Bookmark and Share
[ 20 Giugno 2019 ] Piccole tigri, di Jo Weaver
Una novità di Orecchio acerbo

Nella giungla delle emozioni
Quando l’uomo entra nella giungla, tra gli animali si diffonde la paura. Anche se sei tigre, il fucile è sempre il tuo peggior nemico. La madre delle piccole Sera e Puli ha sentito strani rumori nella notte intorno alla tana e intuisce che il rifugio non è più sicuro, soprattutto con l’arrivo della notte. Comincia così la loro ricerca di una nuova casa. Sera è molto orgogliosa di mostrare il luogo segreto che le sue amiche rane le hanno fatto vedere: dietro l’acqua scrosciante di una cascata. Il rifugio sarebbe molto sicuro, ma è troppo umido per le tigri, sentenzia la madre. Anche Puli è fiera di proporre la sua soluzione: in cima agli alberi. Bellissimo il panorama, ma molto pericoloso per le tigri abituate a vivere a terra. Esplorano ogni angolo segreto, ma il buio sta arrivando e con esso l’ansia della madre, che si allontana in cerca di una nuova tana. Le piccole, strette fra loro, si fanno coraggio fino a quando il richiamo materno non le conduce alle rovine di un tempio. Nella nuova casa si può vedere il cielo stellato prima di addormentarsi serene.
...con una guida sicura

Disegni leggeri e morbidi. Come il carboncino
A Jo Weaver, giovane talento inglese diplomatasi in illustrazione alla Cambridge School of Art, quando è stato chiesto quale sia il soggetto che preferisce disegnare più di altri, ha risposto senza alcuna esitazione animali dall’aspetto furtivo. In ogni caso, sempre dopo aver bevuto una tazza di tè, e sempre in compagnia delle note di Desert Island Disc, la trasmissione musicale della BBC. Orsi, balene e tigri, nonostante la loro mole, sono gli animali schivi che lei ha saputo ritrarre a carboncino con una sensibilità davvero rara.
La grandezza e la bellezza della natura e del rapporto affettivo che esiste tra una madre e i propri piccoli sono il filo rosso che lega “Piccola Balena” a “Piccola Orsa” e a “Piccole tigri”. Tradotti in sette lingue, tutti e tre gli albi sono nel catalogo di Orecchio Acerbo. Nella sua casa -lasciata Londra si è trasferita su di una spiaggia ventosa nella costa orientale della Scozia- pare non ospiti né orsi, né balene, né tigri. Ci sono però un uomo con la barba e due bambini. E anche tredici pesci e alcune coccinelle.

Piccole tigri
32 pagine a colori, 16 euro
in libreria dal 20 giugno

Informazioni:
ufficiostampa.orecchioacerbo@gmail.com