Bookmark and Share
[ 13 Novembre 2018 ] Camaleonti smarriti in città e buone stelle da inseguire
Novità VerbaVolant Edizioni


Abita qui Mimì?
Albo illustrato per bambini dai 3 anni in su ideato da una giovane e talentuosa coppia autore-illustratrice, Angelo Mozzillo e Ilaria Perversi, vede un camaleonte smarrito tra le strade e gli animali di città, alla ricerca dell'amica che dà il titolo al libro;
- un viaggio all'inseguimento di una buona stella, per grandi bambini che non hanno ancora rinunciato a sognare, è *Esprimi un desiderio*, albo fotografico scritto da Anna Masucci e realizzato da Donata Curtotti modellando a partire dal fil di ferro e altri materiali poveri.
Angelo Mozzillo - Ilaria Perversi
Abita qui Mimì?
VerbaVolant edizioni, albo cartonato 28 x 24, 32 pagine a colori, 14 euro. Dal 15 novembre in libreria
dai 3 anni in su
L’orso dà a Dante il nuovo indirizzo: la casa di Mimì si trova dall’altra parte della città. Deve sbrigarsi!
Ferma il taxi del toro Raimondo e gli spiega che ha fretta.
- Il traffico qui è veramente snervante, - dice il tassista al camaleonte - ma da quando ho iniziato a fare meditazione sono mooolto più tranquillo.
E MUOVITI, TU!
Dante è un comunissimo camaleonte, vive giornate comunissime nel mezzo di una comunissima campagna. Ma quest’oggi, per lui, sarà una giornata fuori dal comune: per la prima volta andrà in città, per fare una sorpresa alla sua migliore amica, Mimì, che da qualche tempo vi si è trasferita.
Dante scoprirà però che la città è molto, molto più grande e caotica di quanto si immagina, e trovare la camaleontina fra tutte quelle case, quelle strade e quegli animali dalle abitudini così particolari... non sarà proprio una passeggiata!
Un'avventura dinamica e colorata pensata per i più piccoli, che si divertiranno a scovare i personaggi nascosti tra le pagine dell'albo, ma che giocando con i cliché del mondo animale e della vita in città non mancherà di chiamare in causa anche l'attenzione dei lettori adulti!

Info: http://www.verbavolantedizioni.it/prodotto/abita-qui-mimi

Angelo Mozzillo nasce a Napoli nel 1988. Vive a Milano, dove nel 2014 si è diplomato in regia cine-televisiva alla scuola di cinema Luchino Visconti. A Milano collabora con lo studio Kaos Produzioni come autore di installazioni multimediali per biblioteche, archivi e musei. Fra gli ultimi lavori, le installazioni dedicate a Pasolini, Morante, Saba e Carlo Levi per la Biblioteca Nazionale di Roma. Nel 2011 ha diretto il cortometraggio "Jere Jeff", girato fra Italia e Senegal e presentato al Giffoni Film Festival. Negli ultimi anni ha sceneggiato l'atto unico "Totò e le quattro massime" interpretato dall'attore Maurizio Casagrande e il cortometraggio "Caro Gioacchino": prodotto per il teatro San Carlo di Napoli in occasione dei 150 anni dalla morte di Rossini, verrà presentato alle Giornate degli Autori di Venezia 2018. Con Ilaria Perversi ha ideato il cortometraggio animato "Couples" e l'albo illustrato "Abita qui Mimì?".
Ilaria Perversi nasce nel 1992 a Milano. Nel 2014 si diploma in Digital Animation alla scuola di cinema Luchino Visconti. Il suo cortometraggio animato "Couples", ideato insieme ad Angelo Mozzillo, ha vinto numerosi premi nei festival italiani di settore. Attualmente lavora come illustratrice freelance, realizzando pattern e character design per app interattive, editoria, video in motion graphic e cortometraggi animati. "Abita qui Mimì?" è il suo primo albo illustrato.

Anna Masucci - Donata Curtotti
Esprimi un desiderio
VerbaVolant edizioni, albo cartonato 27 x 23, 24 pagine a colori, 15 euro. Dal 15 novembre in libreria
La nostra buona stella si sta allontanando” disse Leo.
“Ci sta soltanto chiedendo di avvicinarci” disse Lia.
Due sconosciuti s’incontrano in una notte di tempesta, di stelle cadenti. Lo stesso desiderio, la stessa buona stella, li mette in viaggio. Un viaggio lungo, faticoso, in cui la meta sembra sempre irraggiungibile, ma una volta toccata cambierà le loro vite. Anna Masucci racconta con poche parole e molti silenzi una storia d'amore, un percorso d'adozione, un cammino mano nella mano, giocando con le immagini di Donata Curtotti, che da un materiale povero come il fil di ferro estrae sorprendenti personaggi, mondi, avventure. Un albo fotografico dai toni tenui e appassionati, per grandi bambini che non hanno ancora rinunciato a sognare, guardando le stelle sopra di loro.

Info: http://www.verbavolantedizioni.it/prodotto/esprimi-un-desiderio

Anna Masucci è nata a Napoli nel 1979; laureata in Scienze della Comunicazione all’università La Sapienza di Roma con una tesi in Sociologia delle Relazioni Internazionali, ha lavorato per anni nel no profit come responsabile del settore pubblicazioni. Nel 2015 ha scritto per l’Organizzazione non governativa VIS "L’orizzonte alle spalle", una raccolta di fiabe ispirate a sei storie di migranti sbarcati a Lampedusa. Dal libro, presentato al Salone del libro di Torino nel maggio 2016, è stato tratto lo spettacolo teatrale "Quando la notte finisce", promosso dalla compagnia teatrale Alla Ribalta! su vari palchi italiani tra cui quello de La Scena dei Piccoli di Osimo. I suoi racconti sono stati pubblicati sulla rivista Illustrati della Logos Edizioni.
Donata Curtotti, nata a Napoli nel 1970, vive da sempre a Nord Est, a Monfalcone in provincia di Gorizia. Da autodidatta impara a lavorare il fil di ferro e ad addomesticarlo per riuscire a raccontare storie, mondi, personaggi. Nel 2010 il suo vitale bisogno di leggerezza la porta a costruire una strada alternativa, lasciando il vecchio lavoro per inventarsene uno tutto nuovo. Apre così il blog *Le bianche margherite*, ispirato dai nomi delle sue bambine Margherita e Bianca, e vive creando oggetti poetici e romantici, quadri che raccontano storie che le vengono commissionate dall'Italia e dall'estero, decorazioni per torte nuziali per custodirne il ricordo per sempre, avvicinando alla ruggine del fil di ferro la carta ingiallita delle pagine di libri abbandonati, vecchi cristalli, pezzetti di tessuti antichi e di recupero per evocare la patina del tempo. Ha collaborato con BHLDN (brand dedicato al wedding del marchio americano Anthropologie) e con lo studio di architettura milanese Vandersande, che ha ospitato alcuni suoi lavori al Salone del Mobile e ne ha inseriti altri negli allestimenti per i  video dei “Racconti di Cucina” di Angela Frenda, sul sito web di Cucina Corriere.

Informazioni:
Silvio Bernardi
silviobernardi6@gmail.com