegna dei 50 migliori titoli pubblicati nello scorso anno

Premio LiBeR 2013
Risultati del sondaggio annuale di LiBeR, svolto con la partecipazione di una giuria di oltre 50 esperti per selezionare i migliori libri per bambini e ragazzi del 2012

Almeno questi!
Presentazione della settima edizione (marzo 2013) della “bibliografia di base della biblioteca per bambini e ragazzi” prodotta dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi e realizzata da LiBeR


Chi sono i relatori

Informazioni e iscrizioni
L’incontro, rivolto a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi, è promosso da
Regione Toscana
Comune di Campi Bisenzio


Organizzato da
Biblioteca di Villa Montalvo – Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Con la collaborazione di LiBeR

SEDE: Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Come raggiungere la biblioteca
Incontro promosso da:
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 – Fax 055 8959601
E-mail: biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it

Segreteria e iscrizioni:
Iscrizione online
Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




ImperdibiLibri – Chi sono i relatori

Roberto Denti è un grande esperto di libri per ragazzi. Nel 1972, insieme alla moglie Gianna, ha fondato a Milano la Libreria dei ragazzi, la prima in Italia, della quale è stato il “capitano” fino a tutto il 2012. Come scrittore ha al suo attivo oltre 20 libri, in buona parte rivolti a bambini e ragazzi. Sui temi della lettura e della letteratura per ragazzi è autore di opere di saggistica e collabora con riviste specializzate (fa parte del comitato scientifico di LiBeR).

Fausto Boccati Lavora da 25 anni alla libreria dei ragazzi di Roberto Denti, e dopo tanta (e tale) gavetta i libri li conosce da diversi punti di vista. E i lavori sono ancora in corso. Si è fatto un’idea di quanto costano, quanto pesano, chi li scrive, chi li fa, chi li critica, chi li legge... e del perché di tutto questo. In libreria sceglie, compra, consiglia, vende, incontra bambini e ragazzi in laboratori esperienziali sui mestieri del libro e il ruolo del libraio



Bebè, bimbi e libri

Seminari del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

Promossi da Regione Toscana | Comune di Campi Bisenzio
organizzati da Biblioteca di Villa Montalvo con la collaborazione di LiBeR

con il patrocinio del coordinamento regionale toscano di Nati per Leggere

Il bebè cerca di afferrare la mela presente nel piccolo cartonato, non ce la fa ma non si arrabbia: sta per rendersi conto che si tratta di una illustrazione.
Incomincia l'avventura di lettore…

Cogliere l'attimo della scoperta del libro è uno dei punti centrali dell’incontro con Rita Valentino Merletti e Luigi Paladin, centrato sui temi della lettura e dei libri per la fascia d’età 0-6 anni: l’importanza della lettura e della narrazione fin dai primi mesi di vita, e ancor prima della nascita; il ruolo delle biblioteche e quello degli adulti, genitori o operatori; i principali progetti e le modalità di promozione della lettura per questa fascia d’età; quali libri proporre per la prima e seconda infanzia: le prime storie, le fiabe e i picture books.

Gli incontri
Dell’incontro sono previste tre edizioni: la prima, a Campi Bisenzio, è rivolta ai territori delle reti bibliotecarie fiorentine Sdiaf-Reanet-Sdimm, di Prato e Pistoia; la seconda, a Siena, per le reti senese, aretina e grossetana; la terza, a Pisa, per le reti pisana, livornese, lucchese e di Massa-Carrara.

Campi Bisenzio - Giovedì 27 settembre 2012 - Ore 10.00-13.00
Biblioteca di Villa Montalvo - Via di Limite, 15

Siena - Martedì 20 novembre 2012 - Ore 10.00-13.00
Biblioteca degli Intronati
- Via della Sapienza, 5
In collaborazione con la Biblioteca degli Intronati

Pisa - Mercoledì 12 dicembre 2012 - Ore 10.00-13.00
Sala consiliare della Provincia - Piazza Vittorio Emanuele II, 14
In collaborazione con la Provincia di Pisa


I relatori

Rita Valentino Merletti. Specializzata negli Stati Uniti nel settore della Letteratura per l'Infanzia presso il Simmons College e la Boston University. Autrice di numerosi saggi sull'argomento, tra cui Leggere ad alta voce (Mondatori), Leggimi forte (in collaborazione con Bruno Tognolini, Salani) e il recente Libro fammi grande (in collaborazione con Luigi Paladin, Idest). Ha promosso significativi di  progetti di promozione alla lettura e conduce regolarmente corsi di formazione per insegnanti e bibliotecari. Collabora con le principali riviste del settore.

Luigi Paladin. Psicologo, bibliotecario, esperto di letteratura per l’infanzia, docente incaricato di Psicologia sociale e Tecniche di animazione della lettura presso l’Università degli studi di Brescia, coordinatore e docente dei Corsi per bibliotecari della Scuola IAL-Lombardia di Brescia, membro della Commissione nazionale biblioteche per ragazzi - AIB, responsabile della promozione della lettura della Coop. Colibrì di Brescia. È autore di Libro fammi grande (in collaborazione con Rita Valentino Merletti, Idest).


Informazioni

Gli’incontri sono rivolti a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi, ma per tutti gli incontri la partecipazione è libera, previa iscrizione.

SEDI DEGLI INCONTRI
:
- Campi Bisenzio: come raggiungere la sede 
- Siena: come raggiungere la sede 
- Pisa: come raggiungere la sede

INFORMAZIONI:
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 – Fax 055 8959601
E-mail: biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it

Iscrizioni: iscrizioni on line

Segreteria:
Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Crossover allo staccio


Seminario del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi


Promosso da Regione Toscana | Comune di Campi Bisenzio
Organizzato da Biblioteca di Villa Montalvo con la collaborazione di LiBeR


Biblioteca di Villa Montalvo
Campi Bisenzio
Giovedì 10 novembre 2011

Ore 9.30-13.00

Accavallamento di generi, incrocio intertestuale di narrazioni, target generazionali non definiti. Il crossover è oggi una formula in voga nel mercato editoriale e anche nel campo dei “libri per ragazzi” – i quali, è tautologico, richiedono per esser tali l’indicazione di profili di utenza legati a fasce d’età. È proprio in questo comparto editoriale che si assiste invece a numerosi esempi che sfuggono a questo presupposto e si avventurano in nuove contaminazioni di generi e di linguaggi iconici. Basta pensare al campo dei picturebook, che da anni vede una significativa produzione di opere che – basate sulla struttura formale dell’albo illustrato o posizionate su formule da graphic novel – propongono contenuti e/o linguaggi che travalicano, in un senso o nell’altro, limiti d’età definiti. Oppure consideriamo la narrativa, abituatasi in questi anni – a partire da Harry Potter – a casi che non solo hanno superato tradizionali fasce d’età di lettura del campo infantile o adolescenziale, ma hanno dato luogo a veri fenomeni intergenerazionali, anche grazie all’impulso derivante dalla continua migrazione di storie e personaggi attraverso l’intera catena multimediale.
Questi temi saranno approfonditi nel seminario con una relazione introduttiva del sociologo Giorgio Triani, che affronterà il tema con un'attenzione ai vari ambiti del mercato e dell'industria culturale, alla quale faranno seguito due contributi più "mirati" alle tendenze che riguardano: il comparto degli albi illustrati con un contributo di Angela Dal Gobbo e quello della narrativa sul quale avremo la testimonianza e la riflessione dello scrittore Pierdomenico Baccalario.

Programma

Giorgio Triani, sociologo
Il crossover e lo spirito (trans, multi, iper)mediale dei tempi
Tra creatività e marketing, giochi narrativi e commercializzazione spinta nella “società del troppo”, della velocità e della “killer competition”.
Dove si può diventare famosi in un attimo, con un colpo (libro, prodotto, “disco”) solo, ma altrettanto velocemente sparire dalla scena. Dove l’attenzione (dei lettori, dei consumatori) è rimasta la sola risorsa scarsa. E dove una sola cosa (storia, attività, genere) alla volta e sequenziale non è più data. Perché batte il tempo digitale della “convergenza” che ha il suo simbolo nello smartphone e nei tablet (che “consentono di fare tutto” come recita la pubblicità dell’IPad); ma anche della generazione multitasking, che fa, vive e segue 4/5 cose/storie/personaggi alla volta.

Angela Dal Gobbo, insegnante ed esperta di illustrazione
Figure di confine
Il crossover nell’albo illustrato
Diventa sempre più complesso definire cosa sia un albo illustrato se si osserva come i confini di questo genere vengano continuamente ridefiniti grazie alle innovazioni che una creatività finora inesausta ha prodotto. Sul mercato editoriale compaiono libri con figure che si propongono a un pubblico oltre i 6 anni di età, come tradizionalmente si intende: si giunge agli adolescenti e ai “giovani adulti”, come si traduce dall’inglese Young-Adult. Sono prodotti validi? Qual è la loro cifra? Sono veramente adatti al pubblico cui si rivolgono? E, infine, hanno un pubblico?
Oppure vi sono libri confezionati secondo modalità che avevamo visto, fino a ieri, applicare ai libri per i più piccoli, e che ora compaiono nei prodotti destinati ai più grandi? Modificano forse i limiti tradizionalmente assegnati all’albo illustrato? A quale risultato portano?
Dunque, da un lato osserveremo come si va configurando il mercato editoriale internazionale (ma soprattutto europeo e italiano) con i nuovi prodotti che vengono pubblicati, dall’altro ci porremo le domande rispetto alle conseguenze che ogni cambio di prospettiva comporta.
Figure di confine - Bibliografia di riferimento 

Pierdomenico Baccalario, scrittore e consulente editoriale
Il fantastico di tutti i giorni
Come l'odierna letteratura crossover indaga realtà e fantasia contemporaneamente
Inventato recentemente come settore del mercato dagli esperti del marketing editoriale, il crossover è quel genere di narrativa pensato per la fascia di lettori che, non più "bambini" e non ancora adulti, vorrebbero continuare a leggere storie pensate appositamente per loro. Il meccanismo con cui un editore sceglie un titolo crossover rimane ancora piuttosto misterioso: una qualità della scrittura agile e veloce (per non dire semplificata), una facile (a volte troppo) identificazione tra lettore e protagonisti, tematiche quotidiane, meglio se legate a sentimenti semplici (l'innamoramento), condite da un tocco fantastico, da un episodio irreale, da una pennellata oscura. In alternativa, autori o protagonisti che abbiano agganci al mondo della televisione, dei telefilm per adolescenti (un altro fenomeno in chiara crescita) e il mondo dello sport. Il mischiarsi di questi ingredienti ha generato un nutrito filone di letteratura adolescenziale, guardata con sospetto dai critici, molto apprezzata invece dai lettori, soprattutto in quei titoli più alla moda che permettono a giovani appassionati di tutto il mondo di scambiarsi pareri e commenti sullo stesso libro. Il crossover di successo internazionale è diventato un mondo di scambio di idee e di espressioni della vita quotidiana di ragazzi di varie aree del mondo, che calano il fantastico nella realtà di tutti i giorni e di quella, con Facebook e Twitter, desiderano parlare. Appiattimento o voglia di farsi ascoltare lontano? Mercato inventato o una nuova frontiera del romanzo popolare? Romanzi autoriali o prodotti?


Informazioni

Il seminario è promosso da
Regione Toscana
Comune di Campi Bisenzio


Organizzato da
Biblioteca di Villa Montalvo – Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Con la collaborazione di LiBeR
L’incontro è rivolto a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi.

I lavori del convegno sono stati trasmessi in diretta , a curata della tv digitale SestoTV, sulla home del portale InToscana  sulla home del portale InToscana: http://www.intoscana.it/

SEDE: Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Come raggiungere la biblioteca

Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 – Fax 055 8959601
E-mail: biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it

Segreteria e iscrizioni:

Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Scienza e letteratura nell’era della conoscenza

LiBeRWEB Video

Registrazioni video dei lavori del convegno

Seminario del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

Promosso da Regione Toscana | Comune di Campi Bisenzio
Organizzato da Biblioteca di Villa Montalvo con la collaborazione di LiBeR


Biblioteca di Villa Montalvo
Campi Bisenzio
Giovedì 29 settembre 2011

Ore 9.30-13.00


Programma

Chi sta spezzando il pane degli angeli
Pietro Greco
giornalista scientifico e scrittore

Viviamo nell’era della conoscenza. L’economia reale del pianeta si fonda sulla produzione di beni e servizi il cui valore dipende sempre meno dalla materia e dal lavoro fisico e sempre più dal tasso di sapere aggiunto. L’economia fondata sulla conoscenza sta modificando profondamente sia le condizioni materiali della nostra vita – mai l’umanità è stata così ricca, mai ha conosciuto tanta disuguaglianza sociale – sia la percezione che abbiamo di noi stessi e dell’ambiente che ci circonda.
Tutto è cambiato. Nulla sarà mai più come prima.
La società della conoscenza si basa sempre più sulla scienza. Che contribuisce al suo sviluppo sia direttamente – attraverso la produzione incessante di nuova conoscenza – sia indirettamente: l’innovazione tecnologica si appoggia in maniera ormai sistematica sulla produzione di nuova conoscenza scientifica.
Possiamo, dunque, dire, che la scienza ci ha sbarcato in un nuovo mondo. Ricco di opportunità, ma anche di rischi e di ingiustizie.
Di qui la necessità di sviluppare un pensiero critico, di analisi e di proposta. Di qui l’attualità della proposta di Italo Calvino: rivitalizzare la “vocazione profonda” della letteratura italiana espressa da Dante e Ariosto, da Galileo e Leopardi. Riprendere il ménage à trois con la scienza e con la filosofia non solo per rinnovare la grandezza della letteratura italiana, ma anche per interpretare la nuova realtà e cercare di indirizzarla verso un futuro desiderabile.

Alla scoperta della scienza: proposte dalla letteratura per ragazzi
Contributi di documentalisti e collaboratori di LiBeR

Le opere di divulgazione non costituiscono, in termini quantitativi, una presenza rilevante nell’attuale panorama editoriale per ragazzi. Tuttavia – dall’albero metaforico di Tobia di T. De Fombelle alla passione naturalistica di Calpurnia di J. Kelly; dalle “oscure materie” di P. Pullman alle tecnologie steampunk di P. Reeve, dalla rivalità di due chimici nel racconto londoniano L’ombra e il bagliore rivisitato da F. Negrin ai sentimenti di colpa dello scienziato protagonista di Frozen boy di G. Sgardoli – la scienza permea o ispira molte pagine della letteratura.
Nella seconda parte dell’incontro alcuni percorsi di lettura, proposti grazie al contributi di documentalisti e collaboratori di LiBeR, alla scoperta di spunti, temi e personaggi della cultura scientifica presenti nella letteratura per bambini e ragazzi.

I percorsi

Il senso della scienza per Mina, Michael e Calpurnia
L'esplorazione della natura come percorso di crescita
Francesca Brunetti, bibliotecaria, collaboratrice di LiBeR

Chi di scienza ferisce...
Gli scienziati tra responsabilità e sensi di colpa
Antonella Lamberti, bibliotecaria, documentalista di LiBeR Database

Romanzi a vapore
Tecnologie fuori tempo nella narrativa giovanile
Selene Ballerini, bibliotecaria, documentalista di LiBeR Database


Resoconti

video del portale Trool


Informazioni

Il seminario è promosso da
Regione Toscana
Comune di Campi Bisenzio


Organizzato da
Biblioteca di Villa Montalvo – Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

Con la collaborazione di LiBeR
L’incontro è rivolto a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi.

SEDE: Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio

Come raggiungere la biblioteca

Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 – Fax 055 8959601
E-mail: biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it

Segreteria e iscrizioni:

Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Scienza e letteratura nell’era della conoscenza – Chi sono i relatori


Pietro Greco
Pietro Greco, giornalista scientifico e scrittore, laureato in chimica, è membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione IDIS-Città della Scienza di Napoli.
È direttore della rivista Scienza&Società edito dal Centro Pristem dell’università Bocconi di Milano. È condirettore del web journal Scienzainrete edito dal Gruppo 2003.
Collabora dal 1987 con il quotidiano L’Unità, dal 1991 con il quindicinale Rocca, oltre che con numerose riviste e case editrici.
È conduttore, insieme ad altri, del programma radiofonico Radio3Scienza, in onda quotidianamente sulla terza rete radiofonica della Rai.
È membro del “Gruppo di lavoro del MIUR per lo sviluppo della cultura scientifica e tecnologica”, presieduto da Luigi Berlinguer.Insegna Giornalismo Scientifico, Teoria della Comunicazione della Scienza e Storia della Scienza al Master sulla Comunicazione della Scienza e della Innovazione Sostenibile presso l’Università di Milano Bicocca; “Scienza e società” al Master in comunicazione della scienza presso la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA) di Trieste e “Teoria della comunicazione della scienza” al Master Le scienze della vita nel giornalismo e nei rapporti politico-istituzionali dell’università La Sapienza di Roma.
È stato coautore e responsabile scientifico di: Pulsar. Storia della scienza e della tecnica nel XX secolo, programma televisivo in 20 puntate prodotto dalla Quadrofilm e messo in onda dalla RAI (1999-2000), e di X Day. I grandi della scienza del Novecento, programma televisivo in 24 puntate prodotto dalla Quadrofilm e messo in onda dalla RAI (2001-2002). Le due opere, parzialmente integrate, sono pubblicate a partire dal 2007 in Dvd dalla rivista Le Scienze. È stato Consigliere del Ministro dell’Università e della Ricerca, on. Fabio Mussi. È stato direttore di FEST 2008 (Fiera dell’editoria scientifica di Trieste).
Nel 2004 ha vinto il Premio Serono per la saggistica scientifica
Tra i suoi libri più recenti: L’astro narrante. La Luna nella scienza e nella letteratura italiane (Springer Italia, 2009); L’idea pericolosa di Galileo. Storia della comunicazione della scienza nel Seicento (UTET, 2009); L’universo a dondolo. La scienza nell’opera di Gianni Rodari (Springer Italia, 2010) e Città della Scienza. La storia infinita, (Pironti, 2011) e inoltre , con Vittorio Silvestrini La risorsa infinita. Per una società democratica della conoscenza (Editori Riuniti University Press, 2009); con Nico Pitrelli, Scienza e media ai tempi della globalizzazione, (Codice, 2009).


Gioco e narrazione

Seminario del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi


Biblioteca di Villa Montalvo
Campi Bisenzio
Martedì 16 novembre 2010

Ore 10.00-13.00


Programma

L'esperienza del gioco: tra formazione e narrazione
Roberto Farné
Docente di Pedagogia del gioco e dello sport, Università di Bologna

Il gioco è la prima attività che mette i bambini in condizione di essere produttori di narrazioni, sia quando rielaborano in forma ludica personaggi e storie che hanno visto e ascoltato, sia quando le storie sono le trame dei loro giochi simbolici. Fino ad arrivare ai più moderni e adulti giochi di ruolo. È anche per questo che la letteratura per l'infanzia è spesso attraversata dalle istanze del gioco.


Giocare per leggere
Carlo Carzan
Esperto di didattica ludica e promozione della lettura

Rodari ha scritto: "Non si nasce con l'istinto della lettura, come si nasce con quello di mangiare e bere".
Leggere significa scoprire, conoscere, curiosare, amare, soffrire. Significa vivere emozioni. Ecco, allora, un percorso per scoprire che con i libri si può anche giocare. E divertirsi. Un modo per conciliare la didattica ludica con l'animazione alla lettura. Promuovere la lettura, avvicinare i bambini e i ragazzi alla lettura attraverso giochi e attività creative.

Chi sono i relatori 

Informazioni e iscrizioni
L’incontro è rivolto a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi.
La partecipazione è gratuita, previa iscrizione.

SEDE: Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Come raggiungere la biblioteca

Incontro promosso da:
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 – Fax 055 8959601
E-mail: biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it

Segreteria e iscrizioni:

Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Chi sono i relatori

Roberto Farné
Roberto Farné è docente di Pedagogia del gioco e dello sport all’Università di Bologna. Dal 1995 al 2001 ha tenuto l'insegnamento di "Metodologie e tecniche del gioco e dell'animazione" nel corso di laurea in Scienze dell'Educazione dell'Università di Bologna; primo in Italia ad insegnare questa disciplina. Dal 2002 insegna "Pedagogia del gioco e dello sport". Presso la Facoltà di Scienze della Formazione tiene l'insegnamento di "Iconologia e iconografia didattica". Dal 2007 è Direttore del Dipartimento di Scienze dell'Educazione dello stesso Ateneo.
I suoi campi di studio e ricerca, sia empirica che teorica, documentati da numerose pubblicazioni, riguardano prevalentemente i rapporti fra educazione e mass-media, la cultura per l'infanzia, l’educazione extrascolastica e il gioco.
Dal 1992 al 1996, e anche successivamente, nell'ambito di convenzioni fra RAI e Università di Bologna, ha fatto parte di gruppi di ricerca che hanno lavorato sui problemi del rapporto fra bambini e televisione e sull'analisi di programmi televisivi per l'infanzia.
Fra il 1997 e ‘98 per il Centro Nazionale di Documentazione ed Analisi sull’Infanzia e l’Adolescenza, (presso l’Istituto degli Innocenti di Firenze), in convenzione con il Dipartimento Affari Sociali della Presidenza del Consiglio dei Ministri. ha collaborato a due gruppi di lavoro, e alla stesura dei relativi rapporti di ricerca, sulla condizione dell'infanzia e dell'adolescenza in Italia.
Dal 1998 al 2000, nell'ambito della collaborazione fra Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università di Bologna e Walt Disney Italia, ha svolto un lavoro di consulenza sui progetti educational del publishing.
È autore di numerosi saggi, tra cui i recenti: Sport e infanzia. Un'esperienza formativa tra gioco e impegno, Franco Angeli, 2010; Sport e formazione, Guerini Scientifica, 2008; Iconologia didattica. Le immagini per l'educazione: dall'Orbis Pictus a Sesame Street, Zanichelli, 2002, opera con la quale nel 2003 ha vinto "Lo Stilo d'oro", Premio nazionale di Pedagogia "Raffaele Laporta", nella sezione "Didattica".
Svolge numerosi incarichi editoriali, fra cui la direzione della rivista Infanzia insieme a Franco Frabboni.

Carlo Carzan

Nato a Palermo nel 1967, ha passato la sua infanzia giocando ed in realtà non ha mai smesso.
Nella sua vita ha realizzato già un sogno, lavorare giocando, anzi facendo giocare gli altri.
Ha dato vita a “Così per Gioco” la prima ludoteca palermitana per ragazzi, ed a tantissime iniziative ludiche sin dai primi anni novanta.
Crede profondamente nel gioco come strumento di crescita e di formazione e negli ultimi anni si è specializzato nella didattica ludica, cioè in metodologie didattiche non frontali, perché convinto che si può imparare giocando.
Occupa la sua giornata, scrivendo storie, giochi, progettando attività che poi realizza con ragazzi ed adulti e si riposa leggendo e giocando con le sue due bambine.
Si occupa di formazione per docenti ed operatori ludici, di laboratori con i bambini, di animazione alla lettura, collabora con enti pubblici e privati, case editrici ed operatori culturali, lui si ritiene un “Ludomastro”, insomma per lavoro Gioca, Scrive, Legge.
Coordina il progetto Turutun, con l’edizione di albi illustrati dedicati alle fiabe siciliane, con cui è stato finalista al premio Andersen del 2006.
N
el 2008 ha vinto il LudoAward con il suo Calcio con le dita (Editoriale Scienza, 2007-2009) ed è arrivato secondo al premio Città di Bella con il libro A come Acqua, B come Bosco, C come Cacca (Arianna, 2007).
N
el 2009 ha vinto il premio Andersen per la promozione della lettura con l’Ass. Così per Gioco e nello stesso ambito ha pubblicato per La Meridiana un libro di giochi per avvicinare i ragazzi alla lettura, Ri-animare la lettura.
Altre opere pubblicate: Il kit del bravo supplente (La Meridiana, 2006); La bella dalla stella d’oro (Arianna, 2006); La figlia di Biancofiore (Arianna, 2007); Mi chiamo Stefi e tu? (Caminito, 2010, con Grazia Nidasio); L’orcodrau e la troffa di la razza (Arianna, 2010); Ti ricordi il calcio? (Sinnos, 2010); 123 costituzione (La Meridiana, 2010).




Le briciole di Pollicino

CENTRO REGIONALE DI SERVIZI PER LE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI

Logo Centro Regionale


La semantica al servizio della ricerca nella narrativa per ragazzi

Seminario promosso da
Regione Toscana
Comune di Campi Bisenzio

Organizzato da
Biblioteca di Villa Montalvo - Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

In collaborazione con
Biblioteca nazionale centrale di Firenze

Con il patrocinio di
Associazione Italiana Biblioteche Sezione Toscana


Martedì 19 ottobre 2010
Ore 14.30-18.00      
Biblioteca nazionale centrale di Firenze
Sala Galileo

Firenze - Piazza Cavalleggeri, 1

Le analisi narratologiche e le tecniche di indicizzazione offrono spunti e strumenti preziosi per l’attività di orientamento dei lettori e di informazione bibliografica nel campo della narrativa per ragazzi, verso la quale si indirizzano richieste complesse, soprattutto per il ruolo forte che in questo settore viene esercitato dagli intermediari delle scelte di lettura, siano essi bibliotecari o insegnanti.
Per rispondere a queste richieste – siano quelle di un bambino che voglia leggere altri libri che gli permettano di prolungare il piacere provato con precedenti letture, o di un insegnante che intenda rintracciare temi specifici – è importante realizzare percorsi di lettura, anche nel settore dei libri rivolti ai più piccoli e nei complessi panorami della fiction, rispetto ai quali troppo spesso vi è una limitazione a livelli informativi attenti solo agli aspetti formali. Per questo lavoro è necessario un ampio recupero delle informazioni, tramite l’utilizzazione di strumenti di indicizzazione e vocabolari controllati.
Partendo da tali presupporti, il seminario vuole offrire alle biblioteche e a tutti coloro che operano nella promozione della lettura elementi di approfondimento sulla ricerca semantica nell’ambito della narrativa per ragazzi.


Programma

Saluti

Antonia Ida Fontana, direttore della Biblioteca nazionale centrale di Firenze
Chiara Silla, dirigente del Settore Biblioteche, Archivi, Istituzioni culturali e Catalogo dei beni culturali della Regione Toscana
Emiliano Fossi, assessore alle Politiche educative e culturali del Comune di Campi Bisenzio
Alessandro Sardelli, Associazione Italiana Biblioteche Sezione Toscana

Relazioni

Stefano Calabrese
Il conforto della narratologia
La narratologia si è occupata nella sua prima fase storica del modo in cui si può identificare oggettivamente l’ossatura fondamentale di un testo narrativo, e nell’ultimo decennio di ciò che soggettivamente ricordiamo circa la struttura di un testo narrativo dopo averlo letto. Gli apporti scientifici di entrambe le fasi, se incrociati, rappresentano uno strumento prezioso di descrizione e classificazione.

Riccardo Pontegobbi, Domenico Bartolini
Le parole (chiave) per dirlo
L’indicizzazione della narrativa e delle opere di fantasia arricchisce le potenzialità per la ricerca e definisce un lessico utilizzabile nella costruzione di percorsi di lettura che, muovendo anche da semplici curiosità, possono raggiungere livelli di approfondimento molto spinti. Una mappa tematica della narrativa contemporanea a partire dall’esperienza di LiBeR Database.

Selene Ballerini
La bussola di carta: parole per orientarsi tra i libri
Alla ricerca di temi forti nella narrativa infantile e giovanile attraverso l’indicizzazione per parole chiave. Alcuni possibili percorsi di lettura.

Anna Lucarelli
La letteratura per ragazzi “fa capolino” in un vocabolario controllato
Il Thesaurus del Nuovo soggettario della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze accoglie anche la terminologia di indicizzazione di LiBeR, a conferma dell’utilità dell’incrocio di terminologie tecniche, specialistiche e generali per arricchire strumenti di ricerca e reference.

Bruno Tognolini
Mappe, paesaggi e paesani
È usuale immaginare l’insieme dei libri come “un mondo”. Cartografi e pittori di paesaggi raffigurano questo mondo con le loro diverse ottiche, oggettive e soggettive. E il paesano? Cosa dice di mappe e paesaggi colui che in quel luogo vive e coltiva i campi, e quindi quel paesaggio in qualche modo determina? Il punto di vista di uno scrittore sui sistemi di orientamento dei lettori e di informazione bibliografica.


Informazioni e iscrizioni

SEDE:
Biblioteca nazionale centrale di Firenze
Firenze - Piazza Cavalleggeri, 1
Come raggiungere la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Incontri promossi da:
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 – Fax 055 8959601
E-mail: biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it

Segreteria e iscrizioni:

Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net 

 




Ombelico generation?

Bambine e ragazzine tra letteratura e società
Campi Bisenzio, Villa Montalvo, 23 gennaio 2009

Seminario promosso da
Comune di Campi Bisenzio
Regione Toscana

Organizzato dal
Centro servizi per le biblioteche per ragazzi

della Biblioteca di Villa Montalvo di Campi Bisenzio
con il coordinamento della rivista LiBeR

Nella società attuale votata all’iper-efficienza sembra aver avuto la meglio un modello educativo, rivolto ai ragazzini e alle ragazzine, basato invece che sul confronto generazionale su una concorrenza spasmodica e asfissiante tra coetanei. In questa temperie, le bambine fra i 9 e 12 anni - spesso cresciute fra colori pastello, con l’ombrellino di Barbie, le pantofoline delle Winx, le magliette di Hello Kitty, gli occhiali a forma di cuore, e le riviste, “Kiss me” “Big” “Love” “Tweens” “Pink girl” “Cioè” “Pop’s”, che sembrano un informe guazzabuglio di stupidità dove galleggiano rossetti, brufoli, diete al limone&C. e infinite declinazioni di amori irraggiungibili e sofferti – risultano strette nella morsa della storditezza delle divette di Mtv, delle fatine e delle principesse dei cartoon, o dell’ombelico di Britney, e precocemente concentrate sul corpo come mezzo di affermazione sociale e come icona culturale della femminilità. Ma sono tutte qui le aspirazioni delle ”piccole donne” di oggi, che i media vorrebbero sbrigativamente esaurire nei sogni di estetiste, parrucchiere, ballerine o veline o mogli di calciatori? E soprattutto, quanto di questa realtà documentano e contribuiscono a creare i nuovi romanzi rivolti alle giovanissime, “rosa” e non, nati dalla disgregazione degli ambiziosi progetti editoriali al femminile degli anni ’80 e‘90? Dove sono finite Gaia, Batticuore, Le Ragazzine e qual è lo stato dell’arte di questa produzione in bilico tra impegno, intrattenimento e serialità?

 

LiBeRWEB Video

Registrazione audio dei lavori del convegno

Programma
I relatori

 

Il lavoro prosegue
Dopo la favorevole accoglienza riservata al seminario dal folto gruppo di operatori arrivati da varie parti d’Italia e da giornali, radio e televisioni locali e nazionali l’attenzione sul tema non si esaurisce con l’evento: le relazioni presentate al seminario, riviste dagli autori e dalle autrici, sono pubblicate nel numero 82 di LiBeR, in uscita in occasione della Fiera Internazionale del Libro per ragazzi di Bologna (23-26 marzo 2009).
La rivista sarà distribuita agli abbonati fin dai primi di aprile; i non abbonati interessati a riceverla potranno acquistarla presso le librerie convenzionate e online.
Nello stesso numero sarà pubblicata una bibliografia rappresentativa di una scelta di qualità (3 e 4 stelle di LiBeR) di romanzi con protagoniste bambine e ragazzine, o comunque rivolti a questo target di lettrici, usciti in Italia a partire dagli anni ‘90. La bibliografia sarà anche allestita in LiBeR Database (accesso riservato agli abbonati) con modalità di autoaggiornamento, in modo che i nuovi libri in entrata nel data base, che saranno rispondenti ai criteri di ricerca impostati, si aggiungeranno automaticamente alla bibliografia, garantendo così un osservatorio permanente sulla buona produzione editoriale al “rosa”.

Il video
È possibile guardare in Youtube il video prodotto per il seminario: Bimbe e bambole dallo Zecchino d’oro a Youtube (parte prima, parte seconda).

La rassegna stampa
Consulta la rassegna stampa nel sito della Biblioteca di Villa Montalvo

Iniziativa promossa da:

Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel.  055 8959600    – Fax 055 8959601
E-mail: biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it

Segreteria e iscrizioni: Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel.  055 8944307   –  055 8966577   – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net





Programma

Ombelico Generation?
Bambine e ragazzine tra letteratura e società
Campi Bisenzio, Villa Montalvo, 23 gennaio 2009

Seminario promosso da
Comune di Campi Bisenzio
Regione Toscana

Organizzato dal
Centro servizi per le biblioteche per ragazzi
della Biblioteca di Villa Montalvo di Campi Bisenzio
con il coordinamento della rivista LiBeR

Programma

23 gennaio 2009
8.30-9.30 - Registrazione dei partecipanti

9.30 – Saluto
Emiliano Fossi, assessore alle Politiche culturali del Comune di Campi Bisenzio 

Coordinamento dei lavori: Direzione di LiBeR

10.00 – Questioni di genere… Riflessioni al femminile
Simonetta Ulivieri, professore ordinario di Pedagogia generale (Università di Firenze)

10.15 – Piccole donne cambiano
Manuela Trinci, psicologa e psicoterapeuta

11.00 – Letture da…

11.15 – Allarme rosa: le nuove bambine attraverso lo specchio della narrativa
Emy Beseghi, professore ordinario di Letteratura per l’infanzia (Università di Bologna)

12.00 – Bimbe e bambole dallo Zecchino d’oro a Youtube
Videoproiezione

12,15 - Dibattito

13.00 - Pausa buffet

14.15 – Media-Generations e generalizzazioni mediatiche. Le adolescenti nel fumetto e in tv nel contesto italiano
Marco Pellitteri, sociologo ed esperto di comunicazione visiva

15.00 – Bimbe e bambole dallo Zecchino d’oro a Youtube
Videoproiezione

15.15 – Ombre rosa: tavola rotonda con Giusi Quarenghi (autrice), Francesca Pansa (giornalista), Octavia Monaco (illustratrice).
Conduce: Anna Antoniazzi Dottore in ricerca di Letteratura per l’infanzia (Università di Bologna)

16,45 - Dibattito

17.30 - Fine lavori




Ombelico generation? - I relatori

Anna Antoniazzi è dottore di ricerca in Pedagogia e borsista post-dottorato per la cattedra di Letteratura per l’infanzia dell’Università di Bologna, autrice di articoli, saggi e dei volumi Romagna incantata (Il Ponte vecchio, 2003) e Labirinti elettronici. Letteratura per l’infanzia e videogame (Apogeo, 2007).

Emy Beseghi è professore ordinario di Letteratura per l'infanzia all'Università di Bologna e Presidente di Ibby Italia. Tra le sue pubblicazioni del settore: Ombre rosa". Le bambine tra libri, fumetti e altri media (Giunti-Lisciani, 1987); Educazione al femminile dalla parità alla differenza (in collaborazione con V. Telmon, La Nuova Italia, 1992); Nel giardino di Gaia (Mondadori, 1994).

Octavia Monaco è francese di nascita, italiana di adozione, dal 1970 vive a Bologna. Dopo un'iniziale attività nel settore orafo entra nel mondo dell'illustrazione e pubblica alcuni tra gli albi illustrati di maggior successo di questi anni: Vi presento Klimt, un capolavoro d'arte e di didattica dell'arte, è stato tradotto negli Stati Uniti ed in diversi paesi europei. La sua illustrazione è diventata presto non solo per ragazzi e oggi il suo lavoro si divide fra editoria, pittura e docenza, insegna infatti all'Accademia di belle Arti di Bologna ed espone opere pittoriche su tela e legno dove esprime la sua forte e personale ricerca artistica.

Francesca Pansa è giornalista e autrice televisiva. Vive e lavora a Roma. ha curato le antologie sulla poesia italiana contemporanea. L’assenza e il desiderio, Poesie d’amore, Amore amore e Per amore, nonché i saggi Viaggio intorno ai sogni ed Effetto Eco. Ha operato dal 1973 nel teatro femminista romano della Maddalena, insieme con Dacia Maraini, e ha scritto e rappresentato diversi testi teatrali. Nel 2004 ha vinto il Premio Donna e Cultura per il suo forte impegno nel campo della comunicazione femminile. Ha ideato e curato il progetto Le fate sapienti con libri, calendari, antologie. Nel suo Un mondo perfetto (Sperling& Kupfer, 2008) ha raccontato sogni, sofferenze e gioie delle bambine dei nostri giorni.

Marco Pellitteri
è professionista della comunicazione visiva, sociologo della comunicazione e dei processi culturali, saggista nei campi dei media, del fumetto e dell'animazione. Suoi contributi sono apparsi su riviste italiane e straniere, in libri collettivi e in atti di convegni. È attivo anche nel campo della didattica sul fumetto e ha insegnato in corsi e master presso la facoltà di Scienze della Formazione dell'università “Roma Tre”. Ha scritto: Sense of Comics. La grafica dei cinque sensi nel fumetto (Castelvecchi, 1998); Mazinga Nostalgia. Storia, valori e linguaggi della Goldrake-generation (Castelvecchi, 1999; King Saggi, 2002; Coniglio, 2008); Conoscere l'animazione. Forme, linguaggi e pedagogie del cinema animato per ragazzi (Valore Scuola, 2004) e Il Drago e la Saetta. Modelli, strategie e identità dell'immaginario giapponese (Tunué, 2008). È inoltre curatore del volume Anatomia di Pokémon. Cultura di massa ed estetica dell'effimero fra pedagogia e globalizzazione (Seam, 2002).

Giusi Quarenghi, vive a Bergamo. Ha scritto racconti lunghi, racconti brevi, filastrocche, storielle, testi di divulgazione, sceneggiature per audiovisivi a disegni animati e dal vero, romanzi, poesie; ha rinarrato fiabe e miti; ha riproposto i Salmi ‘per voce di bambino’. Ha pubblicato con Eelle, Piccoli, Coccinella, Bibliografica, Panini, Mondadori, Giunti, San Paolo, Nuages, Topipittori.

Manuela Trinci è psicoterapeuta infantile con formazione psicoanalitica. Fa parte del gruppo toscano della Società Italiana di Psicoterapia psicoanalitica Infanzia e Adolescenza e dell’Associazione Europea di Psicopatologia dell’Infanzia e dell’Adolescenza. A un intenso lavoro clinico accompagna l’attività di supervisore presso il Servizio per l’infanzia e l’adolescenza del Dipartimento Salute Mentale Area Nord e Sud dell’AUSL di Bologna. E’ docente presso la scuola di specializzazione di Neuropsichiatria Infantile dell’Università di Firenze e presso il Master dei disturbi alimentari della medesima Facoltà. Fra le sue pubblicazioni: Il bambino che gioca (1993). Microbi, tutti i bambini nascono piccini (2003). Con Nicoletta Polla Mattiot, Se l’amore tradisce. Adultere, infedeli, sognatrici e ingannate (2007).

Simonetta Ulivieri è professore ordinario di Pedagogia generale presso l'Università di Firenze.
Coordina il Gruppo nazionale SIPED “Genere e educazione”.
Ha scritto, tra l’altro, Storia dell’infanzia nell’età liberale, La Nuova Italia, 1988; Educare al femminile, ETS, 1997; Donne migranti. Verso nuovi percorsi formativi, ETS, 2003.




Editoria allo staccio




Editoria allo staccio - Sesta serie 2010
[CMpro-v-p-810.html#editoria-allo-staccio]

Editoria allo staccio - Quinta serie 2009

Incontri di orientamento su novità e tendenze dell’editoria per ragazzi

Quinta serie: ottobre-novembre 2009

Gli incontri sono rivolti a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi, e affrontano temi della letteratura e della divulgazione con particolare riferimento alle novità e alle tendenze emergenti dal panorama delle offerte editoriali.

Programma

Martedì 27 ottobre
Ore 9.30-12.30
Vinicio Ongini
esperto di intercultura,
Se la detective arriva dall’Africa
Quando i libri diventano mediatori interculturali (abstract dell'intervento

Comunicazione
Maria Rosaria Colagrossi
Polo regionale di documentazione interculturale di Prato
L’esperienza dello “scaffale circolante"
Un servizio del Polo regionale di documentazione interculturale della Biblioteca comunale di Prato A. Lazzerini per il prestito dei libri delle lingue dei migranti  (abstract dell'intervento)


Giovedì 12 novembre

Ore 9.30-12.30
Federico Maggioni
illustratore e concept designer
A che servono le immagini?
Illustrare un libro oggi, nell’era della multimedialità (appunti per l'incontro).
(Informazioni su Federico Maggioni


Giovedì 26 novembre
Ore 9.30-12.30
Adalinda Gasparini
psicoanalista
Infanzia di sogno e grande letteratura
Dal Brutto Anatroccolo al Piccolo Principe: una lettura psicoanalitica  (abstract dell'intervento)


Informazioni e iscrizioni
La partecipazione è gratuita, previa iscrizione che può essere fatta on line.

SEDE: Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Come raggiungere la biblioteca

Incontri promossi da:
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 – Fax 055 8959601
E-mail: biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it

Segreteria e iscrizioni:

Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net 




L’esperienza dello “scaffale circolante"

Un servizio del Polo regionale di documentazione interculturale della Biblioteca comunale di Prato A. Lazzerini per il prestito dei libri delle lingue dei migranti

 

Incontro con Maria Rosaria Colagrossi

Biblioteca di Villa Montalvo Campi Bisenzio
Martedì 27 ottobre ore 9.30

Abstract dell’intervento

Lo Scaffale circolante è un servizio del Polo regionale di documentazione interculturale che vede come partner la Regione Toscana, la Biblioteca “Alessandro Lazzerini” di Prato, ed il Centro di documentazione Città di Arezzo. Il servizio, istituito nel 2005, consiste nel prestito di libri nelle lingue delle principali comunità straniere presenti in Toscana e si rivolge alle biblioteche pubbliche toscane ma anche alle scuole con alunni stranieri ed alle associazioni del territorio che effettuano servizi bibliotecari a favore di utenti immigrati.
Si riporta di seguito il link alla pagina del sito della Regione Toscana in cui sono fornite informazioni più dettagliate circa il servizo:
http://www.polointerculturale.toscana.it/?act=i&fid=5382&id=20141016212220612





Infanzia di sogno e grande letteratura

Dal Brutto Anatroccolo al Piccolo Principe: una lettura psicoanalitica

Incontro con Adalinda Gasparini

Biblioteca di Villa Montalvo Campi Bisenzio
Giovedì 26 novembre ore 9.30

Abstract dell’intervento

Il Brutto Anatroccolo aiuta il bambino rifiutato a sperare di sbocciare da grande, o permette al genitore di amare il figlio non per quello che è, ma per qualcosa che potrebbe diventare, ma che non è? E il Piccolo Principe, permette di sognare e progettare un mondo più bello, dove si può essere sinceri e dove i propri disegni verranno compresi, oppure invita ad allontanarsi dalla vita quotidiana con le sue opacità dolorose, magari con l’aiuto di un serpente che manda in cielo?
Molti sogni, oggi più che mai, hanno trovato rifugio nella stanza dei bambini: sono utili per crescere, per diventare adulti ancora capaci di sognare, o ci prendono in ostaggio, perché l’infanzia deve sostenere la speranza che i “grandi” hanno perduto?
Il bambino polimorfo perverso di Freud ha una grazia irresistibile unita a spinte distruttive. L'adulto troppo spesso lo idealizza in un'immagine innocente e rimuove quanto lo disturba o lo interroga in modo impertinente, condannando queste spinte a restare senza nome, ma non senza effetti.
La lettura psicoanalitica di alcuni capolavori ci permetterà di vedere che non avendo un significato univoco, come i sogni notturni, ci parlano sia del rischio radicale che della bellezza dei bambini che abbiamo da crescere e dei bambini che siamo stati




Se la detective arriva dall’Africa

Quando i libri diventano mediatori interculturali

Incontro con Vinicio Ongini

Biblioteca di Villa Montalvo Campi Bisenzio
Martedì 27 ottobre ore 9.30

Abstract dell’intervento
Le idee di scaffali o di biblioteche multiculturali o di servizi o sguardi interculturali sui libri e sulla letteratura per ragazzi riflettono la varietà e complessità del paesaggio delle nostre città e scuole.
Non dimentichiamo che in Italia sono oltre 600.000 gli alunni figli di immigrati, provenienti da 191 Paesi del mondo; 200.000 sono gli alunni stranieri nati in Italia, 1 su 10 i neonati figli di immigrati (ma con punte molto più elevate), 100 le lingue diverse… I libri, nelle biblioteche come nelle scuole, possono svolgere oggi una preziosa funzione di “mediazione interculturale”, come emergeva anche dalle “Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri” della circolare ministeriale n. 24 del 1 marzo 2006.
Da questi temi occorre partire per arrivare a parlare degli “scaffali multiculturali” delle biblioteche.
Il prefisso multi indica infatti molti libri e diversi, non per la quantità, ma per la diversità delle tipologie, dei generi, delle lingue, delle provenienze.
Scaffale non significa “scaffale” in senso geometrico…, possono esserci tante forme, uno zaino di libri, un piccolo scaffale separato dalla biblioteca, un’integrazione nella biblioteca scolastica, una piccola mostra itinerante, una valigia a tema piena di libri, un ampliamento della biblioteca o un’offerta di servizi per i gruppi di origini culturali diverse.
Ma come vanno scelti i libri per uno scaffale multiculturale? Con quale criterio, con quante e quali tipologie di testi, in quali lingue? Quando un libro si può definire  interculturale? Quali sono le sue caratteristiche, da cosa si riconosce?

Si può delineare un decalogo di tipologie di testi per l’organizzazione di uno scaffale multiculturale:
1 Libri di divulgazione,
2 Fiabe e storie della letteratura per bambini e ragazzi;
3 Libri in lingua originale;
4 Libri bilingui;
5 Libri multilingui;
6 Libri indirettamente multiculturali ;
7 Letteratura dell’immigrazione:;
8 Letteratura dell’emigrazione;
9 Testi multimediali: musiche,cinema, cd, internet;
10 Materiali e strumenti per apprendimenti linguistici.

Alcune piste di lettura e possibili progetti con i libri dello scaffale:
1 Il giro del mondo in 80 scarpe. Un oggetto che appartiene a tutte le culture. Dalle scarpe delle fiabe italiane, agli stivali del gatto con gli stivali, ai sandali della Cenerentola cinese.
2 Se la detective arriva dall’Africa. Un aggiornamento della “valigia in giallo”.
3 Il Marco Polo indiano ed altri tipi come lui. Un esercizio di antropologia reciproca.
4 La casetta del porcospino. Libri interculturali fatti dalle associazioni di immigrati.
5 Un libro alto come il Kilimangiaro. Libri interculturali fatti dalle scuole.




La Ilustración es sueño

Appunti per l’incontro di giovedì 12 novembre 2009 a Campi Bisenzio
con Federico Maggioni su
A che servono le immagini?
Illustrare un libro oggi, nell’era della multimedialità.


«… In una calda serata di settembre passeggiavo con un amico da poco tornato da una vacanza trascorsa sulle spiagge dell’Algarve. Il suo racconto era appassionato, ricco di dettagli: sole cocente, gelide acque dell’oceano (blu, blu, blu come diceva lui), sabbia finissima mi colpirono particolarmente. Qualche sera dopo, in sogno, percorrevo la calda sabbia di una furiosa marina di Soutine: il mare, alla mia sinistra, di un blu quasi nero, sembrava gonfiarsi come respirasse, il cielo, rosso di un tramonto violento, era appena venato di giallo. Dalla sabbia finissima due scogli tronco conici verdi si ergevano come torri, emettendo un vapore verdastro che rendeva le forme leggermente indefinite. Il tutto comunicava una sensazione di disagio, di allarme, ed era come se i due roccioni fossero entità viventi. Mentre mi allontanavo velocemente da questo influsso che sentivo negativo, scorsi in lontananza un foglio fluttuare scompostamente. Volteggiando rapidamente, si fermò ai miei piedi, immobile, a qualche centimetro dal suolo, sospeso a mezz’aria. Mi inginocchiai per osservare meglio lo strano fenomeno e scorsi su questa pagina errante le seguenti parole “Domine non sum dignus” ».

«Abbandonati i tentativi infruttuosi di interpretazione, capii quanto significava per me questa visione: il sogno era l’illustrazione del racconto del mio amico».




Editoria allo staccio - Quarta serie 2009

Incontri di orientamento su novità e tendenze dell’editoria per ragazzi
Quarta serie: aprile-maggio 2009

Gli incontri sono rivolti a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi, e affrontano temi della letteratura e della divulgazione con particolare riferimento alle novità e alle tendenze emergenti dal panorama delle offerte editoriali.

Programma

Martedì 21 aprile
Ore 9.30-12.30
Carla Poesio studiosa di letteratura per l’infanzia
Alla ricerca di nuove tendenze
Spigolando tra i percorsi editoriali dell’ultima Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna


Venerdì 8 maggio
Ore 9.30-12.30
Gabriela Zucchini e Eros Miari esperti di promozione della lettura e letteratura per l’infanzia
Nel giardino della lettura
Un percorso tra posti segreti e tane dei giovani lettori che, a partire da Il giardino segreto di Mary F. Burnett, approda alla letteratura contemporanea e presenta la lettura come specchio di adolescenze possibili


Giovedì 28 maggio
Ore 9.30-12.30
Marco Pellitteri sociologo ed esperto di comunicazione visiva
Sette parole chiave del fumetto in Italia
Graphic novel, percezione sociale, autorialità, progettualità multimediale, sperimentazione, futuro, scuola (abstract dell'intervento)

-----------------------------
Gli incontri si sono svolti presso la Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio

Incontri promossi da:
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 – Fax 055 8959601
E-mail: biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it

Segreteria e iscrizioni:

Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net 




Sette parole chiave del fumetto in Italia

Graphic novel, percezione sociale, autorialità, progettualità multimediale, sperimentazione, futuro, scuola

Incontro con Marco Pellitteri a Campi Bisenzio il 28 maggio 2009

L'incontro è strutturato in sette mini-moduli fra loro connessi. Il tentativo è quello di cogliere alcuni degli aspetti principali del sistema-fumetto in rapporto alla cultura e alla società generali e al mondo educativo.
Il seminario prevede ampio uso di diapositive in PowerPoint e lucidi su lavagna luminosa.
1 - Nel primo mini-modulo si illustra la terminologia del fumetto all'estero e in Italia: si nota innanzitutto come spesso il nome presupponga e indirizzi la concezione del medium fumetto nei vari paesi; in seguito si passa all'ambito italiano e alla fortuna del termine graphic novel, con le sue ambiguità. In seguito si propongono cenni sui precursori e poi sui grandi interpreti, italiani e stranieri, del romanzo a fumetti: Guido Crepax, Hugo Pratt, Dino Buzzati, Andrea Pazienza, Igort, Gipi, Will Eisner, Art Spiegelman, Alan Moore.
2 - Il fumetto è un medium e una forma espressiva la cui percezione sociale è cambiata molto nel corso dei decenni: in questo mini-modulo si traccia in breve una storia di tale percezione sociale, in concomitanza con alcuni fondamentali cambiamenti della società, della cultura e del sistema dei media italiani. Una parte del modulo è dedicata inoltre a discutere i limiti del sistema editoriale del fumetto in alcune sue manifestazioni in quanto elemento di disturbo per una più seria considerazione del fumetto nel panorama culturale ed educativo.
3 - Il fumetto non è solo serialità e intrattenimento a basso costo: sa essere ed è anche autorialità, cioè espressione di personalità che si esprimono in forma sia seriale sia romanzesca, sia con stili di disegno standardizzati ma fortemente comunicativi, sia con idioletti grafici personali, d'avanguardia e di decifrazione più impegnativa per i lettori non abituali. In tal senso l'autorialità del fumetto si fa veicolo, ancora di più, di una cooperazione attiva del lettore, di una vera e propria attività intellettuale su più piani comunicativi.
4 - Il fumetto non è solo artigianato (nel senso anche nobile del termine) e non è solo estro; è quasi sempre anche progettazione attenta di un prodotto editoriale e a volte anche multimediale. Attraverso alcuni rapidi esempi si illustra il modo in cui il fumetto oggi cessa di essere solo un veicolo d'intrattenimento estemporaneo o un romanzo grafico e diventa una rete di supporti e pratiche diversificati sul piano relazionale e tecnologico.
5 - Connesso al mini-modulo dell'autorialità, quello sulla sperimentazione passa in rapida rassegna alcune espressioni del fumetto contemporaneo per notare come questo, oltre alle sue manifestazioni narrative e grafiche più standard o comunque fruibili dal vasto pubblico, abbia sempre veicolato interessanti, a volte viscerali rapporti con le avanguardie artistiche o, per paradosso, con la limitazione o negazione della figuratività, alla ricerca di nuovi codici di rappresentazione grafica della narrazione per immagini.
6 - Connesso al mini-modulo della progettualità multimediale, quello sul futuro prova a presentare lo scenario del fumetto nei prossimi anni, tra le nuove possibilità del digitale, la commistione con altri linguaggi e piattaforme tecnologico-mediatiche, lo stravolgimento e la riconfigurazione del sistema editoriale, la sempre più pervasiva convivenza della cultura del testo con quella dell'immagine.
7 - Infine, il mondo della scuola in che modo si interseca, o si scontra, o si fonde, con quello delle immagini e in particolare, nel presente caso, con quello del fumetto? Il rapporto fra la scuola e tutti i linguaggi e le pratiche culturali pulsanti al di fuori della classica concezione dell'educazione formale e formalizzata è sempre stato vissuto secondo l'ottica del conflitto e della gerarchia invece che in quello della pariteticità e della reticolarità. Il fumetto non fa eccezione e nei decenni si è passati per paradosso da una repulsione aprioristica a un'accettazione o inclusione prodotta non da una maturazione strutturale del sistema di trasmissione formalizzata del sapere ma dalla percepita necessità - disorganicamente attuata - di dover includere nuove forme di lettura - quali che siano - nelle pratiche giovanili, sempre più coinvolte in altri piani di acquisizione informale del sapere rispetto a quelli classici della lettura di testi presentati sul supporto cartaceo.




Editoria allo staccio - Terza serie 2008

Incontri di orientamento su novità e tendenze dell’editoria per ragazzi
Terza serie: settembre-novembre 2008

Gli incontri sono rivolti a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi, e affrontano temi della letteratura e della divulgazione con particolare riferimento alle novità e alle tendenze emergenti dal panorama delle offerte editoriali.

Programma

Martedì 30 settembre

Ore 9.30-12.30
Andrea Vico
Giornalista scientifico
Pagine di scienza
Come un libro di divulgazione scientifica per ragazzi diventa facile occasione, in biblioteca, in classe, a casa, per laboratori, manualità, animazione

Giovedì 16 ottobre

Ore 10.00-13.00
Stefano Calabrese
Docente di Semiotica del testo nella Facoltà di Scienze della comunicazione e dell’economia di Reggio Emilia
Leggere la fiaba oggi
Nuove prospettive interpretative e globalizzazione del fiabesco nella letteratura contemporanea

Giovedì 6 novembre

Ore 9.30-12.30
Chiara Carminati
Scrittrice e studiosa di poesia per bambini e dei bambini
Fare poesia con i bambini
Metodi e spunti per coltivare le letture poetiche dei bambini: letture ad alta voce e consigli bibliografici.

-----------------------------

Chi sono i relatori

Incontri promossi da:
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 – Fax 055 8959601
E-mail: biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it
 
Segreteria e iscrizioni: Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307 – 055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net 




Editoria allo staccio - i relatori della terza serie

Incontri di orientamento su novità e tendenze dell’editoria per ragazzi
Terza serie: settembre-novembre 2008

Chi sono i relatori

Andrea Vico, giornalista dal 1988, da 15 anni è dedito alla divulgazione scientifica: ambiente, energia, clima, nuove tecnologie, ICT sono i suoi temi. Dal 1992 al 2006 collabora a TuttoScienze, ora per Il Sole 24 ore. Vincitore di tre premi giornalistici, scrive libri di scienza per ragazzi ed è co-autore della trasmissione Hit Science (RaiTre). Dal 1997 progetta la mostra interattiva «Experimenta»; dal 2000 organizza interventi di animazione scientifica per la scuole (TorinoLab/CentroScienza) e dal 2005 è coordinatore dei contenuti scientifici del Muvita (Genova), science center sui cambiamenti climatici. In Brasile lavora a un progetto per uno science center nella favela di Salvador Bahia.

Stefano Calabrese è Ordinario di Semiotica del testo nella Facoltà di Scienze della comunicazione e dell’economia di Reggio Emilia. Ha tra l’altro pubblicato Intrecci italiani. Una teoria e una storia del romanzo (1750-1900) (Bologna, Il Mulino, 1995), Fiaba (Firenze, La Nuova Italia, 1997), L’idea di letteratura in Italia (Milano, Bruno Mondadori, 1999), www.letteratura.global. Il romanzo dopo il postmoderno (Torino, Einaudi, 2005), Antonio Delfini verofinto. Una metalessi italiana (Udine, Forum, 2007), Retorica del linguaggio pubblicitario, in collaborazione con Cristina Bronzino (Bologna, Archetipolibri, 2008) e Il folklore unplugged, in collaborazione con  Sarah Cruso (Bologna, Archetipolibri, 2008).

Chiara Carminati scrive e traduce poesie per bambini e conduce corsi e incontri presso biblioteche, scuole e librerie. Tiene corsi di aggiornamento per bibliotecari e insegnanti, sia in Italia che all'estero, e e collabora con illustratori e musicisti in spettacoli e laboratori creativi. Ha partecipato come ospite a diversi eventi letterari, tra cui il Festivalletteratura di Mantova, la Fiera del Libro di Torino, il Festival Tuttestorie di Cagliari, il Festival Filosofia di Modena, ecc. Per le pagine del Messaggero Veneto cura "Il Club dei Lettori e degli Scrittori", rubrica di corrispondenze letterarie per bambini e ragazzi dai 7 ai 13 anni. È tra i fondatori di Fuorilegge, la rivista dedicata ai ragazzi e alle loro letture.




Editoria allo staccio - Prima serie 2007

Incontri di orientamento su novità e tendenze dell’editoria per ragazzi
Prima serie: ottobre-novembre 2007

Gli incontri di formazione e aggiornamento sono rivolti a bibliotecari, operatori che operano nel campo dei libri per bambini e ragazzi, insegnanti ed educatori e affronteranno temi della letteratura e della divulgazione per bambini e ragazzi con particolare riferimento alle novità e alle tendenze emergenti dal panorama delle offerte editoriali.
Il ciclo proseguirà nel 2008 e nel 2009 con altri 12 incontri.

 

Programma

Venerdì 5 ottobre
Angela Dal Gobbo
Tra le pagine dell'albo illustrato
Cos’è un albo illustrato? Secondo quali parametri classificarlo? Come valutarlo? Alla luce delle più recenti indagini critiche, l’incontro intende rispondere a queste domande analizzando definizioni, caratteristiche, relazione testo-immagine attraverso confronti tra testi, proiezioni e commento particolareggiato di alcuni libri, con ampie esemplificazioni tratte anche dal mercato editoriale straniero. Abstract dell'intervento

Venerdì 19 ottobre
Fernando Rotondo
Libri alla frontiera tra infanzia e adolescenza
La formazione del lettore attraversa tre passaggi di frontiera fondamentali: dagli albi illustrati alle prime letture autonome; poi, tra, scuola primaria e media, dall'infanzia all'adolescenza,dalla fiaba all'avventura, dai racconti con elementi meravigliosi ai libri più realistici, anche fantastici, ma sempre specchi sia pure velati della realtà esteriore e interiore; infine l'ingresso tra i 'giovani adulti'. Abstract dell'intervento

Venerdì 16 novembre
Loredana Farina
Prima di leggere le parole
La lettura è qualcosa di corporale, un atto complesso fatto con tutti i sensi, che precede la decodificazione delle lettere a stampa. Prima di leggere le parole, leggiamo l'oggetto libro, i suoi materiali e le sue forme. Così fanno sia gli adulti che i bambini. La voce di chi legge viene dopo, quando la familiarizzazione con la fisicità del libro è già avvenuta. Oggi le biblioteche propongono molti libri gioco, ed è utile conoscerne le modalità di lettura. Abstract dell'intervento

Chi sono i relatori

-------------

Gli incontri si sono svolte presso la Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio dalle ore 9.30 alle 12.30. La partecipazione è gratuita.

Come raggiungere la sede degli incontri
Dove dormire a Campi Bisenzio

Incontri promossi da: Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 – Fax 055 8959601 – e-mail: biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it

Segreteria e iscrizioni: Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307 – 055 8966577 – Fax 055 8953344– e-mail: convegni@idest.net 

 




Editoria allo staccio - I relatori

Angela Dal Gobbo
Insegna Disegno e Storia dell’Arte al liceo scientifico “G. Marinelli” di Udine. Appassionata di pittura e di arte, ha unito gli studi classici a quelli artistici; l’amore per i libri si è coniugato con le conoscenze culturali e con l’interesse per il mondo infantile: ne è sortito lo studio dell’illustrazione per l’infanzia e dell’albo illustrato. Per le competenze acquisite (basate in particolare sull’analisi critica degli illustratori stranieri) si colloca in Italia tra gli esperti di illustrazione e letteratura per l’infanzia. Collabora continuativamente con la rivista LiBeR e pubblica recensioni e articoli su riviste di settore e non. Conduce corsi di formazione per operatori, insegnanti e genitori. Con Rita Valentino Merletti ha realizzato il catalogo nazionale Nati per Leggere ed è consulente del gruppo di coordinamento nazionale Nati per Leggere.

Loredana Farina
È stata socio-fondatore e direttore editoriale della casa editrice La Coccinella fino al 1991. Ha raccontato questa esperienza in Il libro-gioco, un po’ mestiere un po’ passione (edizione fuori commercio).

Fernando Rotondo
Insegna Letteratura per l'infanzia a Scienze della Formazione nell'Università di Milano-Bicocca, dopo aver insegnato nelle scuole elementare e media ed essere stato preside. Fa parte della redazione della rivista LG argomenti e collabora ad altre riviste specializzate: LiBeR, Sfoglialibro, L'Indice dei libri del mese, La Vita Scolastica. È membro del Comitato scientifico del Centro studi G. Rodari di Omegna. Suoi saggi e scritti sono pubblicati in diversi volumi collettivi. Partecipa a corsi di formazione e aggiornamento per insegnanti e bibliotecari.




Abstract - La meraviglia nello sguardo

Ernst Gombrich, importante studioso di arte, ricordava che per i greci la meraviglia rappresentava l’inizio del sapere; allorché cessiamo di meravigliarci, aggiungeva, corriamo il rischio di cessare di sapere. La relazione prende l’avvio dalla meraviglia: meraviglia per l’incanto delle figure e per le storie che vengono narrate negli “albi illustrati”. 

L’albo illustrato è un libro che “contiene figure”, ma non tutti i libri di figure sono picturebook, cioè storie con immagini. Durante l’incontro si prendono in esame: la definizioni di “albo illustrato”, la relazione tra immagini e parole, le caratteristiche specifiche che le illustrazioni devono possedere per interagire con il testo verbale.

Si discute se l’albo illustrato debba costituire la prima “galleria di arte” per il bambino e si tracciano le linee fondamentali per classificarlo e valutarne la qualità.

Gli ultimi vent’anni hanno visto uno straordinario sviluppo di questo particolare genere letterario sia per raffinatezza sia per sperimentazione, con esiti di altissimo livello, che costringono gli studiosi a modificare in continuazione i termini di classificazione. Si propongono alcuni casi esemplari – autori che hanno segnato un punto di riferimento nell’ambito della letteratura per l’infanzia, titoli innovativi che segnano la direzione verso la quale sta procedendo oggi l’albo illustrato.

Metodologia: lettura e commento dei testi, confronto tra libri di autori diversi sullo stesso argomento, tramite proiezione di immagini.




Abstract - Libri alla frontiera tra infanzia e adolescenza

Possiamo immaginare un ragazzo al passaggio tra infanzia e adolescenza, tra scuola primaria e secondaria come una gru con il passo sospeso su una linea immaginaria, insicuro e indeciso a varcarla. A questa età avviene anche il passaggio dalla fiaba, come modello narrativo e immaginativo che conserva sempre l’eco del “c’era una volta” originario, all’avventura, ad ventura secondo l’etimologia latina, cioè le cose che verranno. Non più, però, l’avventura pura, salgariana, ma quella moderna, che presenta sempre forti implicazioni psicologiche e sociali: attraverso la narrazione e la lettura cresce, si forma e si trasforma il lettore che si identifica con il protagonista, perlopiù suo pari d’età, e contemporaneamente il racconto offre squarci di realtà sociale.
La narrativa di frontiera è come un bosco attraversato da due sentieri principali, quello dei generi fantastici (horror, giallo, fantasy, “rosa” come avventura femminile), e quello dei temi realistici (la memoria, l’altro, la scuola, lo sport, la guerra, l’ambiente, la disabilità, la malattia, la morte, ecc.). All’incrocio ci sono i “libri da ridere”, comici, umoristici, sempre cercati e poco trovati dai ragazzi.
Perché leggere? Per vivere di più: più emozioni, fantasie, passioni, ragioni, esperienze. Perché far leggere i ragazzi? Non per farli diventare più buoni e bravi (per questo non servono i libri, bensì modelli adulti positivi), ma per formarli come lettori, con il gusto della lettura. Poi, se sono bei libri con belle storie scritte bene, allora qualcosa rimane dentro.


Abstract - Prima di leggere le parole

Campi Bisenzio 16 novembre 2007
PRIMA DI LEGGERE LE PAROLE
Loredana Farina

1 - I PRELIBRI
“A. Ma a che cosa serve un libro?
B. A comunicare il sapere, o il piacere, comunque ad aumentare la conoscenza del mondo.
A. Quindi, se ho ben capito, serve a vivere meglio.
B. Spesso sì.”
Bruno Munari - I PRELIBRI - Corraini, 2003 (Ed. originale 1980)

2 - I LIBRI-GIOCO
“La lettura è un atto complesso che precede la decodificazione delle lettere a stampa.
Se è vero che ‘nulla è nella mente che non sia stato prima nei sensi’ - come dice Tommaso d’Aquino - credo che i libri per bambini piccoli debbano essere oggetti comunicanti in sé e che la loro lettura sia prima di tutto lettura di materiali e di forme.”
Loredana Farina - Il libro-gioco un po’ mestiere, un po’ passione

NUOVI LIBRI COI BUCHI - La coccinella (Ed. originale 1977)
I LIBRI NIDO - La coccinella
Martin Perrin - UNA VELA SUL MARE - Panini ragazzi

3 - IL PROCESSO DI ASTRAZIONE
Dall’oggetto vero all’oggetto rappresentato.
ACCAREZZAMI (5 titoli) - Edicart

4 - AMICI DI CARTA
Autoidentificazione con un personaggio, quasi sempre un animale antropomorfizzato
Richard Scarry - IL LIBRO DEI MESTIERI - Mondadori (Ed. originale 1963)
Richard Scarry - IL LIBRO DELLE PAROLE - Mondadori (Ed. originale 1963)
Richard Scarry - IL GIRO DEL MONDO - Mondadori (Ed. originale 1965)
Richard Scarry - PRIMO DIZIONARIO - Mondadori (Ed. originale 1966)
Richard Scarry - IL LIBRO DEI NUMERI - Mondadori
Richard Scarry - LE PIÙ BUFFE STORIE - Mondadori
Richard Scarry - TUTTI A SCUOLA - Mondadori
Richard Scarry - CHE COSA FARE QUANDO PIOVE - Mondadori
Dick Bruna - MIFFY - Panini (nata nel 1955)
Annette Tison - Talus Taylor - BARBAPAPÀ - Piemme (nati nel 1970)
Altan - PIMPA - Panini (nata nel 1975)
Eric Hill - SPOTTY - Fabbri (nato nel 1980)
Lucy Cousins - PINA - Mondadori (nata nel 1996)
Nicoletta Costa - GIULIO CONIGLIO - Panini (nato nel 2001)

5 - RICONOSCERE GLI OGGETTI - INDIZI
Altan - I PUNTINI ROSSI - EL
M. Perrin - GIRA E RIGIRA ALLA FATTORIA - Nord-Sud
G. Quarenghi G. Orecchia - LUPO, LUPO, MACI SEI? - Giunti
M.E. Agostinelli - SEMBRA QUESTO, SEMBRAQUELLO - Babalibri (ed. originale 1969)

6 - ANCORA ANIMALI
Pittau e Gervais - -I CONTRARI - Il Castoro bambini
Pittau e Gervais - IL FILO ROSSO - Il Castoro bambini

7 - LIBRI A TRE DIMENSIONI
Nick Denchfiel - PINO PULCINO - Ape Junior
N. Powers, C. Embleton - CUCÙ CHI SONO? - Mondadori

8 - TABÙ (?)
Benoit Charlot - CACCANIMALI - Ape Junior
S. Blake - CACCAPUPÙ - Babalibri
W. Holzwart, W. Erlbruch - CHI ME L’HA FATTAIN TESTA? - Salani

9 - LE PAROLE E LA VOCE
Fiabe, favole e un burattino bugiardo.
G. Quarenghi, N. CostaHANSEL E GRETEL - Nuages, 2005
A. Abbatiello, Grimm - LA PAPPA DOLCE - Fabbri, 2000
C. Carrer - LA BAMBINA E IL LUPO - Topipittori, 2005
L. Zwerger - LE FIABE PIÙ BELLE - Nord-Sud, 2006
L. Zwerger - CAPPUCCETTO ROSSO - Nord-Sud, 2003
A.L. Cantone - CAPPUCCETTO ROSSO - Fabbri, 2001
P. Corentin - SIGNORINA SI-SALVI-CHI-PUÒ - Babalibri, 2006
CARTE IN TAVOLA - Fatatrac
F. De Poli, A. Rauch - PINOCCHIO - La Biblioteca Junior
C. Collodi, R. Innocenti - PINOCCHIO - La margherita

10 - I CLASSICI DEL PICTURE BOOK
Il più originale contributo dato dalla letteratura per l’infanzia alla letteratura in genere.
Leo Lionni - PICCOLO BLU E PICCOLO GIALLO - Babalibri, 1999 (ed. originale 1959)
Maurice Sendak - NEL PAESE DEI MOSTRI SELVAGGI - Babalibri, 1999 (ed. originale 1967)
Eric Carle - ADAGIO, ADAGIO, ADAGIO DICE IL BRADIPO - Mondadori
Eric Carle - IL PICCOLO BRUCO MAISAZIO - Mondadori
Eric Carle - PAPÀ, MI PRENDI LA LUNA, PER FAVORE? - La margherita
Eric Carle - SOGNO DI NEVE - Il Castoro bambini

11 - A SCUOLA
K. Pacovska - ALPHABET - Ravensburger
B. Munari - ALFABETIERE - Corraini
N. Costa - L’ALFABETO DELLA SCUOLA - Emme

12 - I SILENT BOOK o LIBRI SENZA PAROLE
Attraverso un’osservazione attenta e silenziosa delle immagini il lettore è indotto a “pensare” alle parole, a lasciarle affiorare, a dirle sottovoce.
I. Mari - IL PALLONCINO ROSSO - Babalibri (ed. originale 1967)
G. Muller - INDOVINA CHE COSA SUCCEDE - Babalibri
M. Celija - CHIUSO PER FERIE - Topipittori

13 - RIDERE FA PENSARE
Ridere scarica le tensioni e mette in moto la riflessione. Ridere ci fa bene.
M. Ramos - MAMMA! - Babalibri
B. Cole - LA MAMMA HA FATTO L’UOVO - Emme

 




Editoria allo staccio - Seconda serie 2008

Incontri di orientamento su novità e tendenze dell’editoria per ragazzi
Seconda serie: marzo-maggio 2008

Gli incontri sono rivolti a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi, e affrontano temi della letteratura e della divulgazione con particolare riferimento alle novità e alle tendenze emergenti dal panorama delle offerte editoriali. Il ciclo proseguirà nel 2008 e nel 2009 con altri 9 incontri.

 

Programma

Lunedì 3 marzo
Ore 10.00-12.30
HUGO CABRET E GLI ALTRI: I MIGLIORI DEL 2007

Introduzione
Risultati del sondaggio annuale di LiBeR svolto con la partecipazione di una giuria di oltre 40 esperti – composta da studiosi, docenti universitari, bibliotecari, librai – per individuare i migliori libri pubblicati nell’anno.

Giorgia Grilli
ricercatrice di Letteratura per l’infanzia, Università di Bologna
Buio in pagina: c’è il cinema di Méliès

Conversazione con Brian Selznick
Autore de La straordinaria invenzione di Hugo Cabret edito in Italia da Mondadori, opera che ha conseguito il maggior numero di segnalazioni dalla giuria di LiBeR

Dibattito con il pubblico
Al termine dell’incontro sarà consegnata all’Autore la targa con il riconoscimento conferito da LiBeR

Si ringraziano il Festival Minimondi di Parma e la casa editrice Mondadori per aver consentito l’incontro con Brian Selznick


Venerdì 11 aprile

Ore 9.30-12.30
Carla Poesio
studiosa di letteratura per l’infanzia
La seduzione del lettore
Tendenze, tentativi, sperimentazioni nell’editoria per ragazzi emerse nella recente Fiera di Bologna


Martedì 6 maggio

Ore 9.30-12.30
William Grandi
studioso di letteratura per l’infanzia
Narrazioni incantate
Caratteri, temi e orizzonti attuali della letteratura fantastica

-----------------------------

Gli incontri si svolgeranno presso la Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
La partecipazione è gratuita, previa iscrizione

Come raggiungere la sede degli incontri
Dove dormire a Campi Bisenzio

Incontri promossi da:
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 – Fax 055 8959601 – e-mail: biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it

Segreteria e iscrizioni: Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307 – 055 8966577 – Fax 055 8953344– e-mail: convegni@idest.net 

 




I servizi per bambini e ragazzi nelle biblioteche pubbliche

Un’indagine e le prospettive di sviluppo in Toscana
Seminario
Campi Bisenzio, 7 novembre 2006, ore 9.30-13.00
Biblioteca di Villa Montalvo

Sulla base dell’indagine realizzata nell’ottobre 2005 dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi, attivo presso la Biblioteca di Villa Montalvo di Campi Bisenzio, una riflessione sullo stato dei servizi e sulle linee di sviluppo delineate dalla Regione Toscana.

 

Programma

Misurazione e qualità dei servizi delle biblioteche pubbliche
Giovanni Solimine (Docente di biblioteconomia)
Abstract dell'intervento

Le linee di sviluppo dei servizi in Toscana
Claudio Rosati (Dirigente del Settore Musei, Biblioteche, Istituzioni Culturali della Regione Toscana)

Comunicazione
Insegnanti e biblioteche per ragazzi
Sandra Landi (Presidente IRRE Toscana)

Al temine dei lavori presentazione dell’aggiornamento 2006 di:
Almeno questi! Bibliografia di base del libro per ragazzi

Documentazione
L'indagine sui servizi bibliotecari per bambini e ragazzi in Toscana
La bibliografia di base del libro per ragazzi

Come raggiungere la sede

-------------------
 
Seminario promosso dal
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 - Fax 055 8959601
                                                                                                
Segreteria e organizzazione dei seminari Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
tel. 055 8944307 - Fax 055 8953344
convegni@idest.net


Misurazione e qualità dei servizi nelle biblioteche pubbliche

Abstract dell’intervento di Giovanni Solimine
Campi Bisenzio, 7 novembre 2006

La qualità dei servizi delle biblioteche pubbliche si misura rilevando l’efficacia della loro azione (e cioè la loro capacità di aderire alla mission per cui sono state istituite) e l’efficienza con cui vengono utilizzate le risorse disponibili.
Le biblioteche pubbliche hanno l’esigenza di verificare costantemente efficienza, efficacia e qualità, monitorando il proprio funzionamento e la soddisfazione dei loro utenti. Ciò richiede una capacità di adeguare progressivamente le prestazioni ai mutamenti che intervengono nel contesto. Un sistema di monitoraggio in linea con questi obiettivi deve essere motivante per chi è chiamato ad applicarlo, parametrizzabile  e flessibile, finalizzato all’autovalutazione.
I dati raccolti devono essere elaborati attraverso la costruzione di indicatori “parlanti”, che forniscano con immediatezza la valutazione delle performance e che possano essere utilizzati per un confronto fra casi simili. Il sistema che la Regione Toscana si appresta ad adottare nelle sue biblioteche pubbliche è ispirato a questi principi. Segue una presentazione delle caratteristiche del sistema proposto.




Biblioteche per ragazzi e promozione della cultura scientifica

Seminario
Campi Bisenzio, 16 ottobre 2006, ore 9.30-17.30
Biblioteca di Villa Montalvo

La divulgazione scientifica offre oggi motivi di interesse nuovi e inconsueti, in particolare per bambini e ragazzi. Si ampliano e si rinnovano i luoghi della divulgazione (festival, caffè scientifici, science center ed exhibit, Internet e giochi interattivi, teatro, televisione, ecc.) che coinvolgono un pubblico sempre più ampio e diversificato. D’altra parte sono a tutti noti i ritardi dell’Italia sul fronte della ricerca, le difficoltà di trasformare molte esperienze ed eventi di promozione della cultura scientifica da occasioni di intrattenimento in una rete che renda solida e permanente la circolazione delle informazioni e supporti un approfondimento delle conoscenze. Il seminario intende proporre una riflessione su presupposti, risorse e metodologie di un’avanzata attività di divulgazione della cultura scientifica rivolta all’utenza delle biblioteche per bambini e ragazzi.

/cmp/Convegni/Biblioteche per ragazzi_ cultura scientifica.pdf Una bibliografia di riferimento proposta dalla Biblioteca Servizi Bibliografici della Regione Toscana

Programma

Prima sessione
Ore 9.30-13.00

Le nuove frontiere della cultura scientifica
Vittorio Bo (Direttore del Festival della Scienza di Genova)

I libri di divulgazione scientifica per bambini e ragazzi
Vichi De Marchi (Scrittrice e giornalista)

La scienza in TV: come è cambiata la comunicazione scientifica per ragazzi
Giosué Boetto Cohen (Giornalista e regista televisivo, RAI Educational)

Ore 13.00 Buffet

Seconda sessione
Ore 14.00-17.30

L’esperienza di una biblioteca pubblica
Tiziana Nanni (Responsabile Sala Borsa Ragazzi, Bologna)

I centri di ricerca si rivolgono ai ragazzi: risorse on line e in loco
Francesca Brunetti (Bibliotecaria INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri)

Giocare sulla scienza: esperienze a confronto
Daniela Becherini (Divulgatrice scientifica, Associazione Googol, Parma)

Come raggiungere la sede

----------------------

Seminario promosso dal
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 - Fax 055 8959601 

Segreteria e organizzazione dei seminari Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
tel. 055 8944307 - Fax 055 8953344
convegni@idest.net




Biblioteca... me li compri?

Mercato editoriale e politiche di sviluppo delle raccolte delle biblioteche per ragazzi

Seminario per i bibliotecari toscani che lavorano nelle biblioteche per ragazzi
Biblioteca degli Intronati
Siena
Lunedì 24 ottobre 2005

Programma

/cmp/Convegni/biblio24 ottobre2005.pdf Bibliografia in formato. pdf

Seminario promosso da
Regione Toscana
e Comune di Campi Bisenzio

Nell'ambito delle attività del
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

Segreteria e organizzazione dei seminari Idest srl

Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
tel. 055 8944307 - Fax 055 8953344
convegni@idest.net




Biblioteca... me li compri? - Programma

   
9,30    Registrazione dei partecipanti
   
10,00    Saluti di:
   Mariella Zoppi
, Assessore alla Cultura della Regione Toscana
   Silvana Biasutti, Assessore alla Cultura e al Turismo dell'Amministrazione
   provinciale di Siena
   
Harry, Geronimo... e gli altri? Il libro per ragazzi tra tendenze editoriali e preferenze di lettura
   
10,30    Novità librarie e preferenze di lettura: mondi comunicanti 
   o universi paralleli?

   Domenico Bartolini, Riccardo Pontegobbi
, direzione di LiBeR
   
11,15    Alla ricerca dei libri “utili”
   Carla Poesio, Maria Letizia Meacci, Domenico Bartolini, 
   Riccardo Pontegobbi
parlano con il pubblico di libri, qualità
   e scelte di lettura
   
12,00    Discussione
   
13,00    Buffet
   
Selezioni bibliografiche e acquisizioni nelle biblioteche per ragazzi
   
14,00    Politiche e criteri di sviluppo delle raccolte nel quadro della cooperazione
   tra biblioteche

   Luigi Paladin
, Scuola IAL Brescia
   
14,45    Comunicazioni
   
-    "Un libro è" e "Tempo lib(e)ro". L’esperienza della Provincia di Milano
   Miranda Sacchi
, bibliotecaria
   
-    Superlettori e superlibri nelle biblioteche del Consorzio bibliotecario
   Nord-Ovest Milano

   Elena Dadda
, bibliotecaria
   
-    "Lo stuzzicalibro": il percorso della Provincia di Genova
   Donatella Curletto
, bibliotecaria
   
17,00    Discussione
   
18,00    Conclusione dei lavori
   
   
   



Almeno questi!

I libri di base della biblioteca per bambini e ragazzi

Seminario per i bibliotecari toscani che lavorano nelle biblioteche per ragazzi
Presentazione della bibliografia di base della biblioteca per bambini e ragazzi promossa dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Campi Bisenzio, Via di Limite 15
Lunedì 10 ottobre 2005

Programma

Seminario promosso da
Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio

Nell'ambito delle attività del
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

Segreteria e organizzazione dei seminari Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
tel. 055 8944307 - Fax 055 8953344
convegni@idest.net




Almeno questi! - Programma

8,30 Registrazione dei partecipanti
9,00 Saluti di:
Mariella Zoppi, Assessore alla Cultura della Regione Toscana
Fiorella Alunni, Sindaco di Campi Bisenzio
La bibliografia di base della biblioteca per bambini e ragazzi promossa dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
9,30 Un servizio per le biblioteche della Toscana
Claudio Rosati, Regione Toscana
10,00 Informazione bibliografica e ruolo delle biblioteche pubbliche Mauro Guerrini, Docente di biblioteconomia all'Università di Firenze, Presidente AIB
10,45 Documentazione e orientamento nel settore del libro per bambini e ragazzi
Domenico Bartolini, Riccardo Pontegobbi, Direzione di LiBeR
11,30 Presentazione della bibliografia
Selene Ballerini, documentalista Idest
12,00 Dibattito
13,00 Termine dei lavori



Premesse e promesse editoriali

Un panorama critico delle offerte editoriali
Incontro con Carla Poesio e Beatrice Masini


Biblioteca di Villa Montalvo
Campi Bisenzio
Giovedì 21 aprile 2011

Ore 9.30-12.30

LiBeRWEB Video

I video del portale Trool sull'incontro

Programma

Premesse e promesse editoriali – Mantenute? disattese? ampliate?

Carla Poesio
studiosa di letteratura per ragazzi

La produzione libraria ha appena attraversato una fase calante dovuta agli effetti della crisi economica e lascia intravedere segnali interessanti di ripresa anche sul piano della qualità delle offerte. Ricco è il panorama delle novità presentate alla Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna. Si può già delineare un quadro delle tendenze in atto per capire se le nuove “promesse editoriali” si stanno confermando o vengono disattese?

Bambini nel bosco “miglior libro del 2010”

Colloquio con la scrittrice Beatrice Masini, il cui libro Bambini nel bosco, edito da Fanucci, è stato selezionato come il miglior libro del 2010 da una giuria di oltre 50 esperti nominata da LiBeR.

Informazioni e iscrizioni

L’incontro è rivolto a bibliotecari, insegnanti ed educatori e a chi opera nel campo dei libri per bambini e ragazzi.

SEDE: Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio
Come raggiungere la biblioteca

Incontro promosso da:
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo
Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8959600 – Fax 055 8959601
E-mail: biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it

Segreteria e iscrizioni:

Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net


Altre iniziative

Iniziative promosse da LiBeR e LiBeRWEB

Moduli
Indagine sui servizi bibliotecari per bambini e ragazzi in Toscana
Seminari e convegni
Archivio delle iniziative
Almeno questi!
In difesa delle biblioteche
Saggio leggere



Il giardino dei musi eterni

Incontro con Bruno Tognolini
Vincitore del premio LiBeR

organizzato da Biblioteca Tiziano Terzani, in collaborazione con LiBeR

5 aprile 2018, ore 17
Foyer del Teatrodante Carlo Monni
Piazza Dante, 23, 50013 Campi Bisenzio

Lo scrittore Bruno Tognolini presenterà il suo libro Il giardino dei musi eterni, vincitore del premio LiBeR, con letture di brani dell’opera a cura dell’attrice Sara Guasti.

Il Giardino dei musi eterni (Salani) è “una storia in grado di condurci nel tempo, nel dopo, nel sempre, di un romanzo giallo che racconta di animali e di eternità”, ed è il libro per ragazzi più premiato dell’anno: oltre ad aver ricevuto il premio LiBeR, è finalista al Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2018, Categoria +11, ed è stato scelto come Libro dell’anno a Fahrenheit.

Premio LiBeR a Bruno Tognolini

Il giardino dei musi eterni miglior libro per ragazzi del 2017 secondo la giuria di LiBeR
Quali sono stati i migliori libri per ragazzi usciti nel 2017? Questa la domanda posta da LiBeR a 56 esperti (librai, bibliotecari, docenti, studiosi e ricercatori) secondo le cui indicazioni Il giardino dei musi eterni di Bruno Tognolini, edito da Salani, è risultato il miglior libro per ragazzi del 2017.
I risultati del Premio LiBeR saranno pubblicati nel portale www.liberweb.it e su LiBeR 118, che uscirà in occasione della Fiera del Libro per ragazzi di Bologna con un’interessante intervista di Nicoletta Gramantieri all’Autore.

Informazioni

Sede dell’incontro
Foyer del Teatrodante Carlo Monni
Piazza Dante, 23, 50013 Campi Bisenzio

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

Segreteria
Idest srl – Villa Montalvo – Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8966577 – Fax 055 8953344 - E-mail: convegni@idest.net




Gli appuntamenti con LiBeR alla Fiera del Libro per ragazzi

Bologna, 26-29 marzo 2018

Tempo di (super)eroi

Presentazione del numero 118 di LiBeR – Lunedì 26 marzo –  Caffè degli Autori – ore 11.00
Un viaggio tra eroi e supereroi dell’immaginario contemporaneo di bambini e ragazzi con la partecipazione di Giulio Cederna, Davide Pace, Valentina Conti e Gabriela Zucchini, ospiti di Giovanni Nucci al Caffè degli autori.

Il giardino dei musi e dei premi!

Il libro per ragazzi più premiato dell’anno – Lunedì 26 marzo – Sala Allegretto – ore 14.30
Incontro con Bruno Tognolini, autore de Il giardino dei musi eterni (Salani), il libro per ragazzi più premiato dell’anno: finalista al Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2018, Categoria +11, Libro dell’anno a Fahrenheit, premio LiBeR. Intervengono con l’Autore: Giuseppe Festa, scrittore; Domenico Bartolini, LiBeR; Nicoletta Gramantieri, bibliotecaria.

Con cura e con passione

L’esperienza dell’ospedale pediatrico Meyer – Martedì 27 marzo – Caffè degli Autori – ore 11.30
Il valore terapeutico e psicologico della lettura ad alta voce nell’esperienza dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Relatori: Gianpaolo Donzelli, Professore Ordinario di Pediatria, Università degli Studi di Firenze e Presidente della Fondazione Meyer; Daniela Papini, Responsabile Umanizzazione delle cure Ospedale pediatrico Meyer - Direzione Scientifica LudoBiblio Ospedale pediatrico Meyer; Manuela Trinci, psicoterapeuta infantile e saggista - Direzione Scientifica LudoBiblio Ospedale pediatrico Meyer. Con la partecipazione di LiBeR. Moderatore Giovanni Nucci.

Reale e immaginario unitevi!

Intervista a Francesco d'Adamo – Martedì 27 marzo al Caffè degli Autori – ore 16.30
Francesco d'Adamo
, vincitore del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2018 e autore della lecture “Reale e immaginario unitevi!”, pubblicata nel numero 118 di LiBeR, sarà intervistato da Ilaria Tagliaferri e Paolo Fabrizio Iacuzzi.

Le riviste illustrate e l'illustrazione per riviste

The Illustrators Survival Corner – Martedì 27 marzo – Area Workshop e Masterclass (pad. 32) – ore 17.00
Relatori: Simone Sbarbati, Frizzifrizzi; Maria La Duca (ILIT), Carie, Domenico Bartolini, LiBeR.

Carla Poesio, a woman of passion: studiare, interpretare, scrivere di libri per ragazzi

Omaggio alla memoria della critica letteraria Carla Poesio – Mercoledì 28 marzo - Sala Bolero – ore 10,00
Bologna Children's Book Fair rende omaggio alla memoria della critica letteraria Carla Poesio, insieme a docenti universitari, ai direttori delle principali riviste del settore e a giornalisti internazionali. Sarà inoltre presentato il Premio Carla Poesio che dal 2019 premierà la miglior tesi di laurea italiana dedicata alla letteratura per l’infanzia. Relatori: Emy Beseghi, Università di Bologna; Pino Boero, Università di Genova; Caterina Del Vivo, ex responsabile Archivio storico “Gabinetto G.P. Vieusseux, Firenze; Silvana Sola, Presidente IBBY Italia; Letizia Galli, autrice e illustratrice; Donatella Trotta, giornalista e autrice; rappresentanti delle principali riviste italiane di libri per ragazzi: Domenico Bartolini, LiBeR; Barbara Schiaffino e Walter Fochesato, Andersen; Paola Parlato, Il Pepeverde; Giordana Piccinini, Hamelin.

Per l'occasione LiBeR ha preparato un elenco completo dei contributi di Carla Poesio pubblicati sulla rivista dal 1988 al 2015

Lo stand di LiBeR

LiBeR è presente alla Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna – Padiglione 25 stand B10
La fiera si svolge dal 26 al 29 marzo 2018 (dal 26 al 28 ore 9.00-18.30, il 29 ore 9.00-15.00).
L’accesso alla fiera è riservato unicamente agli operatori del settore – Informazioni sulla fiera

Informazioni su LiBeR
Idest, Villa Montalvo - Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 8944307, fax 055 8953344, e-mail liber@idest.net




Guardare dentro l’abisso

Il suicidio adolescenziale e la letteratura per ragazzi - Presentazione del numero 117 di LiBeR

Venerdì 23 febbraio, ore 17.30
Biblioteca delle Oblate - Sala conferenze

Il suicidio è la seconda causa di morte nel mondo sotto i 20 anni e - come scrivono Antonio Piotti e Roberta Invernizzi - "rappresenta uno degli enigmi più dolorosi".
Il tentativo dei ragazzi, spesso portato a termine, di cancellarsi volontariamente dalla scena viene affrontato nel numero 117 di LiBeR (sommario) come fenomeno multidimensionale, sia dal punto di vista sociale e psicologico che nella letteratura. Le voci degli scrittori e degli studiosi, attraverso l'analisi di romanzi, serie televisive e film, sostengono le ragioni e le "metamorfosi" necessarie per dare alla vita una nuova chance.

Interventi di:

Antonio Piotti
filosofo e psicoterapeuta Minotauro Milano

Roberta Invernizzi
psicologa e psicoterapeuta Azienda socio sanitaria di Lecco

Con il coordinamento della direzione di LiBeR e la partecipazione di altri autori di contributi pubblicati sulla rivista

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Sede dell’incontro

Biblioteca delle Oblate - Via dell'Oriuolo, 24 - Tel. 055 2616512
email: bibliotecadelleoblate@comune.fi.it - www.biblioteche.comune.fi.it

Informazioni

Idest srl – Villa Montalvo – Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Il mondo liquido

L’acqua nei libri per bambini e ragazzi
Seminario

Promosso da Comune di Campi Bisenzio, con la Biblioteca Tiziano Terzani, Publiacqua, Water Right and Energy Foundation

in collaborazione con LiBeR

Giovedì 19 ottobre 2017
Ore 9.00-12.30
Campi Bisenzio
Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini
Piazza Dante

L’acqua, oltre a rappresentare una preziosa risorsa naturale, è anche origine e fonte di continue trasformazioni, non solo per nella sfera ambientale e sociale, ma anche nel mondo dei libri e delle storie. C’è l’acqua sognata e disegnata, e quella indagata, desiderata e riscoperta: attraverso vari contributi pubblicati nel numero 115 di LiBeR (lug.-set. 2017) il mondo liquido è stato attraversato in un viaggio tra paesaggi e ambienti diversi, che tocca luoghi e idee fondamentali, sia per le buone pratiche del vivere civile che per le conoscenze condivise, divulgative e narrative.
Prendendo lo spunto dai contributi presenti su LiBeR, sul tema è stato promosso un seminario che si terrà giovedì 19 ottobre dalle 9 alle 12,30 a Campi Bisenzio: una preziosa occasione per raccogliere nuove riflessioni e suggestioni sul mondo dell’acqua.

Programma

ore 9
Saluti delle autorità
Comune di Campi Bisenzio
Publiacqua
Water right Foundation

Coordinamento dei lavori Direzione di LiBeR

ore 9.30-10.05
Franco Cambi
già docente di Filosofia dell'educazione, Università di Firenze
Un simbolo fluido
L’acqua, come risorsa multiforme ma anche come simbolo legato all’immaginario, ricopre nella storia umana un ruolo significativo, che ritroviamo nella scienza ma anche nelle religioni, nelle indagini filosofiche e nel mondo narrativo.

Ore 10.05-10.45
Angela Dal Gobbo
Insegnante e esperta di illustrazione
Gocce di colore
Dal blu delle onde al verde della vegetazione, passando attraverso pesci che sorridono e raffinati giochi visivi: l’acqua negli albi illustrati si veste di colori e forme indimenticabili.

Pausa (15 min)

11.00-11.45
Adolfina De Marco
Esperta di promozione della lettura
Metafore liquide
Al confine tra realtà e immaginazione, il mondo dell’acqua diventa nei libri per ragazzi metafora del percorso avventuroso che porta l’uomo a crescere e a realizzarsi.

11.45-12.30
Francesca Brunetti
Bibliotecaria
Una risorsa da esplorare
Profondità marine da esplorare, stagni che si animano ed esperimenti: i libri di divulgazione sull’acqua aiutano a conoscere e a rispettare una risorsa fondamentale per il pianeta.

Informazioni
 

Il seminario è parte di un progetto di promozione della lettura, informazione ed educazione ambientale, realizzato grazie alla collaborazione tra il Comune di Campi Bisenzio, con la Biblioteca Tiziano Terzani, Publiacqua, Water Right and Energy Foundation e Idest con la rivista LiBeR.
Il progetto nell’anno scolastico 2017-2018 porterà nelle scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio di Campi Bisenzio i libri più significativi sul tema, che saranno abbinati a letture animate e alla possibilità di essere recensiti dai ragazzi.

Sede
Palazzo Comunale - Sala Consiliare - Piazza Dante 50013 Campi Bisenzio
Come raggiungere la sede del seminario

Segreteria
Idest srl - Villa Montalvo - Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net





Alla scoperta dei giovani lettori

Tre incontri per una riflessione sulla promozione della lettura rivolta ai ragazzi tra gli 11 e i 14 anni

18 ottobre, 8 e 22 novembre 2012
Biblioteca Pubblica Ernesto Ragionieri

Piazza della Biblioteca, 4
Sesto Fiorentino

La promozione della lettura rivolta ai giovani adolescenti è spesso lo scoglio più difficile che gli operatori delle biblioteche, così come i genitori e gli insegnanti, si trovano a dover affrontare.
In particolare, lo è ancor di più la promozione della lettura per la fascia di età compresa tra gli 11 e i 14 anni, età importante e delicata di passaggio tra il mondo dell’infanzia e quello dell’adolescenza.
Esiste, per chi opera nel campo della cultura in generale e delle biblioteche, una sfida da affrontare, che è quella di inventarsi modi nuovi “attraenti, appassionati e appassionanti” per conservare e accompagnare questa utenza alla scoperta del libro e anzi, stimolarla alla lettura attraverso progetti nei quali possano riconoscersi e divertirsi.
Il progetto “Alla scoperta dei giovani lettori” nasce come prosecuzione di un percorso che l’Istituzione per i Servizi Culturali Educativi e Sportivi del Comune di Sesto Fiorentino e la Biblioteca Ernesto Ragionieri hanno avviato e intendono proseguire in tale direzione, ovvero quello della comprensione di questa tipologia di utenza e dell’ideazione di progetti di promozione della lettura ad essa destinati.
Il progetto è promosso dalla Biblioteca Ernesto Ragionieri di Sesto Fiorentino e sostenuto dalla Regione Toscana come progetto di iniziativa regionale "Garantire il diritto di tutti all'informazione: biblioteche e archivi" per l'anno 2012 e realizzato in collaborazione con il Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi di Campi Bisenzio e LiBeR.
Prevede la realizzazione, presso la Biblioteca Ernesto Ragionieri di Sesto Fiorentino, di un ciclo di tre incontri dedicati alla promozione della lettura per la fascia di età 11-14 anni, con l’obiettivo di avviare una riflessione, con professionisti ed esperti del settore, su temi e buone pratiche relative alla promozione della lettura per questa fascia d’età, che possano essere d’aiuto per il bibliotecario, l’educatore e il genitore per rispondere alle domande: chi sono i giovani lettori? come scelgono i libri e quali storie li appassionano? come possiamo noi operatori appassionarli alla lettura? quali progetti possono funzionare e quali no?

Programma

Giovedì 18 ottobre - ore 16.30

Ragazzi reali e immaginati

Domenico Barrilà
psicologo
Ragazzini: il dovere di leggerli il piacere di capirli
Conoscere i lineamenti psicologici di una categoria sociale, in questo caso i cosiddetti preadolescenti, non significa conoscere l'adolescente che abbiamo di fronte. Il suo stile di vita si è strutturato su premesse solo in parte generali, perché ciò che definisce ogni singolo individuo sono soprattutto i fattori specifici, che appartengono solo a lui e che contribuiscono a determinare i finalismi del suo comportamento, quelle tipicità che ci permettono di riconoscerlo nella moltitudine e, di conseguenza, di educarlo con una strategia precisa, senza tirare a indovinare. Solo così l'impegno educativo diventa un piacere, sebbene faticoso, perché si arricchisce di una "trama" significativa.

Beatrice Masini
scrittrice
Ragazzi di carta. Protagonisti e lettori della letteratura per adolescenti
Chi sono oggi i ragazzi che leggono? E quelli che potrebbero leggere e non lo fanno? E chi sono i personaggi dei romanzi che offriamo loro? Un viaggio tra adolescenti veri e adolescenti di finzione, per capire come riuscire a farli parlare tra loro.

Giovedì 8 novembre - ore 16.30

La lettura degli adolescenti fra consumi culturali, comunicazione e promozione

Stefano Laffi
sociologo
I ragazzi del '99. Come è cresciuto chi è nato a cavallo del 2000?
Un modo per guardare una generazione è chiedersi cosa le succede attormo, quali sistemi di opportunità, quali vincoli, quali possibilità ha vissuto. Perché si è figli del proprio tempo almeno quanto dei propri genitori. I ragazzi degli anni zero sono nati nella meraviglia del digitale ma dentro l'incubo delle torre gemelle, leggono manga ma non hanno mai visto il Giappone, hanno visto la possibilità di visione superare l'esperienza personale, sono figli docili ma leggono libri apocalittici in cui gli adulti non ci sono più, sono dentro la crisi ma con consumi altissimi, nella caduta dell'autorità ma senza rivoluzione... Come si traduce tutto questo nello sguardo di un ragazzo o di una ragazza, nelle sue scelte di lettura e non solo?

Eros Miari
esperto di promozione della lettura
Cominciamo dal lettore: promuovere lettura tra strategie e passioni
Ci si interroga spesso sulla natura di una efficace strategia di educazione alla lettura: come fare? Da dove partire? Cominciare dal lettore, domandandosi chi sono, come e cosa leggono i ragazzi e le ragazze, è il punto di partenza di un progetto in cui la lettura non prova ad imporsi attraverso facili mode, ma incontra i propri lettori e li conquista.

Nicoletta Gramantieri
responsabile Servizi e Raccolte per bambini e ragazzi, Biblioteca SalaBorsa, Bologna
Un luogo in cui potersi attardare
Riflettere su libri e biblioteche, soprattutto quando si tratta di ragionare su servizi, spazi e attività per preadolescenti e adolescenti in un contesto sociale e demografico che cambia costantemente, porta a interrogarsi sul ruolo che una biblioteca pubblica debba assumere: considerazioni, dubbi e domande da condividere partendo dall’esperienza di Biblioteca Salaborsa Ragazzi.

Giovedì 22 novembre - ore 16.30

Offerte librarie e preferenze di lettura tra gli 11 e i 14 anni

Fernando Rotondo
studioso di letteratura per ragazzi
La frontiera della lettura: novità, tendenze, proposte
Sarebbe quello tra 11 e 14 anni, in cui il giovane lettore scompare, secondo la percezione di bibliotecari e lettori per ragazzi. Ma forse è una leggenda, come documenta l'Istat. Vale la pena allora di tentare una esplorazione di prima mano, de visu, con nomi e cognomi, tra autori e titoli, a proposito di novità, tendenze, filoni, serie, anticipazioni, previsioni, gusti e preferenze (di chi legge o scrive o edita).

Lodovica Cima
responsabile del settore ragazzi delle Edizioni San Paolo
Attraverso le storie
Quali sono i criteri di scelta e di valutazione editoriale, in Italia e all’estero, della narrativa per ragazzi, alla luce delle tendenze dei consumi culturali, della evoluzione del linguaggio narrativo e dei grandi canoni letterari. Come le storie e la scrittura sanno ascoltare e rappresentare il mondo dei ragazzi e la sua corsa verso il futuro nella contaminazione dei linguaggi.

Giuseppe Bartorilla
responsabile della Biblioteca dei ragazzi di Rozzano
Bucsity: segni di lettura nel web
www.bucsity.wordpress.com è il blog dedicato a libri e letture che la biblioteca dei ragazzi di Rozzano gestisce insieme a un gruppo di ragazzi delle scuole secondarie di primo grado, tutti di età compresa tra gli 11 e i 14 anni, che si muovono in totale autonomia e postano liberamente commenti su letture, libri, e notizie su eventi dedicati alla promozione della lettura. Nato sulla scorta di un progetto dedicato ai gruppi di lettura, bucsity col tempo si è trasformato in un contenitore di idee e buone pratiche, in cui confluiscono e si contaminano attività, tutte rigorosamente partecipate con i net-geners.

Meri Malaguti
direttore Organizzativo di Fondazione Aida/Teatro Stabile di Innovazione di Verona
I ragazzi diventano Critici in erba: esperienza di promozione della lettura in Trentino
Diventare critici letterari già a partire da 9 anni? Perché no! Questa la sfida del concorso di narrativa per ragazzi “Critici in erba” nato per promuovere la lettura nelle giovani generazioni e realizzato grazie al coinvolgimento di insegnanti, operatori e biblioteche del territorio trentino. Un progetto curato da Fondazione Aida-Teatro Stabile di Innovazione di Verona.


Materiali

Invito

La promozione della lettura rivolta ai ragazzi tra gli 11 e i 14 anni 
Bibliografia a cura della Biblioteca Luigi Crocetti di biblioteconomia, archivistica e scienze della documentazione della Regione Toscana

Alla scoperta dei giovani lettori
Una proposta di lettura a cura del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi, di Campi Bisenzio


All’assalto dei giovani lettori

È un progetto promosso dalla Biblioteca Ernesto Ragionieri
con il sostegno della Regione Toscana
la collaborazione del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi di Campi Bisenzio
e il coordinamento di LiBeR


La partecipazione è gratuita. Si richiede di confermare la propria partecipazione al numero 055 4496851

Informazioni

Referenti del progetto:
Dott.ssa Emanuela Totaro - Responsabile del Servizio Cultura e Biblioteca
Alessia Bittini, operatrice bibliotecaria Spazio Giovani della Biblioteca Ernesto Ragionieri

Biblioteca Pubblica Ernesto Ragionieri
Piazza della Biblioteca, 4
50019 Sesto Fiorentino
Telefono 055.4496851
info@bibliotecasestofiorentino.it

http://www.bibliotecasestofiorentino.it/2012/10/alla-scoperta-dei-giovani-lettori/




Leggere per sentirsi sollevati

Il nuovo servizio di biblioteca nell’Ospedale pediatrico Meyer

 

Incontro pubblico

Giovedì 12 giugno 2008
Ore 9.00-13.00

Dall’autunno del 2008 sarà attivo presso l’Ospedale pediatrico Meyer un servizio di biblioteca finanziato dalla Regione Toscana e gestito e reso operante dalla Fondazione Meyer, dalla Biblioteca di Villa Montalvo di Campi Bisenzio, dall’Associazione Helios e dalla collaborazione degli educatori della Ludoteca dell’Ospedale Meyer. L’incontro pubblico di giovedì 12 giugno prevede la presentazione del progetto e un confronto su temi ed esperienze di lettura in ambito pediatrico.

Programma

Saluti

Paolo Morello
Direttore A.O.U. Meyer

Susanna Giaccai
Regione Toscana - Settore biblioteche

Adriano Chini
Sindaco di Campi Bisenzio

Francesco Sarti
Presidente Associazione Helios

Introduzione

Carlo Barburini
Direttore della Fondazione Meyer

Relazioni

Il  piacere di leggere
Perché le storie non sono "medicine"!
Manuela Trinci
Psicologa e psicoterapeuta

Ehi... mi leggi una storia?
L'esperienza della biblioteca in ospedale a Modena
Rita Borghi
Biblioteche del Comune di Modena

“Ho ventiquattro bolle di morbillo”
Scrivere e leggere con i bambini di salute e malattia
Anna Sarfatti
Insegnante e scrittrice

Lo scaffale volante
Letture, racconti, laboratori, nei reparti e nella ludoteca dell'Ospedale Meyer
Nicolò Muciaccia, Paola Di Gioacchino
Ludoteca del Meyer                     

L’incontro si svolgerà presso la Ludoteca dell’Ospedale Pediatrico Meyer
Villa Ognissanti, Viale Pieraccini 24 - Careggi, Firenze

Per saperne di più sul progetto

Informazioni:
Fondazione Meyer
tel. 055 5662316
segreteria.fondazione@meyer.it




Gli appuntamenti con LiBeR alla Fiera del Libro per ragazzi

Bologna, 3-6 aprile 2017

Almeno questi!

Presentazione della decima edizione della bibliografia di base della biblioteca per ragazzi – Lunedì 3 aprile al Caffè degli Autori – ore 11.00
La bibliografia Almeno questi!, prodotta dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi – promosso da Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio e attivo presso la Biblioteca Tiziano Terzani – è uno strumento unico nel suo genere in Italia per l’ampiezza della copertura editoriale e i rigorosi criteri di selezione adottati, ispirati da scelte qualitative, e offre finestra panoramica sui libri in commercio per bambini e ragazzi.
La decima edizione della bibliografia – consultabile online in LiBeRWEB dal 3 aprile: http://www.liberweb.it/CMpro-v-p-337.html – sarà presentata da Domenico Bartolini (direzione di LiBeR) e Selene Ballerini, curatrice della bibliografia, ospiti di Giovanni Nucci al Caffè degli autori.

Il potente spettacolo della realtà nelle storie

Promosso dal Premio Ceppo di Pistoia – Martedì 4 aprile al Caffè degli Autori – ore 17.00
Lo scrittore Fabio Geda presenta la sua lectio (non) magistralis, scritta in occasione del conferimento del Premio Ceppo per l’infanzia e l’adolescenza 2017 e pubblicata sul numero 114 di LiBeR. L’autore sarà intervistato da Paolo Fabrizio Iacuzzi e Ilaria Tagliaferri, in collaborazione con LiBeR. Coordina Giovanni Nucci.

Un numero speciale di LiBeR

In Fiera sarà presentato il numero speciale di LiBeR (114 - apr.-giu. 2017) con:

Rotte di cittadinanza: il Mediterraneo, i corpi e le storie di chi viaggia, l’approdo e la vita in terre straniere nei racconti sui migranti
Raccontare oggi i migranti, mentre il Mediterraneo propone tragiche mareggiate di corpi e di storie, e il luogo di approdo offre, oltre a iniziative di generosa accoglienza e umanità, un clima di ostilità e pregiudizio, è diventato molto difficile. Occorre, prima di tutto, porsi numerose domande, alle quali – in vista del convegno a Campi Bisenzio il 20 aprile – su LiBeR 114 rispondono storici, sociologi, studiosi di letteratura per l’infanzia, bibliotecari e insegnanti: Franco Cardini, Michele Rak, Laura D’Alessandro, Vinicio Ongini, Silvana Sola, Manuela Trinci, Stefano Calabrese, Valentina Conti, Angela Dal Gobbo, Vichi De Marchi, Maria Grosso, Riccardo Pontegobbi, Domenico Bartolini, Gabriella Carrè, Silvia Pipino, Grazia Gotti e le interviste di Chiara Peri a Melania Mazzucco, Vinicio Ongini a Takoua Ben Mohamed, Elena Zagaglia ad Abderrahim El Hadiri, Angela Dal Gobbo ad Armin Greder, Adolfina De Marco a Francesco D’Adamo.

Premio LiBeR: il miglior libro del 2016
Quali sono stati i migliori libri per ragazzi usciti nel 2016? La risposta è nella prima parte del “Rapporto LiBeR 2017”, pubblicata su LiBeR 114, con l’anteprima dei risultati del sondaggio annuale di LiBeR. Melody di Sharon M. Draper (pubblicato in Italia da Feltrinelli) è il miglior libro del 2016 secondo le indicazioni di 57 esperti interpellati da LiBeR. Nello stesso numero di LiBeR anche un’interessante intervista all’autrice, raccolta da Federica Velonà.

Dove trovare LiBeR in Fiera

LiBeR è presente alla Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna - Stand B10 padiglione 25
La Fiera si svolge dal 3 al 6 aprile 2017 (dal 3 al 5 ore 9.00-18.30, il 6 ore 9.00-15.00).
L’accesso alla Fiera è rigorosamente riservato agli operatori del settore – Informazioni: http://www.bookfair.bolognafiere.it/visitare/informazioni-generali/2412.html

Informazioni su LiBeR
Idest, Villa Montalvo - Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 8944307, fax 055 8953344, e-mail liber@idest.net




Tra scienza e avventura

Sabato 21 aprile - ore 17.00
Caffè Letterario Le Murate - Firenze
Incontro con l'autore: Guido Sgardoli

The frozen boy di Guido Sgardoli, edito da San Paolo,
"Miglior libro del 2011" secondo il sondaggio di LiBeR


In collaborazione tra Caffè Letterario Le Murate e LiBeR nel venticinquesimo anniversario dalla fondazione della rivista.

Il protagonista di The frozen boy è Robert Warren, uno scienziato che ha partecipato alla realizzazione della bomba atomica nella seconda guerra mondiale. Lo ritroviamo pochi anni dopo in una base militare della Groenlandia alle prese con il suo senso di colpa: è lì per condurre ricerche scientifiche; in realtà ha l’intenzione di suicidarsi, ma proprio nel momento in cui sta per dar fine alla sua vita vede sepolta nei ghiacci qualcosa che attrae la sua attenzione. Si tratta di un ragazzo ibernato, ancora vivo, al quale Warren dedicherà tutte le sue cure e attenzioni – quelle che non ha saputo dare al proprio figlio morto in guerra – cercando di sottrarlo alla controllo dei militari e a ogni possibile accanimento scientifico. Il romanzo tocca quindi temi importanti, dal ruolo della scienza alla paternità, dal riscatto morale agli affetti.

La partecipazione è libera

Caffè Letterario Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
eventiletterari@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it



Raccontare la lettura

Incontri rivolti a bibliotecari, volontari e operatori impegnati nel campo della promozione della lettura per bambini e ragazzi

Sala Ribaud - Comune di Formia
via Vitruvio, 190

Ore 16.00-20.00

Locandina dell'evento

Programma

Mercoledì 16 novembre

Bruno Tognolini
Poeta per bambini e per vecchi
Leggimi forte
La lettura di storie come strumento di nutrizione e difesa dei bambini

Uno scrittore racconta e commenta la sua esperienza di lettore per sua figlia, descritta con Rita Valentino Merletti, studiosa e teorica della letteratura per l'infanzia, nel libro Leggimi forte. E discute con mamme e papà, e insegnanti e bibliotecari e altro vario popolo dei libri, sui modi, gli ostacoli, le strategie e le seduzioni della lettura ad alta voce, incastonando in queste discussioni le filastrocche per neonati e le illustrazioni del libro Mammalingua, e tante altre.

Mercoledì 23 novembre

Luigi Paladin
Psicologo, bibliotecario, esperto di letteratura per l’infanzia
Il bambino incontra i libri
Libri e letture per favorire la nascita del lettore

L’incontro intende offrire un’occasione di aggiornamento su quanto viene attuato come buone pratiche e suggerire delle indicazione per la scelta dei libri e sulle diverse modalità di lettura, anche alla luce delle più recenti scoperte cliniche e sperimentali da parte delle neuroscienze.
Verranno affrontati vari temi: il ruolo dei genitori, degli educatori e dei bibliotecari per favorire la nascita del lettore; la lettura dialogica come strumento di sviluppo delle competenze del bambino; cosa legge il bambino; criteri per scegliere e presentare i libri; proposte di libri e letture per i bambini da 0 a 6 anni.

Mercoledì 30 novembre

Eros Miari
Esperto di letteratura per l’infanzia e promozione della lettura
La scuola delle storie: da Morris Lesmore al Narratore
Educare a leggere, tra buoni libri e buone pratiche di lettura

In un celebre racconto di Saki, il Narratore contrappone una lettura cruda e appassionante a quella edificante e noiosa proposta da una zia ai suoi nipoti. Anche noi – come il Narratore – possiamo rispondere alle proposte fabbricate in serie di tanta editoria di mercato con la proposta di una letteratura di qualità che merita l’attenzione di bambini e ragazzi e dei loro educatori. Le buone letture e le buone pratiche di lettura – oggetto di questo incontro , con particolare attenzione alla fascia d’età della scuola elementare – sono il punto di partenza di una pratica educativa che “La scuola delle storie” propone al fine di rendere appassionante la lettura, a scuola e oltre la scuola.

I relatori

Bruno Tognolini è nato a Cagliari nel 1951, si è laureato al DAMS di Bologna nel '79, e ora vive un po' a Bologna, un po' a Lecce, e un po' in viaggio nei mille incontri coi lettori. Dopo un decennio di teatro negli anni '80 (drammaturgie con Vacis, Paolini, Baliani), è ormai da trent'anni per amore e mestiere scrittore "per bambini e per i loro grandi". Ha scritto poesie, romanzi e racconti (45 titoli coi maggiori editori nazionali), programmi televisivi (4 anni di Albero Azzurro e 13 di Melevisione), testi teatrali, saggi, videogame (Nirvana X-rom, dal film di Salvatores), canzoni e altre narrazioni. È premio Andersen nel 2007 e 2011. Altre notizie e testi su www.tognolini.com.

Luigi Paladin è psicologo, bibliotecario, esperto di letteratura per l’infanzia, docente incaricato di Psicologia sociale e Tecniche di animazione della lettura presso l’Università degli studi di Brescia, coordinatore e docente dei Corsi per bibliotecari della Scuola IAL-Lombardia di Brescia. Collabora con Nati per Leggere a livello locale e nazionale ed è responsabile della biblioteca specializzata “La vetrina” della Provincia di Brescia e della promozione della lettura della Coop. Co.Librì di Brescia. Premio Andersen 2005. Con Rita Valentino Merletti ha pubblicato: Libro fammi grande: leggere nell'infanzia (Idest, 2012) e Nati sotto il segno dei libri (Idest, 2015).

Eros Miari vive a Modena, dove è nato nel 1958. Dal 1983 si occupa di libri per ragazzi e di promozione della lettura. Nel 1999 è stato tra i fondatori della cooperativa Equilibri, per la quale costruisce progetti per biblioteche, editori, scuole e librerie, tutti finalizzati a far leggere bambini e ragazzi. Sempre nel 1999 ha pubblicato per Mondadori A che libro giochiamo?. Dal 2001 e fino all’ultima edizione è stato tra i curatori del programma Bambini e Ragazzi del Salone Internazionale del Libro di Torino. È tra i fondatori di “Fuorilegge”, sito internet e progetto che mette in rete la voglia di leggere dei giovani lettori. Insieme a Gabriela Zucchini cura Perleggere collana di saggi sull’educazione alla lettura dei ragazzi pubblicata da Equilibri. È curatore dal 2009 del “piccolo festival Libr’aria, libro e lettori all’aria aperta” (Albinea) e dal 2013 di “altreStorie. Passioni civili e sentimenti sociali” (Crema).

Libri e ragazzi

È un progetto promosso dalla Biblioteca comunale per bambini “La Casa dei Libri”
Con il coordinamento di LiBeR

La partecipazione è libera e gratuita

Informazioni

Biblioteca “La Casa dei Libri”
Via Cassio, 9B - Formia
tel. 0771-1978119
info@casadeilibriformia.it
www.casadeilibriformia.it
Facebook: lacasadeilibriformia

LiBeR
Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8966577 – Fax 055 8953344
e.mail: convegni@idest.net
www.liberweb.it




A scuola di lettura con Aidan Chambers

Giornata di formazione aperta alla partecipazione di insegnanti di ogni ordine e grado, bibliotecari, genitori ed educatori

Martedì 13 settembre 2016
h. 9,00–17,30
Firenze, Biblioteca delle Oblate (Via dell’Oriuolo, 24).

“La scuola delle storie” è un progetto di Equilibri, che unisce l’esperienza maturata dai propri operatori in anni di lavoro sul campo con bambini, ragazzi ed educatori, alla capacità di riflessione, di approfondimento critico e metodologico di Aidan Chambers, scrittore e saggista inglese, tra i più autorevoli protagonisti internazionali della riflessione sull’educazione alla lettura dei bambini e dei ragazzi.

La giornata fa parte di un ciclo di cinque appuntamenti con Aidan Chambers e con Equilibri:
- martedì 6 settembre – Piacenza – Biblioteca Ragazzi “Giana Anguissola”
- giovedì 8 settembre – Albinea (RE) – Biblioteca “Pablo Neruda”
- venerdì 9 settembre – Milano – Libreria dei Ragazzi
- lunedì 12 settembre – Roma – Biblioteca “Guglielmo Marconi”
- martedì 13 settembre – Firenze – Biblioteca delle Oblate

Cinque appuntamenti, cinque giornate di studi e approfondimenti operativi in biblioteche e librerie per definire gli strumenti e le metodologie per l’educazione dei giovani lettori. Equilibri, che da anni lavora con scuole e biblioteche alla formazione dei lettori, unisce l’esperienza dei suoi operatori alla capacità di riflessione e approfondimento critico di Aidan Chambers, autore ed educatore di fama internazionale, che nel corso di un workshop proporrà il suo metodo di conversazione sui libri e attorno ai libri, conosciuto nel mondo anglosassone con il termine Tell me.

La scuola delle storie è un progetto di Equilibri
sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura
con il patrocinio di  Forum del Libro e Ibby Italia
con la partecipazione di LiBeR

L'incontro a Firenze è in collaborazione con Biblioteca delle Oblate.

Per partecipare alla giornata di studi si richiedono l’iscrizione e il versamento della quota di iscrizione.

Iscrizioni e informazioni:
www.equilibri-libri.it
info@equilibri-libri.it 
www.facebook.com/Equilibriperleggere
cell. 3397802153




Gli appuntamenti con LiBeR alla Fiera del Libro per ragazzi

Bologna, 4-7 aprile 2016

Primi lettori e giovani adulti
Rapporto LiBeR sui due poli del panorama editoriale
Lunedì 4 aprile al Caffè degli Autori – ore 11.30

Da un lato albi, libri illustrati, libri gioco e in genere ciò che viene proposto ai lettori 0-6 anni, dall’altro la narrativa crossover e in particolare quella rivolta agli adolescenti e soprattutto ai giovani adulti. Questi due fronti costituiscono oggi gli ambiti di maggior sviluppo e impegno da parte della produzione nostrana (e non solo), confermando una forte tendenza alla polarizzazione del settore. Un’accurata analisi di questi fenomeni consente di tracciare le linee fondamentali dello stato attuale della produzione editoriale. Ma cosa si muove in mezzo ai due poli, che ne è della terra di mezzo rappresentata dal libro per i ragazzi e i preadolescenti? E, soprattutto, come si sta comportando l’indice di qualità complessivo della produzione?
Proveranno a rispondere a queste ed a altre domande Domenico Bartolini e Riccardo Pontegobbi, curatori dell’annuale Rapporto LiBeR ospiti di Giovanni Nucci al Caffè degli autori.

La letteratura fantastica, primo patrimonio dell’umanità
Incontro con Silvana De Mari

Promosso dal Premio Ceppo di Pistoia
Lunedì 4 aprile al Caffè degli Autori – ore 17.00
La scrittrice Silvana De Mari presenta la sua lectio (non) magistralis, con il “Decalogo del fantasy: 10 parole chiave per definire un genere letterario”, scritta in occasione del conferimento del Premio Ceppo per l’infanzia e l’adolescenza 2016 e pubblicata sul numero 110 di LiBeR. L’autrice sarà intervistata da Paolo Fabrizio Iacuzzi e Ilaria Tagliaferri, in collaborazione con LiBeR. Coordina Giovanni Nucci.

Dove trovare LiBeR in Fiera

LiBeR è presente alla Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna - Stand B10 padiglione 25
La Fiera si svolge dal 4 al 7 Aprile 2016 (dal 4 al 6 ore 9.00-18.30, il 7 ore 9.00-15.00).
L’accesso alla Fiera è rigorosamente riservato agli operatori del settore – Informazioni sulla Fiera

Informazioni su LiBeR
Idest, via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio (FI), tel 055 8944307, fax 055 8953344, e-mail liber@idest.net




Gli appuntamenti con LiBeR alla Fiera del Libro per ragazzi

Bologna, 30 marzo - 2 aprile 2015

Incontro con Helga Schneider

Promosso dal Premio Ceppo di Pistoia – Martedì 31 marzo al Caffè degli Autori
Helga Schneider sarà presente alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna, dove martedì 31 marzo alle ore 17 presso il Caffè degli Autori (tra il pad. 29 e 30). presenterà la Ceppo Ragazzi Lecture e sarà intervistata da Paolo Fabrizio Iacuzzi e Ilaria Tagliaferri, in collaborazione con LiBeR. Coordina Giovanni Nucci.

Nati sotto il segno dei libri

Presentazione del nuovo libro di Luigi Paladin e Rita Valentino Merletti – Mercoledì 1 aprile
Presso la Sala Suite - Centro Servizi - Blocco D 1° piano - dalle 9.30 alle 10.45, incontro con Rita Valentino Merletti e Luigi Paladin per la presentazione del loro nuovo libro su "Il bambino lettore nei primi mille giorni di vita", edito da Idest. Il libro segue il precedente Libro fammi grande che ha avuto un grande successo di critica e di lettori. Del nuovo libro è già possibile fare la prenotazione tramite il portale LiBeRWEB.

Alle 10.45, a conclusione dell'incontro, consegna del Premio LiBeR 2015 agli autori dei migliori libri del 2014 selezionati dalla giuria di LiBeR.

Biblioteche, censure e ragazzi: nuovi casi

Incontro promosso dalla Commissione Biblioteche e servizi per ragazzi AIB – Mercoledì 1 aprile
La Commissione nazionale Biblioteche e servizi per ragazzi AIB organizza mercoledì 1 aprile dalle 15.30 alle 17.30 presso la Sala Melodia - Centro Servizi Blocco B - l'incontro "Biblioteche, censure e ragazzi: nuovi casi".
Intervengono: Enrica Manenti (Presidente AIB), Pino Boero, Matteo Faglia, Francesca Pardi, Caterina Ramonda, Manuela Salvi, Bruno Tognolini - Modera Milena Tancredi
All'organizzazione dell'incontro ha contribuito LiBeR che nel numero 105 ha proposto un’ampia serie di interventi sul tema.

Dove trovare LiBeR in Fiera

LiBeR è presente alla Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna - Stand B10 padiglione 25
La Fiera si svolge dal 30 Marzo al 2 Aprile 2015.
L’accesso alla Fiera è rigorosamente riservato agli operatori del settore – Informazioni sulla Fiera

Informazioni su LiBeR
Idest, via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio (FI), tel 055 8944307, fax 055 8953344, e-mail liber@idest.net




Illustrazione, cinema e fumetto nei primi del Novecento: le stelle di Yambo

Un progetto di INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri e Museo Novecento

Febbraio/Marzo 2015

in collaborazione con:
Pragma Teatro
e con LiBeR Libri per Bambini e Ragazzi (5 Febbraio)
e Museo del Cinema di Torino (11 Febbraio)

Agli inizi del Novecento Yambo (Enrico Novelli) è uno dei precursori del genere fantascientifico e un pioniere del moderno racconto per immagini in Italia. Autore eclettico lavora come illustratore, caricaturista, scrittore ma anche regista. Nel 1910 realizza Un matrimonio interplanetario (1908) e agli anni Trenta risalgono numerose pubblicazioni legate all’editoria per ragazzi e diverse collaborazioni con i maggiori quotidiani del tempo. Gli incontri ospitati all’Osservatorio Astrofisico di Arcetri e al Museo Novecento gettano luce sulla sua eterogena produzione e, in particolar modo, sull’interesse nei confronti della scienza, contestualizzando l’attività di Yambo nel panorama storico di quegli anni.

Programma

Giovedì 5 Febbraio ore 17:00
Osservatorio Astrofisico di Arcetri (ingresso da via del Pian dei Giullari, 16)
Antonio Faeti (Studioso di letteratura per ragazzi, fumetto, illustrazione)
Il maestro di Ferdinand? Yambo scrittore più che attuale
introducono Paolo Tozzi e Francesca Brunetti (INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri)
in collaborazione con LiBeR (Libri per Bambini e Ragazzi)

Mercoledì 11 febbraio ore 17.30
Museo Novecento (P. Santa Maria Novella 10, Firenze)
Denis Lotti (Università degli Studi di Padova)
Un matrimonio interplanetario: i futuri orizzonti siderali secondo Yambo, tra avvenirismo e colonialismo
introduce Lapo Casetti (Università degli Studi di Firenze)
con proiezione del film “Un matrimonio interplanetario” di Yambo
in collaborazione con Museo del Cinema di Torino

Mercoledì 18 febbraio ore 17.30
Museo Novecento (P. Santa Maria Novella 10, Firenze)
Fabio Gadducci (Università di Pisa)
Fra narrativa e fumetto: la scienza fantastica di Yambo
introduce Paolo Tozzi (INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri)

Mercoledì 25 febbraio ore 17.30
Museo Novecento (P. Santa Maria Novella 10, Firenze)
Luca Mazzei (Università degli Studi Tor Vergata)
Fra il viale de Amicis e il West: itinerari magico-cinematografici di un illustratore col pallino della scienza
introduce Lapo Casetti (Università degli Studi di Firenze)

Giovedì 5 marzo ore 17.30
Osservatorio Astrofisico di Arcetri (ingresso da via del Pian dei Giullari, 16)
Paolo Caneppele (Österreichisches Filmmuseum, Vienna)
1910: La paura della cometa al cinema e nel mondo
introducono Antonella Gasperini e John Brucato (INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri)

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Informazioni

Come raggiungere le sedi degli incontri:
- Osservatorio Astrofisico di Arcetri (via del Pian dei Giullari 16, Firenze): http://www.arcetri.astro.it/po/images/arcetrimap.pdf
- Museo Novecento (Complesso dello Spedale delle Leopoldine - P. Santa Maria Novella 10, Firenze): http://www.museonovecento.it/info/#

Informazioni:
Per il Museo Novecento
Tel. 055-2768224, 055-2768558 (da lunedì a sabato 9.30-13.00 e 14.00 -17.00, domenica e festivi 9.30-12.30), Mail info@muse.comune.fi.it
www.museonovecento.it

Per l’INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri
Tel. 055-2752321 biblio@arcetri.astro.it
www.arcetri.astro.it






La lettura si racconta

Percorso su libri e letture per ragazzi rivolto a educatori, insegnanti e bibliotecari

Appuntamenti con esperti per parlare di novità, fenomeni e tendenze dell’editoria per l'infanzia e l'adolescenza e di promozione della lettura

Biblioteca San Giorgio, Pistoia
Mercoledì 2 aprile, ore 10-13
Ragazzi e giovani adulti
Proposte editoriali e ipotesi critiche

Riccardo Pontegobbi
Direzione di LiBeR
Analisi di andamento e tendenze della produzione dell’attuale produzione libraria, basata sul Rapporto LiBeR

Gabriela Zucchini
Studiosa di letteratura giovanile
Panoramica critica di novità per ragazzi, adolescenti e giovani adulti

Biblioteca San Giorgio, Pistoia
Martedì 15 aprile, ore 10-13
Libri e letture per i più piccoli
Criticità ed eccellenze di un settore in espansione

Domenico Bartolini
Direzione di LiBeR
La produzione editoriale per la fascia d’età 0-6 anni: un report basato su dati tratti da LiBeR Database

Luigi Paladin
Psicologo, bibliotecario, studioso di letteratura per l’infanzia
Quali libri per i primi lettori: criteri di scelta e panoramica critica

Biblioteca comunale Eden, Casalguidi
Martedì 6 maggio, ore 15.30-18.30
Storie a voce alta…
Contro i sintomi del mal di lettura

Alessia Canducci
Attrice e promotrice della lettura

Grazie alla lettura esemplificativa di alcuni brani di opere valide per la fascia d'età 0-6 anni e alcuni esercizi pratici, un’esplorazione su come appassionare e interessare chi ascolta


La lettura si racconta
È un progetto promosso da REDOP Rete documentaria della Provincia di Pistoia
Con il coordinamento di LiBeR
La partecipazione è libera e gratuita previa iscrizione che va effettuata inviando la richiesta al seguente indirizzo:
sangiorgio@comune.pistoia.it


Informazioni
REDOP Rete documentaria della Provincia di Pistoia

LiBeR
Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
e.mail: convegni@idest.net 

 

 




Bebè, bimbi e libri

Un report e una proposta su come orientarsi nella produzione editoriale per la fascia d’età 0-6 anni

Incontro promosso da LiBeR e dal Salone del Libro di Torino

Salone del Libro di Torino
Spazio Book

Lingotto Fiere via Nizza 280

Domenica 19 maggio 2013

Ore 18.00

Interventi di:
Domenico Bartolini e Riccardo Pontegobbi, direzione di LiBeR
Luigi Paladin, coautore di Libro fammi grande (Idest, 2012)

L’incontro è organizzato nell’ambito della collaborazione avviata da LiBeR con il Premio nazionale Nati per Leggere.

Informazioni sul Salone del libro di Torino: http://www.salonelibro.it/info.html

Informazioni: Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net




Oh, boy!

Una produzione di Fondazione Aida per la regia di Maurizio Nichetti
Presentazione il 17 novembre a Trento

Per la rassegna “Scappo a teatro” del Centro Culturale S. Chiara debutta Oh boy!, la nuova produzione di Fondazione Aida. Maurizio Nichetti è regista e autore della riduzione teatrale del romanzo omonimo di Marie-Aude Murail. Un testo dirompente per i temi e i messaggi che hanno subito appassionato il noto regista.
Siméon, Morgane e Venise Morlevent rispettivamente di quattordici, otto e cinque anni sono rimasti orfani da poco. Siméon, il maggiore, superdotato intellettualmente, non vuole rassegnarsi all’orfanotrofio dove le istituzioni vorrebbero destinare i piccoli Morlevent. Inizia così l’odissea dei piccoli Morlevent. Una commedia amara che passa attraverso esperienze dure come la morte e la malattia, i pregiudizi sulla diversità e le violenze della vita quotidiana affrontate con un ottimismo infantile.
Una produzione realizzata con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità, promossa in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione della Provincia di Trento e con LIBeR.
Il debutto al Teatro Cuminetti di Trento il 17 novembre.


Programma della giornata

Anteprima nazionale
Ore 14.30 – Teatro Cuminetti – Via Santa Croce, 67 Trento
Anteprima nazionale dello spettacolo Oh, boy!
Aperta a studenti ed insegnanti dell’ultimo ciclo delle scuole secondarie di primo grado e delle scuole secondarie di secondo grado. Ingresso studenti: 4 euro, ingresso libero insegnanti accompagnatori.

Corso di aggiornamento per insegnanti
ORE 17.00 – Aula 10  - Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale
Università degli Studi di Trento
Via Verdi, 26
Corso di aggiornamento per insegnanti
Si rilascerà attestato di frequenza

Le tematiche che il corso affronterà saranno:
1 - le relazioni dei ragazzi con gli altri, il senso di smarrimento di identità, di emozioni
2 - l’assenza di modelli di confronto con gli adulti
3 - il passaggio dal testo letterario (il libro Oh, boy! di Marie-Aude Murail) utilizzato per trasmettere temi delicati (rapporto genitori, figli, malattia, sessualità) alla messa in scena teatrale (del regista Maurizio Nichetti) per approfondire queste tematiche in ambito educativo, scolastico ed extra-scolastico
4 - le diversità di genere

Il corso sarà tenuto da:
Barbara Poggio
Docente del Centro di Studi Interdisciplinari di Genere - Università degli Studi di Trento

Domenico Bartolini

Direttore di LIBeR, periodico di informazione bibliografica e di orientamento sulla letteratura per ragazzi

Maurizio Nichetti

Regista dello spettacolo Oh, boy!

INGRESSO LIBERO

Prima nazionale
Ore 20.30 – Teatro Cuminetti – Via Santa Croce, 67 Trento
Prima nazionale dello spettacolo Oh, boy!

Altri spettacoli
sabato 10 dicembre | Vezzano (TN), Teatro Valle dei Laghi 
mercoledì 14 dicembre | Verona, Teatro Filippini
mercoledì 16 dicembre | Verona, Teatro Camploy
mercoledì 15 febbraio | Pegognaga (MN), Teatro Anselmi 


Informazioni
Informazioni per il pubblico: 
Fondazione AIDA
tel. 0458001471 / 045 595284 - Fax 045 8009850
e-mail: fondazione@f-aida.it www.fondazioneaida.it - www.facebook.com/fondazioneaida

Informazioni per la stampa e accrediti:
ufficio stampa Fondazione AIDA // Monica Fattorelli
tel. 045 8001471/ 045 595284 Fax 045 8009850
e-mail: stampa@f-aida.it




Appuntamenti con LiBeR alla Fiera di Bologna

Alla Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna LiBeR si presenta rinnovato nella grafica e tutto a colori per andare ancora più incontro alle esigenze dei lettori.

Dove trovare LiBeR in Fiera
LiBeR sarà alla Fiera internazionale del Libro per ragazzi di Bologna da lunedì 28 a giovedì 31 marzo, tutti i giorni dalle 9 alle 18.30, il giovedì dalle 9 alle 15, al padiglione 25, stand B 10.

Gli appuntamenti

Consegna del Premio LiBeR “Miglior libro dell’anno” a Beatrice Masini
Mercoledì 30 marzo, ore 10,30, Sala Notturno (Centro Servizi, Blocco D) avrà luogo la premiazione di Beatrice Masini,vincitrice con Bambini nel bosco, edito da Fanucci, del sondaggio di LiBeR sui migliori libri dell’anno 2010. Il sondaggio si è svolto con la partecipazione di una giuria di 51 esperti.
La premiazione avrà luogo nel corso dell’incontro “Strappi. Coltivare lettori crescere identità”, organizzato da Equilibri per la presentazione dei due primi volumi della nuova collana dedicata alla formazione dei lettori (Siamo quello che leggiamo: crescere tra lettura e letteratura, di Aidan Chambers e Perlaparola: bambini e ragazzi nelle stanze della poesia, di Chiara Carminati), con la partecipazione di Domenico Barrilà, Chiara Carminati, Aidan Chambers e Beatrice Masini, coordinati da Eros Miari e Gabriela Zucchini.

“Non solo bestseller”: i sondaggi di LiBeR al Caffè degli Autori
Lunedì 28, ore 10.30, Caffè degli Autori, incontro su “Non solo bestseller: le preferenze dei giovani lettori”. Analisi dei risultati dei sondaggi annuali di LiBeR sui libri per bambini e ragazzi più prestati e più venduti rispettivamente nelle biblioteche e nelle librerie italiane.

Si ricorda che l’accesso alla Fiera (Quartiere Fieristico - Ingresso Piazza Costituzione ) è riservato ai soli operatori del settore (info).

Informazioni:
Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: liberweb@idest.net – ufficiostampa@idest.net




LiBeR a Exposcuola

Incontri con insegnanti e bibliotecari - Padova, 11-13 novembre 2010
Lo staff di LiBeR sarà presente con un proprio stand nel padiglione del Salone Editoria della rassegna ExpoScuola (Padova 11-13 novembre 2010).
Tutti i giorni incontri di presentazione di LiBeR Database con il seguente programma:

- Aggiornamento, basato sull'ultimo Rapporto LiBeR, sull'attuale produzione editoriale per ragazzi
- Il progetto bibliografico di LiBeR Database: navigare nel mare aperto dell’editoria
- La nuova Versione educational di LiBeR Database, una risposta efficace per orientamento e percorsi di lettura
- LiberBookMarkWeb, per la gestione completa della biblioteca scolastica della scuola dell’obbligo: tutti gli strumenti di lavoro della biblioteca per ragazzi in un unico software che opera su piattaforma web based e open source.

Gli incontri saranno condotti da Domenico Bartolini e Riccardo Pontegobbi (direzione di LiBeR) e da Pietro Benedetti (responsabile progetto BookMarkWeb di Comperio srl):

- giovedì dalle ore 14,30 alle ore 15.30
- venerdì dalle ore 14,30 alle ore 15.30
- sabato dalle ore 11,30 alle ore 12.30

L'ingresso è libero, è richiesta l'iscrizione.

Ai partecipanti agli incontri verrà fatto omaggio di una copia di LiBeR n. 88 (ott.-dic. 2010) con il corrispondente fascicolo de La bibliografia nazionale dei libri per ragazzi e di materiale illustrativo di LiBeR Database.

Segreteria e informazioni: Idest tel. 055 8944307 – Fax 055 8953344 – E-mail convegni@idest.net.

Informazioni su ExpoScuola: http://www.exposcuola.it/




SeminarLetture

Percorso sulla letteratura per ragazzi rivolto ad educatori, insegnanti e bibliotecari

Appuntamenti imperdibili con autori ed esperti di letteratura per parlare di novità, fenomeni emergenti e ultime tendenze dell’editoria per l'infanzia e l'adolescenza e delle nuove metodologie per la promozione della lettura

Programma

La letteratura per la prima infanzia (0-8)

25 ottobre incontro con Maria Letizia Meacci
Tante storie che piacciono ai bambini:
parole da ascoltare e figure da guardare nei libri per l'infanzia

8 novembre incontro con Simone Frasca
“Non c'è argomento che non possa essere esposto in maniera semplice,
corretta e divertente”: Simone Frasca, il mestiere dell'IllustrAutore

La letteratura per l’infanzia e la preadolescenza (9-12)

15 novembre incontro con Carla Poesio
Una tappa tira l'altra sulla via della lettura:
leggere e comprendere nella preadolescenza

22 novembre incontro con Guido Sgardoli
“Mi piace pensare che una storia possa portare chi legge in un mondo
nel quale non è mai stato”: storie e mondi di Guido Sgardoli

La letteratura per adolescenti (13 e oltre)

29 novembre incontro con Flavia Bacchetti
Lessico degli anni verdi: storie per adolescenti e giovani adulti

13 dicembre incontro con Beatrice Masini
Bambini nel bosco e altri viaggi letterari di Beatrice Masini

Ad ogni incontro verranno fornite ai partecipanti schede bio-bibliografiche relative ad autori ed esperti.
I seminari sono ad ingresso libero.
Per il rilascio dell’attestato di frequenza al corso è necessario iscriversi e partecipare ad almeno quattro incontri.

Sede: BiblioteCaNova Isolotto Via Chiusi, 4/3A – Firenze
tel. 055 710834
Info e iscrizioni
el.cheli@comune.fi.it Elena Cheli
s.tramonti@comune.fi.it Sandra Tramonti
http://bibliotecanovaisolotto.comune.fi.it

Orario incontri: 17.00 - 19.00
Coordinamento a cura della direzione di LiBeR (trimestrale di informazione bibliografica sui libri per bambini e ragazzi e di letteratura per l’infanzia)




Una biblioteca nel pallone

Le Oblate ai mondiali di calcio in Sudafrica

È forte l’interconnessione tra educazione interculturale, educazione linguistica e gioco del calcio; i libri sul calcio rappresentano, infatti, un eccellente mezzo di comprensione tra cittadini di diversa provenienza e cultura, parlando ai ragazzi con il linguaggio, i simboli e l’immaginario della quotidianità. Il calcio è un fenomeno culturale che è presente con intensità particolare nel mondo dei bambini e dei ragazzi. C’è un “sapere” e un “leggere” di calcio da parte dei ragazzi che è fatto di notizie, dati tecnici, numeri, nomi, storie, racconti. Una nomenclatura poderosa e un po’ ossessiva che però è anche veicolo di socialità, di fantasia, di storie avventurose, di apprendimenti. Basta pensare ai simboli delle squadre e delle città, ai numeri, ai tempi, alle regole del gioco, ai colori delle bandiere e delle divise, ai bestiari degli stemmi: i leoni del Camerun, i galletti di Francia, gli “azzurri” d’Italia e basta dire “i viola”, come dicono i cronisti sportivi, e si sa di che città si parla…. basta pensare ai campionati del mondo in Sudafrica, la prima volta in Africa. “L’Africa sul pallone!”, ma non è un romanzo di Jules Verne, è l’avvenimento sportivo dell’estate 2010, dall’11 giugno all’11 luglio, un grande racconto che la Biblioteca delle Oblate potrà “leggere” con una serie di iniziative per bambini ragazzi, genitori, insegnanti , bibliotecari, campioni e schiappe.

Il progetto parte dall’allestimento di uno scaffale di libri sul gioco del calcio per bambini, ragazzi e giovani adulti, una bibliografia completa sull’argomento tratta da LiBeR Database.

Programma delle attività

Incontri

17 maggio 2010, ore 16,00-18,30 - "Leggere... che sport"
Incontro di presentazione dello scaffale sul calcio, rivolto a educatori e giovani adulti, con Vinicio Ongini, ideatore e curatore del progetto, esperto del Ministero dell’istruzione, autore e saggista sul tema dell’intercultura, e con Paul Bakolo Ngoi scrittore della Repubblica democratica del Congo.

DATA DA DEFINIRE, ore 10-13; 15-18 - "Il calcio a colori"
Incontro con Sergio Salvi e Alessandro Savorelli, rivolto a ragazzi e adulti. Gli autori di Tutti i colori del calcio e Viola e Co. presentano l’affascinante spettacolo a colori del calcio, nel quale la scelta dei colori delle casacche e le regole che la governano hanno origine nel linguaggio cromatico della battaglia medievale, di cui, a sua insaputa, questo sport è la più stupefacente interpretazione moderna.

Gli incontri, che si terranno presso la sala conferenze della Biblioteca delle Oblate, sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Seminario: "Cinque settimane in pallone.
Il calcio e la letteratura per ragazzi aspettando i mondiali in Sud Africa”

DATA DA DEFINIRE, ore 9-14
Sala conferenze della Biblioteca delle Oblate 

Programma

9.00-9.30 - Registrazione dei partecipanti

9.30 – Saluti delle autorità

Relazioni


10,15 – “Calcio d’inizio: Leggere, che sport!”
Grazia Asta, Biblioteca delle Oblate, coordinamento dei lavori

10.30 – “ Venite avanti cileni del diavolo!”. Gianni Rodari ai mondiali di calcio e altre storie della letteratura per ragazzi”
Vinicio Ongini, esperto di intercultura, Ministero istruzione

11.05 – “Pensare (e parlare) con i piedi”
Pippo Russo, Università di Firenze

11.40 – “L’album di figurine Panini. Storia di una famiglia italiana, di un sapere tascabile, di un gioco infantile”
Roberto Farné, Università di Bologna

12.15 – “SoprailcielodiSanbasilio: storie di bambini che si fanno ragazzi, calciatori volanti, storie di immigrati”
Spettacolo di Ferdinando Vaselli
, Associazione culturale 20chiavi, Roma

13.15 - Dibattito
14.00 - Fine lavori

Il curatore:
Vinicio Ongini
Vinicio Ongini, esperto del Ministero dell’Istruzione, lavora all’Ufficio per l’integrazione degli alunni stranieri.Ha ideato la didattica dei “personaggi ponte” e la prima collana, in Italia, di libri bilingui per ragazzi: I Mappamondi, Sinnos,1992. Ha organizzato progetti di scaffali e biblioteche multiculturali per Enti Locali e scuole e programmi di formazione alla lettura. Tra le sue pubblicazioni : La biblioteca multietnica. Libri, percorsi e proposte per un incontro tra culture diverse, Editrice Bibliografica, 1991; Lo scaffale multiculturale, Mondadori, 1999; Chi vuole fiabe, chi vuole. Voci e narrazioni di qui e d’altrove” (curatore), Idest, 2006; L’intercultura nel pallone, Sinnos, 2008 (con Fabio Caon); Una classe a colori. Manuale per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri, Vallardi, 2009 (con Claudia Nosenghi). Per bambini ha pubblicato di recente: Dorando Pietri e altre storie di sport e di Olimpiadi, Sinnos, 2008 e Le altre Cenerentole. Il giro del mondo in 80 scarpe, Sinnos, 2009. Ha giocato nei pulcini della Cremonese.

I partecipanti agli incontri e al seminario:

Paul Bakolo Ngoi
Paul Bakolo Ngoi è nato a Mbandaka (Repubblica Democratica del Congo, ex-Zaire), nel 1962. Figlio di un ex diplomatico e di una sarta, si è avvicinato alla scrittura grazie al nonno paterno, scrittore di discreta fama, di cui porta il nome. Unisce all'attività di scrittore quella di mediatore culturale. Bakolo Ngoi è anche giornalista freelance. La sua più lunga collaborazione è stata con "Il Giorno" per cui ha lavorato per dieci anni dove si è occupato della redazione di Pavia e ha seguito anche lo sport . Recente è la sua collaborazione con "Il Giornale" per il quale ha seguito i mondiali del 2006 in Germania.
I suoi libri per ragazzi e adolescenti: Il maestro, il prete e lo stregone, Iuculano, c1999; Colpo di testa, Fabbri, 2003; Chi ha mai sentito russare una banana?, Fabbri, 2007.

Sergio Salvi, ha diretto il Centro Mostre di Firenze. Si interessa di minoranze linguistiche, identità etniche, nazioni senza stato. Per Le Lettere ha pubblicato: Nascita della Toscana. Storia e storie della marca di Tuscia (2004), L'identità toscana (2006), Tutti i colori del calcio (2008), Viola & Co. (2009). È tifoso della Fiorentina.

Alessandro Savorelli, ricercatore presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, è storico della filosofia moderna, ma si occupa anche di storia della simbologia e di araldica. Oltre a numerosi saggi sulla simbologia urbana nel Medioevo, ha pubblicato Piero della Francesca e l’ultima crociata. Araldica, storia e arte tra gotico e Rinascimento (1999) e Pegaso in Toscana. Lo stemma della Regione nella storia dell’araldica pubblica europea (2004), Tutti i colori del calcio (2008), Viola & Co. (2009). È tifoso della Fiorentina.

Pippo Russo, Università di Firenze, autore di Pallonate! Tic, eccessi e strafalcioni del giornalismo sportivo italiano (Il libro nasce dall’esperienza di “Pallonate”, la fortunata rubrica del quotidiano “il manifesto” che dall’ottobre del 2000 prende di mira il giornalismo sportivo italiano.
Una full-immersion dissacrante e divertente tra i vizi e le virtù del giornalismo sportivo, un’analisi spietata e irriverente degli eccessi, delle manie, degli strafalcioni che l’hanno contraddistinto, condita con un’ampia carrellata di esempi e un’intera sezione dedicata alla costruzione di una galleria dei principali personaggi (con relativi esercizi di stile) che nel tempo hanno ricevuto ospitalità nella rubrica.

Roberto Farné, docente di Pedagogia del gioco e dello sport, Università di Bologna. Dal 1995 al 2001 ha tenuto l'insegnamento di "Metodologie e tecniche del gioco e dell'animazione" nel corso di laurea in Scienze dell'Educazione dell'Università di Bologna; primo in Italia ad insegnare questa disciplina. Dal 2002 insegna "Pedagogia del gioco e dello sport". Presso la Facoltà di Scienze della Formazione tiene l'insegnamento di "Iconologia e iconografia didattica". È autore di numerosi saggi, tra cui i recenti: Sport e infanzia. Un'esperienza formativa tra gioco e impegno, Franco Angeli, 2010,  Sport e formazione, Guerini Scientifica, 2008, Iconologia didattica. Le immagini per l'educazione: dall'Orbis Pictus a Sesame Street, Zanichelli, 2002.

Ferdinando Vaselli, ha seguito il corso di perfezionamento per attori a Pontederateatro e ha lavorato tra gli altri con A. Celestini, A. Latella, F. Cavalli, C. Boso. Ha scritto e interpretato gli spettacoli “Bocchisiero” (teatri dello sport Piccolo Teatro Studio di Milano, 50lire” (Vincitore Premio Enrico Maria Salerno per la drammaturgia europea 2006), e  ha scritto e diretto "Annuska" (Finalista premio D. Cappelletti). Lo spettacolo in programma, diventato poi un progetto più ampio, è nato da una serie di laboratori teatrali e da un ciclo di racconti e favole realizzati nelle scuole elementari e medie nell’ambito del progetto “La cultura degli altri”, progetto di educazione interculturale finanziato dal V Municipio di Roma (L285/97) e realizzato dalla Cooperativa Sociale Apriti sesamo.


Il progetto è promosso dalla Biblioteca delle Oblate del Comune di Firenze, in collaborazione con Idest e con il coordinamento della rivista LiBeR.
Ideazione e cura di Vinicio Ongini.

Informazioni
L’ingresso è libero fino a esaurimento posti

Biblioteca delle Oblate
Via dell’Oriuolo, 26 –50122 Firenze 
Tel. 055 2616512, Fax 055 2616519
bibliotecadelleoblate@comune.fi.it
www.bibliotecadelleoblate.it




Premio LiBeR 2009 - I migliori libri dell’anno

Alla 46° Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna
Sala Notturno
Martedì 24 marzo 2009
dalle 9,30 alle 11,00

Programma

Direzione di LiBeR – Presentazione dei risultati del sondaggio annuale di LiBeR, svolto con la partecipazione di una giuria di oltre 40 esperti – composta da studiosi, docenti uni­versitari, bibliotecari, librai – sui migliori libri per bambini e ragazzi del 2008

Incontro con Marie-Aude Murail
Autrice di Oh, boy! edito in Italia da Giunti, opera che ha conseguito il maggior numero di segnalazioni dalla giuria di LiBeR

Partecipano:
Carla Poesio, studiosa di letteratura per ragazzi
Maria Chiara Bettazzi, editor di Giunti
Antonella Lamberti, documentalista di LiBeR

Dibattito con il pubblico
Al termine dell’incontro sarà consegnata all’Autrice la targa con il riconoscimento conferito da LiBeR

Si ringrazia la casa editrice Giunti per aver consentito l’incontro con Marie-Aude Murail

Sede dell’incontro
Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna
Quartiere Fieristico - Ingresso Piazza Costituzione
Sala Notturno - Centro servizi
L’accesso alla Fiera è riservato ai soli operatori del settore

Informazioni
LiBeR
Idest sr.l. - Via Ombrone 1 - 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel. 0039 055 8966577 - Fax 0039 055 8953344
liber@idest.net - http://www.liberweb.it/




Il lettore nella rete - Il futuro dell’editoria per ragazzi nell’era del web

Alla 46° Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna
Sala Vivace
Mercoledì 25 marzo, ore 15

Tavola rotonda a cura di Editoriaragazzi.com,  Sinnos Editrice e LiBeRWEB, con l’intervento di Paola Dubini, professore associato di Economia Aziendale dell’Università Bocconi di Milano e il contributo al dibattito: Domenico Bartolini di LiBeR e LiBeRWEB; Manuela Salvi di Editoriaragazzi.com; Emanuela Casavecchi di Sinnos Editrice.

La tavola rotonda ha analizzato le aspettative del lettore moderno, abituato da tutti gli altri media a poter dare un feedback sui contenuti e a far sentire la propria voce, e le possibilità comunicative che la rete offre.

L’intervento di Paola Dubini ha riguardato tali questioni: quale approccio dovrebbero avere oggi editori e autori nel pensare un libro, nel dargli vita e nel promuoverlo? Quali sono le possibilità di dialogo con il lettore bambino e adolescente? E anche la critica di settore, spesso “emarginata” rispetto ai canali ufficiali di stampa e tv, come può sfruttare le risorse del web per raggiungere insegnanti, genitori, educatori?

Il resoconto dell'iniziativa con la video-intervista a Paola Dubini.

Sede dell’incontro
Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna
Quartiere Fieristico - Ingresso Piazza Costituzione
Sala Vivace - Centro servizi
L’accesso alla Fiera è riservato ai soli operatori del settore

Informazioni
LiBeR
Idest sr.l. - Via Ombrone 1 - 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel. 0039 055 8966577 - Fax 0039 055 8953344
liber@idest.net - http://www.liberweb.it/




La lettura raccontata

Incontri rivolti a genitori e operatori impegnati nel campo della promozione della lettura

Biblioteca Pubblica Ernesto Ragionieri
Piazza della Biblioteca, 4
Sesto Fiorentino

Gli incontri, tenuti da esperti che vantano un lungo impegno nel campo della promozione della lettura e del libro per bambini e ragazzi, affronteranno i seguenti argomenti:
- l’attuale produzione dei libri per ragazzi;
- come crescere, coltivare e costruire lettori;
- gli strumenti e le strategie da adottare per proporre i libri e la lettura ai bambini e ai ragazzi: dal gioco alla costruzione di percorsi a tema, alla lettura ad alta voce;
- la lettura ad alta voce: approfondimenti attraverso la lettura esemplificativa di alcuni brani di opere.

LiBeRWEB Video

I video dell'incontro realizzati da Sesto TV
https://www.youtube.com/user/sestotv

Programma

Martedì 18 ottobre – ore 17.00
Coltivare lettori
La necessità della lettura tra ragione ed emozione
Eros Miari
esperto di promozione della lettura

La lettura non è un optional, ma una priorità educativa. Mette assieme la ragione e l’emozione: l’apprendimento, la logica, la comprensione, e le storie, le esperienze, le emozioni. Dalla riuscita di questa combinazione vengono contributi essenziali alla costruzione delle personalità. Per questo la lettura, che la si pratichi a scuola o in biblioteca, sta nel cuore del percorso educativo.
Prendersi cura dei lettori, allora, è necessario: accompagnandoli già dai primi passi, volti alla costruzione di un’attrazione, a far nascere una passione, guidandoli poi verso processi più complessi e raffinati, finalizzati a educare lettori più competenti e consapevoli. Ma come si costruisce e si sostiene la voglia di leggere? Quali metodi, quali strategie, quali trame adottare per educare alla lettura e contribuire alla costruzione dei lettori? Quali libri porre alle fondamenta di questo processo?
Tra molte domande si sviluppa un incontro in cui le risposte vengono cercate e trovate essenzialmente sullo sfondo di esperienze professionali maturate in oltre venticinque anni di incontri con bambini e ragazzi in scuole e biblioteche, finalizzati tutti a coltivare lettori.

Giovedì 3 novembre – ore 17.00
Storie a voce alta…
Contro i sintomi del mal di lettura
Alessia Canducci
attrice e promotrice della lettura

“Se riesci a far innamorare i bambini di un libro, o due, o tre, cominceranno a pensare che leggere è un divertimento. Così, forse, da grandi diventeranno dei lettori. E leggere è uno dei piaceri e uno degli strumenti più grandi della nostra vita.” (Roald Dahl)

Cosa si può fare per far innamorare i bambini e i ragazzi di un libro, o due o tre? Come si può trasmettere loro l’amore per la lettura aiutandoli a superare il mal di lettura? Innanzitutto, per far leggere, possiamo iniziare a leggere noi adulti per primi, ad alta voce. Far diventare la lettura un piacevole rito quotidiano, anche breve, che però nulla chiede in cambio. Ma… quali libri leggere, e per chi? E come leggerli? Come interessare, appassionare e coinvolgere chi ci ascolta? Quali possono essere le voci, i gesti, gli spazi della lettura ad alta voce?
L’incontro è rivolto a tutti coloro che sentono l’esigenza di indagare queste domande, e cercarne insieme le risposte. Grazie alla lettura esemplificativa di alcuni brani di opere valide per la fascia d'età ed alcuni esercizi pratici, esploreremo insieme come appassionare ed interessare chi ascolta. Leggendo, potremo metterci in gioco attraverso voci, gesti, spazi della narrazione, attraverso tecniche e strumenti più adatti ai testi e alle età presi in considerazione.

Chi sono i relatori



La lettura raccontata
È un progetto promosso dalla Biblioteca Ernesto Ragionieri
Con il coordinamento di LiBeR

La partecipazione è libera e gratuita

Informazioni
Biblioteca Pubblica Ernesto Ragionieri
Piazza della Biblioteca, 4
Sesto Fiorentino
Tel. 055 4496851/853
e.mail info@bibliotecasestofiorentino.it

LiBeR
Idest srl
Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
e.mail: convegni@idest.net


La lettura raccontata - Chi sono i relatori

Incontri rivolti a genitori e operatori impegnati nel campo della promozione della lettura

Biblioteca Pubblica Ernesto Ragionieri
Piazza della Biblioteca, 4 - Sesto Fiorentino
18 ottobre – 3 novembre 2011


I relatori

Alessia Canducci
Al regolare corso di studi (diploma magistrale, laurea in lingue e letterature straniere) affianca quelli musicali (diploma di solfeggio e compimento inferiore di pianoforte) e quelli teatrali. Diplomata alla Scuola di Cultura Teatrale diretta da Giorgio Albertazzi, completa la sua formazione teatrale seguendo stages con importanti maestri italiani e stranieri (Mamadou Diuome, Laura Curino, Danio Manfredini).
Tra i fondatori de La Compagnia del Serraglio di Riccione, dal 1993 a progetti di teatro per adulti, affianca una intensa attività rivolta ai bambini e ai ragazzi, ideando e realizzando, come attrice e regista, spettacoli, laboratori, corsi di formazione.
Dal 1996 approfondisce le tecniche di teatro di narrazione e lettura ad alta voce, prediligendo la relazione tra voce e musica, dando vita assieme al collega Mirco Gennari al progetto Librillo, il virus della lettura… e la lettura diventa contagiosa, che si avvale dell’esperienza del teatro d’attore per promuovere la lettura tra bambini, ragazzi e adulti, attraverso spettacoli, letture drammatizzate e laboratori presso biblioteche, teatri, istituzioni scolastiche. Da allora conduce corsi di formazione sulle tecniche di lettura ad alta voce e narrazione, con particolare attenzione ai libri più adatti per le diverse fasce d’età, e alle proposte qualitativamente valide del vasto panorama editoriale.
Dal 2003 collabora al progetto nazionale Nati per Leggere, per il quale si occupa di formazione rivolta a genitori, bibliotecari, insegnanti e lettori volontari per le biblioteche della regione Emilia Romagna, Marche, Veneto.
Collabora con Eros Miari e la cooperativa Equilibri (Modena) alla realizzazione di progetti di promozione alla lettura, e al progetto per adolescenti “FuoriLegge – la lettura Bandita”.

Eros Miari
Si occupa di libri per bambini e ragazzi e di promozione della lettura dal 1983. È tra i fondatori di Equilibri, cooperativa che costruisce progetti per biblioteche, editori, scuole e librerie, tutti finalizzati a far leggere i bambini e i ragazzi.
Con classi di ogni parte d’Italia conduce laboratori, letture e, soprattutto i tornei di lettura, veri e propri campionati per misurare e far crescere la voglia di leggere di bambini e ragazzi.
Ha ideato il progetto Fuorilegge, prima rivista e ora sito internet (www.fuorilegge.org) per mettere in rete la voglia di leggere dei giovani lettori. Il sito è risultato vincitore nel 2010 del premio destinato al miglior progetto di promozione della lettura per ragazzi e adolescenti promosso dal Centro per il Libro e la Lettura, del Ministero per i Beni Culturali.
Dal 2001 è curatore del programma per bambini e ragazzi del Salone Internazionale del Libro di Torino.
Ha pubblicato La parola saporita (Unicopli, 1989), Pagemaster. Giocando l’avventura meravigliosa (Mondadori, 1994), A che libro giochiamo? (Mondadori, 1999). Ha curato la pubblicazione di Ridere, sorridere, leggere. La difficile arte dell’umorismo nei libri per ragazzi (Idest, 2000) e Nel giardino segreto. Perdersi, nascondersi, ritrovarsi: itinerari nella tana dei giovani lettori (Equilibri, 2009). Dal 2011 è tra i curatori della collana Strappi, edita da Equilibri.

 




Leggendo per tutti ad alta voce

FORUM
(Senigallia, 23.11.2013)

Organizzato da:
Fondazione A.R.C.A.
con il patrocinio di:
Regione Marche, Ambito Territoriale Sociale n.8, Comune di Senigallia, Rotary Club di Senigallia con la collaborazione di Ombudsman regionale, Area Vasta n.2, Lega del Filo d’Oro, AIB Marche, Nati per Leggere Marche, IBBY Italia, Andersen, LiBeR, Associazione di Promozione Sociale Genitori Tosti e con il contributo di BancaSuasa, Suasa Vita, Ubik e Banca Marche

Il forum “Leggendo per tutti ad alta voce” vuole sottolineare l’importanza dell’atto del leggere, in un clima di gratuità, da parte degli adulti verso tutti i bambini (v. progetto nazionale Nati per Leggere - NPL), inclusi i bambini con disturbo di linguaggio, di attenzione, bambini migranti e quelli con disabilità; quest’ultimi spesso per la loro specifica disabilità non hanno a disposizione libri adeguati al loro livello comunicativo e cognitivo e spesso si legge ben poco proprio a coloro che ne avrebbero maggior bisogno.
Per questo occorre costruire un patrimonio librario di IN-Book, libri adattati e tradotti, scritti integralmente in simboli standardizzati con l’aggiunta di immagini accattivanti in grado di catalizzare l’attenzione dei bambini; libri pensati per essere ascoltati anche mentre un “compagno di strada” legge ad alta voce o per essere letti in autonomia.

Programma

Mattina – Auditorium San Rocco, Piazza Garibaldi

8.30 accoglienza dei partecipanti

9.00 saluti degli organizzatori e delle Autorità:
Dott. Luigi VIVENTI, Assessore Politiche Sociali Regione Marche
Dott. Paolo MANNUCCI, Dirigente Servizio Politiche Sociali Regione Marche
Dott. Maurizio MANGIALARDI, Sindaco di Senigallia
Dott. Maurizio MANDOLINI, Coordinatore Ambito Territoriale Sociale n. 8
Rappresentante di AIB Marche
Avv. Attilio GIROLIMINI, Past-President Rotary Club Senigallia

9.30 Introduzione ai lavori
Roberto BALLERINI - Fondazione A.R.C.A. - Perché questo forum
Modera Paolo MANNUCCI - Dirigente Servizio Politiche Sociali – Regione Marche

9.40 Luigi PALADIN – Libro fammi grande, la potenza della lettura ad alta voce

10.20 Ilaria FILOGRASSO, Tito VEZIO VIOLA – Oltre i confini del libro – La lettura promossa per
educare al futuro

11.00 Break con possibilità di visionare i libri nei diversi formati delle sezioni di alcune biblioteche

11.15 Emanuela COSTANZO, AIB-GUSPEC referente nazionale e Francesca PONGETTI,
collaboratrice nel gruppo nazionale AIB-GUSPEC – Il diritto all’accessibilità della
conoscenza in tutti i formati: questioni aperte

11.30 Nadia SCIALDONE – psicoterapeuta, logopedista, esperta in Analisi applicata del
comportamento – docente a contratto nel Master ABA – I livello, Consorzio UMANITASLUMSA
di Roma – Autismo: la transcodifica nella lettura ad alta voce

12.15 Maria Teresa CARFÌ – insegnante in pensione, pedagogista clinica – Leggere a mio figlio:
un racconto che dura una vita

12.30 Valeria PATREGNANI – referente regionale NPL per AIB Marche – I libri sono educatori
silenziosi: progetti e storie che parlano di integrazione

13.00 Spazio domande

Buffet c/o sede Fondazione ARCA
Via Maierini, 32/34
(riservato ai relatori ed ai partecipanti al workshop pomeridiano)

Pomeriggio – Biblioteca Comunale Antonelliana, Piazza Manni

WORKSHOP (pre-iscrizione con numero massimo di 40 partecipanti aperto ai genitori, insegnanti,
bibliotecari, operatori culturali, sociali e sanitari, pediatri, neuropsichiatri, logopedisti, psicologici,
psicomotricisti ecc.):

Gli IN-Book
14.15 Francesca PONGETTI, Fondazione A.R.C.A. – La CAA e gli IN-Book: proposta progettopilota
di Ambito

14.30 Laura COPPA, Fondazione A.R.C.A. – Leggere tutti: gli IN-Book, dai libri per bambini con
bisogni comunicativi speciali ai libri per tutti – Caratteristiche degli IN-Book (argomento,
testo, immagini, impaginazione, formato …) e modalità di lettura specifica dei libri in simboli
(modeling/pointing)

16.00 Silvia D’AMBROSIO, referente biblioteca civica di Brugherio (MB), Nord-Est Milano - Le
biblioteche pubbliche con sezione IN-Book in rete: quadro generale e problemi aperti
16.45 Dibattito

Informazioni:

Al termine del Forum sarà rilasciato l’attestato di partecipazione

Informazioni:
Fondazione A.R.C.A.
Via Fratelli Bandiera, 29/34
60019 Senigallia (AN)
Iscrizione Registro Persone Giuridiche Regione Marche n.353
www.fondazionearca.org | fondazione@fondazionearca.org | segreteria@fondazionearca.org

 




Le interviste impossibili

Le interviste impossibili

Incontri con personaggi notevoli di tutti i tempi

Un progetto – curato da Vinicio Ongini e realizzato da Idest – in collaborazione tra Comune di Campi Bisenzio con la Biblioteca Tiziano Terzani, Sezione Soci Coop di Campi Bisenzio e LiBeR, con il sostegno di Unicoop Firenze.

“Le interviste impossibili” è il titolo di un programma della seconda rete radiofonica RAI andato in onda dal 1973 al 1975 in cui uomini di cultura contemporanei fingevano di incontrare personaggi celebri di altre epoche: personaggi reali, della storia o della cronaca, o personaggi fantastici della letteratura e della mitologia.
Da ottobre, a Campi Bisenzio, alcuni personaggi della letteratura infantile e giovanile, o da essa raccontati, verranno intervistati su temi d'attualità da scrittori, giornalisti, studiosi.
Gli incontri sono rivolti a insegnanti, genitori, studenti e lettori curiosi.

Le interviste, con proposte di lettura sui personaggi intervistati, saranno pubblicate su LiBeR 121 (gen. 2019).

Programma

Giovedì 25 ottobre 2018
ore 17.30 - Limonaia di Villa Montalvo
Pinocchio e Cenerentola, “minori stranieri non accompagnati”
Intervista di Vinicio Ongini, esperto del Ministero dell’istruzione

Giovedì 15 novembre 2018
ore 17.30 - Limonaia di Villa Montalvo
Renzo, Lucia e io
Intervista di Marcello Fois, scrittore

Giovedì 22 novembre 2018
ore 17.30 - Limonaia di Villa Montalvo
La chiesetta di Barbiana, che si fece scuola
Intervista di Fabrizio Silei, scrittore

Giovedì 6 dicembre 2018
ore 17.30 - Limonaia di Villa Montalvo
Lotta Combinaguai, sorella di Pippi Calzelunghe
Intervista di Manuela Trinci, psicoterapeuta e saggista

Giovedì 10 gennaio 2019
ore 17.30 - Foyer del Teatrodante Carlo Monni
Masha e Orso, una strana coppia!
Intervista di Anna Antoniazzi, docente di Letteratura per l’infanzia, Università di Genova

Giovedì 24 gennaio 2019
ore 17.30 - Saletta sezione soci Coop Campi Bisenzio
Malala, studentessa, premio Nobel per la pace
Intervista di Viviana Mazza, autrice e giornalista, Corriere della Sera

Giovedì 7 febbraio 2019
ore 17.30 - Foyer del Teatrodante Carlo Monni
La Bicicletta di Gino Bartali, campione “giusto”
Intervista di Antonio Ferrara, scrittore

Giovedì 21 febbraio 2019
ore 17.30 - Limonaia di Villa Montalvo
Harry Potter, apprendista mago adolescente
Intervistatore Antonio Piotti, filosofo, psicoterapeuta, con Marina Zabarella, neuropsichiatra infantile, Il Minotauro, Milano

Iscrizioni
La partecipazione è gratuita, previa iscrizione.
È possibile iscriversi contattando la segreteria.
Modulo per l’iscrizione.

Segreteria
Idest srl – Villa Montalvo – Via di Limite 15, 50013 Campi Bisenzio
Tel. 055 8966577 – E-mail: convegni@idest.net   - www.liberweb.it




Gli appuntamenti con LiBeR a Bologna Children's Book Fair

Bologna, 1-4 aprile 2019


Caffè degli Autori – Lunedì 1 aprile – ore 10.30

Lo sguardo delle cose

Il ruolo degli oggetti nella letteratura per ragazzi - Presentazione del numero 122 di LiBeR
Il mondo degli oggetti, con i loro significati che mutano attraverso lo scorrere del tempo, ha ispirato numerosi studi e ricerche e ha dato vita alle infinite suggestioni del design: ma quali sono i ruoli ricoperti dagli oggetti nella narrativa rivolta a bambini e ragazzi? Come si trasformano le cose nelle trame classiche e moderne, come cambia il loro rapporto con le persone e quanto incidono questi mutamenti nell’immaginario collettivo?
I contributi raccolti in LiBeR 122, che esce in occasione della Fiera di Bologna, si propongono di indagare, attraverso punti di vista diversi, i significati degli oggetti e delle cose nella letteratura per l’infanzia e l’adolescenza, dove spesso si ritrovano a essere, oggi, coprotagonisti delle storie: un percorso che muove dalle società premoderne e arriva alla contemporanea cultura tecnologica e all’illustrazione giornalistica e concettuale, passando attraverso la declinazione “magica” della letteratura fantastica, le trasformazioni socio-culturali degli oggetti di arredamento, la loro rappresentazione nei “primi libri” fino ad arrivare al ruolo insolito, a metà tra aiutante e amico immaginario, che gli oggetti possono svolgere in alcune narrazioni.
Partecipano: Raimonda Riccini, William Grandi, Luigi Paladin, Domenico Bartolini, Ilaria Tagliaferri.


Caffè degli Autori – Mercoledì 3 aprile – ore 13.30

La grande architettura che è scrivere

Incontro con Paola Zannoner
Paola Zannoner, vincitrice del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2019 e autrice della lecture La grande architettura che è scrivere, pubblicata nel numero 122 di LiBeR, sarà intervistata da Ilaria Tagliaferri e Paolo Fabrizio Iacuzzi.
Organizzato in collaborazione con il Premio Ceppo Pistoia per l’Infanzia e l’Adolescenza.


Caffè degli Autori – Mercoledì 3 aprile – ore 14.30

Le interviste impossibili

Personaggi reali e immaginari della letteratura parlano su LiBeR delle loro storie, di ieri e di oggi
Tre delle interviste impossibili pubblicate sul n. 121 di LiBeR vengono riproposte “in pillole” dai loro autori:
- Vinicio Ongini dialoga con Pinocchio e Cenerentola, “minori stranieri non accompagnati”.
- Manuela Trinci parla con Lotta Combinaguai, “sorella” di Pippi Calzelunghe.
- Anna Antoniazzi fa quattro chiacchiere con Masha e Orso, la strana coppia.
Le interviste impossibili è un progetto, curato da Vinicio Ongini e realizzato da Idest, che vede la collaborazione tra Comune di Campi Bisenzio con la Biblioteca Tiziano Terzani, Sezione soci Coop di Campi Bisenzio e LiBeR, con il sostegno di Unicoop Firenze.


Lo stand di LiBeR

LiBeR è presente alla Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna – Padiglione 25 stand B10
La fiera si svolge dal 1 al 4 aprile 2019 (dal 1 al 3 ore 9.00-18.30, il 4 ore 9.00-15.00).
L’accesso alla fiera è riservato unicamente agli operatori del settore – Informazioni sulla fiera




Moduli di iscrizione


Dentro e Fuori. Disabilità, inclusione e cultura dell’infanzia
Giovedì 8 novembre 2018 - Ore 9.30-17.00
Campi Bisenzio - Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini - Piazza Dante 36
Modulo di iscrizione 

Le interviste impossibili. Incontri con personaggi notevoli di tutti i tempi
Campi Bisenzio, sedi in corso di definizione
Modulo di iscrizione



Archivio delle iniziative

CENTRO REGIONALE DI SERVIZI PER LE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI

Logo Centro Regionale


Iniziative di formazione e aggiornamento per bibliotecari, insegnanti e operatori impegnati nelle biblioteche ragazzi e scolastiche, programmate con il coordinamento di LiBeR e l'organizzazione di Idest

Nuovi segnali di lettura
Le iniziative convegnistiche, promosse dalla Regione Toscana e dal Comune di Campi Bisenzio, che sviluppano il confronto sulle biblioteche per ragazzi e sulla promozione della lettura in Italia.

Dentro e Fuori
Giovedì 8 novembre 2018, Ore 9.30-17.00 | Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini - P.zza Dante, Campi B.zio (FI)

Storie ad accesso libero
Venerdì 10 novembre 2017, ore 9.30-17.00 | Palazzo Comunale, Sala Consiliare Sandro Pertini - P.zza Dante, Campi B.zio (FI) 

Il mondo liquido
Giovedì 19 ottobre 2017, ore 9-12.30 | Palazzo Comunale, Sala Consiliare Sandro Pertini - P.zza Dante, Campi B.zio (FI) 

Young Adults
Lettori e letture senza confine
Campi Bisenzio, Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini
17 dicembre 2015 - ore 9.30-17.15

A bordo pagina
Esperienze, storie, figure per giovani lettori con necessità speciali: secondo convegno su libri per ragazzi e disabilità
Campi Bisenzio, Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini
2 dicembre 2011

La lettura condivisa 
Esperienze, storie, figure per giovani lettori con necessità speciali: convegno su libri per ragazzi e disabilità
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
2 dicembre 2010

La lettura, nonostante...
Libri e ragazzi, tra promozione e rimozione
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
31 gennaio-1 febbraio 2008

Il senso di leggere
La situazione della lettura giovanile
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
26-27 maggio 2004

Nuovi segnali di lettura
Esperienze di promozione della lettura nelle biblioteche per ragazzi
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
5-6 dicembre 2002

Segnali di lettura
Esperienze di promozione della lettura nelle biblioteche per ragazzi
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
7-8 giugno 2001

La nuova biblioteca per ragazzi
Contributi alla definizione di un nuovo servizio di pubblica lettura giovanile, Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
2-3 dicembre 1999

Seminari del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Giornate di formazione e aggiornamento per bibliotecari e operatori impegnati nei servizi per bambini e ragazzi.

Letteratura per l’infanzia e mondo digitale
Una riflessione sui legami tra libri per bambini, mondo digitale pedagogia della lettura. Campi Bisenzio, Limonaia di Villla Montalvo - Giovedì 17 aprile 2019

Reale e immaginario, unitevi!
Lo scrittore Francesco D'Adamo legge la sua lectio (non) magistralis, scritta in occasione del conferimento del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2017. Campi Bisenzio, Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini - Mercoledì 21 febbario 2018

Migranti sulle rotte della letteratura per ragazzi
Campi Bisenzio, Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini
Giovedì 20 aprile 2017 Ore 9.00-17.15

Il potente spettacolo della realtà nelle storie
La scrittore Fabio Geda legge la sua lectio (non) magistralis, scritta in occasione del conferimento del Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza 2017
Campi Bisenzio, Palazzo Comunale - Sala Consiliare Sandro Pertini

All’osteria delle storie
L’immaginario alimentare e la cucina nei libri per bambini e ragazzi
Campi Bisenzio, Sala consiliare Sandro Pertini - Giovedì 1 dicembre 2016 Ore 9.30-13.00

Rosa, Celeste... Arcobaleno: per un'educazione alla parità di genere
Incontro promosso dall'Istituto degli Innocenti sul tema della parità di genere - Giovedì 22 settembre 2016, ore 14.00-18.30 presso Istituto degli Innocenti - Salone Brunelleschi (FI) 

La letteratura fantastica, primo patrimonio dell’umanità
Lecture di Silvana De Mari
Campi Bisenzio, Palazzo Comunale - Sala Consiliare “Sandro Pertini”
16 marzo 2016 

Baby Libri
Come nasce un lettore: il tema dei libri e della lettura nella fascia d’età prescolare
Campi Bisenzio, Palazzo Comunale - Sala Consiliare “Sandro Pertini”
5 ottobre 2015

Scrivere per testimoniare contro ogni sopruso
Lecture di Helga Scheider - 6 parole chiave per una letteratura per ragazzi non vietata agli adulti
Campi Bisenzio, Palazzo Comunale - Sala Consiliare “Sandro Pertini”
18 marzo 2015 

Caro diario
L’irresistibile ascesa del genere autobiografico (vero o presunto) nella narrativa per ragazzi di oggi
Campi Bisenzio, Palazzo Comunale - Sala Consiliare “Sandro Pertini”
30 ottobre 2014 

L'avventura della poesia
6 parole chiave per una letteratura per ragazzi non vietata agli adulti
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
18 marzo 2014  

Infanzia, lettura, biblioteche: un mondo di storie contro la crisi
Incontro con Stefano Parise, Giulio Cederna, Davide Morosinotto e Teo Benedetti
Campi Bisenzio, Palazzo Comunale - Sala Consiliare “Sandro Pertini”
4 marzo 2014 

Là dove abitano le storie
Libri, letture e illustrazioni per i più piccoli.
Campi Bisenzio, Palazzo Comunale - Sala Consiliare “Sandro Pertini”
12 dicembre 2013

Tendenze: una parola con vari versanti
Panorama critico della recente produzione libraria vista alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna: novità e tendenze
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
16 aprile 2013

ImperdibiLibri
Prima rassegna critica sulla recente produzione editoriale per bambini e ragazzi promossa dal Centro di servizi per le biblioteche per ragazzi
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
14 marzo 2013

Bebè, bimbi e libri
Seminario con Rita valentino Merletti e Luigi Paladin su sui temi della lettura e dei libri per la fascia d’età 0-6 anni.
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
27 settembre 2012  

Il sapore del nuovo e altri percorsi editoriali
Una riflessione e tre interviste di Carla Poesio a Chiara Bettazzi, Antonio Ferrara e Andrea Rauch sulla recente produzione libraria vista alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna.
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
19 aprile 2012

Crossover allo staccio
Incontro con Giorgio Triani, Angela Dal Gobbo, Pierdomenico Baccalario
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
10 novembre 2011

Scienza e letteratura nell’era della conoscenza - Seminario
Incontro con Pietro Greco
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
29 settembre 2011

Premesse e promesse editoriali
Un panorama critico delle offerte librarie
Incontro con Carla Poesio e Beatrice Masini
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
21 aprile 2011

Gioco e narrazione - Seminario
Incontro con Roberto Farnè e Carlo Carzan
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
16 novembre 2010

Le briciole di Pollicino
La semantica al servizio della ricerca nella narrativa per ragazzi

Firenze, Biblioteca nazionale centrale
19 ottobre 2010

Editoria allo staccio - Sesta serie
Incontri di orientamento su novità e tendenze dell’editoria per ragazzi
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
16 aprile 2010

L’altra sindrome di Stendhal
Nuove indagini sugli adolescenti e la lettura - Seminario
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
18 marzo 2010

Editoria allo staccio - Quinta serie
Incontri di orientamento su novità e tendenze dell’editoria per ragazzi
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
ottobre-novembre 2009

Editoria allo staccio - Quarta serie
Incontri di orientamento su novità e tendenze dell’editoria per ragazzi
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
aprile-maggio 2009

Ombelico generation?
Seminario su bambine e ragazzine tra narrativa e società.
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
23 gennaio 2009

Editoria allo staccio - Terza serie: settembre-novembre 2008
Incontri di orientamento su novità e tendenze dell’editoria per ragazzi
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
settembre-novembre 2008

Leggere per sentirsi sollevati
Il nuovo servizio di biblioteca nell’Ospedale pediatrico Meyer
Firenze, Ospedale Pediatrico Meyer
12 giugno 2008

Editoria allo staccio - Seconda serie: marzo-maggio 2008
Incontri di orientamento su novità e tendenze dell’editoria per ragazzi
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
marzo-maggio 2008

Editoria allo staccio - Prima serie 2007
Incontri di orientamento su novità e tendenze dell’editoria per ragazzi
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
ottobre-novembre 2007

Nuovi strumenti di informazione bibliografica nel settore del libro per ragazzi
La versione on line di LiBeR Database a la Bibliografia nazionale del libro per ragazzi
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
30 gennaio 2007

I servizi per bambini e ragazzi nelle biblioteche pubbliche
Un’indagine e le prospettive di sviluppo in Toscana
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
7 novembre 2006

Biblioteche per ragazzi e promozione della cultura scientifica
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
16 ottobre 2006

Biblioteca... me li compri?
Mercato editoriale e politiche di incremento delle raccolte delle biblioteche per ragazzi
Siena, Biblioteca degli Intronati
24 ottobre 2005

Almeno questi!
I libri di base della biblioteca per bambini e ragazzi,
Campi Bisenzio, Biblioteca di Villa Montalvo
10 ottobre 2005

Giornate seminariali del novembre 2004
Giornate promosse dall'Assessorato alla Cultura della Regione Toscana nell'ambito della campagna di comunicazione centrata sul pubblico giovanile
Firenze, Auditorium del Consiglio Regionale Toscano
4-5 novembre 2004

Altre iniziative
Iniziative promosse o organizzate in collaborazione con LiBeR

Gli appuntamenti con LiBeR a Bologna Children's Book Fair
LiBeR è presente alla Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna (1-4 aprile 2019) al  Padiglione 25, stand B10

Gli appuntamenti con LiBeR alla Fiera del Libro per ragazzi
Bologna, 26-29 marzo 2018 

Il giardino dei musi eterni
Incontro con Bruno Tognolini, vincitore del premio LiBeR, giovedì 5 aprile 2018, ore 17 | Foyer del Teatrodante Carlo Monni - Piazza Dante 23, Campi Bisenzio 

Guardare dentro l’abisso
Il suicidio adolescenziale e la letteratura per ragazzi - Presentazione del numero 117 di LiBeR. Venerdì 23 febbraio, ore 17.30, Biblioteca delle Oblate 

Gli appuntamenti con LiBeR alla Fiera del Libro per ragazzi
Bologna, 3-6 aprile 2017 

Raccontare la lettura
Incontri rivolti a bibliotecari, volontari e operatori impegnati nel campo della promozione della lettura per bambini e ragazzi
Formia, Sala Ribaud, 16-30 novembre 2016 

A scuola di lettura con Aidan Chambers
Giornata di formazione con Aidan Chambers
Firenze, Biblioteca delle Oblate, 13 settembre 2016

Gli appuntamenti con LiBeR alla Fiera del Libro per ragazzi
Bologna, 4-7 aprile 2016 

Gli appuntamenti con LiBeR alla Fiera del Libro per ragazzi
Bologna, 30 marzo - 2 aprile 2015 

Illustrazione, cinema e fumetto nei primi del Novecento: le stelle di Yambo
Un progetto di INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri e Museo Novecento di Firenze
Febbraio-marzo 2015

La lettura si racconta
Appuntamenti con esperti per parlare di novità, fenomeni e tendenze dell’editoria per l'infanzia e l'adolescenza e di promozione della lettura
Pistoia, aprile 2014

Leggendo per tutti ad alta voce
Un forum per sottolineare l’importanza dell’atto del leggere a tutti i bambini, inclusi quelli con disturbo di linguaggio, di attenzione, bambini migranti e quelli con disabilità
Senigallia, 23 novembre 2013

Bebè, bimbi e libri
Come orientarsi nella produzione editoriale per la fascia d’età 0-6 anni
Torino, Salone del Libro
19 maggio 2013  

Alla scoperta dei giovani lettori
Incontri per una riflessione sulla promozione della lettura rivolta ai ragazzi tra gli 11 e i 14 anni
Sesto Fiorentino, Biblioteca Pubblica Ernesto Ragionieri
18 ottobre, 8 e 22 novembre 2012

Tra scienza e avventura
Incontro con Guido Sgardoli, autore di The frozen boy (miglior libro del 2011 secondo il sondaggio di LiBeR)
Firenze, Caffè Letterario Le Murate
21 aprile 2012

Gli appuntamenti con LiBeR alla Fiera del Libro per ragazzi 
Bologna, 19-22 marzo 2012

Oh, Boy!
Una produzione di Fondazione Aida per la regia di Maurizio Nichetti
Debutto dello spettacolo e corso di aggiornamento per insegnanti
Trento
17 novembre 2011

La lettura raccontata
Incontri rivolti a genitori e operatori impegnati nel campo della promozione della lettura
Sesto Fiorentino, Biblioteca Pubblica Ernesto Ragionieri
18 ottobre – 3 novembre 2011

Appuntamenti con LiBeR alla Fiera di Bologna
Alla Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna LiBeR si presenta rinnovato nella grafica e tutto a colori, per andare ancora più incontro alle esigenze dei lettori
Bologna, Fiera del libro per ragazzi
28-31 marzo 2011

Liber a Exposcuola
Lo staff di LiBeR partecipa alla rassegna ExpoScuola con un proprio stand nel padiglione del Salone Editoria.
Padova, ExpoScuola
11-13 novembre 2010

SeminarLetture
Percorso sulla letteratura per ragazzi rivolto a educatori, insegnanti e bibliotecari: incontri con autori ed esperti di letteratura per parlare di novità, fenomeni emergenti e ultime tendenze dell’editoria per l'infanzia e l'adolescenza e delle nuove metodologie per la promozione della lettura
Firenze, BiblioteCaNova
25 ottobre-13 dicembre 2010

Una biblioteca nel pallone - Le Oblate ai mondiali di calcio in Sudafrica
Uno scaffale di libri sul gioco del calcio per bambini, ragazzi e giovani adulti, due incontri e un seminario in collaborazione con Idest e con il coordinamento di LiBeR, per la cura di Vinicio Ongini.
Firenze, Biblioteca delle Oblate
17 maggio-7 giugno 2010

Premio LiBeR 2009 - I migliori libri dell’anno 
Incontro con Marie-Aude Murail, autrice di Oh, boy! (Giunti), opera che ha conseguito il Premio LiBeR come miglior libro del 2008.
Bologna, Fiera del libro per ragazzi, Sala Notturno
24 marzo 2009

Il lettore nella rete - Il futuro dell’editoria per ragazzi nell’era del web
Tavola rotonda a cura di Editoriaragazzi.com, Sinnos Editrice e LiBeRWEB.
Bologna, Fiera del libro per ragazzi, Sala Vivace
25 marzo 2009

Consulta o richiedi la newsletter con le notizie sulle attività del Centro regionale




Almeno questi!

CENTRO REGIONALE DI SERVIZI PER LE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI

Logo Centro Regionale


Bibliografia di base della biblioteca per bambini e ragazzi

Copertina Almeno questi

Archivio delle precedenti edizioni

UNDICESIMA EDIZIONE, NOVEMBRE 2018

La bibliografia Almeno questi! prodotta dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi - promosso da Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio e attivo presso la Biblioteca Tiziano Terzani (Villa Montalvo) - è unica nel suo genere per ampiezza di copertura editoriale in considerazione dei rigorosi criteri di selezione adottati e risponde a un’esigenza diffusa e fortemente sentita da bibliotecari, insegnanti e operatori interessati alla lettura giovanile: quella di poter usufruire di una finestra panoramica, costruita con criteri ispirati da scelte qualitative, sui libri in commercio per bambini e ragazzi.
Una finestra che si apre su un paesaggio vasto, complesso e variegato del quale grazie a strumenti come LiBeR Database questa bibliografia ha potuto osservare le zone più significative, ossia la produzione editoriale dal 1987 in poi: questa data segna infatti l’inizio della fase più pregnante di sviluppo - in qualità e quantità - dell’editoria per ragazzi e, parallelamente, anche delle biblioteche del settore.
La bibliografia non ha un taglio retrospettivo; infatti opere meritevoli di attenzione uscite in prima edizione antecedentemente al 1987 non sono state incluse se non riproposte in edizione nuova o successiva.
Nel complesso la bibliografia non si presenta come una sorta di “scaffale di base chiuso”, né ha la pretesa di elencare tutto ciò che un’ideale biblioteca per ragazzi dovrebbe ospitare, bensì si propone come un contenitore aperto (viene infatti aggiornato ogni anno) di utili indicazioni per le scelte di ampliamento del fondo librario che le singole biblioteche decideranno di impostare autonomamente in base alle proprie specifiche necessità e disponibilità di risorse.

STRUTTURA E ORDINAMENTO
I destinatari ultimi delle proposte sono bambini e ragazzi (approssimativamente fino ai 16 anni) e i libri a loro rivolti sono distribuiti in cinque grandi sezioni, le prime quattro delle quali, organizzate per età e divise al loro interno per genere, corrispondono - a grandi linee - a successive fasce scolastiche: prescolastica e scuola dell'infanzia; scuola primaria - primo anno e primo biennio; scuola primaria - secondo biennio; scuola secondaria di primo grado.
I “primi libri” sono introdotti da un’analisi descrittiva delle tipologie più peculiari della produzione per piccoli e piccole (i cartonati, i libri gioco e i pop-up o libri animati), alle quali la biblioteca deve comunque far riferimento nei propri acquisti indipendentemente dagli specifici titoli, qui segnalati quasi a titolo esemplificativo.
Per molti libri di divulgazione il riferimento è alle collane meritevoli, proprio per la rilevanza del fattore seriale: in questi casi infatti i volumi presentano tutti quelle caratteristiche che hanno indotto a inserirne la collana in bibliografia.
La quinta sezione è invece riservata ai classici, ossia a quei libri - la cui prima pubblicazione è antecedente al 1945, data scelta come plausibile demarcazione - che sono stati riconosciuti dal giudizio della critica e dal favore del pubblico come opere destinate a venir lette con piacere e profitto da più generazioni. Anche nel caso dei classici la bibliografia ha preso in considerazione solo nuove e recenti edizioni.

CONTENUTI E CRITERI
L'undicesima edizione della bibliografia (novembre 2018) comprende 2600 libri di letteratura infantile e giovanile scelti tra quelli distribuiti in Italia fino a settembre 2018 (267 in più rispetto alla scorsa edizione). Le schede sono così suddivise: 469 per la prescolastica, 626 per il primo ciclo elementare, 468 per il secondo, 906 per la primaria inferiore e 131 per i classici. Cinque gli indici finali: dei titoli, dei nomi, degli editori, delle new entries (che stavolta sono 868) e della letteratura per giovani adulti (stavolta 201).
I libri segnalati sono stati scelti assumendo quale punto di partenza la valutazione espressa in LiBeR Database, riconducibile a una metodologia messa a punto dallo staff dei documentalisti e dalla direzione, basata sinteticamente su tre principali criteri: accreditata qualità dei testi e/o delle illustrazioni, pregnanza e spessore dei contenuti, opportunità e vantaggi dell’utilizzo. Il prodotto della selezione conseguita a questa scelta è stato confrontato con strumenti critici (recensioni, bibliografie, pareri di esperti) e con l’esperienza risultante dal quotidiano confronto con i giovani e le giovani utenti della Biblioteca Tiziano Terzani.
Alle preferenze dei lettori si è guardato per i desiderata, ovvero i libri che una biblioteca - essendo assai richiesti dall'utenza - non può ignorare nonostante il loro valore letterario o editoriale sia spesso modesto: per selezionarli la Bibliografia ha messo a frutto anche i sondaggi della rivista LiBeR, diventati ormai un punto di riferimento autorevole per le statistiche nazionali del settore.
Salvo nel caso dei libri di divulgazione e dei desiderata, segnalati in forma seriale, ogni opera viene descritta da una scheda dettagliata, che include l’ISBN, un utile strumento per gli operatori.
Di ogni titolo è stata verificata la presenza in commercio e aggiornato il prezzo.
Come nella precedente, anche in questa edizione ogni sezione è corredata da un indice dei generi in base ai quali sono ordinate le schede; inoltre delle schede di opere recensite su LiBeR vengono indicati i relativi riferimenti.
In apertura a ciascuna sezione sono infine segnalate - sotto la voce “Per vederci chiaro” - collane di libri i cui caratteri sono stati studiati per ottenere una più efficace leggibilità o che sfruttano il metodo facilitativo PCS (Picture Communication Symbols) o quello Widgit.

COLLABORAZIONI
Dati bibliografici tratti da LiBeR Database (© Idest), a cura di: Claudio Anasarchi, Selene Ballerini, Daria Bugliesi, Antonella Lamberti, Federica Mantellassi, Serena Marradi, Elena Tonini.
La realizzazione della Bibliografia è stata coordinata da Selene Ballerini, con la preziosa collaborazione di tutto il team della Biblioteca Tiziano Terzani di Campi Bisenzio: Gianna Batistoni, Carlotta Carrara, Barbara Confortini, Serena Mannori, Benedetta Masi, Alessandra Pecchioli e Ilaria Tagliaferri.
Direzione di Domenico Bartolini.
Un ringraziamento a Fausto Boccati (Libreria dei Ragazzi di Milano) e a Francesca Brunetti (Biblioteca INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri) per l’efficace consulenza.

L'illustrazione di copertina è, come sempre, di Libero Gozzini.

DIFFUSIONE

La bibliografia è disponibile in formato pdf
nel sito www.liberweb.it.

INFORMAZIONI
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi

Biblioteca Tiziano Terzani
Villa Montalvo - Via di Limite 15
50013 Campi Bisenzio (Fi)
Tel. 055 8959600 - Fax 055 8959601
Siti web:
Biblioteca Tiziano Terzani
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
E-mail: biblio.rodari@comune.campi-bisenzio.fi.it 

Regione Toscana
Regione Toscana
Direzione Cultura e Ricerca
Settore Patrimonio culturale, Siti Unesco, Arte contemporanea, Memoria
Via Farini 8 - 50121 Firenze - Italia
Tel. 055/4384102 - Fax. 055/4382710
Sito web: http://www.regione.toscana.it
E-mail: francesca.navarria@regione.toscana.it
 


[ 19|03|2013 ]   Piana Notizie - http://www.piananotizie.it

" Online la settima edizione della bibliografia base per le biblioteche per ragazzi "
E “Almeno questi!” prodotta dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi attivo presso la Biblioteca di Villa Montalvo
Argomento: Almeno questi!

[ 14|11|2012 ]   Intoscana.it - http://www.intoscana.it

" Le biblioteche per i giovani. Centro di riferimento culturale per le nuove generazioni "
Informazioni sui numerosi servizi offerti, alle nuove generazioni, dalle biblioteche pubbliche toscane
Argomento: Almeno questi!

[ 12|06|2012 ]   Stralibraria - http://stralibraria.wordpress.com

" Almeno questi! "
Informazioni sul catalogo Almeno questi! di Liber, dove sono segnalati i libri più belli della letteratura per bambini e ragazzi
Argomento: Almeno questi!

[ 24|04|2012 ]   Conbspodcast - http://conbspodcast.altervista.org

" Almeno questi! Sesta edizione, dicembre 2011 "
Sesta edizione della bibliografia per bambini e ragazzi “Almeno questi!” prodotta dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi in Toscana e curata dal team operativo di LiBeR Database
Argomento: Almeno questi!

[ 01|02|2012 ]   Leggere tutti

" Almeno questi! "
Informazioni relative alla bibliografia annuale “Almeno questi!”, prodotta dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi in Toscana e curata dal team operativo di LiBer Database
Argomento: Almeno questi!

[ 27|01|2012 ]   Biblioteca Ventiquattro Maggio - http://www.bibliotecaventiquattromaggio.it

" Almeno questi: i libri che ogni bambino dovrebbe poter leggere "
Segnalazione della bibliografia Almeno questi!, prodotta dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi attivo presso la Biblioteca di Villa Montalvo e curata da LiBeR, giunta ora alla sesta edizione
Argomento: Almeno questi!

[ 27|01|2012 ]   Alice nel paese dei bambini - http://www.alicenelpaesedeibambini.it

" Almeno questi! "
Una bibliografia di base della biblioteca per bambini e ragazzi, scaricabile gratuitamente
Argomento: Almeno questi!

[ 22|01|2012 ]   http://walterbrandani.it

" Almeno questi! "
Argomento: Almeno questi!

[ 27|12|2011 ]   Genitori in movimento - http://www.genitoriinmovimento.it

" Almeno questi! "
Argomento: Almeno questi! "

[ 24|12|2011 ]   Campi Bisenzio Wordpress - http://campibisenzio.wordpress.com

" È uscita la nuova edizione di Almeno questi "
Una bibliografia di qualità che segnala i libri migliori per bambini e ragazzi oggi in commercio
Argomento: Almeno questi! "

[ 22|12|2011 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Almeno questi!: bibliografia di base della biblioteca per bambini e ragazzi "
Sesta edizione
Argomento: Almeno questi! "

[ 21|12|2011 ]   Regione Toscana - http://www.regione.toscana.it

" Almeno questi!: Bibliografia di base della biblioteca per bambini e ragazzi "
Sesta edizione
Argomento: Almeno questi! "

[ 20|12|2011 ]   intoscana.it - http://www.intoscana.it

" Almeno questi! "
I libri che non possono mancare nelle biblioteche per bambini e ragazzi
Argomento: Almeno questi! "

[ 01|09|2010 ]   Kalandraka - http://www.kalandraka.com

" Libri per sognare: Almeno questi! "
Argomento: Almeno questi!

[ 18|08|2010 ]   Mondo Editoriale - http://www.mondoeditoriale.com

" Almeno questi! "
On line la quinta edizione (2010)
Argomento: Almeno questi!

[ 29|07|2010 ]   Met Provincia di Firenze - http://met.provincia.fi.it

" Almeno questi! "
On line la bibliografia di base della biblioteca per bambini e ragazzi
Argomento: Almeno questi!

[ 23|06|2010 ]   BiblioRagazzi - http://biblioragazzi.wordpress.com

" Almeno questi! "
5. edizione
Argomento: Almeno questi!

[ 22|06|2010 ]   Paperblog - http://it.paperblog.com

" Una guida insostituibile per scegliere i migliori libri per ragazzi in circolazione, dal titolo eloquente: Almeno questi! "
Argomento: Almeno questi!

[ 15|04|2009]   Bibliobaranzate Wordpress - http://bibliobaranzate.wordpress.com

" Almeno questi! 2009 "
Informazioni relative alla bibliografia di base della biblioteca per bambini e ragazzi Almeno questi!
Argomento: Almeno questi!

[ 20|03|2009]   Buoneletture Wordpress - http://buoneletture.wordpress.com

" La quarta edizione di Almeno questi! Bibliografia di base della biblioteca per bambini e ragazzi "
Informazioni sulla bibliografia prodotta dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi, promosso da Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio e attivo presso la Biblioteca di Villa Montalvo
Argomento: Almeno questi!

[ 20|03|2009]   Buoneletture Wordpress - http://buoneletture.wordpress.com

" La quarta edizione di Almeno questi! Bibliografia di base della biblioteca per bambini e ragazzi "
Informazioni sulla bibliografia prodotta dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi, promosso da Regione Toscana e Comune di Campi Bisenzio e attivo presso la Biblioteca di Villa Montalvo
Argomento: Almeno questi!




Almeno questi! Archivio delle precedenti edizioni





Copertina Almeno questi

 

EDIZIONE 2017 
 
icona pdf Introduzione
icona pdf Prescolastica e scuola dell'infanzia
icona pdf Scuola primaria: Primo anno e Primo biennio
icona pdf Scuola primaria: Secondo biennio
icona pdf Scuola secondaria di primo grado
icona pdf Classici
icona pdf Indici

 

EDIZIONE 2015 
 
icona pdf Introduzione
icona pdf Prescolastica e scuola dell'infanzia
icona pdf Scuola primaria: Primo anno e Primo biennio
icona pdf Scuola primaria: Secondo biennio
icona pdf Scuola secondaria di primo grado
icona pdf Classici
icona pdf Indici

 

EDIZIONE 2014 
 
icona pdf Introduzione
icona pdf Prescolastica e scuola dell'infanzia
icona pdf Scuola primaria: Primo anno e Primo biennio
icona pdf Scuola primaria: Secondo biennio
icona pdf Scuola secondaria di primo grado
icona pdf Classici
icona pdf Indici

 

EDIZIONE 2013
 
icona pdf Introduzione
icona pdf Prescolastica e scuola dell'infanzia
icona pdf Scuola primaria: Primo anno e Primo biennio
icona pdf Scuola primaria: Secondo biennio
icona pdf Scuola secondaria di primo grado
icona pdf Classici
icona pdf Indici

 

EDIZIONE 2011
 
icona pdf Introduzione
icona pdf Prescolastica e scuola dell'infanzia
icona pdf Scuola primaria: Primo anno e Primo biennio
icona pdf Scuola primaria: Secondo biennio
icona pdf Scuola secondaria di primo grado
icona pdf Classici
icona pdf Indici

 

EDIZIONE 2010
 
icona pdf Introduzione
icona pdf Prescolastica e scuola dell'infanzia
icona pdf Scuola primaria: Primo anno e Primo biennio
icona pdf Scuola primaria: Secondo  biennio
icona pdf Scuola secondaria di primo grado
icona pdf Classici
icona pdf Indici

 

EDIZIONE 2009
 
icona pdf Introduzione
icona pdf Prescolastica e scuola dell'infanzia
icona pdf Scuola primaria: Primo anno e Primo biennio
icona pdf Scuola primaria: Secondo  biennio
icona pdf Scuola secondaria di primo grado
icona pdf Classici
icona pdf Indici

 

EDIZIONE 2007
 
icona pdf Introduzione
icona pdf Prescolastica e scuola dell'infanzia
icona pdf Scuola primaria: Primo anno e Primo biennio
icona pdf Scuola primaria: Secondo  biennio
icona pdf Scuola secondaria di primo grado
icona pdf Classici
icona pdf Indici

 

EDIZIONE 2006
 
icona pdf Introduzione
icona pdf Prescolastica e scuola dell'infanzia
icona pdf Scuola primaria: Primo anno e Primo biennio
icona pdf Scuola primaria: Secondo  biennio
icona pdf Scuola secondaria di primo grado
icona pdf Classici
icona pdf Indici

Copertina edizione 2005

EDIZIONE 2005
 
icona pdf Introduzione
icona pdf Prescolastica e scuola dell'infanzia
icona pdf Scuola primaria: Primo anno e Primo biennio
icona pdf Scuola primaria: Secondo  biennio
icona pdf Scuola secondaria di primo grado
icona pdf Classici
icona pdf Indici
 



In difesa delle biblioteche

Appelli e iniziative

In difesa della cultura
Appelli e lettere aperte ai candidati delle elezioni politiche del febbraio 2013:
E/Leggiamo -  Lettera aperta del Forum del Libro
Ripartire dalla cultura - Appello promosso da: MAB Musei Archivi Biblioteche, AIB Associazione Italiana Biblioteche, ANAI Associazione Nazionale Archivistica Italiana, ICOM Italia International Council of Museums, Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli, FAI Fondo Ambientale Italiano, Federculture, Italia Nostra, Legambiente, Comitato per la bellezza
 
La notte delle biblioteche  
L'Associazione Italiana Biblioteche, il Forum del Libro, l'Associazione Bianchi Bandinelli, Generazione TQ e i Presìdi del libro, con il sostegno di IFLA ed EBLIDA promuovono un appello a tutta la società italiana, per chiedere un'inversione di rotta che porti maggiore attenzione e maggiori risorse per le biblioteche italiane, prima che sia troppo tardi. L’iniziativa segue Carta batte forbice, una civile manifestazione in difesa delle biblioteche dagli esiti imprevisti.

La notte delle biblioteche - L'appello pubblico a favore delle biblioteche italiane

Carta batte forbice - Gli esiti imprevisti di una civile manifestazione in difesa delle biblioteche.

Contro la censura in biblioteca
Contro la censura in biblioteca - Lettera aperta del Presidente AIB al Sindaco di Sesto Calende

BiblioPride
BiblioPride
Sabato 13 ottobre 2012 si è svolta la prima edizione del BiblioPride, la Giornata nazionale delle biblioteche organizzata da AIB Associazione Italiana Biblioteche.
Leggi il comunicato dell'AIB: L’orgoglio dei bibliotecari risveglia l’Italia!

Inchieste
Il paese che odia i libri
Versione integrale dell'inchiesta: http://fb.me/2q6KrfJGN 




In difesa delle biblioteche

Appello pubblico a favore delle biblioteche italiane

L'Associazione Italiana Biblioteche, il Forum del Libro, l'Associazione Bianchi Bandinelli, Generazione TQ e i Presìdi del libro, con il sostegno di IFLA - International Federation of Library Associations and Institutions, ed EBLIDA - European Bureau of Library, Information and Documentation Associations, promuovono un appello a tutta la società italiana, per chiedere un'inversione di rotta che porti maggiore attenzione e maggiori risorse per le biblioteche italiane, prima che sia troppo tardi.

Le biblioteche sono un servizio essenziale per la vita culturale, sociale e civile del Paese e rappresentano un presidio di democrazia fondato sulla libertà di espressione e sul confronto delle idee.
Le biblioteche costituiscono un'infrastruttura della conoscenza che raccoglie, organizza e rende disponibili i prodotti della creatività e dell'ingegno, fornisce accesso a una pluralità di saperi e di informazioni, agevola l'attività dei ricercatori e degli studiosi, tutela la memoria culturale della nazione, offre a tutti i cittadini occasioni di crescita personale e culturale, favorisce l'acquisizione di competenze che possono essere spese nella vita sociale e lavorativa.
In Germania i frequentatori delle biblioteche superano gli spettatori delle partite del campionato di calcio; negli Stati Uniti l'investimento sulle biblioteche è parte integrante degli interventi governativi per contrastare la crisi economica; in Francia, Gran Bretagna e Spagna le biblioteche nazionali ottengono finanziamenti e dispongono di personale, attrezzature, risorse adeguate a un paese ad economia avanzata.
Mentre in queste nazioni le biblioteche sono considerate servizi indispensabili, da tutelare in quanto bene comune, da promuovere perché grazie ed esse è possibile costruire una coscienza civica fondata sulla centralità della cultura e dell'istruzione, in Italia, per colpa della crisi economica e di una politica culturale miope, le biblioteche sono allo stremo e hanno bisogno del supporto di tutti coloro che hanno a cuore le sorti della cultura.
Moltissime biblioteche (statali, di ente locale, universitarie, scolastiche, di istituti culturali) hanno subito pesanti tagli ai bilanci e al personale, blocchi all'aggiornamento delle raccolte e riduzioni all'orario di apertura, e ciò rende spesso impossibile l'esercizio delle funzioni più elementari, pregiudicando il diritto dei cittadini alla cultura, all'istruzione, alla conoscenza, alla condivisione dei valori su cui si è costruita la nostra storia.
Un paese senza biblioteche efficienti è un paese senza memoria e senza futuro. Per ogni biblioteca che chiude, si restringono gli spazi di democrazia e di libertà. Uno Stato che ha paura di discutere i problemi delle biblioteche e della cultura, riducendo la richiesta di dare vita a un dibattito pubblico sul loro ruolo e sulla loro crisi a un problema di ordine pubblico – come è avvenuto martedì 11 ottobre davanti alla Biblioteca nazionale centrale di Roma, dove cittadini che volevano difendere le biblioteche e valorizzarne la funzione hanno trovato i cancelli sbarrati e sono stati accolti da poliziotti in tenuta antisommossa – è uno Stato che tradisce l'interesse pubblico, che nega a chi ha a cuore le sorti delle biblioteche persino la possibilità di parlarne.

Roma, 22 ottobre 2011

Per sottoscrivere l’appello: http://www.aib.it/aib/cen/iniz/in1110.htm




Carta batte forbice

Gli esiti imprevisti di una civile manifestazione in difesa delle biblioteche

L’assemblea pubblica indetta alla Biblioteca Nazionale di Roma da Generazione Trenta Quaranta (TQ) sul tema “Carta batte forbice, contro i tagli alla cultura – per le biblioteche come bene comune – per una rivolta del sapere”, martedì 11 ottobre, dalle 17.00 alle 22.00 ha avuto un esito imprevisto: ad attendere bibliotecari, traduttori, scrittori, editori, professori universitari, ricercatori, archivisti arrivati davanti ai cancelli sbarrati della biblioteca c’era un cordone di poliziotti in tenuta antisommossa.

Pubblichiamo alcuni comunicati emessi da associazioni: dal Forum del Libro, che aveva aderito all’iniziativa, e dall'Associazione Italiana Biblioteche.
Chiediamo ai nostri lettori di inviarci le loro osservazioni che saranno pubblicate su LiBeRWEB:

Invia un tuo commento a liberweb@idest.net

Comunicati

Comunicato del Forum del Libro
Il Forum del Libro aveva aderito all’assemblea pubblica “Carta batte forbice” che varie realtà del mondo della cultura avevano promosso per la giornata di ieri presso la Biblioteca Nazionale di Roma, per discutere dei tagli alle biblioteche e della crisi insostenibile in cui esse versano, che sta causando forti riduzioni del servizio e sta portando tanti istituti inesorabilmente verso una chiusura di fatto.
Al loro arrivo in biblioteca, gli organizzatori e i partecipanti hanno trovato i cancelli sbarrati e un cordone di polizia in tenuta antisommossa, perché la Direzione della Biblioteca aveva deciso di non autorizzare più l’assemblea: questo spiegamento di forze, assolutamente sproporzionato, ci è sembrata un’inutile provocazione.
Tutti abbiamo sempre pensato alle biblioteche come luoghi del confronto e del libero accesso alla conoscenza. Invece ci siamo trovati di fronte all'immagine di una struttura chiusa, che rappresentava emblematicamente  le difficoltà che nel nostro Paese si incontrano quando si vuole scavalcare il muro che divide chi gestisce la cosa pubblica e la politica culturale dalla società civile: gli agenti con gli elmetti erano stati chiamati per contrapporsi a chi voleva difendere le biblioteche!
Resta la nostra convinzione che sui problemi delle biblioteche si possa e si debba discutere dentro le biblioteche, promuovendo un dibattito ampio e civile, aperto a tutti gli operatori della cultura e del mondo del libro, e ancor di più alla società civile, che meritoriamente aveva mostrato interesse ai destini delle biblioteche e al loro ruolo nella vita delle nostre comunità.

Roma, 12  ottobre 2011



Comunicato dell'Associazione Italiana Biblioteche (AIB)
L'Associazione Italiana Biblioteche esprime la protesta della comunità bibliotecaria italiana per quanto accaduto a Roma l'11 ottobre in occasione della manifestazione "Carta batte forbice", organizzata da varie componenti del mondo della cultura per discutere della crisi e del futuro delle biblioteche italiane, alla quale l'AIB ha aderito e partecipato.
Riteniamo inaccettabile che la richiesta di svolgere un'assemblea pubblica nei locali della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma per discutere di questioni cruciali non solo per chi lavora nelle biblioteche ma per tutti i cittadini possa essere ridotta a un mero problema di ordine pubblico.
L'AIB ribadisce che le biblioteche devono essere, prima ancora che luoghi deputati allo studio e alla ricerca, luoghi aperti alla libera espressione delle idee e alla costruzione di una coscienza civica fondata sulla centralità della cultura e dell'istruzione. Questi principi sono fondativi per la nostra Associazione e dovrebbero esserlo per l'intero Paese.
La situazione che si è creata alla Biblioteca nazionale di Roma ci ricorda invece che basta poco per trasformare un luogo di cultura in uno spazio inaccessibile e ostile, con una sproporzione fra azione e reazione. Le biblioteche non si difendono con le camionette della polizia ma mettendole in condizione di svolgere i loro compiti istituzionali, dotandole di risorse e personale, riorganizzando funzioni e responsabilità.
In Germania i visitatori delle biblioteche superano gli spettatori del campionato di calcio; negli Stati Uniti l'investimento sulle biblioteche è parte integrante degli interventi governativi per contrastare la crisi economica; in Francia, Gran Bretagna e Spagna le biblioteche nazionali ottengono finanziamenti e dispongono di personale, attrezzature, risorse adeguate a un paese G8.
In Italia, invece, moltissime biblioteche appartenenti a tutti gli ambiti di responsabilità istituzionale (Stato, Università, Enti locali) sono giunte a un punto tale da rendere ormai impossibile l'esercizio delle funzioni istituzionali più elementari, pregiudicando il diritto dei cittadini alla cultura, all'istruzione, alla conoscenza e alla conservazione della memoria nazionale.
L'AIB promuoverà una serie manifestazioni pubbliche nelle principali città italiane per sensibilizzare i cittadini, gli amministratori pubblici, gli operatori della cultura sugli effetti della crisi che colpisce le biblioteche ma anche sul loro ruolo di servizio essenziale e sulle loro potenzialità.
Vogliamo che questa discussione riparta da Roma e dalla Biblioteca nazionale centrale, assurta a simboleggiare una condizione fondamentale per il rilancio delle biblioteche: non luoghi separati dalla società ma beni comuni da tutelare e promuovere, centri pulsanti della vita culturale, luoghi aperti al confronto democratico delle idee e alla socialità.
L'AIB ha chiesto formalmente al Ministro Galan di poter svolgere nella Biblioteca Nazionale di Roma l'assemblea pubblica che martedì 11 ottobre non si è potuta tenere e promuoverà un appello pubblico a difesa delle biblioteche rivolto a tutta la società italiana, perché le biblioteche possano continuare a svolgere un ruolo essenziale per i cittadini e per la cultura del nostro Paese.

Stefano Parise - Presidente Associazione Italiana Biblioteche
Roma, 14 ottobre 2011




Il Ministro Ornaghi crede alle favole?
Ricorderete tutti i fatti di Roma dell'ottobre scorso: la Biblioteca nazionale centrale blindata dalla polizia e le persone convenute per partecipare a un'assemblea pubblica in difesa delle biblioteche costrette a rimanere fuori dai cancelli. Un fatto di gravità inaudita, documentato dalle telecamere della Rai e recentemente andato in onda nella trasmissione “Presa diretta” su Rai3. Gli onorevoli Melis, Levi e Ghizzoni avevano presentato una interrogazione parlamentare per chiedere conto al Ministro (allora a capo del MiBAC c'era Giancarlo Galan) delle ragioni che avevano determinato una reazione di tale evidente sproporzione.
Il 15 marzo scorso il Ministro Ornaghi ha risposto, rendendo nota la versione ufficiale dei fatti: apprendiamo che la forza pubblica si è presentata spontaneamente in biblioteca a seguito di una segnalazione pervenuta dall'Università, che dava per imminente un tentativo di occupazione da parte di “soggetti non bene identificati”.
Potete leggere la risposta del Ministro a: http://www.aib.it/attivita/comunicati/2012/20886-risposta-ornaghi-fatti-ottobre-2011_bncr/.
Una lettura amena, frutto di una ricostruzione dei fatti piuttosto fantasiosa: secondo il Ministro la biblioteca non ha mai smesso di funzionare anche se i cancelli esterni erano chiusi e nessuno poteva entrare né uscire. Missione compiuta insomma: i facinorosi non sono riusciti a piantare la loro bandiera nell'atrio mentre all'interno nessuno si è accorto di nulla. Una versione che cozza con il buon senso prima ancora che con l'evidenza dei fatti, testimoniata dai molti colleghi presenti.
Vorrei rivolgere una supplica al Ministro: eccellenza, desidereremmo conoscere il nome del genio che ha ispirato la Sua risposta e chiedergli di dedicare almeno una parte dei suoi talenti al buon funzionamento della BNCR. Con tanta creatività a disposizione sono certo che nessuno sentirà più il bisogno di indire assemblee a sostegno della principale biblioteca italiana.

AIB - Newsletter della Presidenza n. 5 (27/03/2012)




Contro la censura in biblioteca

Lettera del presidente dell'Associazione Italiana Biblioteche Stefano Parise al Sindaco del Comune di Sesto Calende (VA)

Egregio Sig. Sindaco,
sono venuto a conoscenza dalla stampa ("Corriere della Sera", 29 gennaio 2012, Varesenews.it) della censura da Lei operata nei confronti della biblioteca del comune di cui è il primo cittadino.
Il Suo comportamento, rivendicato pubblicamente, induce alcune riflessioni che non mancherò di trasmettere alla stampa locale e nazionale, affinché resti memoria imperitura delle Sue decisioni:

Ciò detto, mi permetta un consiglio: non si dia pena di lottare contro i mulini a vento e cerchi di confutare nel merito le opinioni riportate dal libro, invece di affannarsi a farlo scomparire. Ciò che una biblioteca non possiede è disponibile in tutte le altre e lei stesso ha dovuto ammettere che nel sistema bibliotecario al quale il suo comune aderisce ve ne sono altre copie a disposizione di chiunque.
Immagino che, a seguito delle sue esternazioni, da domani le richieste di prestito del libro di madame Dematteo subiranno un'impennata. Per limitare il disservizio e diminuire i tempi di attesa dei lettori, con la presente mi pregio a nome dell'Associazione Italiana Biblioteche di inviare in dono alla biblioteca della Sua città due copie de "L'idiota in politica".
Distinti saluti,

Il presidente dell'Associazione Italiana Biblioteche
Stefano Parise

Roma, 31 gennaio 2012




Ripartire dalla cultura

Appello promosso da:
MAB Musei Archivi Biblioteche
AIB – Associazione Italiana Biblioteche
ANAI – Associazione Nazionale Archivistica Italiana
ICOM Italia- International Council of Museums
Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli
FAI - Fondo Ambientale Italiano
Federculture
Italia Nostra
Legambiente
Comitato per la bellezza

I promotori e i firmatari del presente appello chiedono a chi si candida a governare l’Italia impegni programmatici per il rilancio della cultura intesa come promozione della produzione creativa e della fruizione culturale, tutela e valorizzazione del patrimonio, sostegno all’istruzione, all’educazione permanente, alla ricerca scientifica, centralità della conoscenza, valorizzazione delle capacità e delle competenze.
La crisi economica e la conseguente riduzione dei finanziamenti stanno mettendo a dura prova l’esistenza di molte istituzioni culturali, con gravi conseguenze sui servizi resi ai cittadini, sulle condizioni di lavoro e sul futuro di molti giovani specificamente preparati ma senza possibilità di riconoscimento professionale. Questa situazione congiunturale è aggravata dalla crisi di consenso che colpisce la cultura, che una parte notevole della classe dirigente – pur dichiarando il contrario – di fatto considera un orpello inattuale, non elemento essenziale di una coscienza civica fondata sui valori della partecipazione informata, dell’approfondimento, del pensiero critico.
Noi rifiutiamo l’idea che la cultura sia un costo improduttivo da tagliare in nome di un malinteso concetto di risparmio. Al contrario, crediamo fermamente che il futuro dell’Italia dipenda dalla centralità accordata all’investimento culturale, da concretizzare attraverso strategie di ampio respiro accompagnate da interventi di modernizzazione e semplificazione burocratica. La nostra identità nazionale si fonda indissolubilmente su un’eredità culturale unica al mondo, che non appartiene a un passato da celebrare ma è un elemento essenziale per vivere il presente e preparare un futuro di prosperità economica e sociale, fondato sulla capacità di produrre nuova conoscenza e innovazione più che sullo sfruttamento del turismo culturale.
Ripartire dalla cultura significa creare le condizioni per una reale sussidiarietà fra stato e autonomie locali, fra settore pubblico e terzo settore, fra investimento pubblico e intervento privato. Guardare al futuro significa credere nel valore pubblico della cultura, nella sua capacità di produrre senso e comprensione del presente per l’avvio di un radicale disegno di modernizzazione del nostro Paese.
Per queste ragioni chiediamo che l’azione del Governo e del Parlamento nella prossima legislatura, quale che sia la maggioranza decisa dagli elettori, si orienti all’attuazione delle seguenti priorità.
Puntare sulla centralità delle competenze
Promuovere e riconoscere il lavoro giovanile nella cultura
Investire sugli istituti culturali, sulla creatività e sull’innovazione
Modernizzare la gestione dei beni culturali
Avviare politiche fiscali a sostegno dell’attività culturale

I promotori e i firmatari del presente appello chiedono di accogliere nei programmi elettorali queste priorità e di sottoscrivere i dieci obiettivi seguenti, che dovranno caratterizzare il lavoro del prossimo Parlamento e l’azione del prossimo Governo. Il nostro sostegno, durante e dopo la campagna elettorale, dipenderà dall’adesione ad essi e dalla loro realizzazione.

Riportare i finanziamenti per le attività e per gli istituti culturali, per il sistema dell’educazione e della ricerca ai livelli della media comunitaria in rapporto al PIL.
Dare vita a una strategia nazionale per la lettura che valorizzi il ruolo della produzione editoriale di qualità, della scuola, delle biblioteche, delle librerie indipendenti, sviluppando azioni specifiche per ridurre il divario fra nord e sud d’Italia.
Incrementare i processi di valutazione della qualità della ricerca e della didattica in ogni ordine scolastico, riconoscendo il merito e sanzionando l’incompetenza, l’inefficienza e le pratiche clientelari.
Promuovere sgravi fiscali per le assunzioni di giovani laureati in ambito culturale e creare un sistema di accreditamento e di qualificazione professionale che eviti l’immissione nei ruoli di personale non in possesso di specifici requisiti di competenza. Salvaguardare la competenza scientifica nei diversi ambiti di intervento, garantendo organici adeguati allo svolgimento delle attività delle istituzioni culturali, come nei paesi europei più avanzati.
Promuovere la creazione di istituzioni culturali permanenti anche nelle aree del paese che ne sono prive – in particolare nelle regioni meridionali, dove permane un grave svantaggio di opportunità – attraverso programmi strutturali di finanziamento che mettano pienamente a frutto le risorse comunitarie; incentivare formule innovative per la loro gestione attraverso il sostegno all’imprenditoria giovanile.
Realizzare la cooperazione, favorire il coordinamento funzionale e la progettualità integrata fra livelli istituzionali che hanno giurisdizione sui beni culturali, riportando le attività culturali fra le funzioni fondamentali dei Comuni e inserendo fra le funzioni proprie delle Province la competenza sulle reti culturali di area vasta.
Ripensare le funzioni del MiBAC individuando quelle realmente “nazionali”, cioè indispensabili al funzionamento del complesso sistema della produzione, della tutela e della valorizzazione dei beni culturali, per concentrare su di esse le risorse disponibili. Riorganizzare e snellire la struttura burocratica del ministero, rafforzando le funzioni di indirizzo scientifico-metodologico e gli organi di tutela e conservazione, garantendone l’efficienza, l’efficacia e una più razionale distribuzione territoriale.
Inserire la digitalizzazione del patrimonio culturale fra gli obiettivi dell’agenda digitale italiana e promuovere la diffusione del patrimonio culturale in rete e l’accesso libero dei risultati della ricerca finanziata con risorse pubbliche.
Potenziare l’insegnamento delle discipline artistiche e musicali nei programmi di studio della scuola primaria e secondaria e sviluppare un sistema nazionale di orchestre giovanili.
Prevedere una fiscalità di vantaggio, compreso forme di tax credit, per l’investimento privato e per l’attività del volontariato organizzato e del settore non profit a sostegno della cultura, con norme di particolare favore per il sostegno al funzionamento ordinario degli istituti culturali. Sostenere la fruizione culturale attraverso la detraibilità delle spese per alcuni consumi (acquisto di libri, visite a musei e partecipazione a concerti, corsi di avviamento alla pratica artistica); uniformare l’aliquota IVA sui libri elettronici a quella per l’editoria libraria (4%); prevedere forme di tutela e di sostegno per le librerie indipendenti.

Per maggiori informazioni e per firmare l’appello: http://www.ripartiredallacultura.it/appello-2/




E/LEGGIAMO

Un voto per promuovere la cultura: lettera aperta dal Forum del Libro ai candidati alle elezioni politiche del 24-25 febbraio 2013

Gentili candidate e candidati,

ci rivolgiamo a voi, che vi candidate a governare il Paese, chiedendovi un impegno concreto a operare nella prossima legislatura a favore del libro e della lettura.
Tutti gli indicatori di cui disponiamo mostrano l’esistenza di una stretta correlazione tra lettura dei libri e condizioni favorevoli a una migliore qualità della vita e al benessere complessivo della persona e delle comunità, non misurabile solo attraverso il PIL. Dove si leggono più libri si leggono anche più giornali, si va più spesso al cinema o al teatro, si ascolta più musica, si frequentano di più i musei. Non solo: la lettura di libri si combina positivamente anche con l'uso delle nuova tecnologie e in particolare di Internet.
Ancora: dove la lettura è abitudine più diffusa, in molti casi è anche più alto il reddito, è migliore la qualità della vita, la società è più coesa, sono maggiori la capacità di innovazione e la propensione alla crescita, è più forte la difesa della legalità, sono minori la corruzione, la criminalità e la discriminazione nei confronti delle donne. Secondo i dati diffusi dai pediatri di 'Nati per leggere', anche la salute e il benessere complessivo dei bambini traggono vantaggio dalla pratica dei genitori di leggere libri ai figli fin dai primi anni di vita.
Come mai allora le classi dirigenti italiane, con poche eccezioni, hanno prestato così scarsa attenzione al libro, alla lettura e ai loro luoghi, dalle biblioteche alle librerie, dalla scuola all’università e agli enti di ricerca? E questo proprio in un paese come l'Italia in cui la propensione alla lettura è più bassa della media europea. La responsabilità principale è dei tagli a scuola, cultura e università effettuati dai governi recenti.
Particolarmente pesante è la situazione nelle regioni meridionali, dove a una storica arretratezza si aggiunge la debolezza del tessuto delle biblioteche e delle librerie.
Occorre invertire le politiche di definanziamento che hanno drammaticamente colpito il mondo della cultura e della formazione: per avere servizi da paese civile, occorre investire come e quanto i paesi civili.
Forse una parte della responsabilità è anche dei lettori di libri, che fin qui non si sono fatti sentire, non si sono mobilitati su una questione che pure sta loro molto a cuore. Il 24-25 febbraio voteremo anche per questo, per eleggere deputati e senatori che condividano queste nostre preoccupazioni e si impegnino ad affrontare questi problemi.
L’Associazione Forum del Libro intende mandare un segnale forte al Parlamento che stiamo per costituire, al quale chiediamo di approvare una legge organica in materia, come hanno fatto altri paesi europei. Intendiamo portare avanti questa iniziativa insieme a tutti gli attori della filiera del libro, dagli autori ai lettori, dai bibliotecari agli insegnanti, dai librai agli editori, e a tutti coloro, singoli o associazioni, che sono impegnati sul terreno della promozione della lettura, cui chiediamo di collaborare alla elaborazione delle proposte, arricchendole col loro contributo, di unire gli sforzi e coordinare le iniziative, e di vigilare su come il nuovo Parlamento lavorerà su questi temi.   
Per contribuire alla preparazione della legge, proponiamo ai candidati di tutte le liste un confronto a partire da cinque punti semplici ma importanti, che non hanno carattere di parte ma interessano tutti gli italiani. Cinque punti che dovrebbero entrare nella nuova legge, ma potrebbero anche essere oggetto di provvedimenti d’urgenza. Cinque punti che, assieme alle adesioni raccolte, invieremo al Presidente della Repubblica, ai Presidenti e ai Capigruppo di Camera e Senato, al nuovo Governo.

Cinque punti per far crescere l’italia che legge

1. SCUOLA
Il Manifesto IFLA/Unesco afferma che “la biblioteca scolastica è essenziale in ogni strategia a lungo termine per l’alfabetizzazione, l’educazione, la fornitura di informazione e lo sviluppo economico, sociale e culturale”.
Proponiamo quindi che le biblioteche scolastiche siano riconosciute come parte qualificante del processo formativo e siano presenti in tutte le scuole, e che venga istituita e prevista in organico la figura del bibliotecario scolastico, che dovrà essere selezionato su competenze relative sia alla gestione della biblioteca scolastica sia al suo uso come risorsa didattica. Il bibliotecario scolastico dovrà coordinare iniziative specifiche di alfabetizzazione informativa per studenti e insegnanti, allo scopo di insegnare a studiare e a leggere la realtà, per formare nuove generazioni di cittadini consapevoli.
Proponiamo che il MIUR realizzi annualmente una piano nazionale per la lettura, valorizzando le migliori pratiche delle scuole e del territorio, sollecitando le scuole a offrire occasioni di avvicinamento ai testi e ai libri come condizione indispensabile per garantire il successo scolastico. La promozione della lettura dovrà essere presente nel piano dell’offerta formativa di ogni scuola con tempi  e iniziative specifiche, possibilmente in coordinamento con biblioteche, librerie e altre manifestazioni sul territorio.

2. BIBLIOTECHE E CITTADINANZA
La biblioteca è un centro essenziale della crescita civile e culturale di un paese, è un luogo di mediazione informativa e documentaria ma anche di aggregazione; essa è spesso l'unico presidio culturale presente sul territorio, un fattore di qualificazione urbana e uno strumento fondamentale per combattere l'analfabetismo funzionale, che sempre più danneggia ed emargina fasce rilevanti della popolazione. Oltre alla disponibilità di libri, di tecnologie e di spazi per lo studio, la biblioteca mira alla formazione e al potenziamento delle capacità personali lungo tutto l’arco della vita e a costruire le competenze per un accesso sempre più qualificato e consapevole alla conoscenza e all’informazione. Grazie alla sua gratuità, consente ai cittadini maggiormente colpiti dalla crisi di continuare ad accedere a servizi culturali ed informativi di qualità.
Proponiamo l'abrogazione dell'art. 19 del Decreto sulla spending review, che esclude i servizi culturali dal novero delle funzioni fondamentali dei Comuni (ciò significa che biblioteche, teatri, musei, archivi potranno essere finanziati solo dopo aver provveduto a tutte le funzioni obbligatorie) e di adeguare i bilanci delle biblioteche, in modo da consentire loro di rappresentare al meglio la produzione editoriale.
In ogni comune, la biblioteca deve rappresentare il punto di riferimento per le attività culturali legate al libro e alla lettura. In particolare, deve essere rinforzato il ruolo che essa svolge nel promuovere le abitudini e il piacere della lettura, soprattutto nei confronti dei bambini e dei giovani, eliminando i vincoli che limitano tale attività. Vanno potenziati i servizi delle reti culturali, in modo da rendere omogenea la qualità dei servizi sul territorio.
Le biblioteche non sono solo acquirenti di libri, ma svolgono un ruolo fondamentale per la promozione della lettura e la normativa dovrà tenerne conto. Proponiamo inoltre di modificare l'art. 15 della Legge sul diritto d'autore per rendere gratuite le letture pubbliche effettuate nelle biblioteche, e di promuovere il rafforzamento della rete bibliotecaria nazionale attraverso un capitolo specifico di investimento nei bilanci pubblici (statale e comunali), che sostenga ad esempio la progettazione e la costruzione di nuove strutture, adeguate alle esigenze della contemporaneità, accoglienti ed efficaci.

3. LIBRERIE DI QUALITÀ
Il pluralismo delle idee ha bisogno di pluralismo dei soggetti che le producono e le diffondono: autori, editori, librai. La libreria è un centro essenziale per incontrare i libri di ieri e di oggi, specialistici e di interesse generale, romanzi, saggi, manuali. La libreria di qualità è quella che promuove attivamente la lettura nel suo territorio e che nel suo assortimento tiene insieme catalogo e novità, grandi e piccoli editori. Come già accade in Francia, proponiamo il riconoscimento specifico per le librerie di qualità, che comporti fra l’altro l’accesso ad agevolazioni fiscali legate anche alla locazione delle sedi e garantisca priorità nella fornitura alle biblioteche.
Essenziale è il rapporto tra librerie, biblioteche e scuole, perché dove si realizza una forte  collaborazione tra le diverse componenti del circuito distributivo del libro diventa più facile portare avanti iniziative efficaci e non episodiche di promozione della lettura. All’interno di questo raccordo, si potranno prevedere facilitazioni nei permessi di uso del suolo pubblico per le manifestazioni ed iniziative che portano i libri al di fuori degli spazi abituali.

4. LEGGERE IN RETE
La diffusione della lettura, e in particolare della lettura di testi articolati e complessi, è una priorità anche nell’ambiente digitale. È compito della Repubblica assicurare un ecosistema digitale della lettura in cui siano garantiti il pluralismo delle voci e dei soggetti, il rispetto dei diritti degli autori e dei lettori, la disponibilità di spazi e strumenti aperti per le attività di socializzazione in rete attorno al libro e alla lettura, e la difesa della bibliodiversità. Proponiamo che ai libri elettronici sia pienamente riconosciuta la natura di prodotti culturali, anche dal punto di vista fiscale; che sia garantita la libera disponibilità in formato digitale dei prodotti della ricerca finanziata per oltre il 60% con denaro pubblico; che venga avviato un progetto nazionale di digitalizzazione per i libri fuori commercio e per quelli fuori diritti, finanziato anche attraverso sanzioni economiche su pirateria e violazioni del copyright, in grado di assorbire e integrare gli sforzi pubblici e quelli privati oggi esistenti al riguardo.

5. UN PIANO PER LA LETTURA
È essenziale coordinare le politiche pubbliche, statali, regionali e locali, in un piano per la lettura, adeguatamente finanziato, da valutare e aggiornare annualmente.
L'esperienza del Centro per il libro e la lettura ha dimostrato la difficoltà di operare in un contesto dove le competenze e le risorse sono frammentate fra molti e diversi soggetti istituzionali. Proponiamo quindi di  modificarne la forma e l’assetto, dotandolo di maggiore autonomia  e rilanciandone l’azione, in modo da
– metterlo in condizione di raccordare le competenze e le iniziative per la promozione della lettura e del libro ai vari livelli di governo, anche favorendo il partenariato pubblico-privato;
– dotarlo di strumenti normativi e finanziari adeguati a garantire operatività ed efficacia;
– consentirgli di coordinare e valorizzare le esperienze e le buone pratiche delle associazioni di base e delle realtà del volontariato che nei più diversi ambiti hanno promosso sul territorio la lettura di libri negli ultimi decenni.
Occorre investire nella formazione degli operatori, in modo che sappiano rinnovarsi ed adattarsi alle novità e ai mutati bisogni dei cittadini.
Nell’ambito dei provvedimenti finalizzati a rilanciare i consumi, una politica di promozione della lettura dovrà prevedere anche incentivi per l’acquisto di libri e l’abbonamento a riviste, attraverso sgravi fiscali almeno per determinate categorie di contribuenti (famiglie con figli che frequentano la scuola dell’obbligo o in cui siano presenti neolaureati da meno di 18 mesi e in cerca di prima occupazione, lavoratori in mobilità, insegnanti etc.). 
Rispetto alle tante attività di promozione della lettura, organizzate da biblioteche e altri soggetti, pensiamo che almeno alcune di esse potrebbero essere destinatarie del 5 per mille dell’Irpef e che si potrebbe prevedere la deducibilità delle donazioni effettuate a loro favore.

Informazioni: Associazione Forum del libro
via di villa Sacchetti, 17 - 00197 Roma
C. F. 97412490589
www.forumdellibro.org
info@forumdellibro.org




Niente più SIAE per le letture in biblioteca!

Un messaggio del Presidente AIB Stefano Parise sull'accoglimento, nel "decreto del fare", di quasi tutte le proposte di modifica presentate dall'Aib in forma di emendamento, fra cui l'abolizione per le letture in biblioteca del Piccolo Diritto Letterario

Il testo del messaggio

Carissimi,
l'art. 4 del decreto "Valore Cultura" licenziato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 2 agosto recepisce pressoché integralmente le proposte AIB di modifica al "decreto del fare" trasformate in emendamenti (vedi http://www.aib.it/wp-content/uploads/2013/07/Decreto_del_Fare_proposteAIB_trasformate_in_emendamenti.pdf).

A partire dalla pubblicazione del decreto nella Gazzetta Ufficiale, non è più dovuto il piccolo diritto letterario (http://www.aib.it/aib/contr/spinello1.htm) per le letture pubbliche effettuate in biblioteca a fini di promozione dell'opera medesima.
Naturalmente, perché la disposizione diventi stabilmente efficace, il decreto deve attendere la conversione in legge.
Direi che possiamo essere più che soddisfatti perché la nostra attività di lobby ha finalmente ottenuto un significativo e concreto risultato.
Bisognerà però vigilare affinché nell'iter di conversione non vengano apportate modifiche tali da stravolgere il contenut dell'art. 4, soprattutto per quanto riguarda il comma 2 (obbligo di rendere liberamente accessibili i risultati delle ricerche finanziate almeno per il 50% con denaro pubblico). Cercheremo inoltre di far recepire sotto forma di emendamento altre misure proposte dall'AIB per il Decreto del Fare e non recepite (vedi: http://www.aib.it/wp-content/uploads/2013/07/Decreto_del_Fare-ProposteAIB_completo.pdf), soprattutto per quanto concerne la Legge Levi.

Un cordiale saluto a tutti

Stefano Parise
Presidente
AIB - Associazione Italiana Biblioteche
parise@aib.it




Saggio leggere

Catalogo della Sezione documentazione di letteratura per l’infanzia della Biblioteca Tiziano Terzani di Campi Bisenzio

Copertina del catalogo



PRIMA EDIZIONE, giugno 2014
La saggistica prodotta in Italia nel campo degli studi, delle analisi e delle ricerche sulla lettura, i libri e l’illustrazione per bambini e ragazzi è, negli ultimi decenni, attraversata e “segnata” dai lavori di grandi studiosi e protagonisti. Non mancano i “classici” (B. Bettelheim, V. Propp...) e i principali lavori degli studiosi stranieri contemporanei, da Dieter Richter a Jack Zipes. Quanto agli italiani, sono presenti i lavori di Antonio Faeti, che spaziano dai temi dell’illustrazione e della letteratura grafica – da Guardare le figure (Einaudi, 1972) al recente La storia dei miei fumetti (Donzelli, 2013) – a una costante ermeneutica storica e pedagogica della letteratura per l’infanzia. O, su un versante sempre molto attento alle esigenze dei piccoli lettori e della promozione della lettura, a quelli di Roberto Denti, magistralmente aperti nel 1978 e chiusi nel 2012, poco prima della sua scomparsa, rispettivamente dalla prima (Einaudi, 1978) e dall’ultima edizione (il Castoro, 2012) de I bambini leggono. Ma pensiamo anche ai saggi di Giorgio Cusatelli, Emma Beseghi, Pino Boero... fino agli studi più recenti di Stefano Calabrese o a quelli dei giovani studiosi della “scuola” bolognese.
Dal punto di vista della storia editoriale, quello della saggistica è stato un comparto che ha vissuto in modo fortemente connesso all’andamento della produzione dei libri per ragazzi. Con il crescere del mercato sono nate collane di studi promosse da editori impegnati “sul campo” (da Infanzie di Mondadori – con i Quaderni diretti da Emma Beseghi e i lavori di Rita Valentino Merletti, Walter Fochesato – a Memorandum di Einaudi Ragazzi) che hanno consolidato e ampliato lo scaffale professionale a disposizione degli operatori delle biblioteche e degli insegnanti, per poi cessare e lasciare spazio a nuovi progetti e editori.
Gli operatori stessi, bibliotecari in testa, sono divenuti spesso produttori di nuovi e importanti strumenti di lavoro: è il caso della “letteratura grigia”, quel complesso di documenti normalmente al di fuori dei normali circuiti della distribuzione editoriale, che annovera prevalentemente selezioni bibliografiche, cataloghi di mostre, atti e rapporti.
Tutta questa pluralità di materiali è ora documentata nel Catalogo della Sezione documentazione di letteratura per l’infanzia della Biblioteca di Villa Montalvo di Campi Bisenzio che presenta oltre 1200 titoli raccolti negli anni, risorsa fondamentale per l’attività del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi, attivo presso la biblioteca con il sostegno della Regione Toscana.
Il catalogo, ordinato al suo interno per sezioni – basate sulla Classificazione Decimale Dewey – si propone come uno strumento di lavoro e di approfondimento per tutti coloro che, impegnati nella ricerca sul campo, hanno necessità di scovare tutto il materiale disponibile, consultabile mediante molteplici chiavi di ricerca e soprattutto di poterne disporre, se non attraverso i canali commerciali (molto di questo materiale infatti è di difficile reperibilità), almeno grazie ai preziosi servizi di prestito (inter)bibliotecario offerti ormai comunemente dalle biblioteche pubbliche, anche non specializzate. O, in ultima istanza, accedendo direttamente al Centro regionale di Campi Bisenzio, struttura che ospita quotidianamente ricercatori provenienti dalle università non solo toscane.
Una delle caratteristiche che rendono “speciale” e particolarmente utile questo strumento sta nell’approfondito trattamento documentario che i documenti hanno subito: gli elementi più considerevoli dell’apparato di ricerca proposto sono senz’altro: lo spoglio sistematico esercitato su tutti gli indici e i sommari significativi dal punto di vista della ricerca semantica e un approfondito indice per soggetto basato sulla indicizzazione a catena del sistema di classificazione Dewey (22. ed.). Non mancano poi i tradizionali indice per autori, titoli, editori.

 

Aggiornamenti
Nel tempo intercorso tra la data di composizione e chiusura del catalogo bibliografico e dei relativi indici e la sua diffusione on-line sono stati acquisiti nuovi documenti nella Sezione documentazione, che non è stato possibile comprendere nel catalogo. In attesa delle prossime edizioni del catalogo gli aggiornamenti sulle nuove uscite sono disponibili nella sezione “La cassetta degli attrezzi” del portale LiBeRWEB: http://www.liberweb.it/index.php?module=News&topic=23

DATI BIBLIOGRAFICI
Dati bibliografici tratti dai cataloghi Teca e Grigia della Biblioteca di Villa Montalvo di Campi Bisenzio

Accedi al catalogo on-line della biblioteca per effettuare ricerche su tutti i libri per bambini e ragazzi, adulti ed educatori disponibili in biblioteca per il prestito e la consultazione.

L’archivio Grigia è consultabile in Liber Database
(www.liberdatabase.it © Idest srl)

COLLABORAZIONI
La realizzazione della bibliografia è stata coordinata da Domenico Bartolini e Riccardo Pontegobbi
La catalogazione dei documenti di letteratura grigia è a cura di Claudio Anasarchi.
Si ringraziano Selene Ballerini, Daria Bugliesi, Laura Cerretini, Antonella Lamberti, Federica Mantellassi, Serena Marradi, Elena Tonini. per il contributo da ognuna reso all’implementazione del catalogo

Illustrazione di copertina di Libero Gozzini

DIFFUSIONE
Saggio leggere è disponibile in formato pdf
nel sito www.liberweb.it

PROMOSSO DA
Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
Biblioteca di Villa Montalvo - Comune di Campi Bisenzio
Via di Limite 15
50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel. 055 8959600 Fax 055 8959601
www.comune.campi-bisenzio.fi.it/biblioteca
biblio.centroregionale@comune.campi-bisenzio.fi.it

Regione Toscana
Direzione Generale Politiche Formative, Beni e Attività Culturali – Settore Biblioteche, Archivi, Istituzioni Culturali e Catalogo dei beni culturali
Via G. Modena 13, 50121 Firenze
Tel. 055 4384102 Fax 055 5532822
www.regione.toscana.it/cultura/biblioteche/index.html
francesca.navarria@regione.toscana.it



[ 16|12|2014 ] Alice nel paese dei bambini - http//www.alicenelpaesedeibambini.it

"Saggio leggere"
Informazioni sul catalogo della Sezione documentazione di letteratura per l’infanzia della Biblioteca di Villa Montalvo
Argomento: Saggio leggere

[ 16|12|2014 ] Rebecca Libri - http://www.rebeccalibri.it

"È Saggio leggere"
Informazioni sul catalogo della Sezione documentazione di letteratura per l’infanzia della Biblioteca di Villa Montalvo
Argomento: Saggio leggere

[ 15|07|2014 ] Scoopsquare - http://www.scoopsquare.com

"Saggio Leggere"
Segnalata la prima edizione del Catalogo della Sezione documentazione di letteratura per l'infanzia della Biblioteca di Villa Montalvo
Argomento: Saggio leggere